Indagine sulla propensione al consumo di prodotti arricchiti con foglie di olivo
L’Università di Teramo partecipa al Progetto AGER S.O.S (Sostenibilità del Sistema Olio di Oliva). Tra gli obiettivi del progetto ci sono la valorizzazione di scarti e sottoprodotti derivanti dai processi di lavorazione dell’olivicoltura e la valutazione dell’accettabilità da parte dei consumatori di prodotti atti al consumo e arricchiti con tali sottoprodotti.
Le foglie dell’olivo sono ricche di proprietà nutritive (la ricerca ha dimostrato che solo il 2% dei polifenoli dell’olivo passa nell’olio e oltre il 45% invece è contenuto nei residui di lavorazione, tra i quali le foglie), ma esse rappresentano solo uno scarto della produzione dell’olio. Una delle nuove frontiere della ricerca in campo agroalimentare riguarda proprio il riutilizzo degli scarti per aumentare il potere nutrizionale degli alimenti e ridurre l’impatto ambientale delle produzioni, riducendo i rifiuti.
In particolare, i prodotti che potrebbero essere arricchiti con estratti di foglie di olivo sono prodotti da forno (taralli salati, cracker e grissini) o maionese arricchita con estratti di foglie.
In tale contesto, Le chiedo di rispondere a questo breve questionario anonimo (7 minuti) riguardante le sue conoscenze e attitudini riguardo al consumo di prodotti alimentari a base di sottoprodotti.
Next
Never submit passwords through Google Forms.
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service