FERROVIE SECONDARIE E GREENWAYS - QUALE FUTURO PER LE LINEE A SCARSO TRAFFICO?
POLITECNICO DI BARI - PROGETTO DI TESI DI LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE

L'Italia ha un vasto patrimonio infrastrutturale di linee ferroviarie "secondarie" regionali, ovvero quelle che collegano il mare con l'entroterra, la provincia con la città, spesso attraversando scenari mozzafiato per cultura, paesaggio, territorio. Tuttavia molte di esse sono sotto utilizzate, poco frequentate dagli utenti e nel circolo vizioso dell'equazione "bassa domanda = bassa offerta".
Negli ultimi anni si pensa ad esse sempre più intensamente come un patrimonio da salvare. Come?
Migliorando il trasporto pubblico locale? Individuando e correggendo le decisioni "sviate" sui binari dell'offerta del servizio? Intercettando le nuove richieste dell'utenza? Oppure trasformandole in linee turistiche? Di che genere? Chi è il turista ferroviario e cosa cerca?
Di tutto questo si occupa una tesi di laurea magistrale in ingegneria Civile (Trasporti) avviata presso il Politecnico di Bari. Il caso di studio e applicazione del metodo è stato individuato nella Ferrovia Barletta-Spinazzola, un ramo della rete complementare pugliese delle Ferrovie dello Stato. Affinché funzioni, però, c'è bisogno della tua collaborazione nella compilazione di questo SONDAGGIO, poiché tutto parte dall'opinione degli utenti, senza la quale ogni ricerca è pura accademia.
Puoi compilare il sondaggio sia che tu sia un pendolare che un turista, a seconda della risposta sarai indirizzato nella sezione di tua competenza. IL SONDAGGIO É ANONIMO!
[CONSIGLIATA LA VISIONE DEL VIDEO]

Roberto Ferrante (tesista)
Tutto chiaro? Te lo spiego meglio in questo video...
CHE TIPO DI VIAGGIATORE SEI? *
Con riferimento all'utilizzo che fai o faresti della Barletta - Spinazzola, a seconda della risposta sarai indirizzato nella sezione del sondaggio relativa ai turisti o in quella dedicata ai pendolari
Next
This content is neither created nor endorsed by Google. Report Abuse - Terms of Service - Privacy Policy