Verifica 3 (Results)
 Share
The version of the browser you are using is no longer supported. Please upgrade to a supported browser.Dismiss

View only
 
ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZAAABACADAEAFAGAHAIAJAKALAMANAOAPAQARASATAUAVAWAXAYAZBABBBCBDBE
1
N.TimestampEmail addressCognome e NomeBonus onlineMatricolaABCDEF1) Che differenza c’è fra intensità luminosa ed illuminamento?Punti2) Mettere il segno di spunta alle affermazioni che si ritengono sempre VERE 1-11-113) Perché la temperatura di colore (tonalità) di una lampada è importante?1-1-1114) Che legame esiste fra flusso luminoso ed luminanza di una sorgente estesa?-11-1-115) Come si ottiene a basso costo un valore più elevato del Fattore di Luce Diurna η? -1111-16) Determinare il flusso luminoso prodotto da una lampadina perfettamente omnidirezionale, che emette una intensità luminosa uniforme di 200+F*10 cd sull’intera sfera.OK v.OK u.Punti7) Si vuole ottenere un valore di illuminamento pari a 200+F*20 lux sui banchi di una aula scolastica che misura m 10+B x 6+C/2, alta m 3+D/4, con pareti e soffitto molto chiari. Determinare il flusso totale necessario, sapendo che le lampade installate, di tipo misto, sono installate 0.5m sotto il soffitto ed hanno buona manutenzione (M=0.8).kUOK v.OK u.Punti8) Determinare la potenza elettrica assorbita dalle lampade dell’esercizio precedente, ipotizzando che abbiano una efficienza di 80+F*2 lumen/W.OK v.OK u.Punti9) Determinare il fattore di riduzione del fattore finestra di una finestra recessata 20+F cm dal filo facciata, avente larghezza di 60+E*2 cm ed altezza di 100+D*4 cm.OK v.OK u.PuntiTOTALE punti
2
15/22/2019 9:59:41
martina.pellegrini@studenti.unipr.it
Pellegrini Martina2287520287520
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102512 lm2513lm171250 lm2.2610.57973791lm1890.63 W891W10.820.823116
3
25/22/2019 10:00:12
filippo.caruso@studenti.unipr.it
Caruso Filippo2287503287503
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102890.27 lm2890lm192625 lm2.2610.57995929lm11077 W1077W10.750.757115
4
35/22/2019 10:00:16
gloria.colla1@studenti.unipr.it
Colla Gloria2288323288323
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102890.27 lm2890lm191406.25 lm2.8570.62593594lm11062 W1063W10.80.769115
5
45/22/2019 10:00:18
pasqualia.piccolo@studenti.unipr.it
Piccolo Pasqualia 2288434288434
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103015.929 lm 3016lm1105000 lm 2.5710.605104099lm11193.18 W 1193W10.80.765115
6
55/22/2019 10:00:19
niccolo.ridolfi@studenti.unipr.it
Ridolfi Niccolò2282085282085
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” è composta da soli 3 colori (Rosso-Verde-Blu) con la stessa intensità, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
101-11
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
10-110
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103141.59 lm3142lm173828 lm3.3600.65372404lm1820 W820W10.770.771115
7
65/22/2019 10:00:19
claudia.ruggiero@studenti.unipr.it
Ruggiero Claudia2293115293115
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103141.59 lm3142lm183496 lm3.0730.63883771lm1927.73 W928W10.730.721116
8
75/22/2019 10:00:24
laura.cazzato@studenti.unipr.it
Cazzato Laura2291085291085
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” è composta da soli 3 colori (Rosso-Verde-Blu) con la stessa intensità, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
101-11
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103141.6 lm3142lm172363.28 lm3.2290.64671669lm1804.04 W804W10.780.771115
9
85/22/2019 10:01:03
martina.boldrocchi@studenti.unipr.it
Boldrocchi Martina2287386287386
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10001
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
10-110
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103267.256 lm3267lm1106875 lm2.7640.619110515lm11161.685 W1162W10.780.770114
10
95/22/2019 10:01:17
giulia.magelli@studenti.unipr.it
Magelli Giulia2289606289606
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103267.26 lm 3267lm1135000 lm 2.2110.575131564lm11467.39 W1467W10.730.713115
11
105/22/2019 10:01:37
monica.marcone@studenti.unipr.it
Marcone Monica2293206293206
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103267.26 lm3267lm195000 lm2.6890.61492871lm11032.61 W1033W10.720.699118
12
115/22/2019 10:01:39
sara.stagnoli@studenti.unipr.it
Stagnoli Sara2293841293841
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102638.9 lm 2639lm179974.4 lm1.5360.49579228lm1975.2 W975W10.820.829118
13
125/22/2019 10:01:45
cristian.barbieri@studenti.unipr.it
Barbieri Cristian 2293204293204
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103015.93 lm3016lm183125 lm2.6890.61481262lm1944.60 W945W10.750.731115
14
135/22/2019 10:01:46
nicole.casolari@studenti.unipr.it
Casolari Nicole2288600288600
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102513.27 lm2513lm180357.14 lm2.1430.56879212lm11004.46 W1004W10.810.809115
15
145/22/2019 10:02:12
raffaella.galati@studenti.unipr.it
GALATI RAFFAELAL2289728289728
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103516.8 lm3519lm1151875 lm2.0400.558152511lm11582.03 W1582W10.70.706118
16
155/22/2019 10:02:18
beatrice.fiorino@studenti.unipr.it
Fiorino Beatrice2288757288757
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
00-101
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103392.92 lm3393lm1136607.14 lm1.9780.551138849lm11453.26 W1453W10.750.747113
17
165/22/2019 10:02:24
selene.martella@studenti.unipr.it
Martella Selene2288768288768
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103518.58 lm3519lm1165306.12 lm1.9780.560144643lm01721.93 W1722W10.750.741115
18
175/22/2019 10:02:25
elisa.magnani2@studenti.unipr.it
Magnani Elisa2289205289205
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103141.59 lm3142lm1126562.5 lm3.3160.640110742lm01406.25 W1406W10.710.715115
19
185/22/2019 10:02:28
sada.alrazem@studenti.unipr.it
Alrazem Sada2291084291084
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” è composta da soli 3 colori (Rosso-Verde-Blu) con la stessa intensità, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
101-11
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103015.93 lm3016lm167539.06 lm3.2290.64666891lm1767.49 W767W10.780.786115
20
195/22/2019 10:02:32
chiara.accogli@studenti.unipr.it
accogli chiara2289481289481
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102638.9 lm2639lm186625 lm2.6530.61185039lm11056.4 W1056W10.80.844118
21
205/22/2019 10:02:34
francesca.scorpiniti@studenti.unipr.it
Scorpiniti Francesca2293395293395
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103141.59 lm3142lm1109056.12 lm2.3900.60089063lm01211.73 W1212W10.80.791115
22
215/22/2019 10:02:35
melissa.cavalli@studenti.unipr.it
Cavalli Melissa2293988293988
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” è composta da soli 3 colori (Rosso-Verde-Blu) con la stessa intensità, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
101-11
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103518.58 lm3519lm1130867.35 lm1.4340.479133918lm11363.20 W1363W10.760.762115
23
225/22/2019 10:03:02
elvira.antonazzi@studenti.unipr.it
Antonazzi Elvira2293900293900
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
00011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area
01000
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102513.2 lm2513lm172704.08 lm1.4340.47974399lm1908.801 W909W10.820.814116
24
235/22/2019 10:03:02
claudio.lamonti@studenti.unipr.it
Lamonti Claudio2293844293844
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103015.93 lm3016lm1101785.71 lm1.5360.495100836lm11156.66 W1157W10.770.785116
25
245/22/2019 10:03:23
claudia.cossu@studenti.unipr.it
Cossu Claudia 2286343286343
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10001
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
10010
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102890.2 lm2890lm12.6670.61286002lm0W00.830.786114
26
255/22/2019 10:03:25
giuseppe.bentivegna@studenti.unipr.it
Bentivegna Giuseppe2293863293863
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10001
Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
00011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102890 lm2890lm179849.141.5360.49593633lm0928.47 W928W10.840.814115
27
265/22/2019 10:03:25
giulia.baroni@studenti.unipr.it
Baroni Giulia2287017287017
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10001
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
10-110
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103392.92 lm3393lm1106875 lm4.1450.681106691lm11136.968 W1137W10.70.684114
28
275/22/2019 10:03:34
alberto.iovino@studenti.unipr.it
Iovino Alberto2283175283175
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103141.59 lm3142lm179101.56 lm3.0250.63579698lm1878.90 W879W10.780.769117
29
285/22/2019 10:04:05
michela.egbon@studenti.unipr.it
Egbon Michela2287514287514
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103015.93 lm 3016lm199750 lm2.2610.579103308lm11133.52 W1134W10.750.751115
30
295/22/2019 10:04:15
marco.scaltriti@studenti.unipr.it
Scaltriti Marco2286339286339
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103644.24 lm3644lm1128250 lm2.6670.612125696lm11308.67 W1309W10.750.686115
31
305/22/2019 10:04:15
sara.zanichelli1@studenti.unipr.it
Zanichelli Sara2287947287947
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103391.2 lm3393lm1148316.32 lm1.6580.512141969lm11577.83 W1578W10.750.744116
32
315/22/2019 10:04:17
laura.babbini@studenti.unipr.it
babbini laura2286340286340
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
10010
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102513.2741 lm2513lm167500 lm2.6670.61266156lm1843.75 W844W10.850.832117
33
325/22/2019 10:04:19
sandro.sabatino@studenti.unipr.it
Sabatino Sandro2284103284103
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102890.26 lm2890lm173125 lm3.1650.64372796lm1850.29 W850W10.760.744116
34
335/22/2019 10:04:21
edoardo.ratti@studenti.unipr.it
Ratti Edoardo2287132287132
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
00010
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102763.2 lm2765lm175441 lm3.5530.66177601lm1898.1 W898W10.790.787116
35
345/22/2019 10:04:21
luca.storchi@studenti.unipr.it
Storchi Luca2288771288771
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102638.9 lm2639lm188392.8 lm1.9780.55189844lm11077.96 W1078W10.850.846115
36
355/22/2019 10:04:21
leonardo.ruglioni@studenti.unipr.it
ruglioni leonardo2289894289894
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
00010
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103015.92 lm3016lm1118125 lm1.8950.542122143lm11342.32 W1342W10.830.820116
37
365/22/2019 10:04:30
giuseppeandrea.maggio@studenti.unipr.it
MAGGIO GIUSEPPE ANDREA
2287378287378
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” è composta da soli 3 colori (Rosso-Verde-Blu) con la stessa intensità, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
101-11
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103518.58 lm3519lm1120234.37 lm2.7640.619124330lm11252.45 W1252W10.750.734115
38
375/22/2019 10:04:32
amanda.belloni@studenti.unipr.it
Belloni Amanda2286965286965
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.)
10000
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103141.592 lm3142lm1123979.592 lm1.6000.504120575lm11377.551 W1378W10.850.788116
39
385/22/2019 10:04:39
nadia.paternieri@studenti.unipr.it
Paternieri Nadia2293201293201
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102638.94 lm2639lm165312.5 lm2.6890.61463849lm1796.49 W796W10.780.782116
40
395/22/2019 10:04:52
shaira.mistrali@studenti.unipr.it
Mistrali Shaira2289210289210
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102513.27 lm2513lm173828.13 lm3.3160.65072637lm1922.85 W923W10.810.807117
41
405/22/2019 10:04:53
ilaria.federico@studenti.unipr.it
Federico Ilaria2283119283119
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
00011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103644.2 lm3644lm194301.4 lm3.0250.635100951lm1962.25 W962W10.670.658117
42
415/22/2019 10:04:53
annalisa.benedetti2@studenti.unipr.it
Benedetti Annalisa2288439288439
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103644.25 lm3644lm1142500 lm2.5710.605141278lm11454.08 W1454W10.70.690117
43
425/22/2019 10:04:54
marcoyuri.golinelli@studenti.unipr.it
Golinelli Marco2289482289482
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102764.60 lm2765lm194500 lm2.6530.61192770lm11125 W1125W10.80.830117
44
435/22/2019 10:04:55
chiara.depietri1@studenti.unipr.it
Depietri Chiara2293195293195
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010103141.59 lm3142lm183496.09 lm3.0730.63883771lm1927.73 W928W10.780.782116
45
445/22/2019 10:04:58
marco.canella@studenti.unipr.it
Canella Marco2281586281586
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” è composta da soli 3 colori (Rosso-Verde-Blu) con la stessa intensità, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
101-11
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
10-110
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103267.26 lm3267lm195510.20 lm1.7370.52289608lm11038.15 W1038W10.790.777115
46
455/22/2019 10:05:02
simone.ferrari7@studenti.unipr.it
Ferrari Simone2293196293196
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011101633.63 lm3267lm089062.5 lm3.0730.63889355lm1968.07 W968W10.770.768117
47
465/22/2019 10:05:03
matteo.mantovani2@studenti.unipr.it
Mantovani Matteo2289139289139
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103644.25 lm3644lm1132022.1 lm3.7890.670133975lm11347.16 W1347W10.690.677117
48
475/22/2019 10:05:03
marco.pluda@studenti.unipr.it
Marco Pluda2286429286429
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-111
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103644.25 lm3644lm1128250 lm2.4000.592130089lm11308.67 W1309W10.70.681117
49
485/22/2019 10:05:13
pietro.passera@studenti.unipr.it
Passera Pietro2289663289663
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
00001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102890.26 lm2890lm1109687.5 lm2.2110.575106896lm11275.44 W1275W10.820.809115
50
495/22/2019 10:05:13
andrea.depadova@studenti.unipr.it
De Padova Andrea2288140288140
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
1010100000
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102513.27 lm2513lm1160714.29 lm3.6730.66667584lm02008.93 W2009W10.840.826114
51
505/22/2019 10:05:14
stefano.gobbi2@studenti.unipr.it
Gobbi Stefano2293202293202
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10001
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area
01000
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
010102764.6 lm2765lm171250 lm2.6890.61469653lm1848.21 W848W10.720.765115
52
515/22/2019 10:05:15
nicola.pedroni@studenti.unipr.it
Pedroni Nicola2286157286157
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
00011
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103392.92 lm3393lm1107578.13 lm3.4290.656104999lm11144.45 W1144W10.730.724117
53
525/22/2019 10:05:16
diletta.belli@studenti.unipr.it
Belli Diletta 2286430286430
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
00010
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102513.27 lm 2513lm167500 lm 2.4000.59268468lm1843.74 W844W10.830.828116
54
535/22/2019 10:05:21
lorenzo.rocci@studenti.unipr.it
Rocci Lorenzo2287508287508
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
10101
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per non alterare i colori degli oggetti illuminati, in caso di temperatura di colore troppo bassa (< 4000K) o troppo alta (>5500 K) .
10-101
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011103518.58 lm3519lm1128250 lm2.2610.579132825lm11335.94 W1336W10.690.679116
55
545/22/2019 10:05:22
federico.tommasini@studenti.unipr.it
Tommasini Federico2281513281513
L’intensità luminosa dipende dal flusso emesso dalla lampada e dall’apertura del fascio, ma non dalla distanza, mentre l’illuminamento decresce con la distanza
1
L’occhio umano percepisce luce di diverse lunghezza d’onda come diversi colori, La vista umana ha una sensibilità alla luce che dipende fortemente dalla sua lunghezza d’onda, La luce bianca “pura” è composta da soli 3 colori (Rosso-Verde-Blu) con la stessa intensità, La luce bianca “pura” ha uno spettro a forma di campana, simile a quello della luce solare.
101-11
Perché la tonalità della luce deve essere appropriata per l’uso del locale (calda=rilassante, fredda=stimolante, etc.), Per garantire un elevato indice di resa cromatica, Per ottenere una corretta integrazione fra illuminazione naturale (5000K o più) ed illuminazione artificiale
10-110
La luminanza è proporzionale al flusso emesso dalla superficie ed inversamente proporzionale alla sua area, La luminanza si misura in candele/m², mentre il flusso luminoso si misura in Lumen; ipotizzando la luminanza costante (legge di Lambert), il legame è che L=Φ/(2πA).
01001
Si utilizzano colori chiari per le superfici interne del locale, Si aumenta l’area della superficie trasparente A, Si aumenta il coeff. di trasmissione del vetro t
011102890.27 lm2890lm177602 lm1.7370.52272807lm1902.35 W902W10.770.767115
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
Loading...