M5S - RICONTIAMOCI

Il modulo "M5S - RICONTIAMOCI" non accetta più risposte.

Era una iniziativa mirata a ricontare quanti fossero i pentastellati votanti il 25/05/2014, si è trasformato in un delirio!

Era una iniziativa trasparente: non fingeva di appartenere alla base del Movimento 5 Stelle o al Sig. Beppe Grillo, non mostrava simboli riconducibili al Movimento 5 Stelle ed era indicato fin dalla prima linea di testo che era un'iniziativa che partiva dalla volontà degli attivisti del movimento 5 stelle. Era anche chiaramente indicato il nome e cognome del responsabile del form, nonché il proprio indirizzo facebook.

Tutto nella totale trasparenza.

Nella giornata di oggi sono stato:

1) accusato di Phishing (una attività illegale che sfrutta una tecnica di ingegneria sociale: attraverso l'invio casuale di messaggi di posta elettronica che imitano la grafica di siti bancari o postali, un malintenzionato cerca di ottenere dalle vittime la password di accesso al conto corrente, le password che autorizzano i pagamenti oppure il numero della carta di credito. Tale truffa può essere realizzata anche mediante contatti telefonici o con l'invio di SMS (SMISHING);

2) alle ore 21:00 circa, accusato di TRUFFA.

Ma che truffa è una iniziativa che non si finge appartenere a terzi e che, in totale trasparenza CHIEDE ESPRESSAMENTE A CHI LO DESIDERA di rinunciare, solo per la votazione del 25/05/2014 al proprio diritto di voto segreto richiamando anche l'art. 48 della Costituzione Italiana?

Che truffa è una iniziativa che chiede espressamente la possibilità a chi compila il form di poter trattare i dati raccolti ai sensi di legge come da art. 196/03?

Che truffa è una iniziativa che non ha nessuna intenzione di divulgare i dati raccolti rispettando le identità di tutti gli iscritti al form?

NON è una TRUFFA!

E' il tentativo di un attivista cinquestelle di arrivare a capo di una situazione inspiegabile: NON E' POSSIBILE CHE GLI ITALIANI ABBIANO DATO IL DOPPIO DEI VOTI ad un partito pieno di condannati ed indagati come il PD!

E io non mi nascondo. Sono certo di avervi chiesto tutte le autorizzazioni necessarie per trattare i dati raccolti.

Mi dispiace per tutti coloro che in questa iniziativa hanno creduto e nella quale hanno visto una possibilità di fare chiarezza.

Grazie per aver capito la mia totale buona fede.

Estrapolerò il file dei vostri dati in un file PDF che terrò fuori dalla rete in una penna USB da consegnare insieme al mio PC alle forze dell'ordine qualora nacqua la necessita di consentire loro di condurre indagini in merito.

Dopo 60 giorni il file sarà cancellato.

Fabio Fabbri
https://www.facebook.com/fabi.ra.18