Il tuo profilo di insegnante inclusivo
Questionario tratto da "BES a scuola", Le guide Erickson, 2015
L'inclusione nel mio Istituto *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Tutti gli alunni vengono valorizzati in modo uguale, partecipando alla vita scolastica e assumendo un ruolo attivo nell'apprendimento.
La collaborazione tra insegnanti è valorizzata, promossa e accolta positivamente.
Tutto il team docente partecipa attivamente alla programmazione del PEI e PDP per alunni con BES.
In generale, gli alunni con disabilità partecipano alle lezioni in classe condividendo il loro percorso con i compagni.
I valori della didattica inclusiva sono discussi e valorizzati nell'organizzazione generale della scuola per il miglioramento delle prassi inclusive.
Il mio contributo per una didattica inclusiva *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Ho alte aspettative nell'apprendimento di tutti gli alunni, anche di quelli con BES.
Mi impegno per rimuovere gli ostacoli all'apprendimento e alla partecipazione sociale di tutti gli alunni.
Ricerco la collaborazione nella programmazione didattica inclusiva con i colleghi (di sostegno e non).
Ricerco il dialogo e la collaborazione con le famiglie di tutti gli alunni.
Ricerco il dialogo e la collaborazione con tutti gli alunni.
Attivare la risorsa compagni *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Propongo attività mirate a promuovere la conoscenza reciproca tra i compagni (amicizia, prosocialità, discussioni sui problemi del gruppo)
Modifico la disposizione dei banchi in classe per faciltare l'apprendimento collaborativo e cooperativo.
Orgnizzo attività cooperative in piccolo gruppo di livello eterogeneo per facilitare l'inclusione degli alunni con BES
Utilizzo il lavoro di coppia (e il tutoring tra pari) per facilitare l'apprendimento di alunni con difficoltà.
Propongo attività laboratoriali che mettano al centro il ruolo attivo e collaborativo degli alunni, mediante l'esplorazione e la scoperta.
Adattamento come strategia inclusiva *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Utilizzo le forme di lezione interattiva e esperienziale per potenziare il ruolo attivo degli alunni nella didattica in classe.
Adatto le strategie e il materiale nell'ottica della facilitazione e semplificazione per ripondere ai bisogni degli alunni con BES.
Adatto le strategie, i materiali e gli strumenti per valorizzare le diverse forme di apprendimento degli alunni.
Promuovo lavoro collaborativo in classe per favorire l'adattamento dei materiali didattici (libro di testo, riassunto, mappe e schemi visivi).
Favorisco l'uso di misure e strumenti compensativi per gli alunni che ne hanno bisogno.
Strategie logico-visive, mappe e aiuti visivi *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Utilizzo strategie logico-visive e mappe con tutti gli alunni in classe per favorire l'apprendimento di un metodo di studio
Organizzo attività didattiche mirate alla costruzione autonoma delle mappe mentali e/o concettuali da parte degli alunni.
Promuovo strategie di studio e di lettura che valorizzano le risorse iconografiche del libro (indici testuali, lettura veloce, analisi di foto e video).
Utilizzo e faccio costruire organizzatori anticipati dei contenuti per facilitare l'apprendimento logico-visivo (linee del tempo, cicli, sequenze, flussi di lavoro, ecc.).
Utilizzo forme facilitanti di impaginazione e formattazione dei testi scritti, per facilitare la lettura e la comprensione del testo.
Processi cognitivi per stili di apprendimento *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Ricerco la collaborazione con esperti esterni (psicologi, logopedisti) per conoscere le difficoltà degli alunni con BES nella sfera cognitiva.
Promuovo percorsi di potenziamento e recupero basati sulle abilità e sui processi cognitivi.
Utilizzo giochi o attività per il potenziamento della pianificazione e del ragionamento strategico.
Utilizzo attività didattiche mirate al potenziamento dell'attenzione e/o della memoria.
Mi attivo per riconoscere i diversi stili di apprendimento (stili cognitivi e forme di intelligenza) presenti in classe.
Metacognizione e metodo di studio *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Faccio ragionare gli alunni sulle strategie di lavoro e sulle procedure di problem solving nel corso delle attività didattiche in classe.
Promuovo attività mirate a strutturare un metodo di studio o per imparare a studiare, per tutti gli alunni.
Propongo attività specifiche per alunni con BES per la strutturazione di un metodo di studio efficace.
Attivo una funzione di tutoraggio per la facilitazione nello studio, rivolto ad alunni con BES.
Utilizzo l'autovalutazione individuale e di gruppo per riflettere sulle strategie e la pianificazione del compito e per valutare gli esiti di apprendimento.
Emozioni e variabili psicologiche nell'apprendimento *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Valorizzo tutti gli alunni cercando di dimostrare che tutti hanno dei punti di forza.
Pongo attenzione didattica all'autostima di tutti gli alunni e di quelli con BES in particolare.
Riconosco gli stili attributivi degli alunni e promuovo l'impegno strategico.
Ho come obiettivo il potenziamento della motivazione allo studio, in tutti gli alunni e in particolare degli alunni con BES.
Propondo percorsi, attività didattiche o discussioni di gruppo, specifiche sulla sfera emotiva e affettiva.
Valutazione, verifica e feedback *
Molto raramente
Raramente
Spesso
Molto spesso
Utilizzo la valutazione per l'apprendimento modificando la mia didattica rispetto ai dati e ai feedback raccolti nella valutazione.
Utilizzo verifiche per competenze e cooperative per la valutazione dei processi di apprendimento.
Permetto l'uso delle misure e strumenti compensativi (e se necessario dispensative) nelle verifiche sommative.
Valuto e verifico il raggiungimento degli obiettivi di apprendimento previsti nel PEI degli alunni con disabilità.
Utilizzo forme di feedback (voti, giudizi, emoticon) motivanti, non frustranti e basati su criteri conosciuti dagli alunni.
Submit
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service