PSICOTERAPIA DA REMOTO VS PSICOTERAPIA IN PRESENZA-II edizione. Questionario esplorativo su scelte, vissuti e difficoltà incontrate dagli psicoterapeuti di orientamento psicodinamico in emergenza Covid-19
L’Associazione Area G Onlus sta svolgendo un’indagine esplorativa per studiare l’impatto dell’epidemia Covid-19 sul lavoro psicoterapeutico con i pazienti.
L'indagine è alla sua seconda edizione; la prima versione del questionario è stata somministrata a giugno 2020.
È possibile compilare questa seconda versione anche se non si è partecipato alla prima somministrazione.

La compilazione del questionario richiede circa 10/15 minuti. Ad alcune domande è possibile fornire più di una risposta. I risultati verranno correlati con alcuni dati clinici e sociodemografici a cui ti chiediamo di rispondere.

Ti ricordiamo che i dati raccolti saranno usati esclusivamente a scopo di ricerca dall’Associazione Area G Onlus. I dati verranno analizzati soltanto in forma aggregata e non conterranno in nessun caso informazioni personali.

Per ulteriori informazioni contatta info@areag.net
I risultati dello studio verranno diffusi sui canali di comunicazione di Area G.

Grazie per la tua collaborazione.


CONSENSO INFORMATO

Il questionario ha la finalità di raccogliere dati per valutare i vissuti e le difficoltà degli psicoterapeuti ad orientamento psicodinamico durante la recente emergenza sanitaria.
In osservanza di quanto stabilito dall’art. 9 del Codice Deontologico degli psicologi e dalla normativa in tema di privacy, sarà garantito e tutelato il diritto alla riservatezza, alla non riconoscibilità e all’anonimato dei partecipanti alla ricerca.
I dati raccolti in forma automatizzata e informatizzata, saranno registrati, elaborati e diffusi in forma rigorosamente anonima ed esclusivamente per finalità scientifiche.
Proseguendo con la compilazione del questionario si dichiara:
- di essere maggiorenne
- di aver letto e compreso le informazioni sopra riportate
- di acconsentire volontariamente a partecipare in forma anonima alla presente indagine
Sign in to Google to save your progress. Learn more
1. Qual è il tuo ruolo professionale? *
2. Qual è il tuo orientamento teorico? *
3. Di che sesso sei? *
4. Qual è il tuo anno di nascita? *
5. Da quanti anni eserciti la professione di psicoterapeuta (compresi gli anni di specializzazione)? *
6. In che Regione risiedi? *
7. Hai già compilato il precedente questionario di Area G Associazione Onlus, sui vissuti e difficoltà incontrate dagli psicoterapeuti in emergenza Covid-19, divulgato dopo la prima ondata, a giugno 2020? *
8. In quali contesti lavorativi solitamente svolgi la tua attività di psicoterapeuta? È possibile fornire più di una risposta *
Required
9. A quale fascia d’età appartengono maggiormente i tuoi pazienti? È possibile fornire più di una risposta *
Required
10. All’interno di quale setting lavori principalmente? *
11. Quale modalità utilizzi prevalentemente in studio? *
12. Con quale frequenza di sedute lavori prevalentemente coi tuoi pazienti? *
13. Sei stato contagiato dal virus e/o hai dovuto rispettare un periodo di isolamento e quarantena? *
NO
Durante la prima ondata
Negli ultimi 4 mesi
14. Hai avuto parenti coinvolti nell’emergenza Covid-19? *
No
Durante la prima ondata
Negli ultimi 4 mesi
15. Ti aspettavi dopo il periodo estivo un nuovo aumento dei contagi con relative restrizioni? *
16. NELLA PRIMA ONDATA quanto frequentemente hai provato i seguenti vissuti rispetto all’emergenza Covid-19? *
Mai
Raramente
Talvolta
Spesso
Molto spesso
Impotenza
Ansia/angoscia
Irritabilità/rabbia
Tristezza/sfiducia
Sollievo per il fatto di fermarsi e rallentare i ritmi
Sospensione
Preoccupazione
Insofferenza
Affaticamento
Solitudine
17. Hai provato altri vissuti durante la prima ondata?
18. NEGLI ULTIMI 4 MESI quanto frequentemente hai provato i seguenti vissuti rispetto all’emergenza Covid-19? *
Mai
Raramente
Talvolta
Spesso
Molto spesso
Impotenza
Ansia/angoscia
Irritabilità/rabbia
Tristezza/sfiducia
Sollievo per il fatto di fermarsi e rallentare i ritmi
Sospensione
Preoccupazione
Insofferenza
Affaticamento
Solitudine
19. Hai provato altri vissuti durante gli ultimi 4 mesi?
20. Prima dell’emergenza sanitaria Covid 19 avevi già usato psicoterapie da remoto? *
21. Se sì, per quali casi o circostanze?
Clear selection
22. Negli ultimi 4 mesi, a quanti pazienti hai proposto di passare ai colloqui da remoto? *
23. Quale modalità hai proposto?
Clear selection
24. In quanti hanno accettato? *
25. Negli ultimi 4 mesi, come hanno reagito i tuoi pazienti a questo cambio di setting (se proposto)?
Nessuno
Meno della metà
Circa la metà
Più della metà
Tutti
Hanno accettato positivamente la proposta fin da subito
Hanno avuto qualche dubbio/resistenza al riguardo, ma alla fine hanno accettato, in quanto unica soluzione possibile
Hanno accettato chiedendo una diminuzione della frequenza delle sedute
Hanno accettato chiedendo un aumento della frequenza delle sedute
Non hanno accettato il cambio di setting
Clear selection
26. Negli ultimi 4 mesi chi non ha accettato quali motivazioni ha addotto? È possibile scegliere più di una opzione:
27. Negli ultimi 4 mesi, quanti pazienti hai visto da remoto rispetto a quelli in presenza? *
28. Quanto frequentemente hai sperimentato i seguenti vissuti DURANTE LE PSICOTERAPIE DA REMOTO condotte negli ultimi 4 mesi?
Mai
Raramente
Qualche volta
Spesso
Sempre
Fatica/stanchezza
Ansia
Distanza emotiva
Tranquillità
Coinvolgimento emotivo
Irritabilità
Sollievo
Fiducia nel poter continuare il percorso psicoterapeutico
Distraibilità
Competenza professionale
Sicurezza nel setting come assetto interno
Clear selection
29. Quanto frequentemente hai sperimentato i seguenti vissuti DURANTE LE PSICOTERAPIE IN PRESENZA (che comportano uso di mascherine, distanziamento e igienizzazione degli spazi) condotte negli ultimi 4 mesi?
Mai
Raramente
Qualche volta
Spesso
Sempre
Fatica/stanchezza
Ansia
Distanza emotiva
Tranquillità
Coinvolgimento emotivo
Irritabilità
Sollievo
Fiducia nel poter continuare il percorso psicoterapeutico
Distraibilità
Competenza professionale
Sicurezza nel setting come assetto interno
Paura del contagio
Clear selection
30. Con quali pazienti ti sei sentito più in difficoltà nella conduzione dei colloqui da remoto?
Clear selection
31. Oltre alla variabile tempo, quali altri fattori, secondo te, hanno influito nelle difficoltà della conduzione dei colloqui da remoto?
32. A casa tua hai uno spazio riservato che ti ha permesso di svolgere con relativa tranquillità il tuo lavoro da remoto dall'inizio dell'emergenza sanitaria? *
33. È stato complicato conciliare il lavoro da remoto con la gestione della tua vita familiare? *
34. Hai fornito ai pazienti qualche indicazione particolare per creare un setting sufficientemente adeguato durante i colloqui da remoto?
35. Hai avuto nuove richieste di consulenza dall’inizio dell’emergenza sanitaria? *
36. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria, come hai vissuto il fatto di visualizzare realmente gli spazi privati dei tuoi pazienti? È possibile fornire più di una risposta *
Required
37. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria, come hai vissuto il fatto che i pazienti entrassero realmente nei tuoi spazi privati? È possibile fornire più di una risposta. *
Required
38. Hai riscontrato che i pazienti nei colloqui (sia in presenza che da remoto): *
Mai
Raramente
Qualche volta
Spesso
Sempre
Parlano principalmente dell’emergenza Covid-19 con focus sul qui e ora
Parlano principalmente dell’emergenza Covid-19 con focus sull’incertezza futura
Continuano la psicoterapia come prima
Evitano di parlare dell’emergenza Covid-19
Parlavano dell’emergenza Covid-19 soprattutto all’inizio della pandemia per poi riprendere la psicoterapia come prima
Parlano del cambio di setting