le Pillole di Nonviolenza della Piccola Scuola di Pace _ autunno/inverno 2020
Le Pillole di Nonviolenza sono momenti di formazione e condivisione di buone pratiche nonviolente, proposti e vissuti con l'obiettivo di contribuire nell'arduo lavoro che ciascuno di noi sta facendo per "star bene con se stessi, con gli altri e con l'ambiente.

Gli eventi mondiali non ci fanno stare sereni e proprio per questo pensiamo importante contaminarci reciprocamente con piccoli momenti formativi e di scambio di esperienze e competenze chiamati, appunto, "pillole".

Ora più che mai, crediamo che costruire e offrire opportunità e momenti di condivisione e di riflessione,
anche se in modi, tempi e modalità diverse, sia l'occasione per vivere momenti ed esperienze di formazione e di crescita che, con forme nuove e "altre", possono rivelarsi autenticamente importanti, significative e preziose.

Per questa ragione, gli amici formatori della Piccola Scuola di Pace ci accompagnano con i loro laboratori e le loro attività in una nuova "stagione" di Pillole di Nonviolenza.


Come sapete, se ne può prendere una... o più!
Sicuramente non fanno male! ;)
Laboratori "Pillole di Nonviolenza"
DOVE e COME: gli incontri si terranno presso gli spazi del Centro Educativo Popolare (ex Baracche Verdi, in via degli Aceri 1, Firenze) o presso la BiblioteCaNova (via Chiusi, Firenze).
In seguito all'iscrizione a ciascun laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail con le istruzioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

COME CI SI ISCRIVE: Ti chiediamo di compilare questo form con i tuoi dati. E' sempre possibile iscriversi ai laboratori. Per ulteriori info, chiarimenti, etc. non esitare a scrivere una mail a scuoladipaceisolotto@gmail.com

Per completare la tua iscrizione
non dimenticare di premere il bottone INVIA che trovi in fondo al modulo ;)
Nome *
Cognome *
Indirizzo email *
Telefono *
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679) ai soli fini dell'organizzazione dei laboratori Pillole di nonviolenza online, aprile-giugno 2020. *
Required
Mi piacerebbe rimanere aggiornat* e continuare a ricevere informazioni sui laboratori e le iniziative della Piccola Scuola di Pace *
Required
QUI di seguito, trovi una breve descrizione di ciascun laboratorio.
Dopo aver letto le descrizioni e selezionato i laboratori a cui vuoi partecipare,
NON DIMENTICARE di premere il bottone INVIA che trovi in fondo al modulo ;)
PRENDERSI CURA DELLE RELAZIONI con il MessaggIo e l’Ascolto Profondo
Un’opportunità per conoscere gli strumenti della Comunicazione Ecologica e sperimentarli nell’ascolto di sé e delle/gli altre/i, favorendo così una migliore gestione delle emozioni e una comunicazione più autentica e rispettosa nei diversi ambiti della vita quotidiana.

Conduttrici:
EVA LOTZ
Nata in Germania nella Foresta Bavarese, dal 1990 vive nell’ecovillaggio Upacchi, in provincia di Arezzo. Lavora come docente di Scuola Superiore e Counselor Biosistemico, facilitatrice e formatrice. Altri percorsi di crescita personale, come la Psicosintesi, il lavoro corporeo con il metodo Rio Abierto, lo yoga e la pratica della presenza mentale proposta dal maestro Thich Nhat Hanh la aiutano a mantenere ed evolvere l’autoconsapevolezza nella vita professionale e quotidiana.

MARIA GIOVANNA CASU
Nata in Sardegna, vive a Firenze. Antropologa esperta in relazioni interculturali, Counselor Biosistemica e doula, si occupa con passione di accompagnamento ai processi spontanei, quali l’espressione emotiva, la nascita e l’apprendimento.

Data:
venerdì 9 ottobre, ore 17:30 - 20:00
sabato 10 ottobre, ore 9:30 - 13:30

Dove: gli incontri si terranno presso la sede del Centro Educativo Popolare (ex Baracche Verdi, Via degli Aceri 1, Firenze)

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

Introduzione alla Comunicazione Nonviolenta, per attivisti e non
NUOVE DATE!!

PER ISCRIVERTI, COMPILA IL FORM AL LINK https://forms.extinctionrebellion.it/index.php/655356?lang=it

Lo scopo della formazione è consentire ai partecipanti di familiarizzare con gli strumenti e le modalità della CNV secondo gli insegnamenti di Marshall B Rosemberg, per farli divenire la modalità consueta di comunicazione ma con particolare attenzione al proprio mondo interiore.
La proposta si rvolge ad attivisti di movimenti Non-Violenti ma anche semplici persone interessate a migliorare l’efficacia della propria comunicazione.

CONTENUTI:
• La necessità di una comunicazione che superi le modalità competitive, violente e prevaricanti della nostra società.
• Sviluppare l’empatia
• Il ruolo di emozioni, sentimenti e bisogni nella comunicazione
• Gestire le emozioni forti capaci di sequestro emotivo come rabbia e paura
• Fronteggiare i conflitti per ridurne gli effetti devastanti
• Il coraggio di dire NO o di fare richieste

Conduttori: Benedetta Tringale e Maurizio Mastrogiovanni

Data: il percorso di formazione prevede la partecipazione a 3 incontri

IMPORTANTE! Per ragioni "didattiche", di efficacia e attenzione all'esperienza formativa e per poter agire liberamente ai fini del distanziamento sociale, non è più possibile iscriversi al corso che si terrà nelle date di sabato 17 ottobre, sabato 14 novembre, sabato 12 dicembre presso le Baracche Verdi, per aver raggiunto il limite massimo di iscritti.

Ma... i nostri Benedetta e Maurizio e le amiche e gli amici di XR "raddoppiano" con
NUOVE DATE!!

sabato 31 ottobre, ore 9:30 - 13:00
domenica 22 novembre, ore 9:30 - 13:00
sabato 19 dicembre, ore 9:30 - 13:00

NUOVA SEDE: gli incontri si terranno presso l’Associazione todoCambia – Via Mario Pratesi, 19 – 50135 Firenze

FRUIZIONE/COSTI: l’associazione todoCambia che ospiterà il corso richiede ai partecipanti di associarsi prendendo la tessera annuale del costo di 10,00 euro (una-tantum). Il costo di affitto della sala è di 50,00€ per ogni incontro. Questo costo sarà coperto con le donazione dei partecipanti in economia del dono.

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

APPROFONDIMENTI: Incontri di pratica delle competenze CNV apprese con sessioni empatiche attraverso incontri telematici a distanza (video-conferenza). Tutti i giovedì dalle 18:00 alle 20:00 a partire dal 5 novembre 2020. Sono ammessi come partecipanti tutti coloro che hanno partecipato alla formazione o chi ha un’esperienza equivalente.

PER ISCRIVERTI, COMPILA IL FORM AL LINK https://forms.extinctionrebellion.it/index.php/655356?lang=it


Viaggio introspettivo nel “BUNKERINO” - GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO RINASCONO A NUOVA VITA
Esperienza di una giustizia vissuta e realizzata nella lotta contro la mafia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, vista dall’interno del “bunkerino”.

Conduttore:

GIOVANNI PAPARCURI
Per presentare Giovanni Paparcuri non serve una comune biografia, e parlare con lui non ha il sapore di una normale conversazione.
E’ nato due volte, Giovanni Paparcuri…
Ha 26 anni quando il “suo” Giudice, Rocco Chinnici, il creatore del Pool Antimafia, salta in aria e lui scampa miracolosamente alla carneficina. Due anni dopo viene chiamato a lavorare dentro quelle stanze in cui Giovanni Falcone e Paolo Borsellino decidono di portare avanti il progetto di Chinnici, e diviene poi responsabile dell’informatizzazione dell’intero Ufficio Istruzione presso il Tribunale di Palermo. Lavora in quello che viene chiamato “bunkerino”, la prima stanza entrando è la sua e dei macchinari che gli vengono messi a disposizione, informatizza tutti gli atti del Maxiprocesso.
Grazie a lui, oggi il “bunkerino” è divenuto luogo di memoria, il “Museo Falcone Borsellino”. E’ aperto al pubblico e chiunque, da qualsiasi parte del mondo, può prenotare una visita per vedere e “toccare” con mano una storia che non appartiene solo alla Sicilia, non appartiene all’Italia, ma al mondo intero. Una storia che parla a voce ALTA di Giustizia e Legalità.

Data: sabato 31 ottobre, ore 10:30 - 12:30

Dove: su Zoom

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

La forza della giustizia
Esperienza di una giustizia vissuta e realizzata nella lotta contro la mafia di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e il suo Staff

Conduttori:

TINA MONTINARO
Vedova di Antonio Montinaro, capo scorta di Giovanni Falcone, anche se continua a definirsi “moglie” e non “vedova”. E’ stata la promotrice della nascita dell’Associazione Quarto Savona 15, dal nome in codice della scorta di Giovanni Falcone. L’Associazione promuove le iniziative a favore della memoria di quanto successo a Capaci, al fine di mantenerne vivo il ricordo e proseguire, attraverso comportamenti onesti, e non omertosi, sulla strada della legalità. Da molti anni gira l'Italia per parlare del sacrificio di suo marito e della necessità della verità, giustizia e memoria.

ALESSANDRO CHIOLO
Scrittore, insegna storia e filosofia presso il liceo scientifico “Ernesto Basile” di Palermo. dove svolge anche ruolo di funzione strumentale, occupandosi di legalità e di rapporti con il territorio. Dal 2005 collabora con l’associazione “Quarto Savona 15” per la sensibilizzazione dei giovani verso le tematiche della legalità e della cittadinanza attiva; nel 2015 ha pubblicato il suo primo libro dal titolo Nome in codice: Quarto Savona 15. Km 100287 e oltre (Qanat 2015), sulla squadra di scorta cui era affidata la tutela del giudice Falcone. In “Squadra mobile Palermo. L’avamposto degli uomini perduti” (Navarra Editore, 2018) Chiolo ha ricostruito la vicenda della squadra mobile dalla morte di Boris Giuliano al maxiprocesso, grazie alla testimonianza unica di Francesco Accordino, capo della squadra omicidi e unico sopravvissuto.

Data: venerdì 6 novembre, ore 17:00 - 19:00

Dove: su Zoom

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))




Educare e insegnare in momenti di crisi
A partire dall'esperienza pluridecennale del formatore si vuole sviluppare un confronto tra operatori dell’educazione, alla ricerca delle migliori buone pratiche per implementare didattiche e percorsi educativi partecipativi ispirati alla nonviolenza, a prova di covid.

Conduttore: Alfredo ci racconta:
Dopo 20 anni come educatore professionale, 7 come ricercatore precario a Scienze della Formazione, sono diventato insegnante nei licei. In tutto questo tempo -oltre a fare il babbo di tre figlioli- ho continuato a formarmi e formare alla nonviolenza, incentrandomi soprattutto sui temi della comunicazione, la gestione dei gruppi, i metodi partecipativi. Ho pubblicato diverso materiale sull’argomento, tra cui “A scuola di Nonviolenza” con Anja Baukloh.

Data: venerdì 23 ottobre, ore 15:00 - 19:00

Dove: l'incontro si terrà presso la sede del Centro Educativo Popolare (ex Baracche Verdi, Via degli Aceri 1, Firenze)

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

Autobiografia
Conoscere se stessi era scritto sul tempio dell’oracolo di Delfi.
Comprendere la propria vita e il “paesaggio” in cui ci siamo formati serve a essere più coscienti e capaci di cambiare il mondo.

Conduttore: Olivier Turquet, del Centro di Studi Umanisti TiConZero. Formatore alla nonviolenza, umanista, attivista per l'evoluzione umana ed ecologica, di tutti e per tutti.

Data: sabato 7 novembre, ore 9:30 - 19:00

Dove: l'incontro si terrà presso la BiblioteCaNova, in Via Chiusi
Firenze

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

6 o 9? Punti di svolta e fiducia nella gestione dei conflitti con il Teatro dell’Oppresso
Il Teatro dell’Oppresso è un metodo teatrale fondato dal drammaturgo Augusto Boal negli anni ’60.
Attraverso il teatro si possono sperimentare modalità diverse di analizzare e affrontare, in modo più consapevole, gli eventi conflittuali in cui siamo immersi. Tale strumento trae forza dall’apporto collettivo, noi come lo "specchio multiplo dello sguardo degli altri". Il confronto reciproco e maieutico ci può portare a trovare soluzioni “altre” e a trasformare la realtà che non ci piace. Il Teatro dell’Oppresso si compone di diverse tecniche che hanno il fine di sviluppare la teatralità umana, quella capacità innata che ogni individuo possiede.

Conduttrice: Caterina Giustolisi laureata nel 2007 in “Operazioni di pace, gestione e mediazione dei conflitti” con Gianni Scotto. Appassionata di Teatro dell’Oppresso mi sono formata per tre anni alla Cooperativa Jolly di Parma. Faccio parte del Laboratorio Formamentis dell’Università PIN di Prato i cui responsabili sono Anja Baukloh e Gianni Scotto. Ho fatto diversi progetti di integrazione/mediazione a Prato e la facilitatrice in vari Open Space. Ho fatto parte del Laboratorio di Educazione alla Pace di Alfredo Panerai, con cui ho fatto numerosi progetti educativi in classi materne ed elementari con varie tecniche di comunicazione efficace e teatro dell’oppresso. Progetti simili li ho fatti anche con l’Associazione Pawa, che avevo fondato con altre amiche dell’università. Collaboro da anni con la Piccola Scuola di Pace.

Data:

sabato 5 dicembre, 9:30 - 13:30
N.B.: La data del laboratorio potrebbe subire variazioni ed essere posticipata.


Dove: gli incontri si terranno presso la sede del Centro Educativo Popolare (ex Baracche Verdi, Via degli Aceri 1, Firenze)

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))


L'energia dell'Empatia
Durante il laboratorio faremo pratica con le sensazioni attraverso cui le nostre Emozioni ci parlano per farci più vicin* ai Desideri, ai Bisogni, i fari che guidano le nostre scelte e le nostre re-azioni, per scoprire la nostra personale attitudine alla Comunicazione Nonviolenta. Iniziare un naturale cammino verso l’accoglienza di sé e dell’altr* riconoscendo entramb* parte della stessa cosa.

Conduttore: Massimo Leoncini, esperto di vendita non competitiva, formatore di Comunicazione Nonviolenta, Facilitatore di Mindfulness, Dialogo Maieutico e Laboratori Co-creativi di gruppo.

Data: sabato 9 gennaio, ore 10:00 - 19:00

Dove: l'incontro si terrà presso la BiblioteCaNova, in Via Chiusi
Firenze

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

Il Consenso Sistemico – decisioni di gruppo inclusive e sostenibili
Il Consenso Sistemico è un nuovo modo per prendere decisioni di gruppo. E' particolarmente adatto per gruppi che vogliono prendere decisioni sostenibili, trasparenti e inclusive in modo efficiente e dinamico. Può essere utilizzato sia come metodo decisionale vero e proprio (per esempio al lavoro, tra coinquilini o vicini, in comunità o in progetti di ogni tipo) che come metodo di facilitazione di gruppi (durante seminari, incontri o riunioni).

Conduttore: Aldo ci racconta:
Nel 2012 ho concluso una formazione in Comunicazione Nonviolenta con trainer certificati in Germania. Negli anni successivi ho continuato a formarmi in incontri internazionali. Ho condotto gruppi di esercitazione e seminari di Comunicazione Empatica o Nonviolenta prima in tedesco e poi, dopo essermi trasferito in Toscana, in italiano. Dal 2016 facilitatore per il Consenso Sistemico.

Data: sabato 23 gennaio, ore 10:00 - 18:00

Dove: l'incontro si terrà presso la BiblioteCaNova, in Via Chiusi
Firenze

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail di conferma e con le informazioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali utili indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))

Speranza Attiva
La catastrofe ecologica in corso impone a tutti – individui, gruppi, organizzazioni, Stati – cambiamenti drastici nello stile di vita e nel nostro modo di pensare. Con il Covid, il disastro ha toccato le vite degli esseri umani in tutto il pianeta.
Può essere facile negare che il problema ci sia , lasciarsi andare alla disperazione, oppure cercare capri espiatori e teorie del complotto.
La studiosa e attivista Joanna Macy ha sviluppato una proposta di attivazione di persone e gruppi che intende rispondere all’emergenza planetaria, il “Lavoro che riconnette”. Alcuni anni fa ha pubblicato con Chris Johnstone il libro “Active hope” - Speranza attiva.
Condivideremo I principi e le prospettive della speranza attiva, a partire dal nostro vissuto, le paure e i sogni che abbiamo per il futuro. Esploreremo l’intreccio tra la dimensione personale della speranza e quella collettiva del cambiamento sociale.

A condurre ed accompagnarti nell'esperienza del laboratorio sarà Giovanni Scotto, che ci racconta:
Insegno al Dipartimento di Scienze politiche e sociali all’Università di Firenze. In passato ha lavorato sui temi del conflitto, della mediazione e della nonviolenza, anche nella dimensione educativa.
Nel mio lavoro è fondamentale la componente di formazione. Faccio parte del corpo docente del corso di laurea Sviluppo economico, cooperazione internazionale e gestione dei conflitti, e lavoro nel campo della formazione esperienziale alla nonviolenza da tanti anni.
Dal 2018 ho deciso di dedicare le mie energie alla prevenzione e mitigaione della catastrofe ecologica, “traducendo” per la necessaria grande svolta del XXI secolo il lascito prezioso del pensiero sulla pace sviluppato nel XX secolo

Data: Sabato 27 febbraio, ore 9:30 - 13:30

Dove: l'incontro si terrà presso la sede del Centro Educativo Popolare (ex Baracche Verdi, Via degli Aceri 1, Firenze)

In seguito all'iscrizione al laboratorio, prima della data in cui esso si terrà, riceverai una mail con le istruzioni per poter prendere parte ai momenti di formazione (ed eventuali indicazioni di supporto tecnico-logistico ;))
A quale laboratorio delle Pillole di Nonviolenza vuoi partecipare? *
Required
Introduzione alla Comunicazione Nonviolenta, per attivisti e non

PER ISCRIVERTI, COMPILA IL FORM AL LINK https://forms.extinctionrebellion.it/index.php/174499?lang=it


(seleziona il link e copialo nel tuo browser per accedere al form)
Tutte le Pillole di Nonviolenza
sono gratuite.

I formatori che le hanno pensate e le realizzeranno sono tutti professionisti che offrono il loro lavoro gratuitamente alla Piccola Scuola di Pace.
Alcuni di essi lavorano e vivono di questo e si trovano, in questo momento, in difficoltà a causa dell'emergenza.

La Piccola Scuola di Pace chiede, dunque, una donazione volontaria non per partecipare al corso ma per alimentare un fondo destinato a sostenere i nostri formatori alla nonviolenza.

Si può effettuare la donazione in occasione del laboratorio o sul conto del Centro Educativo Popolare (la ONLUS espressione della Comunità dell'Isolotto che partecipa alla esperienza della Piccola Scuola di Pace)
tramite bonifico con causale "PSdP - contributo per Fondo Formatori"
intestato a

Centro Educativo Popolare Onlus
Intesa S. Paolo filiale San Bartolo a Cintoia
IBAN: IT44 V030 6902 9160 0000 0004 117

ultimissima cosa... Come hai conosciuto la Piccola Scuola di Pace e le nostre Pillole di Nonviolenza? *
Required
GRAZIE, davvero.
Per la tua attenzione ed il tuo tempo.
Per completare la tua iscrizione
premi INVIA
Submit
Never submit passwords through Google Forms.
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service - Privacy Policy