COSTRUIAMO INSIEME LA STRATEGIA DI SVILUPPO LOCALE PARTECIPATIVO (CLLD) PER LE  NOSTRE  COMUNITÀ  COSTIERE: pesca, acquacoltura, biodiversità, turismo e cultura.
Sign in to Google to save your progress. Learn more
Email *
Comune dell'area GAL di riferimento? *
Costruiamo insieme la strategia di sviluppo locale del GAL Pesca (GALp) “Gargano mare”: Pesca, Acquacoltura, Biodiversità, Turismo e Cultura.


L'ECONOMIA BLU È UN VALORE PER TUTTO IL GARGANO.

Il territorio marino costiero del GAL Pesca “GARGANO Mare” - lungo la linea di costa che va da Chieuti fino a Zapponeta - abbraccia le più belle spiagge dunose e le incantevoli falesie bianche del Promontorio, e i centri storici più affascinanti della provincia di Foggia, maggiormente attrattivi per il turismo balneare-storico-culturale e naturalistico. É un Promontorio carsico ricco di zone umide - con i preziosi ecosistemi delle lagune di Lesina e Varano, le zone umide Sipontine - e si tuffa nel mare del Golfo di Manfredonia e dell’Area Marina Protetta Isole Tremiti - unico arcipelago italiano nel Mare Adriatico, paradiso di biodiversità. Questo territorio ha sempre rappresentato una delle principali zone peschiere e di acquacoltura della nostra Regione (sia in termini di numerosità del naviglio, sia dal punto di vista sociale e occupazionale), con a capo la flotta peschereccia di Manfredonia). La pesca d'altura e la piccola pesca costiera con caratteri distintivi nelle lagune di Lesina e Varano - dove prevalgono tecniche di pesca tradizionali come la paranza e imbarcazioni tipiche chiamate sandali - è sicuramente il segmento prevalente. In mare, in misura minore, si svolge anche l’attività di pesca a strascico e quella con le vongolare. Il territorio del GALp si distingue, anche, per le considerevoli attività di acquacoltura, a largo della costa del Nord Gargano sono presenti gli impianti di mitilicoltura a lon dove sussistono impianti estensivi di ostricoltura, mitilicoltura, in passato anche di venericoltura.

La nascita del GALp risponde alla PRIORITÀ 3 DEL FONDO EUROPEO DEGLI AFFARI MARITTIMI, PESCA E ACQUACOLTURA FEAMPA 2021-2027: Consentire un'economia blu sostenibile nelle aree costiere, insulari e interne e promuovere lo sviluppo di comunità della pesca e dell'acquacoltura; per contribuire all’Obiettivo Strategico 5 “Un’Europa più vicina ai cittadini”. Per le caratteristiche del nostro territorio gli obiettivi saranno quelli previsti per le due priorità:

  • Obiettivo Strategico 1 - Promuovere la pesca sostenibile, il ripristino e la conservazione delle risorse biologiche acquatiche
  • Obiettivo Strategico 2 - Promuovere attività di acquacoltura sostenibile e la trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura, contribuendo alla sicurezza alimentare dell’UE

Sulla base delle priorità indicate nel PN FEAMPA, le strategie dovranno essere orientate in particolare ad incrementare le opportunità di sviluppo per le comunità di pescatori derivanti dalla blue economy, a valorizzare la piccola pesca costiera, a favorire la diversificazione delle attività di pesca e acquacoltura, a promuovere l’innovazione, le strategie dovranno dare priorità alle seguenti sfide:

  1. sviluppo dei settori dell’economia blu;
  2. sistemi agroalimentari e filiere sostenibili;
  3. mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, riduzione dei consumi energetici lungo tutta la filiera; incremento. biomassa blu (biomassa acquatica - sia selvatica che allevata - proveniente dai mari, dagli oceani, dai fiumi e dai laghi).
  4. salvaguardia delle risorse acquatiche e della biodiversità - incluso il contributo alla riduzione dei rifiuti marini e alla promozione dell’economia circolare nelle attività di pesca e acquacoltura - e gestione delle aree marine protette, ad es. cercando di facilitare la collaborazione tra entroterra e aree costiere per garantire il buono stato ambientale degli ecosistemi;
  5. turismo sostenibile ed eco-turismo,
  6. innovazione e ricerca, stimolando la collaborazione proattiva tra gli operatori del settore e il mondo della ricerca, per favorire la diffusione di conoscenza, la raccolta di dati;
  7. ricambio generazionale, imprenditorialità, formazione, diversificazione delle attività,
  8. maggiore coinvolgimento del settore della pesca e dell’acquacoltura nel sistema di governance locale, favorendo l’istituzione di sedi e/o strutture di coordinamento e confronto tra le diverse istanze territoriali.

Ente / Impresa / Associazione / Singolo *
Specificare se pesca, acquacoltura, settore della trasformazione e commercializzazione del prodotto ittico, altro
Hai già partecipato o sei stato coinvolto nell’attuazione della SSL del GAL Puglia nella Programmazione FEAMP 2014/2020? *
Next
Clear form
Never submit passwords through Google Forms.
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service - Privacy Policy