Sondaggio proposta di legge n 993
1) Siete d'accordo al pagamento di 100 euro per rinnovare ogni anno il tesserino indipendentemente dalla Regione di appartenenza e quindi un pagamento unico per tutte le regioni di Italia? *
2) Siete d'accordo che le 100 euro che ogni tartufaio paga alla propria regione per il rinnovo ogni anno vengano utilizzate, in accordo con le associazioni che compongono i tavoli di filiera regionali, per: il controllo, il mantenimento e l'ampliamento delle tartufaie naturali? *
3) Siete d'accordo che i soldi dei tesserini siano utilizzati in parte, per corsi di formazione gestiti dalle associazioni presenti nella regione, per la ricerca applicata al miglioramento e mantenimento delle tartufaie? *
4) Siete d'accordo che i tartufai per spostarsi da regione a regione debbano pagare ulteriori 100 euro alla regione ospitante impedendo così di fatto il nomadismo insito nell'andare a tartufi? *
5) Siete d'accordo che nei terreni classificati dai Comuni ad uso civico e quindi tabellati come prevede il Regio Decreto 26 febbraio 1928 siano esclusivamente utilizzati per il pascolo e la raccolta della legna che è il vero motivo per cui sono nati e come moltissime sentenze ai TAR competenti hanno fatto legislazione e quindi che all'interno sia consentita la libera cerca dei tartufai? *
6) Siete d'accordo che le tartufaie controllate possano avere un massimo di 3 ettari di estensione e che permanga tra una tartufaia controllata e un'altra uno spazio di libera cerca di 500 metri? *
7) Siete d'accordo che le associazioni possano affittare terreni e farne delle tartufaie controllate? *
8) Siete d'accordo che le aziende agricole possono avere solamente una tartufaia controllata dell'estensione massima di 3 ettari? *
9) Siete d'accordo che i terreni di enti pubblici o demaniali debbano essere riservati esclusivamente alla libera cerca e quindi che non possano essere oggetto di progetti che ne limitano la libera cerca o che ne prevedano la trasformazione in tartufaie controllate naturali o ad uso civico? *
10) siete d'accordo che per valorizzare il Tartufo Italiano e per evitare dannose ricerche di tartufo nei periodi di chiusura e di riposo, che il tartufo in vendita o in commercio sia chiaramente esposto o venduto anche nei ristoranti come tartufo estero in quanto la ricerca e commercializzazione in Italia è chiusa e quindi specificando bene al consumatore la provenienza comunitaria o extracomunitaria in base alla bolla di acquisto? *
11) Siete d'accordo che le disposizioni per quanto riguarda la vendita, la commercializzazione e la trasformazione di prodotti a base di tartufo debbano essere applicate solo in Italia e sostanzialmente possono essere disapplicate in Turchia e negli stati membri dell'Unione Europea. (In sostanza basterebbe aprire un laboratorio in Bulgaria o Turchia per aggirare le nostre leggi)? *
Note
Your answer
Indirizzo E-Mail *
Your answer
Submit
Never submit passwords through Google Forms.
This content is neither created nor endorsed by Google.