Io le odio le persone
In una recente vignetta di Mauro Biani, due terrestri si guardano e uno dice: "i migranti sono persone", ma l'altro replica subito: "io le odio le persone".

Viviamo un tempo in cui diritti umani e beni comuni non sono più dati acquisiti e vengono messi costantemente in discussione in una dinamica di tifoserie contrapposte. In un simile contesto è difficile e stimolante costruire una comunicazione diffusa per i temi che stanno a cuore al Centro Astalli Trento.

Stando alle riflessioni che girano nella rete di Villa Sant'Ignazio, la grande sfida diventa ripresentare ciò che ci accomuna come esseri umani riuscendo....
... ad accompagnare gli odiatori seriali, non come destinatari della nostra verità, ma come persone da ascoltare per chiedersi cosa sia successo, in cosa abbiamo sbagliato, cosa abbiamo dato per scontato;
.... a camminare con i buonisti per non perdersi in cose inutili, autoreferenziali e frammentate: meglio mettere le poche forze in azioni che valgono la pena prendendosi il tempo per confrontarsi, per farle bene, per ripensarci su dopo;
... a dar voce ai richiedenti asilo e ai rifugiati, che però vogliamo anche proteggere da una sovra-esposizione personale.

Da una parte dobbiamo uscire dai nostri confini, rafforzare reti, denunciare, lavorare sulla cultura, la politica ecc.; dall'altra, dobbiamo dotarci di strumenti per comprendere un terreno diverso. "Ci si sta orientando ad organizzare eventi con uno stile un poco diverso, pur senza escluderlo, da quello delle conferenze con personaggi importanti che portano dati, testimonianze e riflessioni utili ma che, nell’attuale scenario, alla fine appaiono meno efficaci ad incidere significativamente sul pensiero e sulla cultura; puntiamo piuttosto verso lo stile di un dialogo preparato su tematiche sulle quali ci si interroga, noi per primi, si riflette e si ricorre ad altri per essere aiutati per capire meglio e per prepararsi a incidere al di fuori degli ordinari recinti. Questo stile, riflessivo e condiviso, richiede maggiori energie ed investimenti, ma pensiamo, e non siamo i soli, che sia una buona strada da percorrere. L’antidoto alla improvvisazione è la riflessione seria accompagnata da strumenti dibattuti ed adeguati per favorire una azione intelligente."

Questo breve questionario intende raccogliere suggerimenti per metterli a dibattito e per co-costruire la comunicazione associativa del Centro Astalli Trento proprio in questa direzione. Chiunque può dare un contributo rispondendo anche a pelle alle domande che si preferiscono. DEAD-LINE: 26 LUGLIO 2019.

Questo brainstorming è anonimo, ma in un'epoca in cui tutti noi siamo comunicatori sarà utilissimo per avere spunti in vista dei prossimi eventi e del prossimo anno solare. Per un difetto di Google Form le domande si presentano sempre in ordine sparso, se desiderate seguire un ordine logico mantenete viva l'attenzione seguendo la numerazione.

1. QUESTIONARIO
4. Come va il blog del Centro Astalli su Il Dolomiti? Avete letto qualche articolo? Impressioni? Idee? Prossimi temi?
Your answer
2. Come ti è sembrata la Giornata Mondiale del Rifugiato a Trento, in particolare il 20 giugno ai Giardini Santa Chiara con musica, stand e la partenza della marcia "Restiamo umani"? Se non c'eri, racconta cosa hai sentito/percepito da social e/o persone presenti.
Your answer
5. Il 3 ottobre è la Giornata Nazionale in Memoria delle Vittime dell'Immigrazione- ogni anno a Trento organizziamo una marcia. Come possiamo renderla un momento partecipato? Qualche idea concreta?
Your answer
6. Alcuni esempi che hanno ottenuto attenzione mediatica.
10. Come si può comunicare bene con gli odiatori seriali? Qual è il modo migliore per camminare con chi è confusamente buonista?
Your answer
7. Nel 1999 padre Fantola iniziava la sua attività in via dell'Asilo con i primi rifugiati, in che modo possiamo ricordarlo a fine anno? Come essere efficaci?
Your answer
3. Il 31 agosto saremo all'Altissimo con SAT, Atas, Cinformi e CNCA- parleremo di rifugiati e "giusti della montagna", ma quale messaggio è più importante veicolare secondo te? Come farlo con efficacia?
Your answer
9. Spunti dal prologo di "Terre des Hommes" di Saint Exupery, testo guida per il campo estivo con Libera e VSI a inizio agosto.
8. Quest'anno il tema associativo è "dov'è buio brillano le stelle"- l'anno prossimo dove sarà opportuno concentrare le nostre forze?
Your answer
Submit
Never submit passwords through Google Forms.
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service