Piano Industriale pluriennale

di Lepida ScpA 2020-2022

1

Introduzione

  • Il Piano Industriale della società Lepida è uno strumento pluriennale che definisce le strategie societarie, gli obiettivi, sintetizza la pianificazione delle attività e la relativa programmazione.
  • Il Piano Industriale pluriennale mira a garantire le condizioni necessarie per permettere lo svolgimento efficace delle attività ed il raggiungimento degli obiettivi.
  • Il Piano Industriale mira ad evidenziare il ruolo di Lepida nella creazione di valore per i Soci, focalizza i punti di forza, evidenzia le sfide e le strategie da perseguire.
  • Regione Emilia-Romagna (RER) è socio di maggioranza per statuto e contribuisce attualmente in media al 45% della copertura dei costi delle Reti e dei Servizi.
  • Il Piano Industriale è revisionato anche in coerenza con le manovre economiche dei Soci.
  • Il Piano Industriale ha revisione annuale, predisposto dal CDA entro il 30 novembre, è sottoposto all'approvazione dell'Assemblea entro il 31 dicembre previa approvazione presso il Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento con gli enti locali (CPI).
  • Il Piano industriale comprende i principali elementi relativi al piano di attività ed al budget annuale.
  • Lepida è strumentale ai propri Soci svolgendo servizi di interesse generale, implementando piattaforme tecnologiche sulla base di quanto definito dalla attività di programmazione e pianificazione dei propri Soci, in coerenza con quanto previsto nelle Agende Digitale Europea, Nazionale, Regionale e Locale, nel Piano pluriennale ICT SSR, nel Piano Sociale e Sanitario e nel rispetto di quanto indicato negli eventuali piani di governance dei Soci.
  • Il Piano Industriale dettaglia le attività delle sette Divisioni tecniche di Lepida: D1 Reti, D2 Data Center & Cloud, D3 Software & Piattaforme, D4 Integrazioni Digitali, D5 Welfare Digitale, D6 Sanità Digitale, D9 Accesso oltre che degli Aggregati A8 Progetti Strategici & Speciali e AA Processi & Sicurezza.

2

Missione 1/2

  • Lepida è lo strumento operativo, promosso da RER, per la pianificazione, l’ideazione, la progettazione, lo sviluppo, l’integrazione, il dispiegamento, la configurazione, l’esercizio, la realizzazione delle infrastrutture di TLC, dei servizi di accesso, dei servizi telematici che sfruttano le infrastrutture di TLC, per Soci e per Enti collegati alla rete Lepida.
  • La RER definisce e approva, su proposta del Comitato ICT ed in coerenza con il Piano Pluriennale per lo Sviluppo ICT del Servizio Sanitario Regionale, il “Programma annuale delle attività da affidare a Lepida; tale Programma delinea gli ambiti progettuali e i servizi ICT di interesse del sistema sanitario e socio-sanitario regionale, gli obiettivi relativi e l’entità delle risorse finanziarie necessarie e disponibili.
  • Lepida agisce su tutti i territori dei propri Soci.
  • Lepida garantisce la disponibilità di reti, datacenter e servizi telematici sull’intero territorio di riferimento dei Soci.
  • Lepida amplia con continuità i servizi finali a disposizione dei Soci, per rispondere alle trasformazioni normative e alla sempre maggiore carenza di risorse.
  • Lepida produce idee, strategie e realizzazioni di innovazione per la PA e per lo sviluppo telematico del territorio dei Soci, creando anche opportunità per gli operatori ICT del mercato.
  • Lepida garantisce le necessarie sinergie sulle infrastrutture materiali ed immateriali sul territorio regionale al fine di ottimizzarne lo sfruttamento e l’utilizzo.
  • Lepida agisce sulla base della LR 11/2004 e della LR 1/2018, e loro successive modifiche, con un sistema di controllo analogo esercitato dal CPI che: ne indirizza la missione, ne approva le azioni,  ne approva la sostenibilità degli equilibri economici e finanziari, ne approva i listini dei servizi erogati, ne verifica le azioni e le procedure.

3

Missione 2/2

  • Lepida effettua la ricognizione delle esigenze dei Soci, analizza e valuta le soluzioni, bilanciando l’utilizzo tra risorse interne ed il ricorso al mercato per lo svolgimento delle proprie attività.
  • Lepida effettua le funzioni tecnologiche ed organizzative della CNER.
  • Lepida è motore dell’attuazione delle politiche digitali per la crescita delle città e del comparto socio-sanitario, dei territori e delle comunità, in particolare per la attuazione delle Agende Digitali, delle Agende sociali e del Piano ICT del Sistema Sanitario Regionale.
  • Lepida è l’interfaccia unica verso gli Enti locali per le attività telematiche creando una semplificazione nel controllo e monitoraggio.
  • Lepida sviluppa sistema attraverso la rete Lepida, ricercando, promuovendo e sostenendo la sinergia progettuale ed operativa tra tutte le parti coinvolte, per la riduzione della spesa e con aumento della efficienza e della efficacia.
  • Lepida ricerca, promuove e supporta con le risorse definite da RER la semplificazione della PA, con azioni di semplificazione e modernizzazione di processo, mediante interconnessione, cooperazione e interoperabilità, supportando i processi di innovazione ed organizzazione.
  • Lepida garantisce una presenza territoriale realizzata da più sedi distribuite (Bologna, Ferrara, Parma, Faenza e Minerbio) per far fronte alle richieste dei Soci.
  • Lepida si avvale, ove necessario ed opportuno, di soggetti del mercato per attuare le varie azioni della propria strategia.
  • Lepida massimizza la valorizzazione delle risorse e delle infrastrutture di tutti i Soci.
  • Lepida si dota di elevate professionalità tecniche e gestionali.
  • Lepida è interfaccia tecnica rispetto ad AGID e partecipa ad Assinter per promuovere la valorizzazione delle soluzioni ICT sviluppate nel territorio oltre ad identificare strategie congiunte tra le in house italiane.

4

Società

  • Lepida è stata costituita il 01/08/2007 ed è diventata operativa nel dicembre 2007.
  • Lepida nel 2013 ha effettuato una fusione per incorporazione includendo LTT.
  • Lepida nel 2018 ha effettuato una fusione per incorporazione includendo Cup2000.
  • Lepida ha un capitale sociale di 69.881.000 Euro.
  • Lepida ha un Consiglio di Amministrazione di 3 membri.
  • Lepida è al 100% pubblica e la RER è il Socio di maggioranza.
  • Lepida ha 441 Soci che comprendono tutti i Comuni, tutte le Province, tutti i Consorzi di Bonifica, tutte le Aziende Sanitarie e Ospedaliere, tutte le Università, buona parte delle Unioni di Comuni e varie ACER e ASP della Regione Emilia-Romagna.
  • Lepida possiede quote sociali che acquisisce tipicamente per mantenere egualitaria la partecipazione dei Soci a valle di processi di fusione e che cede a disposizione di nuovi Soci su indicazione del Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento con gli Enti Locali.
  • Lepida ha circa 562 FTE valutati a Ottobre 2019.
  • Lepida ha adottato un modello organizzativo previsto dalla 231/2001 e adotta ogni anno il piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza parte integrante del presente Piano Industriale.
  • Lepida ha un organigramma in attuazione della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro in conformità a quanto previsto dal DLGS 81/08.
  • Lepida ha adottato un modello organizzativo privacy che definisce ruoli, competenze e responsabilità in materia di protezione dei dati personali.
  • Lepida è certificata ISO 27001:2013 e ISO 9001:2015 per reti, datacenter e piattaforme telematiche.
  • Lepida è partecipa alla Associazione Clust-ER Innovate e alla Associazione Big Data.

5

Portfolio 1/3

  • Lepida è titolare della maggior parte della rete Lepida ed ha l’uso esclusivo della restante parte di proprietà della RER.
  • Lepida è proprietaria della rete radiomobile regionale (ERretre), dell’Autorizzazione Ministeriale per l’esercizio di reti pubbliche, non concedibile direttamente ad Enti pubblici, e per l’esercizio di reti private.
  • Lepida è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (# 21421) come operatore TLC e produttore di audiovisivi.
  • Lepida è titolare dell’Autorizzazione Ministeriale per l’interconnessione delle reti pubbliche.
  • Lepida è titolare dell’Autorizzazione Ministeriale per l’esercizio delle reti wireless tra cui anche le reti WiFi.
  • Lepida ha l’autorizzazione ad utilizzare un canale sulla frequenza dei 26GHz su tutto il territorio emiliano-romagnolo.
  • Lepida opera in ambito IOT con apposite Autorizzazioni Ministeriali.
  • Lepida ha interconnessioni con i principali punti mondiali di interscambio per garantire elevate prestazioni Internet ai Soci, massimizzando il numero dei peering diretti.
  • Lepida ha mandato da RER per gestire datacenter regionali ad elevata affidabilità, basso consumo energetico e forte flessibilità operativa oltre ad evolvere tali datacenter a Poli strategici nazionali.
  • Lepida è licenziataria SIAE per la fruizione di contenuti multimediali "su richiesta".
  • Lepida ha mandato di esercizio esclusivo da parte di molti Soci delle reti di loro proprietà.
  • Lepida ha mandato da RER per mettere a disposizione infrastrutture, fibre ottiche, trasporto e banda ad operatori in aree in digital divide.

6

Portfolio 2/3

  • Lepida è titolare di due Autonomous System (AS31638 e AS205139) ed opera due reti disgiunte e si comporta come un doppio carrier per fornire la massima affidabilità ai Soci che erogano servizi critici oltre che per garantire il TIER III nei DataCenter Regionali.
  • Lepida ha il mandato di RER di aggregare presso il Nodo Tecnico della Community Network dell’Emilia-Romagna (CNER) il traffico della Community e si interconnette direttamente alla rete QXN-2, fornendo connettività SPC (Sistema Pubblico di Connettività) a tutti i Soci.
  • Lepida registra per i Soci domini internet in ambito italiano, europeo, mondiale.
  • Lepida è accreditata AgID come Gestore di identità digitali SPID con identificativo LepidaID.
  • Lepida è soggetto competente in materia di ICT, e-Health, standard e sistemi di interoperabilità in Sanità.
  • Lepida progetta e realizza parte dell’e-health regionale ed è supporto alle Aziende Sanitarie, per la modernizzazione dei percorsi di cura e il miglioramento del rapporto tra cittadini e Servizio Sanitario Regionale.
  • Lepida è membro di HL7 Italia, partecipa costantemente, a supporto della RER, ai tavoli di Sanità Elettronica.
  • Lepida sviluppa e gestisce la Rete SoLE (Sanità on Line), per i Medici di Medicina Generale e per i Pediatri di Libera Scelta della regione, e ne garantisce lo sviluppo coerente.
  • Lepida sviluppa e gestisce la Cartella SOLE principale strumento per la gestione dei dati amministrativi e clinici degli assistiti dei Medici di Medicina Generale della regione.
  • Lepida sviluppa e gestisce il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) implementando nuovi servizi, in integrazione con i sistemi aziendali e con le tecnologie mobili, con i necessari controlli sulla correttezza dei dati inviati al cittadino.

7

Portfolio 3/3

  • Lepida ha ereditato il patrimonio di esperienza storica del primo CUP italiano integrando aziende sanitarie e ospedaliere.
  • Lepida ha esperienza su infrastrutture applicative CUP avanzate: rete di incasso; semplificazione del front office; presa in carico e integrazione di funzioni di sportello unico distrettuale; sistemi di prenotazione e incasso dell’attività libero professionale; sistemi per i referenti aziendali dell’offerta di specialistica.
  • Lepida collabora attivamente con i livelli nazionali ed interregionali, garantendo le necessarie evoluzioni ed integrazioni dei servizi, valorizzando le esperienze territoriali a favore di tutta la PA.
  • Lepida ricerca soluzioni di innovazione anche utilizzando call Europee e partecipando ai tavoli per la definizione degli standard, con ricadute di competenze e di azioni sulla filiera progettuale e sulle attività per i Soci.
  • Lepida è titolare del Brevetto Europeo n. EP1517249 del 18/9/2003 “Method for electronically registering documents”.
  • Lepida custodisce documentazione clinico sanitaria con oltre 11.000 mq di archivi ed ha digitalizzate oltre 2M di Cartelle cliniche.
  • Lepida sviluppa e gestisce il percorso certificato per la conservazione sostitutiva della cartella clinica e lo smaltimento del cartaceo.
  • Lepida sviluppa e gestisce il servizio di rilevazione dei consumi farmaceutici con standardizzazione delle basi dati e delle regole per il controllo della spesa e alimenta il data warehouse regionale sulla spesa farmaceutica territoriale.
  • Lepida opera per il censimento delle organizzazioni del terzo settore e degli eventi di interesse per gli anziani fragili.
  • Lepida sviluppa e gestisce tecnologie per migliorare le prestazioni sociali in termini di accesso, efficacia, sicurezza ed economicità, partecipazione e centralità del paziente.

8

D1 Div. Reti - Connettività 1/2

  • PALF: Punto di Accesso alla rete Lepida in Fibra ottica, banda di accesso da 1Gbps e oltre, banda garantita verso il core per utente almeno il 50% oltre quella misurata nella rilevazione trimestrale precedente.
  • PALB: Punto di accesso alla rete Lepida mediante Dorsale Sud Radio o collegamenti su frequenze licenziate, banda di accesso da 100Mbps, banda garantita verso il core per utente almeno il 50% oltre quella misurata nella rilevazione trimestrale precedente.
  • PALS: Punto di Accesso alla rete Lepida Secondario, collegato di norma tramite un PALF, banda fisica di accesso da 1 Gbps, nessuna banda garantita verso il core Lepida.
  • Connettività tramite due Autonomous System e due reti completamente separate (anche in tutti gli apparati) denominate rete Lepida e rete Lepida2, facendo in modo che Lepida si comporti come doppio carrier, fornendo connettività strutturalmente ridondata, erogabile solo in presenza di connettività Lepida.
  • Connettività secondaria: servizi di connettività rivolti direttamente o indirettamente a cittadini e imprese presso le sedi dell’ente e ritenuti di competenza dell’ente nell’ambito della propria istituzionale.
  • Connettività autenticata: servizio di connettività con autenticazione effettuata mediante SPID o altri sistemi regionali in caso di utenti non supportati da SPID.
  • Connettività filtrata: servizio di filtraggio della navigazione configurabile.
  • Connettività profilata: servizio di connettività autenticata con filtraggio configurabile su base utente o gruppo di utenti.

9

D1 Div. Reti - Connettività 2/2

  • Connettività Tetra, con risorse dedicate, capace di supportare chiamate individuali, chiamate di gruppo, messaggi di testo e trasmissione dati a pacchetto.
  • Lepida mette a disposizione degli operatori TLC, per lo sviluppo del territorio i seguenti servizi: fibra ottica, risorse radio, raccordi passivi, raccordi WDM, banda e trasporto
  • Lepida rende accessibili presso i punti di interscambio per lo sviluppo del territorio i servizi erogabili negli IX che raggiunge: Pooling @MIX, Partner @AMSIX, Remote peering @VSIX, Gruppo Remoto @NAMEX.

10

D1 Div. Reti - Rete geografica Lepida

  • La rete geografica Lepida è una rete pubblica, omogenea ed unitaria, ad alta affidabilità, predisposta per 100Gbps, con link tipicamente in fibra ottica e radio su banda licenziata dei 26GHz, con configurazioni con link a 1Gbps e 10Gbps, accesso ridondato con 2 link attivi per 2Gbps o 20Gbps.
  • Lepida è il gestore unico della rete geografica Lepida dal 01/01/2010, investimento già in break even dal 2009.
  • Lepida garantisce l’evoluzione continua della rete con architettura unitaria ottimizzando il traffico, la latenza ed i relativi percorsi, utilizzando poche macchine, ridondate, con elevate prestazioni e flessibilità, potenziando in modo continuativo la capacità di trasporto sulle varie tratte sfruttando l’ammortamento offerto dalla proprietà rete Lepida.
  • Lepida effettua la progettazione, realizzazione, direzione lavori, collaudo, installazione, configurazione di nuove estensioni della rete geografica Lepida.
  • Lepida effettua la manutenzione, gestione, esercizio, ottimizzazione e monitoraggio della rete Lepida, riducendone ove possibile i costi di esercizio.
  • Lepida definisce e realizza le interconnessioni: con i principali punti di interscambio Internet nazionali ed internazionali per avere elevata scalabilità della banda, elevata affidabilità, basso ritardo e basso jitter; con le reti degli altri operatori; con upstreamer Internet; con SPC collegandosi direttamente a QXN.
  • Lepida implementa percorsi di innovazione mediante protocolli avanzati (IPv6 e Multicast) e servizi avanzati di connettività.
  • Lepida garantisce la protezione perimetrale della rete e gestisce gli incidenti di sicurezza informatica relativi alla rete.

11

D1 Div. Reti Reti Metropolitane (MAN)

  • Strategia di rinfittimento della rete geografica mediante la realizzazione di reti urbane metropolitane (MAN) in territori cittadini per collegare le sedi d’interesse dei Soci.
  • Le MAN rappresentano l’estensione della rete Lepida geografica e sono sempre direttamente collegate ad essa.
  • Il modello MAN attuale è basato sul coinvestimento tra Soci interessati, prevedendo Lepida come mandataria, con un flusso finanziario da parte dei Soci direttamente verso Lepida e con la proprietà dell’infrastruttura in quota parte rispetto all'investimento.
  • Lepida effettua la progettazione, realizzazione, direzione lavori, collaudo, installazione, configurazione di nuove MAN o di nuovi sedi in MAN esistenti.
  • Lepida effettua la manutenzione delle MAN, effettuando su richiesta anche azioni di gestione, esercizio, ottimizzazione e monitoraggio.
  • I Soci possono conferire a Lepida l’uso esclusivo di una MAN in modo che Lepida la esercisca con le proprie autorizzazioni ad Operatore; Lepida può utilizzare personale dei Soci conferenti per effettuare azioni sulle MAN in termini tempestivi.

12

D1 Div. Reti ERretre

  • ERretre è progettata per fornire connettività radio rispondente alle esigenze delle Polizie Provinciali, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile e della Emergenza Sanitaria.
  • ERretre è una rete privata con risorse dedicate, basata nativamente su IP, distribuita ed integrata con la rete Lepida e la Dorsale Sud Radio.
  • Lepida effettua la progettazione, realizzazione, direzione lavori, collaudo, installazione, configurazione di nuove estensioni di ERretre.
  • Lepida effettua la manutenzione, gestione, esercizio, ottimizzazione e monitoraggio della rete ERretre, riducendone ove possibile i costi di esercizio, anche mediante la migrazione delle stazioni presso siti offerti dai Soci.
  • Lepida effettua la progettazione e realizzazione di nuovi siti per estendere la copertura territoriale e per aumentare il livello di segnale in zone coperte, sfruttando l’ammortamento della rete ERretre e/o il finanziamento dei Soci interessati.
  • Lepida ha mandato da parte di RER di sovrintendere all’utilizzo ed all’ottimizzazione di tutte le frequenze radio in uso da parte delle strutture regionali.

13

D1 Div. Reti - Digital Divide

  • Il contrasto al Digital Divide su Banda Larga e BUL è richiesto dai Soci, con azioni basate su realizzazioni di fibre ottiche e di ponti radio sulla frequenza licenziata dei 26GHz, favorendo l’infrastrutturazione e lo sviluppo di operatori di TLC con propensione ad azioni in zone a fallimento di mercato.
  • Lepida progetta, realizza e coordina tutte le azioni per realizzare una riduzione del Digital Divide nelle aree a fallimento di mercato del territorio regionale sfruttando varie soluzioni tecniche e organizzative, tra le quali partnership pubblico-privato.
  • Lepida ha il compito di definire i requisiti tecnici ed economici per la valorizzazione delle infrastrutture, di definire i livelli di servizio adeguati, di sovraintendere l’ambito tecnico con soggetti terzi, di verificare i risultati.
  • Lepida mantiene una fotografia aggiornata della situazione del Digital Divide sul territorio regionale, utilizzando tutte le fonti informative possibili.
  • Lepida promuove e coordina gruppi tecnici con gli operatori TLC al fine di identificare azioni congiunte, anche indirizzate a ridurre il Digital Divide.
  • Lepida adotta soluzioni tecnologiche diversificate in termini di affidabilità, garanzia e scalabilità in grado di rispondere meglio ai diversi scenari di Digital Divide, che discendono dalle differenti situazioni di fallimento di mercato, dalle diverse collocazioni geografiche e dalla vocazione industriale dell’area.

14

D1 Div. Reti - Rete Lepida2

  • La rete Lepida2 è una rete in parte geografica ed in parte metropolitana completamente disgiunta nelle infrastrutture di collegamento e negli apparati dalla rete Lepida, rappresentando così un secondo carrier.
  • La rete Lepida2 è dotata di proprio Autonomous System, di propri spazi di indirizzamento ed afferisce ai punti di interscambio di Lepida.
  • La rete Lepida2 utilizza link in fibra ottica e radio su banda licenziata dei 26GHz, con link a 1Gbps e 10Gbps.
  • La rete Lepida2 viene progettata, realizzata, manutenuta, attivata ed esercita da Lepida condividendo personale, procedure, meccanismi di gestione della rete Lepida.
  • La rete Lepida2 è realizzata con caratteristiche architetturali e gestionali semplici, basata solo su link layer 3 e integralmente fondata su instradamento dinamico BGP.

15

D1 Div. Reti - Diffusione connettività 1/2

1. SchoolNet

Connettività di plessi scolastici mediante la connessione in fibra ottica oppure radio in banda licenziata (26 GHz) oppure con accordi con operatori, con progettazione ed esercizio effettuati da Lepida su mandato di RER, con realizzazione finanziata dagli Enti e relativa proprietà dell’infrastruttura in capo all’Ente finanziatore oppure con realizzazione cofinanziata a metà da Lepida sfruttando l’ammortamento della rete Lepida e relativa proprietà dell’infrastruttura in capo a Lepida. Erogazione di servizio, di tipo PALS, a 1Gbps simmetrico su tali fibre. Il collegamento delle scuole del territorio prevede anche l’utilizzo di fibre in IRU in ambito metropolitano, di proprietà pubblica e manutenute dal Concessionario del bando Infratel, quando disponibili, per collegare tutte le scuole del territorio.

2. WiFi con SSID "EmiliaRomagnaWiFi wifiprivacy.it”

Rete WiFi BUL sul territorio regionale, con erogazione di servizio gratuito in luoghi di riferimento della PA, in BUL garantita dalla rete Lepida geografica o dalle MAN, con progettazione ed esercizio effettuati da Lepida su mandato di RER. Messa a disposizione di almeno un punto di accesso gratuito per ogni Socio collegato in fibra ottica o con la Dorsale Sud Radio. Diffonde SSID unico “EmiliaRomagnaWiFi wifiprivacy.it” senza autenticazione per tutto il territorio regionale. Integra il sistema italia.wifi.it Processa in modo anonimo i dati di uso per misurare la rilevanza territoriale della infrastruttura. Mette a disposizione un modello omogeneo di assistenza all’utenza sviluppato con i Soci.

16

D1 Div. Reti - Diffusione connettività 2/2

3. Connettività per MMG e PLS

Connessioni degli studi medici mediante rete Lepida per gli studi medici prossimi alla rete oppure gestione della connettività mediante le convenzioni in atto privilegiando IntercentER.

4. Differenziazione geografica della connettività

Analisi, progettazione e realizzazione di instradamenti differenziati geograficamente per le sedi comunali presso cui si svolge il servizio al pubblico, eventualmente con tecnologie miste fibra e radio in banda licenziata.

5. Centri Sportivi e Stadi

Connessione alla rete Lepida di centri sportivi comunali e di stadi comunali, con diffusione del WiFi libera e gratuita nei vari locali frequentati da atleti, visitatori e tifosi.

6. Luoghi turistici nella costa

Realizzazione di un backbone lungo la costa adriatica nelle vicinanze delle spiagge con copertura WiFi libero e gratuito delle aree di aggregazione e con disponibilità di connessione per l'erogazione di WiFi libero e gratuito negli stabilimenti balneari.

17

D2 Div. DataCenter & Cloud - Strategia

  • Lepida sviluppa un modello di DataCenter Regionali distribuito e federato in 4 siti della PA ad essa affidati dai Soci nel territorio dell’Emilia-Romagna.
  • Lepida supporta RER nel processo di qualificazione, ivi comprese gli eventuali adeguamenti necessari, ed esercizio del sistema dei Datacenter regionali quale Polo Strategico Nazionale, come previsto dal Piano Triennale per l'informatica nella PA.
  • Lepida si qualifica come Cloud Service Provider certificato da AgID.
  • Lepida valorizza le competenze presenti sul territorio per la progettazione, realizzazione ed esercizio dei DataCenter Regionali.
  • Lepida promuove modelli pubblico/privato per ridurre gli investimenti realizzativi, ridurre i costi di gestione e rendere più competitivo il territorio, secondo quanto indicato nell’Art. 16 della LR14/2014 che prevede un ruolo esplicito per Lepida.
  • Lepida identifica e promuove soluzioni infrastrutturali standard, a disposizione di tutti i Soci, con forte attenzione alla virtualizzazione ed alla condivisione degli strumenti necessari per garantire la continuità operativa.
  • Lepida definisce, implementa e promuove un percorso di razionalizzazione ed efficientamento, condiviso con i Soci interessati, per passare da soluzioni frammentate verso soluzioni concentrate, da soluzioni singole verso soluzioni condivise, da singoli CED verso datacenter, da fisico verso virtuale, da software acquisito verso cloud.
  • Lepida propone architetture di datacenter in grado di fornire differenti livelli di servizio e conseguentemente differenti livelli di costo.
  • Lepida gestisce il rapporto con i privati per conto dei Soci.
  • Lepida mette a disposizione in modo preferenziale infrastrutture gestite, tipicamente virtuali, piuttosto che spazi in gestione ai Soci.
  • Lepida costruisce servizi con differenti Service Level Agreement per differenti tipologie di Soci richiedenti, con differenti necessità, ad esempio per il comparto Sanità.

18

D2 Div. DataCenter & Cloud - Meccanismi

  • Lepida identifica uno o più Gestori Privato per la parte Privata (GPP) e gestisce direttamente la parte pubblica.
  • Tra parte pubblica e parte privata si gestisce un condominio delle infrastrutture civili e delle facility di cui Lepida è amministratore.
  • Le infrastrutture fisiche, le opere civili e le facility di startup sono finanziate da RER.
  • I privati selezionati come Gestore Privati della parte Privata condividono i costi delle infrastrutture civili e delle facility, riconoscendo le spese di gestione ad essi imputabili.
  • Eventuali espansioni delle facility per la parte pubblica sono finanziate da Lepida.
  • Le infrastrutture ICT per la parte pubblica sono finanziate integralmente da Lepida.
  • Il modello di acquisizione delle infrastrutture ICT consente investimenti granulari, guidati dalle esigenze dei Soci, minimizzando l’esposizione finanziaria di Lepida.
  • I costi industriali presenti nei listini sono definiti prevedendo, pro quota, per ciascun servizio: la piena copertura dei costi correnti per il funzionamento delle facility; il consumo di energia elettrica; gli ammortamenti dell’hardware e software ICT impiegati; la copertura del costo del personale, la copertura dei costi generali e dei rischi operativi valutati a forfait nella misura del 20% della somma dei costi prima espressi.

19

D2 Div. DataCenter & Cloud - Architettura

  • Lepida è incaricata da RER di realizzare e gestire 4 DataCenter Regionali: Parma (DUC2), Ferrara (Ex Macello), Modena (Area Nord), Ravenna (Bassette) con architettura fisica Tier III (livello di ridondanza N+1) prevista da AgID e PUE (Power Usage Effectiveness) tra 1.3 e 1.4 contro la media attuale superiore a 2.5.
  • DataCenter Regionali costruiti come ulteriori 4 POP del core della rete Lepida, garantendo la massima flessibilità di interconnessione ai Soci, prestazioni elevatissime, alta disponibilità del servizio e livelli di sicurezza tali da fornire il rispetto di tutti i requisiti di privacy richiesti.
  • Modelli di erogazione in logica cloud: provisioning automatico, elasticità, misurazione delle risorse utilizzate, multitenancy con unica infrastruttura condivisa tra più Enti ma con separazione che garantisce la assoluta riservatezza delle informazioni, flessibilità operativa con attivazioni risorse su richiesta e per brevi periodi.
  • Possibilità di scelta tra gestione del servizio a carico dell’utilizzatore e servizio completamente gestito.
  • Configurazione di rete e sistemistica per operare in mutuo Disaster Recovery.

20

D2 Div. DataCenter & Cloud - Servizi 1/3

1. Servizi Cloud qualificati

Servizi di calcolo e storage erogati in modalità cloud certificati da AgID.

2. Computing as a Service

Virtual Server: servizio di server virtuale su infrastrutture condivise presso i DataCenter Regionali. Private Dedicated Cloud: servizio di hardware dedicato, con o senza software di base per la gestione dell’infrastruttura, per infrastrutture IT dedicate degli Enti presso i DataCenter Regionali.

3. Storage as a Service

Servizio di storage disponibile sia in modalità Network Attached Storage (NAS), sia Storage Area Network (SAN) sia Object Storage, offerto con differenti classi/livelli di servizio.

4. Database as a Service

Servizio di istanze di DataBase di varie tecnologie con varie modalità: singola, ad alta affidabilità, con bilanciamento del carico, in disaster recovery.

5. Disaster Recovery/Business Continuity

Strumenti tecnologici per garantire il recupero di sistemi e dati in tempi certi e predefiniti, sia a casa dell’Ente che presso i DataCenter Regionali.

21

D2 Div. DataCenter & Cloud - Servizi 2/3

6. Data Protection as a Service

Backup as a Service: Software ed infrastruttura necessaria per effettuare backup di sistemi e di dati, sia a casa dell’Ente che presso i DataCenter Regionali. Archiving as a Service: Appliance per replica o archiviazioni a lungo termine (long time retention) di dati conservati tipicamente in apparati analoghi a casa dell’Ente.

7. Security as a service

SIEM as a service: sistema con funzionalità di raccolta, conservazione e gestione dei log dai sistemi dell'Ente, per garantire la compliance alla normativa sulla privacy, nonché di correlazione, analisi e investigazione sugli eventi per rilevare minacce, attacchi e incidenti informatici. Firewall as a service: istanza di next generation firewall con funzionalità sino al Livello 7, immediatamente integrabile alla rete dell'Ente grazie alla rete Lepida; fornisce anche funzionalità di Intrusion Prevention System, si integra con il dominio dell'Ente per effettuare User Identity Acquisition e Application Control/URL Filtering sulla navigazione utente e fornisce funzionalità Anti-Malware che impediscono il download di file malevoli via HTTP/HTTPS e SMTP. Sono garantite funzionalità di VPN e Remote Access. Soluzioni tecnologiche per ottemperare alle compliance normativa.

22

D2 Div. DataCenter & Cloud - Servizi 3/3

8. Servizio di gestione sistemistica

Gestione completa dei server mediante monitoraggio, gestione dei backup, change management, patching, tuning. Gestione complete database server su tecnologie Oracle, MySQL, MariaDB, PostgreSQL, Microsoft SQL Server, NoSQL. Gestione completa application server e middleware con tecnologie Tomcat, Jboss, Microsoft, VMWare. Gestione completa web server e sistemi di load balancing su sistemi Apache e Microsoft IIS. Servizi di supporto alla migrazione dei sistemi nei datacenter Regionali e contestuale upgrade tecnologico.

9. Servizi di attivazione, gestione e manutenzione PDL

Servizio di messa a disposizione delle postazioni di lavoro per MMG/PLS, comprensivo di PC, Monitor, Stampante, connettività Internet. Servizio di assistenza on-site alle postazioni di lavoro per MMG/PLS: comprende tutte le attività di assistenza/manutenzione che richiedono un intervento on-site su Hardware, Connettività Internet e Software.

23

D2 Div. DataCenter & Cloud - Applicativi

1. ConfERence

Sistema di videocomunicazione che sfrutta la rete per realizzare riunioni virtuali con più partecipanti, minimizzando gli spostamenti, fruibile in sale attrezzate, mediante il proprio computer o con dispositivi mobili.

2. VideoNet

Servizio centralizzato di gestione della videosorveglianza, con collegamento delle videocamere mediante rete geografica Lepida o MAN, con funzioni avanzate di controllo di ogni singola telecamera, comprensivo di un sistema di registrazione e di riproduzione distribuita e profilata, coerente con le normative.

3. Call Center

Infrastruttura centralizzata di Call Center in tecnologia VOIP utilizzabile da postazioni di lavoro collegate alla rete Lepida.

24

D2 Div. DataCenter & Cloud - Iniziative

1. Lepida Enterprise

Accordi di tipo enterprise o quadro, per ottenere modelli di licensing vantaggiosi su determinati brand, possibilmente unlimited, con costi certi e/o con scontistica vantaggiosa per prodotti ICT di comprovata diffusione o di rilevante interesse per i Soci. Partecipazione dei Soci in fase iniziale con quota della licenza o in fase successiva con acquisizione come servizio mediante paradigma cloud.

25

D3 Div. Software & Piattaforme - Strategia 1/2

  • Lepida opera sulla base della condivisione di piattaforme e di banche dati, principalmente centralizzate, favorendo la interoperabilità ed integrazione.
  • Lepida evolve i propri servizi in logica di centralizzazione, open source e cloud computing per il miglioramento delle prestazioni, l’ottimizzazione delle risorse e la riduzione dei costi di gestione.
  • Lepida garantisce l’adesione di tutti i Soci ai sistemi e alle piattaforme nazionali, attraverso una integrazione centralizzata unica delle piattaforme regionali, valorizzando i modelli e le scelte tecnologiche adottate ed ottimizzando le risorse.
  • Lepida eroga in qualità di nodo tecnico informativo centrale servizi di piattaforma e servizi sulle banche dati contribuendo alla relativa sistemazione ed interoperabilità.
  • Lepida eroga servizi finali e servizi di supporto a RER ed ai Soci, per la diffusione delle piattaforme, l’integrazione con i backoffice, l’utilizzo delle soluzioni CNER, anche realizzando un punto di accesso omogeneo ed unitario.
  • Lepida presidia l’evoluzione delle normative di settore, costituendo un punto di competenza di dominio, ed effettua scouting tecnologico di modelli innovativi e nuove soluzioni utilizzabili per le piattaforme.
  • Lepida presidia l’analisi, la progettazione, lo sviluppo, l’evoluzione e la manutenzione delle soluzioni software e delle piattaforme per l’erogazione dei servizi degli Enti soci e di tutti i propri servizi.
  • Lepida garantisce ottimizzazioni e aggiornamenti continui nelle attività e nelle competenze di sviluppo software in grado di rispondere alle esigenze dei servizi coerentemente con le evoluzioni tecnologiche.

26

D3 Div. Software & Piattaforme - Strategia 2/2

  • Lepida assicura un costante monitoraggio delle normative e dei regolamenti nazionali ed Europei per garantire l’aggiornamento e l’allineamento dei propri servizi.
  • Lepida valuta l’utilizzo delle piattaforme e dei servizi ed i relativi impatti, costi e benefici verificandone l’adeguatezza, anche in relazione alla evoluzione tecnologica.
  • Lepida assicura una continua analisi dell’evoluzione tecnologica e dei servizi ed elabora studi di fattibilità e progettazioni in grado di supportare il miglioramento dei servizi digitali a favore degli enti, dei cittadini e delle imprese.
  • Lepida assicura una gestione e manutenzione unitaria delle soluzioni software CNER ed agevola la migrazione verso le piattaforme centralizzate favorendo la diffusione dei servizi nei diversi contesti territoriali, la loro integrazione nei sistemi gestionali degli Enti e l’ottimizzazione della gestione.
  • Lepida definisce e mantiene aggiornate, le specifiche tecniche di interoperabilità con le piattaforme gestite ed assicura la disponibilità degli ambienti di test e lo svolgimento delle attività di verifica nell’ambito dei processi di qualificazione delle soluzioni di mercato e dei servizi.
  • Lepida garantisce supporto ad ogni soluzione pregressa dismessa per decisione del CPI per cambi tecnologici, obsolescenza o scarso utilizzo o disponibilità di servizio centralizzato, limitatamente alle funzioni esistenti e per un periodo, di norma, di un anno.
  • Lepida individua e introduce soluzioni di intelligenza artificiale in grado di mettere il cittadino al centro della progettazione “Citizen by design” e di agevolare una vera trasformazione digitale della pubblica amministrazione.
  • Lepida realizza l’evoluzione dei servizi con approccio mobile first garantendo l’accesso attraverso i sistemi di autenticazione nazionali (SPID e CIE) ed europei previsti da eIDAS.

27

D3 Div. Software & Piattaforme - Piattaforme Enti 1/2

1. DocER

Piattaforma per la gestione documentale digitale nel rispetto delle normative comprensiva dei servizi di: gestione documentale, invio in conservazione in ParER; protocollazione, fascicolazione e registrazione particolare; verifiche dei documenti.

2. Ana-CNER

Piattaforma interoperabile di accesso profilato ai dati anagrafici della popolazione residente dell'Emilia-Romagna da parte delle amministrazioni pubbliche autorizzate, finalizzato alla decertificazione delle relazioni interistituzionali, compatibilmente con il sistema nazionale ANPR.

3. AdriER

Servizi di accesso e fruizione in tempo reale dei dati del Registro Imprese (ricerca e visura) di tutto il territorio nazionale tramite cooperazione applicativa, che sfrutta la “Porta di Dominio Registro Imprese” esposta da Infocamere.

4. Supporto Enti per adempimenti GDPR

Servizi di supporto agli Enti per l’adempimento al Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali (GDPR) che includono, tra le altre, anche il ruolo del DPO (Data Protection Officer), le valutazioni d’impatto, gli assessment di sicurezza e lo strumento (RecordER) per il registro dei trattamenti.

28

D3 Div. Software & Piattaforme - Piattaforme Enti 2/2

5. IcarER

Sistema di cooperazione applicativa per lo scambio dati sulle reti tra gli enti, sia locali che centrali, mediante un interfacciamento univoco sicuro. Ogni Ente ha una propria porta di dominio; in evoluzione verso il nuovo modello previsto dal piano triennale.

6. ACI - Anagrafe Comunale degli Immobili

Piattaforma per la gestione dell’anagrafe comunale degli immobili, quale possibile fonte dati per l’Accesso Unitario dotata di servizi di interoperabilità (ricerca e visura), di aggiornamento e di validazione delle chiavi territoriali identificative degli immobili (vie, civici, mappali) e fonte di alimentazione dell’Anagrafe regionale degli immobili.

7. Timbro e Firma Digitale

Servizi di timbro digitale (contrassegno) e di firma digitale (remota e automatica) in modalità cloud, acquisiti dal mercato sulla base delle esigenze degli Enti, con gestione cautelativa dei documenti oggetto di firma digitale e/o timbratura elettronica e forte integrazione tra il dominio dell’Ente utilizzatore e il sistema cloud dell’erogatore dei servizi.

8. Borsellino Elettronico e Clearing

Sistema integrato con MiMuovo di armonizzazione tra biglietti di trasporto venduti da un’azienda di trasporto e viaggio effettuato su tratte di aziende di trasporto differenti, in modo da avere un unico titolo di viaggio utilizzabile ovunque, anche in modalità multimodale.

29

D3 Div. Software & Piattaforme - Piattaforme Cittadini 1/2

1. FedERa

Piattaforma per l’accesso dei cittadini e delle imprese ai servizi online degli Enti, inclusi quelli erogati da Lepida, mediante identità digitali, e altri strumenti di identificazione elettronici (ad es. CIE), attraverso l’integrazione con SPID garantendo l’adesione unitaria al sistema nazionale di tutti i servizi dei Soci e l'evoluzione del sistema tenendo conto delle richieste della COMTem Servizi online per i cittadini.

2. IDP SPID Lepida

Piattaforma e servizio per il rilascio e la gestione delle identità digitali SPID a livello nazionale e per tutti i cittadini italiani come evoluzione della federazione delle identità FedERa garantendo il servizio di autenticazione per tutti i cittadini e per tutti i servizi online aderenti a SPID; il miglioramento del servizio LepidaID e l'evoluzione dell'operatività degli sportelli LepidaID avviene tenendo conto dei suggerimenti della COMTem Servizi online per i cittadini.

3. PayER

Piattaforma per il pagamento elettronico di servizi che consente ai cittadini e alle imprese il pagamento delle pendenze verso gli Enti mediante diversi strumenti di pagamento attraverso l’integrazione con il Nodo nazionale dei Pagamenti (pagoPA) garantendo l’adesione unitaria al sistema nazionale di tutti i servizi degli Enti e gestendo la evoluzione dei servizi tenendo conto delle richieste della COMTem Servizi online per i cittadini.

30

D3 Div. Software & Piattaforme - Piattaforme Cittadini 2/2

4. MultiplER
Sistema per l'archiviazione, l'adattamento e l'erogazione di contenuti multimediali in diretta e on-demand, medianti vari canali tra i quali digitale terrestre, web e dispositivi mobili. Il sistema consente di realizzare palinsesti e dirette.

5. WebCMS 

Piattaforma per l’erogazione cloud di siti web per la gestione dei portali istituzionali e tematici, secondo un “portale-tipo” già predisposto secondo normativa nazionale, con opportune personalizzazioni, per i Soci.

6. Voto Elettronico

Sistema sperimentale di voto elettronico per Soci che prevedono tale modalità per le elezioni degli organi, con meccanismi ad elevata sicurezza nel processo.

7. Travel PlannER

Sistema di raccolta del pianificato e del real time nei sistemi di trasporto su gomma e su ferro, con elaborazioni per avere la pianificazione del trasporto all’utente mediante web, basandosi su tutte le informazioni disponibili.

31

D3 Div. Software & Piattaforme - Piattaforme Imprese

1. Accesso unitario ai servizi online per le imprese

Piattaforma di accesso unitario ai servizi SUAP, edilizia, sismica e ambiente, realizzata nell’ambito delle azioni del FESR 2014-2020, che permette l’unificazione e l’evoluzione delle funzionalità dei portali regionali (nuovo SuapER, SiedER, SIS, AIA) e la relativa dismissione, e con funzioni minime di backoffice, per garantire accesso omogeneo e semplificato ai servizi online per le imprese ed integrazione di ulteriori portali regionali rivolti alle imprese. L'evoluzione del sisteme avviene tenendo conto delle richieste della COMTem Servizi online per le imprese.

2. SiedER

Piattaforma regionale per la gestione telematica del front office delle pratiche edilizie, erogato come servizio, basato su modulistica unica di valenza regionale e procedimenti degli Enti, integrata con l’Anagrafe Comunale degli Immobili (ACI), ed è oggetto di migrazione verso l’accesso unitario ai servizi online per le imprese.

3. Catasto

Servizio di catasto multi-tenant con informazioni sulle infrastrutture di TLC a disposizione anche di operatori terzi, include componenti per l’inserimento, automatico da parte delle imprese realizzatrici delle opere, per la consultazione, l’estrazione di dati su infrastrutture dei Soci e di Lepida e l’analisi preliminare della disponibilità di asset; è integrato con SINFI.

32

D4 Div. Integrazioni Digitali - Strategia 1/3

  • Lepida supporta RER nella elaborazione della nuova programmazione in ambito di Agenda Digitale dell'Emilia-Romagna, secondo la declinazione della sostenibilità, mediante il supporto operativo nelle attività di raccolta dei fabbisogni e partnership sul territorio e di elaborazione delle nuove Linee Guida.
  • Lepida fornisce assistenza tecnica al Coordinamento regionale nell’ambito della disseminazione dell’innovazione digitale e nello sviluppo di attività di promozione di una cultura digitale diffusa.
  • Lepida supporta RER nell’individuazione, organizzazione, sviluppo ed evoluzione di sistemi di comunità quale azione strategica per la realizzazione della trasformazione digitale per i propri soci.
  • Lepida supporta i Soci nella definizione, predisposizione, sviluppo delle Agende Digitali Locali, in sinergia con le azioni verso le Agende Sociali locali, e di progetti di Smart City, secondo un modello già condiviso all’interno delle Comunità Tematiche, anche partecipando a reti nazionali e internazionali e valorizzando le attività di ricerca e prototipizzazione di Lepida, in coerenza con le programmazioni regionale e nazionale; in questo ambito pone attenzione particolare nel coinvolgimento delle parti sociali e nella costruzione di partenariati pubblico-privato.
  • Lepida supporta i soci nella definizione, predisposizione e realizzazione di attività di innovazione tecnologica e di digitalizzazione, coerentemente con la strategia regionale dell’Agenda Digitale e dello sviluppo di modelli di amministrazione digitale secondo un modello già condiviso all’interno delle Comunità Tematiche, in accordo con quanto previsto dal Piano Triennale per l’informatica nella PA e le evoluzioni della normativa nazionale ed europea.

33

D4 Div. Integrazioni Digitali - Strategia 2/3

  • Lepida partendo dall’esperienza e dalla professionalità in ambito sanitario accumulata nel Centro di Competenza “Digitalizzazione e Dematerializzazione” di Minerbio, promuove la diffusione di tali tecnologie nei confronti di tutta la produzione documentale della Pubblica Amministrazione, favorendo una transizione verso una “paperless Administration”.
  • Lepida opera per individuare ed applicare nuovi modelli di supporto ai Soci capaci di produrre razionalizzazione ed efficientamento nella gestione delle tecnologie digitali, anche in ambito sanitario, secondo un modello già condiviso all’interno delle Comunità Tematiche e fornendo servizi e competenze multidisciplinari in stretta cooperazione con la committenza.
  • Lepida supporta la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione di progetti di Lavoro agile per i Soci, nonchè il loro dispiegamento e diffusione sul territorio.
  • Lepida sviluppa servizi di coordinamento, supporto ed assistenza per rafforzare e mantenere attiva la rete tecnica ed organizzativa della Community Network, supportando RER nel relativo governo di tale rete.
  • Lepida collabora attivamente con i livelli nazionali e interreregionali, garantendo le necessarie evoluzioni ed integrazioni di modelli e servizi per i Soci, valorizzando le esperienze territoriali e favorendo la loro conoscenza e applicazione in nuovi contesti.
  • Lepida, nell’ambito delle azioni a supporto dell’ADER promuove, anche attraverso la Comunità Tematica dedicata alle competenze digitali, attività di informazione e sensibilizzazione specificamente rivolte agli amministratori, per rafforzare il percorso delle Agende Digitali Locali e di realizzazione di amministrazioni digitali e aperte.

34

D4 Div. Integrazioni Digitali - Strategia 3/3

  • Lepida opera a livello europeo e internazionale per aumentare la valorizzazione delle azioni e delle competenze della Società anche attraverso il monitoraggio e lo scouting delle opportunità europee a supporto dello sviluppo dell’intelligenza artificiale, dei big data e delle smart city integrando i fabbisogni di innovazione dei Soci con le opportunità europee e le attività di Ricerca & Prototipi interne.
  • Lepida promuove azioni di formazione, informazione e comunicazione mirata a promuovere i servizi proposti dal portfolio di Lepida e dalle strategie regionali e nazionali, anche attraverso LepidaTV.
  • Lepida promuove l’innovazione digitale realizzata dai soci attraverso format specifici per favorire la conoscenza e la condivisione delle azioni di trasformazione digitale in corso in Emilia-Romagna anche in collaborazione con altri attori istituzionali.

35

D4 Div. Integrazioni Digitali - Attività 1/3

1. Servizi di amministrazione digitale

Definizione, predisposizione e supporto alla realizzazione di attività di innovazione tecnologica e di digitalizzazione per i Soci, coerenti con la strategia regionale dell’Agenda Digitale e dello sviluppo di modelli di amministrazione digitale secondo le evoluzioni della normativa nazionale ed europea, con particolare attenzione all’impatto innovativo prodotto dall’applicazione del GDPR ai processi di trattamento dei dati della PA.

2. Servizi di supporto alla transizione al digitale

Supporto nei processi di innovazione digitale e di cambiamento organizzativo per i Soci, per la transizione al digitale, la dematerializzazione, e la semplificazione amministrativa, la realizzazione e monitoraggio di attività di razionalizzazione e ottimizzazione relative alle infrastrutture tecnologiche digitali, con proposizione di metodologie di lavoro standardizzate, strumenti e materiali funzionali alla loro implementazione, professionalità qualificate in accompagnamento a tutto il processo e formazione.

3. Processo di qualificazione

Coordinamento, gestione e sviluppo, in coerenza con il Piano triennale per l'informatica nella PA, del processo di qualificazione dell'interoperabilità dei prodotti software di mercato verso le piattaforme regionali di servizi gestite dalla Società.

36

D4 Div. Integrazioni Digitali - Attività 2/3

4. Agende Digitali Locali

Aggiornamento del modello ADLER in sinergia con quello per le Agende Sociali e con la nuova programmazione regionale in ambito di Digitale; supporto alla realizzazione delle Agende Digitali Locali con particolare attenzione agli aspetti di coinvolgimento degli stakeholder locali e alla realizzazione di iniziative in ambito di partnership pubblico privata e patti di collaborazione.

5. Promozione di una cultura digitale diffusa

Supporto al Coordinamento di ADER nell’ideazione, organizzazione e realizzazione di eventi di promozione del digitale in regione, anche in forma di partenariati pubblico privati a partire dal modello di AftER-Futuri digitali con disseminazione dell’innovazione digitale e sviluppo di attività di promozione di una cultura digitale diffusa.

6. Sportello regionale del Broadband Competence Office (BCO)

Supporto ai Soci nell'aggiornamento sulle iniziative Europee in ambito di Banda Larga e Ultra Larga attraverso l'animazione dello sportello regionale del BCO.

7. Sistema delle Comunità

Analisi pianificazione, progettazione, supporto alla realizzazione e gestione di comunità tematiche promosse dai Soci, anche in forma di partenariati pubblico-privati, per promuovere l’utilizzo delle infrastrutture e dei servizi messi a punto nell’Agenda Digitale e per un’analisi puntuale dei fabbisogni del territorio per una loro omogeneizzazione in un’ottica di risposta di sistema.

37

D4 Div. Integrazioni Digitali - Attività 3/3

8. Nuovi modelli di innovazione digitale

Condivisione, adozione e supporto per i soci di un modello operativo di gestione delle tecnologie digitali per la razionalizzazione e ottimizzazione delle spese in tecnologie digitali dell’Ente, generando potenziali economie e risparmi in coerenza con quanto previsto del Piano Triennale per l’informatica della PA.

9. Partecipazione a progetti di ricerca e innovazione europei e Internazionali

Promozione e partecipazione a bandi e progetti europei con riferimento all’innovazione tecnologica, alla cooperazione interregionale e alle strategie di trasformazione digitale e di resilienza per rispondere alle sfide del cambiamento demografico, sociale e climatico. Costruzione e mantenimento di partnership strategiche con aziende, in-house regionali, startup, enti pubblici, laboratori di ricerca, università e reti europee e internazionali di ricerca e cooperazione. Azioni per favorire la valorizzazione di infrastrutture, di piattaforme e di modelli di innovazione già operativi. Orientamento verso la nuova programmazione 2021-2027.

10. Programmi strategici per la trasformazione digitale

Sviluppo e supporto alla realizzazione di programmi strategici di trasformazione digitale con coinvolgimento delle parti sociali e di soluzioni pubblico privato.

11. Progetti di lavoro agile (smart working)

Progettazione, predisposizione e supporto alla realizzazione di progetti di Lavoro agile per i Soci e per Lepida.

38

D4 Div. Integrazioni Digitali - Servizi

1. Dematerializzazione ciclo attivo/passivo per Intercent-ER

Supporto ai processi di dematerializzazione del ciclo attivo/passivo per la Centrale di acquisti regionale in sanità: manutenzione delle specifiche tecniche per Fattura, Nota di Credito, Ordini, Documento di Trasporto, in accordo con le proposte evolutive che pervengono dal MEF; catalogazione dei casi d’uso, degli esempi, delle schede di test, e presidio delle fasi di collaudo con i fornitori tecnologici integrati con le piattaforme regionali; supporto con un team di competenze per i diversi standard di cooperazione applicativa e interoperabilità.

2. Digitalizzazione e Dematerializzazione documentazione sanitaria

Scansione immagini, digitalizzazione e dematerializzazione rivolte al perimetro dei Soci, con attenzione all’applicazione ed evoluzione delle normative di settore, in qualità di punto di competenza di dominio e di armonizzazione di processo. Gestione del ciclo di lavorazione, dal ritiro degli originali, alla digitalizzazione, fino all’archiviazione cartacea quando richiesta.

3. Realizzazione di innovazioni progettuali

Conduzione e realizzazione di progetti ad elevato tasso di innovazione, sulla base della pianificazione regionale, sia per la dematerializzazione sostitutiva della cartella clinica cartacea, sia per la realizzazione di una cartella clinica “ibrida”, cioè in parte nativamente digitale.

4. Rilevazione consumi farmaceutica territoriale

Gestione dell’intero processo di rilevazione dei consumi della spesa farmaceutica territoriale tramite l’acquisizione delle immagini delle ricette tradizionali e dei registri delle fustelle per le ricette dematerializzate. Elaborazione dei dati raccolti e produzione dei report per i soci. Supporto alla standardizzazione delle procedure e metodologie di trattamento dei dati. Alimentazione del Data warehouse regionale per l’analisi e la programmazione della spesa.

39

D4 Div. Integrazioni Digitali - Tripolo

  • Connessione diretta tra le reti, integrazione tra le infrastrutture di datacenter, piattaforme abilitanti e servizi, servizi cloud, servizi di sicurezza e cybersecurity tra Regioni e Province Autonome secondo un modello gestionale ed operativo federato e condiviso.
  • Offerta migliorativa ed integrata dei servizi ai propri Soci mediante esperienza condivisa con altre realtà, mediante infrastrutture condivise ridondanti e scalabili senza necessità di ulteriori investimenti.
  • Offerta allargata a soggetti ulteriori rispetto ai Soci coinvolti a livello nazionale con valorizzazione di quanto sviluppato localmente, nell’ottica degli elementi del piano triennale per l’ICT, della realizzazione del Polo Strategico Nazionale e dei processi di qualificazione.
  • Meccanismo in seno ad Assinter con partenza su 3 realtà territoriali (tripolo: Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Provincia Autonoma di Trento).
  • Meccanismo ampliabile progressivamente e gradualmente ad altre realtà territoriali.
  • Meccanismo condiviso nella strategia e nelle azioni con le strutture tecniche nazionali che si occupano di ICT.

40

D5 Div. Welfare Digitale - Strategia 1/3

  • Lepida supporta i soci nell’individuazione delle tecnologie digitali a supporto del ridisegno dei servizi per migliorare le prestazioni sociali per quanto concerne accesso, efficacia, sicurezza ed economicità, partecipazione dei cittadini e centralità del paziente.
  • Lepida persegue lo sviluppo evolutivo, l’omogeneità e la standardizzazione dell’ICT, oltre che nel Sistema Sanitario Regionale, anche nel complesso e articolato Sistema Sociale e Socio-Assistenziale, con l’obiettivo di supportare e facilitare i cambiamenti organizzativi, ottimizzare le risorse impiegate, razionalizzare i costi, fornire servizi più efficienti ed efficaci e faciltarne l’accesso da parte dei cittadini.
  • Lepida supporta i soci nella definizione, predisposizione e realizzazione di attività di innovazione tecnologica e sociale, coerentemente con la strategia regionale dell’Agenda Digitale, anche attraverso la Comunità Tematica Welfare Digitale, le Agende sociali locali, l’Agenzia sanitaria e sociale regionale e la collaborazione con le forme associative di enti, aziende pubbliche di servizi alla persona, dell’economia civile e del terzo settore.
  • Lepida supporta RER nel processo di razionalizzazione ed integrazione dei numerosi strumenti di programmazione regionale in ambito socio-sanitario, sia dal punto di vista dei contenuti che delle procedure e processi, favorendo il passaggio da gestione di flussi a gestione di dati e documenti verso un sistema di accesso unitario del welfare anche con riferimento a iniziative e progetti di collaborazione nazionale e interregionale.
  • Lepida supporta l’applicazione del GDPR con particolare attenzione al suo ruolo nell’ottimizzazione dei processi di trattamento di dati personali e particolari in ambito sociale e welfare, secondo le indicazioni del Piano Pluriennale triennale per lo sviluppo ICT del Sistema Sanitario e Socio-Sanitario regionale.

41

D5 Div. Welfare Digitale - Strategia 2/3

  • Lepida supporta gli Enti territoriali per lo sviluppo del sistema informativo socio-sanitario integrato regionale, promuovendo l’interoperabilità tra i sistemi in essere per facilitare l’integrazione socio-sanitaria e per favorire la standardizzazione dei processi anche in relazione agli sviluppi in essere a livello nazionale.
  • Lepida individua e progetta soluzioni ICT per facilitare gli Enti negli adempimenti relativi all’erogazione dei servizi socio-sanitari, mediante l’evoluzione integrata dei sistemi informativi esistenti.
  • Lepida facilita l’integrazione socio-sanitaria, sia ampliando il FSE ai documenti e ai dati Socio-Sanitari, sia favorendo l’accesso al patrimonio informativo da parte di soggetti sanitari e socio-sanitari con particolare attenzione agli aspetti legati alla privacy.
  • Lepida propone e progetta l’evoluzione del FSE in Fascicolo sociale-sanitario elettronico quale piattaforma unitaria della storia socio-sanitaria di ciascun cittadino e quale strumento per favorire e indirizzare l’accesso dei cittadini stessi e dei loro caregiver ai servizi sociali e socio-sanitari.
  • Lepida supporta i Soci nella ideazione e nella realizzazione di progetti e iniziative di inclusione sociale con particolare attenzione ai temi della fragilità e della povertà, anche attraverso strumenti nuovi di prossimità e di integrazione dei servizi sanitari e sociali.
  • Lepida supporta i Soci nella ideazione e nella realizzazione di progetti e iniziative di coesione sociale con particolare attenzione ai temi dell’integrazione, della cultura e della piena cittadinanza attiva con particolare attenzione al coinvolgimento del terzo settore e delle forme associative di caregiver.

42

D5 Div. Welfare Digitale - Strategia 3/3

  • Lepida supporta i soci nella promozione di nuovi servizi derivanti da progetti di ricerca e innovazione digitale nell’ambito dell’active ageing e di nuovi modelli per l’erogazione di servizi sociali.
  • Lepida supporta i soci nella progettazione, organizzazione e realizzazione di servizi a supporto degli sportelli di prossimità dedicati ai cittadini nell’ambito delle azioni per la giustizia digitale.
  • Lepida supporta i soci nella progettazione e realizzazione di progetti ed iniziative per l’applicazione delle tecnologie dell’IoT agli ambiti sociali con particolare attenzione alll’ambito della sicurezza e in collaborazione con le strutture operanti sul territorio regionale a partire dalla rete dei Centro Adattamento Ambiente Domestico.

43

D5 Div. Welfare Digitale - Servizi e Attività 1/3

1. Rete e-Care

Servizio di telemonitoraggio/teleassistenza per utenti anziani fragili, finalizzato al monitoraggio dello stato di salute e all’attivazione di servizi e attività per il mantenimento della qualità della vita al proprio domicilio, la prevenzione della non autosufficienza e la promozione dell’invecchiamento attivo.

2. Sistemi informativi regionali

Progettazione, gestione, manutenzione, esercizio: di IASS per raccogliere informazioni relative alle segnalazioni di bisogni espressi dagli utenti, sul territorio regionale; di SMAC per raccogliere e gestire i dati provenienti dal territorio sugli assegni di cura; FRNA per la programmazione e la rendicontazione del Fondo Regionale per la Non Autosufficienza; dei Piani di Zona per la salute e il benessere sociale che consentono l’inserimento di dati strutturati relativi alla programmazione sul territorio delle azioni e della spesa per gli interventi volti alla salute e al benessere sociale; la compilazione delle schede di intervento e del quadro riepilogativo della spesa di Inclusione scolastica e trasporto scolastico per le rilevazione dei servizi scolastici forniti dai comuni agli alunni disabili o non; la gestione dei progetti SPIER, SISAM, TESEO, HELIOS, OLSER e SISD.

3. Fascicolo Socio-Sanitario

Evoluzione del FSE verso il Fascicolo Socio-Sanitario che dovrà integrare dati, documenti e processi che provengono dagli ambiti sociale e sanitario.

44

D5 Div. Welfare Digitale - Servizi e Attività 2/3

4. Agende Sociali Locali

Definizione, predisposizione, sviluppo e supporto alla realizzazione e diffusione delle Agende Sociali Locali dei Soci in coerenza con le programmazioni regionale, nazionale ed europea in tema di Agenda Digitale e sue evoluzioni e del Piano Pluriennale 2019-2021 per lo sviluppo ICT del Sistema Sanitario e Socio-Sanitario regionale.

5. Accesso ai servizi digitali di welfare

Promozione e diffusione di progetti per l’accesso ai servizi digitali di welfare con particolare attenzione ai caregiver e alle associazioni del terzo settore.

6. Uffici di prossimità di giustizia digitale

Progettazione, realizzazione e supporto allo sviluppo dei servizi degli Uffici di prossimità di giustizia digitale.

7. Supporto antitruffa per gli anziani

Progettazione, realizzazione e gestione del contact center per il contrasto di truffe ai danni delle anziani.

8. Lavoro agile per le strutture di welfare

Progettazione, realizzazione e supporto alla gestione di progetti di lavoro agile per le strutture di welfare.

45

D5 Div. Welfare Digitale - Servizi e Attività 3/3

10. Innovazione sociale

Progettazione, realizzazione e supporto alla gestione di progetti di innovazione sociale dei soci anche attarverso l’utilizzo delle metodologie di design thinking.

11. Presa in carico delle persone migranti

Sviluppo progettuale del preesistente portale migranti e della sua evoluzione nell’ambito dell’infrastruttura SOLE/FSE, per la condivisione di dati e documenti sanitari all’interno del percorso più complessivo di gestione dei flussi migratori, sia a fini di una migliore presa in carico che a fini epidemiologici.

46

D6 Div. Sanità Digitale Strategie 1/2

  • Lepida opera per potenziare l’FSE come archivio unico di riferimento mediante: l’introduzione di nuove tipologie di documenti clinico/amministrativi; l’integrazione di dati e servizi socio-sanitari online, l’innalzamento del target di cittadini utilizzatori dei servizi on line attivi; l’ampliamento delle funzionalità integrate con cartella SOLE per MMG; l’accesso da parte dei professionisti dei dati FSE in forma strutturata nel rispetto della normativa sulla privacy.
  • Lepida sviluppa l’interoperabilità dei sistemi regionali verso piattaforme e banche dati di riferimento nazionali.
  • Lepida incrementa l’offerta di servizi on line al cittadino mediante tecnologie multicanali e tramite l’integrazione con i sistemi regionali e aziendali.
  • Lepida sviluppa tecnologie per uniformare e integrare i sistemi informativi gestionali e/o i processi clinico/amministrativi delle Aziende Sanitarie.
  • Lepida integra gli applicativi sanitari con datawarehouse e sistemi di business intelligence regionali con obiettivi di monitoraggio, programmazione, reporting.
  • Lepida estende i processi di autenticazione alle piattaforme sanitarie on line e opera per ampliare le modalità di rilascio delle credenziali di accesso tramite nuovi canali, coerentemente con le attività di IDP SPID Lepida.
  • Lepida realizza nuove modalità di prenotazione on line delle prestazioni sanitarie.
  • Lepida integra gli strumenti e i servizi di telemedicina alle reti regionali SOLE e FSE (cittadino e professionista) per la gestione proattiva dei pazienti cronici.

47

D6 Div. Sanità Digitale Strategie 2/2

  • Lepida opera per estendere l’utilizzo della cartella SOLE: nell’ambito dei PDTA, con particolare riferimento all’integrazione ospedale-territorio, nelle Case della Salute e negli ospedali di comunità e nelle ASP; nell’ambito delle Associazioni o Organizzazioni di Volontariato ai fini dell’assistenza sanitaria in cui operano medici volontari; verso i Pediatri di Libera Scelta, nel rispetto delle azioni e delle progettualità, concordate con RER e già in corso presso le Aziende.
  • Lepida opera per progettare internamente i principali e più strategici software in ambito sanitario, in modo da averne il completo controllo e competenza di dominio, mediante attività di analisi, progettazione, sviluppo, collaudo, esercizio e gestione, secondo le indicazioni del Piano Pluriennale triennale per lo sviluppo ICT del Sistema Sanitario e Socio-Sanitario regionale.
  • Lepida agisce per estendere il servizio di helpdesk per operatori e professionisti al fine di unificare e razionalizzare l’accesso all’assistenza di primo livello, per i progetti di cui ha avuto mandato.
  • Lepida identifica azioni per la dematerializzazione delle prescrizioni specialistiche e farmaceutiche, per la evoluzione del FSE, per la definizione tecnologica degli elementi di accesso alle prestazioni ambulatoriali e di ricovero.
  • Lepida partecipa ai tavoli di standardizzazione e ai gruppi di lavoro regionali e nazionali, supportando i referenti regionali sulle principali tematiche inerenti alle attività oggetto di analisi e sviluppo.

48

D6 Div. Sanità Digitale Servizi Enti 1/2

1. Sistema Accoglienza Regionale

Progettazione, gestione, evoluzione, esercizio per la gestione delle ricette dematerializzate integrato con il livello nazionale, ed adeguamenti conseguenti al nuovo Piano Nazionale per il Governo delle Liste d’Attesa (PNGLA).

2. Sistema gestione risorse umane (GRU)

Coordinamento delle attività relative all’esercizio dell’applicativo regionale di gestione risorse umane.

3. Anagrafe vaccinale Regionale Real time

Realizzazione ed esercizio della nuova Anagrafe Vaccinale Regionale integrata in real time con le singole anagrafi vaccinali aziendali, con gli applicativi dei MMG e con gli altri gestionali preposti all’erogazione delle vaccinazioni; esercizio dell’integrazione con l’Anagrafe Vaccinale Nazionale.

4. Dematerializzazione buoni celiachia

Gestione del processo di emissione buoni digitali per celiaci ed erogazione dei prodotti presso farmacie, grande e piccola distribuzione, con possibilità per il cittadino di controllare in tempo reale il credito, tramite i servizi on line di FSE.

49

D6 Div. Sanità Digitale Servizi Enti 2/2

5. Manutenzione evolutiva dell’infrastruttura tecnologica SOLE/FSE

Evoluzione della infrastruttura SOLE/FSE rispetto alle necessità esposte dal piano triennale ICT e dalla normativa nazionale, in particolare con la Infrastruttura Nazionale di Interoperabilità del FSE, consentendo il trasferimento dell'assistito in altra regione.

6. APP Donne

APP per le donne in gravidanza per il recupero di informazioni sui consultori e i punti nascita; questionario guidato per l’individuazione dei punti nascita; il sistema è interfacciato con gli applicativi regionali.

7. ORSA

Evoluzione, esercizio e gestione dell’Osservatorio Regionale Sicurezza Alimentare per raccolta dei dati relativi ai controlli svolti dalle AUSL su tutto il territorio regionale in ambito veterinario.

50

D6 Div. Sanità Digitale Servizi aziende

1. Servizio Anagrafi Regionali

Progettazione, gestione, evoluzione, esercizio delle seguenti anagrafi: ARA (Anagrafe Regionale Assistiti); Cedolino (sistema di gestione compensi MMG / PLS); ARMP (Anagrafe Regionale Medici Prescrittori); ARP (Archivio Regionale del Prescritto); AVR (Anagrafe Vaccinale Regionale); BDS (Gestione Bilanci di Salute); GRM (Gestione Graduatoria Medici).

2. Sistemi integrati gestione liste di attesa

Progettazione, gestione, evoluzione, esercizio del sistema integrato regionale per la ricezione dalle Aziende dei dati relativi alle liste di attesa per i ricoveri programmati (SIGLA) e di specialistica ambulatoriale (MAPS e TdA-ER).

3. Supporto alle Aziende su azioni regionali e aziendali

Supporto alle Aziende sugli obiettivi regionali e per i progetti aziendali, quali: esercizio ed evoluzione della Rete unica di incasso, integrata con i dipartimentali aziendali; supporto per la produzione di adempimenti fiscali; attivazione di CNS utilizzate dai professionisti aziendali per servizi di autenticazione e firma documenti, erogazione di sessioni formative; deploy ed evoluzione dei percorsi interni di prenotazione; elaborazione cedolini per medici di continuità assistenziale e specialisti convenzionati; servizi di supporto ai processi di standardizzazione dei sistemi applicativi nelle aziende sanitarie.

4. Sistema Gestionale Area Amministrativa Contabile Aziende Sanitarie (GAAC)

Direzione contrattuale e supporto al coordinamento delle attività relative alle fasi di deploy e di esercizio dell’applicativo regionale per la gestione dell’area amministrativo – contabile nelle Aziende Sanitarie.

51

D6 Div. Sanità Digitale Servizi cittadini

1. Fascicolo sanitario elettronico e servizi on-line

Progettazione, gestione, evoluzione, esercizio dell’FSE. In particolare: consultazione da parte del cittadino dei propri documenti clinici e amministrativi (e.g., referti, immagini, certificati vaccinali, lettere di invito allo screening e relative comunicazioni di esito, gestione dei buoni celiachia elettronici, esenzioni, fascia di reddito); utilizzo dei servizi online (e.g., prenotazione, disdetta e cambio appuntamento SSN e libera professione, pagamento di prestazioni sanitarie, cerca medico, consultazione tempi di attesa, autocertificazione della fascia di reddito, DAT, certificazione delle esenzioni per reddito, cambio medico, gestione dei consensi per l’accesso ai dati da parte di MMG e professionisti); ampliamento dei documenti con consegna della cartella clinica di ricovero e dei servizi on line, con avvisi relativi al percorso di ricovero programmato e integrazione di nuovi processi di carattere socio-sanitario; progettazione, realizzazione e esercizio dell’APP del FSE.

2. Portale referti on line

Portale regionale per la consegna dei referti ai cittadini fuori regione che eseguano prestazioni in RER e per la consegna delle immagini radiologiche.

3. Knowledge base e Virtual desk

Piattaforma di Knowledge base (KB) multicanale a supporto degli operatori che effettuano assistenza ed erogano informazioni ai cittadini sui servizi socio-sanitari regionali.

52

D6 Div. Sanità Digitale Servizi Professionisti 1/2

1. Cartella SOLE

Progettazione, gestione, evoluzione, esercizio della Cartella SOLE in termini di funzionalità e/o del sistema infrastrutturale regionale e dei sistemi confinanti; coordinamento del “Gruppo Tecnico Cartella SOLE” e supporto ai referenti regionali; evoluzione della Cartella SOLE per l’utilizzo presso i pediatri di libera scelta, in nuovi percorsi come Case della Salute, PDTA, OSCO, ASP, nel rispetto delle azioni e delle progettualità, concordate con RER e già in corso presso le Aziende. Utilizzo di APP come sistema per il controllo del paziente e della sua malattia attraverso mezzi digitali, a integrazione della terapia classica, per accompagnare il paziente con una serie di informazioni che migliorano l’aderenza terapeutica al trattamento che il medico prescrive. Evoluzione della Cartella SOLE come sistema di regole prescrittive per il sistema regionale.

2. FSE Professionisti

Evoluzione del modulo FSE professionisti integrato con Cartella SOLE, che consente la consultazione dei documenti clinici tra MMG che utilizzano cartelle cliniche diverse, già oggi in utilizzo presso le medicine in associazione per gli assistiti che hanno espresso l’adeguato livello di consenso FSE. Diffusione dell’FSE accessibile dai professionisti aziendali tramite interfaccia web o tramite integrazione applicativa con i propri dipartimentali. L’accesso al FSE professionisti è normato dal consenso alla consultazione dei dati espresso dai cittadini nel FSE.

53

D6 Div. Sanità Digitale Servizi Professionisti 2/2

3. Portale SOLE

Esercizio servizi di supporto ai MMG e al personale infermieristico delle Case della Salute; attivazione dei percorsi integrati a livello aziendale; gestione della dotazione hardware e della connettività; formazione sui medici e degli operatori aziendali; gestione utenti del Portale SOLE; gestione smart card per MMG e operatori delle aziende sanitarie; alimentazione della business intelligence; esercizio del catalogo SOLE di specialistica ambulatoriale.

4. Portale Piani Terapeutici

Sistema regionale dedicato ai professionisti (medici prescrittori, farmacisti aziendali e direzioni sanitarie) per la prescrizione di piani terapeutici per l’erogazione di nuovi farmaci.

5. Medicina dello sport

Sistema regionale delle certificazioni sportive agonistiche per la raccolta di tutti i certificati di idoneità sportiva rilasciati sia da centri pubblici sia da medici dello sport c/o privati accreditati

6. Servizio Help desk SOLE

Esercizio servizi di supporto ai MMG, nell’utilizzo delle componenti tecnologiche e applicative fornite dalla RER per la gestione integrata delle informazioni degli assistiti.

54

A8 Progetti Strategici & Speciali 1/2

1. BUL (Banda Ultra Larga)

Progettazione, realizzazione, direzione lavori, verifica di cantieri e collaudo di nuove infrastrutture in fibra ottica finanziate da fondi FESR e FEASR per imprese, cittadini e Pubbliche Amministrazioni operando in nome e per conto di RER; coordina e supervisiona l’ottenimento dei permessi richiesti ai Soci; le risorse complessive a disposizione per lo sviluppo della BUL; le procedure per l’utilizzo dei fondi, sia in fase istruttoria che di rendicontazione; inoltre Lepida effettua per RER il coordinamento e la verifica delle azioni effettuate da Infratel nell’ambito del Piano Banda Ultra Larga nazionale a livello regionale; gestione dei collaudi, insieme a Infratel Italia, per i Comuni della Regione.

2. Aree industriali

Opera secondo il ruolo indicato nell’Art. 15 della LR14/2014, per abilitare l’erogazione di BUL nelle aree ove questa è assente. Analizza il complesso infrastrutturale disponibile massimizzando l’utilizzo degli asset esistenti capitalizzando economie di scala. Progetta, esegue la direzione lavori, supervisiona i cantieri, coordina i collaudi civili e ottici. Realizza dorsali e reti di accesso FTTH multi-operatore. Anticipa, ove necessario, le pianificazioni nazionali, su mandato dei propri Soci. Indirizza modelli con fibre cofinanziate dalle Imprese che ne mantengono diritti di uso pluridecennali; all’Impresa viene garantito: la libertà di scelta dell’operatore, la sicura presenza di un operatore e la adeguatezza competitiva dei costi del servizio, nessuna barriera di ingresso o uscite. Idea, progetta e propone evoluzioni sulla diffusione alla aziende di servizi di data center e di ridondanza mediante linee di backup.

55

A8 Progetti Strategici & Speciali 2/2

3. Big Data

Lepida realizza soluzioni e architetture per i Big Data per valorizzare i dati e le infrastrutture di calcolo del territorio contribuendo alle strategie nazionali sui Big Data. L’analisi di tali dati supporta i soci nella definizione di strategie per il governo dei servizi esistenti e per la pianificazione e prevede: l'analisi delle normative e della privacy; l’identificazione di tecniche per un’architettura Big Data regionale; nella definizione degli ambiti offerti dai Big Data in modo partecipato con i Soci; nello scouting tecnologico e realizzazione di piattaforme per la raccolta e la gestione di Big Data; nel coinvolgimento in progetti di ricerca all’interno di reti internazionali. Effettua le elaborazioni dei dati anonimi provenienti da “EmiliaRomagnaWiFi wifiprivacy.it”.

4. Open Data

Piattaforma regionale per abilitare i Soci ad esporre ed indicizzare i propri dati in modalità open data, mediante processi di liberazione e pubblicazione dei dati, integrazione di cataloghi, anche con particolare attenzione alle evoluzioni normative e di privacy, e mediante la diffusione dei risultati.

5. IoT per un territorio smart

Realizzazione di una rete di raccolta di dati sensoristici pubblica-privata con dispositivi a basso consumo, basata sui punti di presenza della rete Lepida, sulla piattaforma SensorNet, sulla filiera Big Data, trasportando gratuitamente i dati rilevati mettendoli a disposizione del proprietario del sensore e dei Soci interessati, con un modello coordinato tra aspetti tecnologici e giuridici, con vincoli della privacy by design e privacy by default.

56

D9 Div. Accesso - Strategia 1/2

  • Lepida, a seguito della incorporazione di CUP2000, diviene un centro di competenza di livello nazionale nella progettazione, realizzazione, gestione, messa in esercizio e manutenzione di sistemi Cup, con la revisione dei moduli applicativi della piattaforma CUP.
  • Lepida assicura tutte le azioni orientate a fornire servizi di supporto per l’accesso al Servizio Sanitario Regionale nel contatto diretto o indiretto con i cittadini, attraverso: azioni di front office con contatti diretti; azioni di contact center con contatti indiretti con progressiva concentrazione sull’attività di prenotazione delle prestazioni in SSN; azioni per facilitare l’accesso attraverso l’informazione e l’utilizzo dei servizi on line della sanità; azioni di supporto per le reti aziendali di accesso sugli sportelli CUP, contact center, farmacie; azioni di manutenzione dell’offerta sanitaria, a supporto delle funzioni di programmazione e monitoraggio dei tempi d’attesa delle aziende sanitarie.
  • Lepida si pone come punto di interlocuzione relativo al sistema di regole operative e agli ecosistemi applicativi dell’Accesso, sia per le aziende che utilizzano direttamente la piattaforma CUP2.0 sviluppata internamente, sia per le aziende che utilizzano altre soluzioni di mercato
  • Lepida fornisce supporto alle aziende sanitarie regionali per lo sviluppo dell’innovazione nei sistemi per l’accesso.

57

D9 Div. Accesso - Strategia 2/2

  • Lepida, a partire dalla gestione integrata dei punti di accesso, collabora attivamente con le aziende sanitarie e la RER al fine di garantire un’adeguata ed equa transizione al digitale.
  • Lepida mira al calo progressivo dei contatti diretti di tipo tradizionale in conseguenza della innovazione tecnologica e di processo, supportando le aziende sanitarie nel trasferimento di alcune operazioni tradizionalmente gestite in contatto diretto verso i canali on line ovvero incentivando la prenotabilità, via web o contatto indiretto, delle operazioni gestite a sportello.
  • Lepida cerca un aumento progressivo dei contatti indiretti, in conseguenza dell’innovazione delle tecniche e tecnologie di contact center utilizzate.
  • Lepida costruisce una progressiva crescita di assistenza e customer care per gli strumenti di accesso digitale.
  • Lepida realizza azioni di supporto alla comunità dei professionisti quali intermediari essenziali nel sensibilizzare i pazienti nella transizione al digitale.
  • Lepida fornisce supporto nella riorganizzazione del modello di accesso per le case della salute e i percorsi diagnostico terapeutico assistenziali-PDTA.
  • Lepida eroga supporto nella standardizzazione di processi e procedure di accesso ai servizi socio-sanitari, con attenzione al cambiamento culturale, organizzativo e tecnologico richiesto dall’attuazione del GDPR.
  • Lepida mette a disposizione le proprie competenze maturate nel contesto sanitario per facilitare e semplificare l’accesso nell’ambito più prettamente socio-assistenziale.
  • Revisione modelli organizzativi del personale di front - office ed individuazione, nell’ottica di una maggiore connotazione specialistica, di specifiche linee di attività.

58

D9 Div. Accesso - Attività 1/3

1. Evoluzione CUP 2.0/Prenotazione

Consolidare le azioni di manutenzione dell’offerta delle aziende sanitarie volta a incrementare le prestazioni specialistiche prenotabili on line, attraverso CUP web e APP ERSalute. Sperimentare e mettere in esercizio la prenotazione PUSH, ovvero proposta dell’appuntamento agli assistiti che hanno attivato il FSE contestualmente alla emissione della prescrizione, valorizzando tali modalità innovative con particolare riferimento all’accesso alle prestazioni specialistiche con priorità urgente.

2. Semplificare l’accesso nel percorso di cura tra ospedale e territorio

Rendere disponibili strumenti che semplifichino la programmazione degli accessi da parte dei professionisti, anche attraverso la diffusione ed evoluzione della soluzione EASYCUP di Lepida, già messa in esercizio per diverse aziende sanitarie regionali, strumento per facilitare la presa in carico e la continuità dell’assistenza tra ospedale e territorio. Estendere la possibilità per il cittadino di gestire tutte le tipologie di appuntamenti, in coerenza con il Piano Regionale Gestione Liste d’Attesa, via CUPWeb e APP. Attività a supporto delle aziende sanitarie dove è in uso l’applicativo.

3. Automatizzare le procedure di check in alle prestazioni sanitarie

Standardizzare e dematerializzare le procedure di accettazione/check in per le prestazioni ambulatoriali, sia attraverso totem dedicati integrati con CUP 2.0 sia con sistemi via web più facilmente estendibili. Attività a supporto delle aziende sanitarie dove è in uso l’applicativo.

59

D9 Div. Accesso - Attività 2/3

4. Aumentare la multicanalità dei sistemi di pagamento delle prestazioni sanitarie

Supportare le aziende sanitarie nell’adeguamento dei sistemi organizzativi ed informatici per consentire la compliance normativa delle operazioni di pagamento sul web (modello 1 PAGOPA) o su canali fisici alternativi a quelli tradizionali (modello 3 di PAGOPA), con il completamento del processo di eliminazione delle operazioni di incasso non contestuali alla prenotazione e dell’utilizzo del contante sugli sportelli CUP aziendali.

5. Potenziare i servizi amministrativi connessi all’accesso

Estendere l’utilizzo del middleware RUDI (Rete Unica di Incasso) che, oltre a gestire in multicanalità i pagamenti, supporta le aziende sanitarie nel monitoraggio dell’incassato per le prestazioni in SSN e libera professione, il recupero crediti e la gestione del cd.malus exDGR n.377/2016. Evoluzione dell’interoperabilità con GAAC e la fatturazione elettronica del ciclo attivo delle aziende sanitarie. Attività a supporto delle aziende sanitarie dove è in uso l’applicativo.

6. Sperimentare nuovi modelli di servizio nei contatti indiretti e nell’accesso on line

Evolvere le tecnologie di contact center, con strumenti per il contatto con l’utente integrato tra telefono/chat/sms/web e con l’introduzione di metodiche di trattamento automatico della lingua, che delegano alcune funzioni ad operatori virtuali, estendendo il più possibile l’adozione di soluzioni tecnologicamente avanzate (e.g. chat bot), anche nella prospettiva di un unico sistema integrato di prenotazione e disdetta telefonica a livello regionale.

60

D9 Div. Accesso - Attività 3/3

7. Sostenere la transizione dall’accesso tradizionale al digitale

Lepida gestisce servizi di contatti diretti, supportando le aziende sanitarie committenti sugli sportelli unici distrettuali e nei punti di accettazione, con attività di prenotazione, cambio appuntamento, disdetta, incasso e rimborso, anagrafe sanitaria, prenotazione e consegna di cartelle cliniche, accettazione diretta di laboratorio, accettazione presso i presidi ospedalieri. La gestione è svolta in modo integrato con quella di contatti indiretti. Lepida sostiene le Aziende nella transizione al digitale dei processi di contatti diretti mediante eliminazione progressiva del cartaceo.

8. Diffondere gli strumenti per l’accesso alle prestazioni in libera professione

Aumentare l’utilizzo di CUPWebAlp, l’applicativo web per la gestione diretta degli appuntamenti di libera professione da parte dei professionisti stessi. Consolidare le soluzioni applicative ed organizzative a supporto delle aziende sanitarie per la gestione degli accessi alle prestazioni in convenzione con le assicurazioni a supporto delle aziende sanitarie dove è in uso l’applicativo.

9. Orientare la gestione l’offerta al monitoraggio proattivo dei tempi d’attesa

Consolidare i servizi di gestione dell’offerta, consistenti nella gestione informatizzata dei dizionari delle agende di primo e secondo accesso, per servizi CUP e PdA ospedalieri, e nel supporto alle aziende sanitarie per la predisposizione delle procedure e regole operative relative al front office. Orientare tale attività, in conformità alle indicazioni aziendali, al monitoraggio proattivo dell’offerta per il rispetto dei tempi d’attesa, all’ottimizzazione nell’uso delle risorse, alla facilitazione dei percorsi di presa in carico.

61

AA Aggregato Processi e Sicurezza

1. Monitoraggio e Sicurezza

Gestione di strumenti di monitoraggio dello stato e delle performance dei servizi erogati dalla società; attività di security operation e gestione di strumenti di prevenzione, rilevazione e reazione sulle tematiche di security sulla dimensione aziendale (es. SIEM); supporto consulenziale e attività di verifica/validazione in ambito security alle diverse divisioni aziendali; scouting e introduzione di nuove soluzioni/servizi in ambito security. Inoltre opera: nella definizione di politiche, di piani, di procedure, di linee guida e di azioni di controllo della filiera della privacy relativa a Lepida ed ai servizi da essa erogati a favore dei Soci; nel coordinamento ed implementazione di azioni tra Divisioni e Aggregati relative alla privacy, in particolare nei rapporti con il DPO; nella conduzione di audit sull’attuazione delle azioni previste sulla privacy da parte delle Aree e Divisioni con produzione di reportistica periodica per la DG.

2. Gestione del Rischio e Qualità

Sovrintende al Sistema di Gestione della Qualità aziendale riferito alle normative ISO 9001 e ISO 27001, mettendo in atto il monitoraggio dei processi aziendali e delle relative interrelazioni, la definizione di procedure e la conduzione di audit interni ai fini del mantenimento delle certificazioni concernenti le norme sopraindicate. Inoltre opera: nella integrazione relativa alle norme 27017 e 27018; nell'ottenimento della certificazione per la gestione energetica ISO 50001; nella definizione delle politiche per il governo del Sistema di Gestione per la Sicurezza e Salute dei lavoratori ai fini dell’ottenimento della certificazione UNI ISO 45001. Infine si occupa della conformità a linee guida emanate da AGID o altri organismi nazionali/sovranazionali.

62

D0 Comunicazione

1. Inaugurazioni

Supporto ai Soci per la inaugurazione di nuovi reti e nuovi servizi di Lepida o realizzati/offerti da Lepida con impatto sui cittadini e sul territorio.

2. Diffusione informazioni

Diffusione di informazione sui servizi offerti da Lepida, sul loro grado di utilizzo, sulle coperture territoriali, sulle azioni effettuate grazie alle reti, ai datacenter ed ai servizi di Lepida da parte di altri stakeholder.

3. LepidaTV

Sviluppo di una filiera rivolta alla diffusione della innovazione digitale nel territorio con la realizzazione di format che interessano tutti gli stakeholder locali. Reperimento, classificazione, messa a disposizione, produzione di audio/video relativi ad eventi, iniziative, soggetti e azioni nel territorio emiliano-romagnolo, per valorizzare i contenuti digitali realizzati da tutti i Soci; promozione e valorizzazione dei contenuti.

4. Tutorial e diffusione

Coordinamento e costruzione di tutorial relativi ai servizi e alle novità dei servizi di Lepida, organizzazioni di eventi per la presentazione e alfabetizzazione sui servizi offerti.

5. Bilancio Sociale

Redazione del bilancio sociale annuale di Lepida per evidenziare la grande quantità di attività, il budget gestito in modo diretto ed indiretto, il valore per i Soci, il risparmio rispetto al mercato.

63

D0 Ricerca & Prototipi 1/2

1. Azioni di Ricerca

Ideazione di soluzioni innovative, valutazione impatto di nuove soluzioni, progettazione e costruzione di prototipi e di dimostratori, testing di soluzioni sulle infrastrutture disponibili, dispiegamento preliminare, definizione specifiche tecniche soluzioni innovative.

2. SensorNet

Monitoraggio ambientale indoor ed outdoor mediante un sistema di raccolta centralizzato federato, sfruttando ogni reti disponibile per la raccolta e fornendo dati ai Soci mediante profilazione; integrazione con gateway IoT.

3. Analisi prestazioni di rete

Progettazione e prototipo di un sistema per la classificazione dei flussi di traffico da e verso l’esterno oltre che ad un sistema per il monitoraggio fine visivo real time di tutte le tratte strategiche della rete Lepida.

4. IOT Gateway

Sistema di gateway per la raccolta di dati da sensori e fornitura ai proprietari mediante il trasporto sulla rete Lepida oltre che messa a disposizione della PA, sviluppando un modello pubblico-privato.

64

D0 Ricerca & Prototipi 2/2

5. Reti di protezione civile cooperative

Meccanismo di coinvolgimento dei radioamatori per realizzare una rete di accesso alla rete Lepida senza costo per la PA, realizzato e manutenuto dai radioamatori per loro finalità in condizioni normali mentre a disposizione della protezione civile in caso di emergenza.

6. Raccolta dati WiFi

Sistema per la raccolta pseudoanonimizzata dei movimenti degli utenti nelle celle per finalità di analisi statistica, di miglioramento delle prestazioni della rete e di gestione di flotte di utenti.

7. Progetti europei

Analisi di fattibilità, progettazione e implementazioni di componenti innovativi e/o integrativi a supporto o valorizzazione degli asset di Lepida.

8. Sistemi di accesso a siti

Sistema profilato di accesso a luoghi basato su vari rilevatori di identità: fisici, virtuali, digitali, biometrici.

65

Piano attività 1/5

Ogni anno Lepida aggiorna le previsioni sul piano triennale, in questo caso 2020-2022. Il piano attività è l’insieme delle singole azioni atomiche, nel rispetto del regolamento di trasparenza e del codice degli appalti, che vengono realizzate per ottenere gli obiettivi riportati in termini numerici a fine 2019. I dati vengono aggiornati con continuità per monitorare e rendere pubblico sul sito web lo stato di avanzamento delle attività.

D1 Reti (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • km di fibra ottica geografica: 100.000/105.000/110.000/115.000
  • km di infrastrutture rete geografica: 3.610/3.800/3.950/4.100
  • punti di accesso rete geografica (fibra): 2.160/2.300/2.400/2.500
  • km di fibra ottica MAN: 87.500/87.740/87.980/88.220
  • km di infrastrutture rete MAN: 1.070/1.080/1.090/1.100
  • punti di accesso MAN: 1.650/1.700/1.750/1.800
  • km di fibra ottica Digital Divide: 70.000/74.000/78.000/82.000
  • km di infrastrutture rete Digital Divide: 1.446/1.530/1.610/1.690
  • # siti ERretre: 100/102/104/106
  • costo per terminale ERretre: 394€/389€/384€/379€
  • # siti radio: 187/192/197/202
  • # scuole connesse: 1.180/1.230/1.280/1.330
  • # punti WiFi: 7.850/8.200/8.400/8.600

66

Piano attività 2/5

D2 DataCenter & Cloud (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # core su macchine virtuali: 2.800/3.000/3.200/3.400
  • # lame as a service: 230/260/300/330
  • TB di storage as a service: 3.700/4.000/4.500/5.000
  • TB di library di backup: 3.000/3.500/4.000/4.500
  • # istanze DB as a service: 70/80/90/100
  • # telecamere in videonet: 150/170/190/200
  • # istanze firewall as a service: 58/65/70/80
  • # servizi di gestione server: 345/380/410/420
  • # MMG/PLS assistiti: 2.000/2.250/2.400/2.500

D3 Software & Piattaforme (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # accessi annuali servizi PA con GW FedERa: 7M/7,5M/8M/8,5M
  • # identità digitali IDP SPID Lepida: 100K/700K/1.000K/1.500K
  • # autenticazioni con identità SPID Lepida: 220K/4M/5M/6M
  • # pagamenti annuali con PayER su PagoPA: 420K/600K/750K/900K
  • # pratiche annuali accesso unitario: 120K/200K/220K/250K
  • # interrogazioni Registro Imprese: 900K/1.000K/1.100K/1.200K
  • # transazioni centralizzate su DocER: 13M/14M/15M/16M
  • # interrogazioni annuali: ANA-CNER 200K/240K/240K/240K
  • # pareri per Enti per adempimenti GDPR: 400/500/500/500
  • # progettazioni soluzioni software annue: 130/150/150/150
  • # realizzazioni soluzioni software annue: 100/110/110/110

67

Piano attività 3/5

D4 Integrazioni Digitali (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # Soci con attuazione di amministrazioni digitali e aperte: 30/32/35/40
  • # Soci con Agenda digitale locale: 25/27/30/35
  • # nuovi prodotti qualificati: 35/37/40/45
  • # azioni di supporto e semplificazione ai Soci: 30/33/35/40
  • # partecipanti anno al sistema delle comunità: 300/305/310/320
  • # progetti europei o internazionali presentati: 4/5/6/7
  • # sistemi regionali/aziendali attivati: 2/3/4/5
  • # ricette controllo spesa farmaceutica: 33M/35M/37M/38M
  • # cartelle cliniche digitalizzate: 218K/219K/222K/224K
  • # immagini processo di dematerializzazione sanitaria: 21.7M/21,8M/22M/22,3M

D5 Welfare Digitale (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # utenti complessivi del servizio e-Care: 2.700/2.800/2.900/3.000
  • # progetti di inclusione attivi: 2/3/4/5
  • # progetti di coesione attivi: 1/2/3/4
  • # proposte di Agende sociali locali: 2/6/10/14
  • # Enti partecipanti Comunità Tematica Welfare Digitale: 45/50/55/60
  • # ASP per cui Lepida svolge il ruolo di DPO: 19/21/23/25
  • # sistemi informativi del sociale gestiti: 9/11/12/13
  • # utenti profilati degli soci sui sistemi informativi gestiti: 1.300/1.500/1.700/2.000
  • # accordi con soggetti del terzo settore con servizi digitali: 0/5/10/15
  • # Soci che usano servizi di deposito telematico di giustizia digitale: 5/10/20/35
  • # servizi sociali sul FSE: 0/2/4/6

68

Piano attività 4/5

D6 Sanità Digitale (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # accessi annuali su FSE: 7M/8,5M/9M/10M
  • # documenti/anno consultati su FSE: 15M/20M/22M/24M
  • integrazione su FSE fonti informative: 70%/73%/77%/80%
  • integrazione su FSE prestazioni prenotabili: 85%/90%/95%/100%
  • # dati movimentati/anno su SOLE: 84M/85M/86M/87M
  • # CWR: 350K/400K/450K/500K
  • # numero MMG/PLS attivati cartella SOLE: 1.500/1.650/2.400/2.500
  • dematerializzazione ricette farmaceutiche: 88%/90%/92%/94%
  • penetrazione sistemi intelligenza aumentata: 0%/3%/5%/8%
  • # diffusione Cartella SOLE su altri professionisti: 10/50/100/200

A8 Progetti Strategici & Speciali (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # aree industriali: 75/87/100/115
  • # ragioni sociali private collegate alla rete Lepida: 295/335/370/410
  • # dorsali infrastrutture di accesso o dorsale realizzate: 202/220/230/240
  • # Comuni collaudati su realizzazioni Open Fiber: 5/100/280/340
  • # numero di dati processati in ottica Big Data: 129/205M/410/820
  • # dispositivi che alimentano il Big Data: 4.400/6.600/10.000/20.000
  • # dataset pubblicati in open data: 1250/1300/1350/1400

69

Piano attività 5/5

D9 Accesso (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # azioni effettuate su web dall'utenza: 370K/415K/470K/520K
  • # azioni effettuate con contatto diretto dall'utenza: 6,1M/6,0M/5,9M/5,7M
  • # azioni effettuate con contatto indiretto dall'utenza: 1,2M/1,4M/1,7M/2,0M
  • prestazioni prenotabili web rispetto a sportello: 82%/85%/88%/90%
  • # incassi e rimborsi effettuati: 2,3M/2,5M/2,7/2,9M
  • incassi e rimborsi effettuati web rispetto a sportello: 40%/50%/60%/65%
  • utenza servita con nuove tecnologie: 40%/50%/60%/65%
  • cambi medico e certificazioni web rispetto a sportello: 3%/5%/8%/10%
  • attivazioni utenze SPID LepidaID: 2,0%/8,2%/5,8%/3,8%
  • # agende gestite accesso alla specialistica ambulatoriale: 5.200/5.250/5.250/5.250

AA Aggregato Processi e Sicurezza (forecast 2019/2020/2021/2022)

  • # analisi giuridiche casistiche su sicurezza e privacy: 30/35/35/35
  • # gestione eventi di sicurezza aziendali: 100/110/110/110
  • # certificazioni aziendali: 2/4/5/6
  • # verifiche su processi e sicurezza: 10/15/20/20
  • # report su eventi di sicurezza rilevati da strumenti di monitoraggio: 6/12/12/12
  • # report disponibilità/performance servizi: 288/248/308/368

70

Criteri Listini

  • I criteri per la definizione dei listini ed i listini stessi sono deliberati dal CPI.
  • Il criterio tipico è per popolazione effettiva o equivalente.
  • La popolazione è ricavata dai valori più recenti pubblicati dal servizio statistico regionale.
  • La popolazione considerata è quella pubblicata al momento della stipula del contratto e non viene aggiornata nel corso del contratto.
  • Enti sovracomunali hanno profili di sconto definiti dal CPI.
  • Ogni Socio deve avere contrattualizzato almeno un punto di accesso alla rete geografica Lepida per poter fruire dei servizi.
  • In nessun caso il costo praticato può essere superiore al costo offerto dal mercato nel segmento PA.
  • Per ogni servizio viene indicato dal CPI il costo complessivo pro capite ed il parametro di costo contrattualizzato pro capite, l’eventuale differenza viene, di norma, coperta da RER.
  • I contratti hanno, di norma, durata triennale.
  • In caso di servizio con listino non ancora approvato dal CPI è facoltà di Lepida stipulare contratti con listino transitorio, poi aggiornati dai listini approvati senza compensazione.
  • In caso di servizi acquisiti dal mercato non già ricompresi nel CDS RER o nei listini approvati dal CPI, Lepida opera una maggiorazione del 5% a copertura dei costi generali ovvero del 20% qualora vi siano azioni tecniche direttamente agite.
  • In caso l’erogazione del servizio preveda costi ricorrenti questi sono ricaricati sui canoni.
  • Per concludere un contratto con Lepida occorre essere Soci ed aver firmato la Convenzione sul controllo analogo ovvero essere un soggetto che opera per un Socio erogando per esso servizi strategici ovvero essere un Ente pubblico non Socio che ha necessità di utilizzare Lepida per le azioni strategiche sul territorio.

71

Risorse Umane

  • Lepida utilizza il CCNL del commercio, assume di norma a tempo indeterminato, incentiva il regime full time ed effettua selezioni sulla base di un regolamento di trasparenza con valutazione tecnico/economica.
  • L'andamento storico delle unità di personale vede: 645 nel 2013, 631 nel 2014, 603 nel 2015, 596 nel 2016, 581 nel 2017, 598 nel 2018.
  • Per l’implementazione degli obiettivi previsti in questo Piano è necessaria una dotazione di 585 FTE, pari a 570 FTE effettivamente presenti; tale dotazione basata su FTE si traduce in: 628 teste a tempo indeterminato ed un massimo di 15 teste a tempo determinato per esigenze temporanee.
  • Il CDA procede alle assunzioni per: garantire il raggiungimento del dimensionamento previsto; integrare le posizioni che si renderanno vacanti per effetto delle assenze di lunga durata e del turn over; garantire il mantenimento dei parametri previsti dalle norme in materia di lavoratori iscritti alle categorie protette L.68/99.
  • Lepida ha introdotto la modalità di lavoro in smartworking e meccanismi sulle progressioni orizzontali e verticali armonizzati con il CIA.
  • Gestione funzioni trasversali con ARTER in particolare amministrazione e contabilità, gestione del personale, controllo di gestione, servizi rendicontali, legali, comunicazione e relazioni esterne, ricerca di fondi europei mediante la messa a fattore comune di reciproche competenze con risparmi complessivi di sistema.

72

Struttura Organizzativa 1/2

  • La struttura organizzativa è organizzata secondo una matrice tridimensionale:
    • L’Accounting rappresenta l’interfaccia tra Socio e Società per tutte le attività tecniche ed amministrative. L’Accounting utilizza poi le Attività come strumento a cui assegnare lo sviluppo di singole filiere.
    • Le Attività sono responsabili, con un budget definito, della implementazione delle singole filiere sfruttando le risorse disponibili nelle Funzioni. Le Attività hanno le competenze e capacità di project management.
    • Le Funzioni, che sono l’elemento di base, hanno le competenze spiccatamente tecniche, con capacità realizzative basate su un mix di internalizzazione ed esternalizzazione.
  • Si procede alla riorganizzazione e alle assunzioni dalla situazione attuale verso le necessità, con un margine di variabilità del 30% sulle singole assegnazioni.
  • Si evidenzia una sofferenza nella Divisione Reti.

73

Divisione o Aggregato

FTE Ottobre 2019

FTE a Regime

D0 Direzione Generale

17.0

17.1

D1 Divisione Reti

24.5

48.9

D2 Divisione Datacenter & Cloud

26.6

34.0

D3 Divisione Software & Piattaforme

67.5

66.6

D4 Divisione Integrazioni Digitali

44.2

33.4

D5 Divisione Welfare Digitale

13.1

13.4

D6 Divisione Sanità Digitale

47.3

42.0

D7 Divisione Amministrativa

27.4

27.7

A8 Progetti Strategici & Speciali

8.7

11.2

D9 Divisione Accesso

284.3

287.5

AA Aggregato Processi & Sicurezza

3.1

3.2

Totale

563.7

585.0

Struttura Organizzativa 2/2

74

Valorizzazione Economica/Finanziaria

  • Il valore dei ricavi per il triennio 2020-2022 è previsto in continuità con la produzione storica realizzata negli ultimi esercizi.
  • L'ammontare è allineato ai costi di produzione diretti e indiretti, nell’ottica di perseguimento del pareggio di bilancio conforme alla natura consortile di Lepida.
  • La previsione potrà subire variazioni determinate: dagli esiti dei processi di riorganizzazione interna e dallo sviluppo di nuovi filoni progettuali; dall’avvio nel corso del triennio di nuovi servizi.
  • I ricavi sono definiti seguendo i criteri identificati per la formulazione dei listini:
    • per l’erogazione dei principali servizi, con listini approvati dal CPI, a copertura dei costi diretti esterni ed a copertura del costo pieno medio aziendale del personale tecnico rispettivamente allocato e degli eventuali ammortamenti;
    • per l’erogazione dei servizi per i quali non è stato ancora approvato un listino, a sostanziale copertura dei costi stimati;
    • per le attività di sviluppo, sulla base della copertura dei costi esterni, del valore aggiunto apportato da Lepida in termini di Ricerca & Prototipi, di progettazione e delle attività di direzione lavori, coordinamento della sicurezza e di project management.
  • L'ammortamento, oltre che per rinnovare l’immobilizzazione cui si riferisce, viene, di norma, utilizzato anche per migliorarne ed espanderne continuamente le prestazioni.

75

Conto Economico

76

Conto Economico

2020

2021

2022

Da RER

30.363.270

29.284.878

26.494.678

Da Sanità

21.543.621

21.571.481

20.969.479

Da altri Enti

11.079.606

11.412.406

11.136.406

Da terzi

3.543.554

3.736.754

4.056.754

Ricavi

66.530.052

66.005.519

62.657.317

Divisione Reti

20.420.727

20.811.127

17.317.127

Divisione Datacenter & Cloud

10.711.000

11.229.000

11.619.000

Divisione Software & Piattaforme

7.911.383

7.348.787

7.298.787

Divisione Integrazioni Digitali

5.355.100

5.550.000

5.640.000

Divisione Welfare Digitale

797.688

807.788

822.788

Divisione Sanità Digitale

7.698.000

7.340.000

7.290.000

Progetti Strategici & Speciali

1.479.496

1.029.300

829.100

Divisione Accesso

12.156.657

11.889.517

11.840.515

Costi Operativi

58.215.697

56.897.056

53.634.306

Costi Diretti esterni

29.868.838

28.469.479

24.698.385

Costo del Personale

26.221.919

26.305.952

26.809.704

Costi Generali

2.124.939

2.121.626

2.126.216

Reddito Operativo Lordo

8.314.355

9.108.463

9.023.012

Ammortamenti/Accantonamenti

7.945.046

8.799.804

8.706.798

Reddito Operativo

369.309

308.659

316.214

Proventi e oneri Finanziari

- 50.000

- 50.000

- 50.000

Utile Ante Imposte

319.309

258.659

266.214

Imposte di esercizio (stima)

- 206.634

- 192.078

- 193.891

Utile Netto (Stima)

112.675

66.581

72.323

Stato Patrimoniale

77

Andamento del Capitale Sociale prevede il conferimento di reti per 1.5M€ nel 2020, per 1.5M€ per 2021 e di 4.0M€ nel 2022.

Stato Patrimoniale

2020

2021

2022

TOTALE ATTIVITA'

104.575.499,33

104.055.303,66

108.296.771,70

Immobilizzazioni

57.402.575,09

57.958.546,85

61.401.525,24

Attivo circolante

43.238.457,00

42.212.289,57

43.060.779,22

Rimanenze

0,00

0,00

0,00

Crediti

39.918.031,00

38.283.200,95

38.220.963,47

Attività Finanziarie che non costituiscono Immobilizzazioni

3.000,00

3.000,00

3.000,00

Disponibilità Liquide

3.317.426,00

3.926.088,63

4.836.815,75

Ratei e Risconti Attivi

3.934.467,24

3.884.467,24

3.834.467,24

TOTALE PASSIVITA'

104.575.499,33

104.055.303,66

108.296.771,70

Totale Patrimonio Netto

74.759.739,75

76.326.320,29

80.398.642,97

I - Capitale Sociale

71.381.000,00

72.881.000,00

76.881.000,00

II - Riserva da soprapprezzo delle azioni.

III - Riserve di rivalutazione.

0,00

0,00

0,00

IV - Riserva legale.

142.040,00

147.673,74

151.002,77

V - Riserve statutarie.

0,00

0,00

0,00

VI - Altre riserve, distintamente indicate.

3.142.024,98

3.249.066,02

3.312.317,53

VII - Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi

0,00

0,00

0,00

VIII - Utili (perdite) portati a nuovo.

0,00

0,00

0,00

IX - Utile (perdita) dell’esercizio.

112.674,77

66.580,54

72.322,68

X - Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio

-18.000,00

-18.000,00

-18.000,00

Fondi per rischi e oneri

0,00

0,00

0,00

Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato

4.066.929,84

5.402.462,76

6.763.570,81

Debiti

23.286.278,74

19.913.969,61

18.772.006,93

Ratei e Risconti Passivi

2.462.551,00

2.412.551,00

2.362.551,00

Rendiconto Finanziario

78

Rendiconto Finanziario

2020

2021

2022

A) Flussi finanziari derivanti dall'attività operativa (metodo indiretto)

Utile (perdita) dell'esercizio

112.674,77

66.580,54

72.322,68

Imposte sul reddito

206.634,14

192.078,06

193.891,37

Interessi passivi/(attivi)

50.000,00

50.000,00

50.000,00

1) Utile (perdita) dell'esercizio prima d'imposte sul reddito, interessi, dividendi e plus/minusvalenze da cessione

369.308,91

308.658,60

316.214,05

Rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel capitale circolante netto

Accantonamenti ai fondi

577.401,64

1.335.532,92

1.361.108,05

Ammortamenti delle immobilizzazioni

7.945.045,91

8.799.804,24

8.706.797,61

Totale rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel capitale circolante netto

8.522.447,55

10.135.337,16

10.067.905,65

2) Flusso finanziario prima delle variazioni del capitale circolante netto

8.891.756,46

10.443.995,76

10.384.119,70

Variazioni del capitale circolante netto

Decremento/(Incremento) delle rimanenze

28.980,00

0,00

0,00

Decremento/(Incremento) dei crediti verso clienti

9.847.243,13

1.634.830,05

62.237,48

Incremento/(Decremento) dei debiti verso fornitori

(5.133.196,45)

(3.372.309,12)

(1.141.962,68)

Decremento/(Incremento) dei ratei e risconti attivi

50.000,00

50.000,00

50.000,00

Incremento/(Decremento) dei ratei e risconti passivi

(1.575.980,00)

(50.000,00)

(50.000,00)

Altri decrementi/(Altri Incrementi) del capitale circolante netto

0,00

0,00

0,00

Totale variazioni del capitale circolante netto

3.217.046,68

(1.737.479,07)

(1.079.725,21)

3) Flusso finanziario dopo le variazioni del capitale circolante netto

12.108.803,14

8.706.516,69

9.304.394,50

Altre rettifiche

Interessi incassati/(pagati)

(50.000,00)

(50.000,00)

(50.000,00)

(Imposte sul reddito pagate)

0,00

0,00

0,00

(Utilizzo dei fondi)

0,00

0,00

0,00

Altri incassi/(pagamenti)

(206.634,14)

(192.078,06)

(193.891,37)

Totale altre rettifiche

(256.634,14)

(242.078,06)

(243.891,37)

Flusso finanziario dell'attività operativa (A)

11.852.169,00

8.464.438,63

9.060.503,12

B) Flussi finanziari derivanti dall'attività d'investimento

Immobilizzazioni

(10.040.680,00)

(9.355.776,00)

(12.149.776,00)

Flusso finanziario dell'attività di investimento (B)

-10.040.680,00

-9.355.776,00

-12.149.776,00

C) Flussi finanziari derivanti dall'attività di finanziamento

incremento/(Decremento) Mezzi di terzi

incremento/(Decremento) Mezzi propri

1.500.000,00

1.500.000,00

4.000.000,00

Flusso finanziario dell'attività di finanziamento (C)

1.500.000,00

1.500.000,00

4.000.000,00

Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A ± B ± C)

3.311.489,00

608.662,63

910.727,12

Disponibilità liquide a inizio esercizio

5.937,00

3.317.426,00

3.926.088,63

Totale disponibilità liquide a fine esercizio

3.317.426,00

3.926.088,63

4.836.815,75

Piano Industriale Triennale 2020-2022 - Google Slides