Proiezioni
L’immaginazione come una matita che disegna il futuro; l’animazione come strumento per ridisegnare la realtà.
Call for artists
Dopo il successo degli appuntamenti virtuali di “Post Motion” dedicati al cinema di animazione, vogliamo ora iniziare ad intessere un legame concreto tra i protagonisti del settore, per provare a tracciare insieme un nuovo percorso, a proiettarci in un futuro possibile.

È per questo che Post Cinema lancia una call for artists nazionale dal titolo “Proiezioni”, dedicata agli appassionati e ai professionisti dell’animazione, senza limiti geografici o di età, finalizzata alla produzione di un film collettivo che parta dall’esperienza personale di ciascuno durante gli scorsi mesi di lockdown. Ad ogni artista è infatti richiesto di mostrare, attraverso qualsiasi tecnica di animazione e la realizzazione di un corto della durata massima di 10 secondi, in che modo ha guardato al domani in un periodo di stasi come quello da poco concluso.

I contributi, selezionati da una giuria qualificata, parteciperanno al termine alla realizzazione di un’opera collettiva di animazione, dal titolo “Proiezioni”.
Raccontare il proprio lockdown: con quale chiave di lettura?
Durante i mesi più bui della pandemia, in cui ognuno è stato costretto ad isolarsi nella propria casa, nel proprio lavoro, il tempo è apparso come sospeso. Eppure, nel mondo degli artisti, dei professionisti dell’animazione, c’è stata una forza sempre in grado di proiettarsi e proiettare in avanti, di continuare a guardare il futuro pensandolo, disegnandolo, animandolo: parliamo dell’immaginazione, un’energia in grado di produrre scenari possibili, in attesa di concretezza.

L’esperienza di necessaria reclusione non ha fermato la creatività degli artisti, ma ha contribuito alla nascita di un nuovo modo di guardare al proprio lavoro e alle potenzialità dello stesso. Una finestra, un buco nel muro, una serratura senza chiave, uno scorcio: cosa hanno visto, dunque, gli artisti, durante gli scorsi mesi, attraverso gli spazi strappati alle mura domestiche? Quale visione del mondo, quale visione di sé stessi e dell’altro da sé è scaturita nel chiuso della propria stanza? Ecco che lo spazio chiuso diventa lo specchio da attraversare per accedere al pensiero di un presente e di un domani diverso da come lo si poteva immaginare prima. L’immaginazione come una matita che disegna il futuro; l’animazione come strumento per ridisegnare la realtà.

Un progetto di accoglienza dell’altro nel proprio mondo ma, al contempo, di fuoriuscita dai propri limiti, nei quali artisti e persone comuni si sono fin troppo abituati a vivere, lavorare e sviluppare la propria creatività, in questi lunghi mesi di emergenza sanitaria e restrizioni. E così, città diverse, stanze diverse, contesti e mondi differenti tra loro si incontrano in un unico spazio, in cui a fare da collettore alla creatività singolare di ciascuno è la lingua universale dell’animazione, del cinema, della musica…dell’arte in genere.
Come partecipare
Per iscriversi alla Call for artists, i candidati dovranno inviare entro e non oltre la data di sabato 10 luglio 2021 un’immagine che indichi l’avvio dei lavori (è sufficiente una bozza, un fotogramma, o uno schizzo di una immagine della futura clip) all’indirizzo cinema@postfactory.it.

Per l’opera di animazione, è possibile usare qualsiasi tecnica e lavorare da soli o in gruppo, senza alcun limite di età. Abbiamo deciso di giocare con l'asterisco, l'elemento simbolo di Post, che aprirà e chiuderà ciascun lavoro e ciascun artista sarà libero di interpretare. Le animazioni dovranno connettersi come pezzi di un puzzle, perciò è necessario seguire poche semplici regole:


• scaricare il layout con l’asterisco e le indicazioni sul formato (disponibile al termine di questo form)
• utilizzare l'asterisco invariato solo nel primo e nell’ultimo fotogramma della clip;
• realizzare un video della durata massima di 10 secondi;
• utilizzare il bianco e nero;
• non inserire audio.


Gli elaborati finali dovranno pervenire entro e non oltre la data di giovedì 30/09/2021 (in formato Full HD 1920x1080p file .mp4 H268 o .mov) tramite un invio Wetransfer all’indirizzo cinema@postfactory.it
Opera finale collettiva
Al termine della scadenza prevista per l’invio degli elaborati, la giuria capitanata da Michele Bernardi selezionerà i migliori lavori tra quelli pervenuti e lo comunicherà agli autori. I lavori selezionati saranno raccolti e montati per costruire “Proiezioni”, film collettivo che metterà insieme vissuti, esperienze, idee e visioni del futuro.
Next
Never submit passwords through Google Forms.
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service - Privacy Policy