OJI'RE - dal movimento "a sa muda" al canto circolare
Il Laboratorio O J Ì R E nasce come invito ad immergersi per tre giorni nell’improvvisazione attraverso il movimento e la voce. Uno spazio espressivo vasto e al contempo ben definito da due pratiche precise: quella del movimento a sa muda per ciò che riguarda la danza, e quella della circlesongs per quanto riguarda il canto. Vi proponiamo una riconnessione profonda al corpo espressivo nell’oscillazione tra ascoltare ed agire nelle loro duplici forme: l’azione del silenzio e quella del canto, l’ascolto del corpo e quello del suono.  

A SA MUDA è un laboratorio di due ore che si rivolge a persone maggiorenni di tutte le fasce d’età e con qualsiasi background. Inizialmente incentrato sul lavoro individuale esplora la possibilità di creare nuovi modelli comportamentali e relazionali all'interno di un gruppo di persone. Le tecniche utilizzate agiscono sulla percezione e l'amplificazione sensoriale, sul movimento spontaneo, sul ritmo, sull' incontro con l'altrə e sulla relazione con il luogo in cui si agisce. In questo spazio privo di parola, la trasmissione avviene per imitazione trovando naturalmente le strategie per interpretare con il proprio corpo-vista- intelligenza creativa, come adattare il movimento. L'attenzione cosi attivata risveglia il campo percettivo e le facolta' istintuali. Le funzioni del pensiero predisposte all' auto-giudizio o alle inibizioni sono invitate e talvolta costrette a dormire per sfinimento. Il corpo diviene l'unico linguaggio espressivo di relazione con la conduzione e il gruppo. La danza unita alla prossemica diviene una preziosa possibilità per scoprire di essere un unico organismo dove anche la conduzione diviene parte del coro; La danza, in questo contesto particolare, non è solo un'espressione artistica, ma anche un mezzo attraverso il quale si possono esplorare e rivelare aspetti più profondi della nostra umanità.

PRINCIPI BASE: attivazione energetica, auto-centramento, stimolazione dei neuroni specchio, amplificazione della percezione sensoriale, uso dei piedi, dell’asse, del peso, dei segmenti corporali e della forza di gravità



La CIRCLESONGS è una forma di improvvisazione vocale e composizione istantanea, codificata dal musicista afro-americano Bobby Mc Ferrin. La creazione avviene a partire dalla proposta di brevi frasi musicali da un individuo ad un gruppo, in un processo simile alla trasmissione orale del canto tradizionale. Sulla sovrapposizione di diverse frasi melodiche e ritmiche e sulla sua evoluzione attraverso dei gesti provenienti dal mondo del sound painting, si posa successivamente l’improvvisazione di un solista (canto, poesia, danza). Pratica estremamente ludica ed accessibile a tutti, la Circlesongs invita alla riscoperta della propria musicalità istintiva e al piacere del rituale e della comunità nella vita di tutti i giorni. 

"La Circlesongs è un'immersione nel suono, nella creatività e nella comunità. Sfida tutti i partecipanti a giocare, cantare, inventare, immaginare ed esplorare. Nel cerchio, facciamo musica, costruiamo fiducia, prendiamo rischi e abbracciamo la vita al massimo. Ogni canzone, ogni voce ha un posto" Bobby McFerrin  

Conducono : Giulia Ledda (circle song) e Antonio Bissiri ( A sa muda)



Quando:
VENERDI' 26 LUGLIO :           10-13 / 15-17 (tot. 5 ore) di cui 2 ore di movimento e 3 di canto
SABATO 27 LUGLIO :             10-13 / 15-18 (tot. 5 ore) di cui 2 ore di movimento e 3 di canto
DOMENICA 28 LUGLIO :        11-13 : Laboratorio 
                                                  18-19.30 : Preparazione all’azione vocale urbana Concerto Partecipativo 
                                                  20.30 – 22.30 : azione vocale urbana Concerto Partecipativo



Quota di partecipazione ENTRO IL 1 LUGLIO : 100 EURO + 10 tessera associativa
Quota di partecipazione DOPO IL 1 LUGLIO : 140 EURO + 10 tessera associativa

Acconto da versare per prenotare il posto : 50 euro

Sign in to Google to save your progress. Learn more
Nome e Cognome *
Email *
Numero di telefono *
 GIULIA LEDDA 
Nata in Sardegna in una famiglia strettamente legata al patrimonio musicale e poetico tradizionale, si forma dall’infanzia in direzioni molteplici: danza; teatro, canto e musica; fotografia e scienze antropologiche. 

Attrice professionista dal 2007 in Italia e all'estero, arricchisce negli anni la sua pratica performativa e didattica con numerosi progetti teatrali internazionali site specific. 

La sua ricerca è sempre in tensione tra l'estetica delle arti performative e la contaminazione tra le arti e le scienze sociali (antropologia, sociologia). 
 Scopre la Circlesongs nel 2010 grazie al Roy Hart Theatre e da allora utilizza questa pratica come strumento per esplorare l'espressività vocale. Master in Teatro di Comunità presso l'Università La Sapienza di Roma, 2013. Attiva a Bruxelles dal 2017 come regista, cantante, musicista di scena e performer. Studentessa in Ritmi e Ritmiche al Conservatorio di Bruxelles. 

 Nel 2022, co-fondatrice del collettivo di improvvisazione vocale Labophonique. Nel 2023, creatrice dello spazio di pratica Circlesongs All You Need is Flow presso il Conservatorio di Bruxelles. 

Diplomata in Tecniche di guarigione tradizionale attraverso il suono e la voce con P.M.Cook (Open Ear Center) e formata alla TCAI di Corine Sombrun (TranceLab).  
Antonio Bissiri
Fondatore di Prendashanseux, direttore artistico del festival "Sol De S'Abba", da 10 anni insegna in numerose scuole di danza, conduce seminari, workshop formativi e laboratori esperienziali in tutta Italia. 

Ha iniziato lo studio della danza classica, moderna e contemporanea in Sardegna e successivamente ha continuato la sua formazione professionale allo “I.A.L.S. Roma ”. 
In seguito si avvicina alla contact improvisation e aprofondisce pratiche di movimento legate alla danza, al teatro fisico, alla recitazione e alle arti marziali. Danza professionalmente in italia e all'estero per Esklan Art's Factory, Vucciria Teatro e Artemis Danza di Monica Casadei. Si perfeziona nelle arti performative collaborando con numerosi artisti, fra cui musicist@, regist@, videomakers, fotograf@, coreograf@. 

Ha presentato le sue creazioni in diverse città italiane all’interno di numerosi Festival, come autore viene selezionato a "Cortoindanza X" settore multidisciplinare danza contemporanea, arte circense e teatro danza con “Feminas”, al FIND-ER Festival Internazionale Nuova Danza con “Acabar” e alla "Vetrina della Giovane Danza d'Autore 2017" nell'ambito del Festival Ammutinamenti, azione del Network Anticorpi XL, coordinato dall'associazione Cantieri con "OXIDIANA".
 
Con il progetto GAIA -la nuova umanità - di cui è autore, inizia un intenso percorso di sperimentazione in natura che cambia radicalmente il suo approccio alla ricerca artistica, influenzando la poetica delle sue creazioni e la sua visione di movimento. 
Attualmente è autore e performer del collettivo Prendashanseaux con sede a Bosa, in Sardegna e prosegue la condivisione delle sue conoscenze come formatore e conduttore di pratiche di movimento consapevole
Submit
Clear form
Never submit passwords through Google Forms.
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service - Privacy Policy