ENEX Questionario per le Aziende

    Page 1

    Il progetto Erasmus + “ENEX - Expert in Nanotechnology Exploitation” si propone lo sviluppo di corsi di formazione avanzata per laureati, studenti post-laurea e giovani professionisti per affrontare l’importanza crescente delle nanotecnologie nell'industria, nella ricerca e nella società nel suo complesso. Le nanotecnologie costituiscono una piattaforma abilitante per l'apertura di nuovi mercati e la creazione di nuovi prodotti, processi e servizi in quasi tutti i settori industriali. Di conseguenza, esiste una domanda crescente di personale altamente qualificato in aziende che producono e utilizzano le nanotecnologie, ma anche in organismi di ricerca dedicati allo sviluppo di nuove tecnologie, in società di consulenza e in altri enti dedicati ai processi di research-to-market. I corsi di formazione ENEX useranno un approccio interdisciplinare e combineranno moduli di nanotecnologie con contenuti di gestione dell'innovazione.

    Questo questionario intende identificare le esigenze specifiche in materia di nanotecnologie e di gestione dell’innovazione di prodotto / processo di imprese, enti di ricerca e sviluppo e società di consulenza al fine di definire i contenuti formativi ideali per i corsi ENEX.

    Per ragioni di convenienza, il termine “azienda” in questo questionario fa riferimento a qualsiasi realtà che processi, produca, utilizzi ovvero si dedichi alle nanotecnologie (cioè aziende manifatturiere, istituti di ricerca, dipartimenti universitari, società di consulenza, agenzie di trasferimento tecnologico, associazioni di categoria, ecc.).

    Assicuriamo tutti i partecipanti che le informazioni comunicate nel contesto di questa indagine verranno trattate con la massima confidenzialità. I risultati del questionario saranno sintetizzati in una relazione finale che verrà messa a disposizione di tutti i partecipanti interessati.

    Per ulteriori chiarimenti in merito al questionario, non esitate a contattare Fulvio Ratto (f.ratto@ifac.cnr.it) e Giulia Rigoli (g.rigoli@asev.it).

    Vi ringraziamo in anticipo per la preziosa collaborazione.