logo-italia-per-web.gif

NEPAL

SCHEDA TECNICA E INFORMAZIONI PAESE

I PREZZI E QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Adeguamento valutario

Pacchetti con voli internazionali e domestici

Quota ai progetti sociali

PAGAMENTI E RECESSI

INTERRUZIONE DEL TREKKING/SPEDIZIONE/TOUR

CANCELLAZIONE/RITARDI VOLI DOMESTICI IN NEPAL

DOCUMENTI DI VIAGGIO

DIRITTI E DOVERI DEL VIAGGIATORE

PASSAPORTO, VISTO D’INGRESSO E FORMALITÀ DOGANALI

SUPPORTO VISTO ONLINE

ASSICURAZIONI

INFORMAZIONI PRATICHE DI VIAGGIO

GRUPPO WAPP E CONSENSO PER CONDIVISIONE

PARCHEGGIO IN AEROPORTO

VOLI INTERNAZIONALI

ENTRY FORM NECESSARIA PER OTTENERE IL VISTO

RITIRO BAGAGLI

MONETA E CAMBIO

CONSIGLI PER IL CAMBIO

LE SPESE EXTRA INDICATIVE DURANTE IL SOGGIORNO IN NEPAL

PERNOTTAMENTI E RELATIVI SERVIZI

PERNOTTAMENTI DURANTE IL TREKKING

PERNOTTAMENTI IN HOME STAY

PERNOTTAMENTI IN MONASTERI

SPEDIZIONI

MATERIALI IN PRESTITO

TRASPORTI

TRASPORTI SU STRADE DI MONTAGNA REGIONI DEL DOLPO, MUSTANG, ANNAPURNA, MANASLU, KHUMBU (EVEREST), LANGTANG.

TRASPORTI AEREI DOMESTICI

BAGAGLI

ABBIGLIAMENTO

BAGAGLI DURANTE IL VIAGGIO

INFORMAZIONI GENERALI DEL PAESE

TELEFONO E INTERNET

NOTIZIE PRATICHE PER LA SIM CARD

TELEFONO SATELLITARE IN DOTAZIONE PER LE SPEDIZIONI

WIFI

COMUNICAZIONI CON I FAMIGLIARI

CIBO

ALLERGIE ED INTOLLERANZE ALIMENTARI

MALATTIE E VACCINAZIONI

INFORMAZIONI GENERALI

MAL DI MONTAGNA

DURANTE IL VIAGGIO

SICUREZZE

MANCE E DONAZIONI

AMBASCIATE E CONSOLATI

TURISMO RESPONSABILE

I PREZZI E QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Adeguamento valutario

La quotazione è calcolata col valore del rapporto di cambio 100USD=€ 83 in vigore nel mese di Marzo 2018. In caso di oscillazioni del cambio di +/-3% a
20 giorni dalla data di partenza sarà effettuato un adeguamento valutario.

Pacchetti con voli internazionali e domestici

Quota ai progetti sociali

Viaggiaconcarlo si impegna a versare € 5,00 per ogni viaggiatore ai progetti sociali partner.

Informazioni sulle iniziative:

https://www.viaggiaconcarlo.com/chi-siamo/progetti-sociali-turismo-etico

PAGAMENTI E RECESSI

Possono essere previste penali differenti di cancellazione e verranno comunicate in fase precontrattuale. Valgono le premesse esposte nel paragrafo precedente.

INTERRUZIONE DEL TREKKING/SPEDIZIONE/TOUR

I costi per gestire l’organizzazione del trekking (pernottamenti/vitto/guide/portatori/trasporti/permessi) vengono interamente anticipati dall’agenzia. Questo implica che nel caso in cui il viaggiatore, per cause non imputabili alla ViaggiaconCarlo e/o suoi ausiliari, quindi – a titolo esemplificativo - per eventi di forza maggiore per  caso fortuito per ragioni di salute o per avverse situazioni meteo, dovesse interrompere il trekking e rientrare anticipatamente a Kathmandu dovrà ugualmente sopportarne il costo intero come se vi avesse partecipato.

CANCELLAZIONE/RITARDI VOLI DOMESTICI IN NEPAL

I costi derivanti da cancellazioni e ritardi dei voli domestici che determinino un cambio programma significativo o la perdita del volo internazionale, sono a carico del viaggiatore.

Nel caso alcuni servizi vengano anticipati/posticipati rispetto al programma iniziale, non possiamo garantire la presenza delle guide parlanti italiano, in particolare in alta stagione (marzo-aprile-agosto-settembre-ottobre-novembre).

DOCUMENTI DI VIAGGIO

DIRITTI E DOVERI DEL VIAGGIATORE

Tutte le informazioni relative sugli diritti e doveri del viaggiatore sono stabilite dalle: condizioni generali di contratto.

Il contratto di viaggio si considera accettato e firmato al momento della compilazione della scheda escursionista: https://www.viaggiaconcarlo.com/scheda-escursionista-viaggiaconcarlo

I dati anagrafici devono essere riportati come da documenti validi per l’espatrio, omissioni o eventuali errori sono da considerarsi responsabilità del viaggiatore.

PASSAPORTO, VISTO D’INGRESSO E FORMALITÀ DOGANALI

Passaporto: E’ necessario essere in possesso del passaporto, con validità residua di almeno sei mesi e comunque superiore al periodo di permanenza nel Paese.


Visto d’ingresso: Ecco il link per poter ottenere il visto online: http://online.nepalimmigration.gov.np/tourist-visa. Potrete ottenere le informazioni necessarie in fondo a questa scheda tecnica. E’ possibile pagare il visto in EURO.

E’ necessario portare con sé 3 fototessere per ottenere i permessi trekking e/o entrate nei parchi nazionali.

Formalità doganali e valutarie: all’ingresso nel Paese vi è l’obbligo di dichiarare il possesso di valuta oltre i 5000 dollari USA. La mancata dichiarazione è considerata un reato. Le Rupie nepalesi non sono esportabili.

Per i viaggiatori provenienti dall’India che posseggano Rupie indiane si fa presente che sono accettate, e consentite, le banconote in Rupie indiane di taglio non superiore alle 100 Rupie. Non e’ ammessa l’importazione di banconote da 500 e da 1.000 nonché  delle banconote da 2.000 Rupie indiane, recentemente introdotte in India. Negli alberghi e nei negozi più strutturati della capitale sono accettate le carte di credito internazionali (visa, ecc.) a condizione che non siano state rilasciate da un Istituto bancario indiano.  

Le informazioni pratiche su come effettuare il visto online sono riportate nel paragrafo: ISTRUZIONI PER COMPILAZIONE VISTO ONLINE

SUPPORTO VISTO ONLINE

È possibile richiedere assistenza per la compilazione del visto online. Il costo del servizio è di € 10 ad application.

ASSICURAZIONI

Il viaggiatore può decidere di stipulare l’assicurazione:

* mediante Viaggiaconcarlo (assicurazioni Allianz)

* autonomamente con altri mezzi/compagnie assicurative

Nel caso in cui l’assicurazione sia compresa nella quotazione del pacchetto viaggio, sarà stipulata di gruppo con altri compagni di viaggio ed i dati (NOME E COGNOME) del viaggiatore saranno condivisi con gli partecipanti.

Date le caratteristiche dei viaggi operati da Viaggiaconcarlo si richiedono assicurazioni che coprano i recuperi in elicottero. Si prega di verificare con attenzione quindi le condizioni delle assicurazioni, in particolare i massimali per i trasporti in emergenza ed eventuali limiti di altitudini.

 

Qualunque sia la modalità con la quale si decida di stipulare la copertura di viaggio, in caso di sinistro Viaggiaconcarlo potrà aiutare il viaggiatore ad aprire la pratica, ma sarà il viaggiatore stesso responsabile delle comunicazioni con la compagnia assicurativa.

Come verrà richiesto in seguito,  il viaggiatore è obbligato a comunicare a Viaggiaconcarlo:

*COMPAGNIA ASSICURATIVA

*NUMERO DI POLIZZA

*NUMERI DI CONTATTO DELLA COMPAGNIA IN CASO DI EMERGENZA

In casi di eccezionale emergenza in cui il viaggiatore è in pericolo di vita,  Viaggiaconcarlo potrà anticipare (con consenso del viaggiatore, se non possibile di un compagno di viaggio partito con lo stesso dall'Italia, se non possibile di un familiare indicato nei numeri di emergenza) le spese di recupero o mediche, MA l'interessato sarà obbligato a rimborsare l'agenzia entro 2 settimane dal rientro e si prenderà l'intera responsabilità di gestire il rimborso con l'assicurazione. Viaggiaconcarlo si renderà in ogni caso disponibile a fornire tutti i documenti di viaggio utili ai fini del rimborso.

Assicurazione sanitaria: si consiglia di stipularne una che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese. In caso di rimpatrio immediato, l’unica vera difficoltà è data dalla disponibilità di posti aerei soprattutto nei periodi estivi e natalizi quando i voli da e per l’Europa sono sovraffollati.

L’assicurazione sanitaria è sempre consigliata. I viaggiatori che decideranno di non stipularla sono consapevoli dei rischi e dei costi in cui potrebbero intercorrere. Per alcuni dei nostri viaggi è da ritenersi obbligatoria e Viaggiaconcarlo si riserva di non accettare assicurazioni che non abbiamo i requisiti richiesti.

INFORMAZIONI PRATICHE DI VIAGGIO

GRUPPO WAPP E CONSENSO PER CONDIVISIONE

Sulla scheda escursionista valida come contratto di viaggio viene richiesto il consenso per condividere il vostro numero di telefono con gli altri partecipanti al viaggio per creare il gruppo prima della partenza, con il fine di:

Viaggiaconcarlo non è in alcun modo responsabile dell'utilizzo improprio da parte di altre persone di informazioni/fotografie inviate dai viaggiatori all'interno del gruppo.

PARCHEGGIO IN AEROPORTO

Qui di seguito vi riportiamo il link dove potrete prenotare il parcheggio in aeroporto con gli sconti riservati ai nostri clienti. http://www.parcheggilowcost.it/Prenotazioni/ViaggiaConCarlo

VOLI INTERNAZIONALI

1.  Per i pacchetti viaggio con i voli inclusi nel programma per partenze programmate di gruppo:

2.  Per i pacchetti viaggio per partenze da calendario senza volo incluso o per partenze individuali:

3.  Se i voli vengono acquistati autonomamente:

Nei casi 1 e 2 è necessario comunicare al momento della prenotazione o dell'emissione dei titoli di viaggio la necessità di eventuali pasti speciali, in ogni caso almeno 2 settimane prima della partenza.

Consigliamo di effettuare il check in online, potete richiedere assistenza al servizio booking Viaggiaconcarlo.

Vi ricordiamo di controllare i kg concessi per il bagaglio in stiva/ a mano e per eventuali attrezzature sportive su tutte le tratte prenotate e di consultare con attenzione le informazioni relative agli articoli vietati.

Ricordiamo che è sufficiente portare al check in il passaporto e il biglietto su dispositivo elettronico. Se avete effettuato il check in online esiste un desk preferenziale per il drop off dei bagagli. Consigliamo di essere in aeroporto 3 ore prima del volo internazionale. Per i viaggi con accompagnatore dall’Italia sarà comunicato un orario di ritrovo sul gruppo wapp creato prima della partenza.

LINK ALLE COMPAGNIE PRINCIPALMENTE UTILIZZATE DA CONSULTARE PER TUTTE LE INFORMAZIONI DI CUI SOPRA:

ENTRY FORM NECESSARIA PER OTTENERE IL VISTO

Sul volo per Kathmandu distribuiscono le ENTRY FORM che dovete compilare (dati richiesti: nome cognome, numero passaporto, volo di arrivo, permanenza). NON sostituisce il visto, è solo l'application di entrata, dovrete compilare la stessa in uscita.      
Una volta pagato il visto al counter, farete una seconda coda, dove metteranno il visto vero e proprio sul passaporto.

RITIRO BAGAGLI

Dopo aver ottenuto il visto, scenderete al piano inferiore, dove troverete i nastri bagagli: a volte tolgono le valigie dai rulli e li mettono a fianco, quindi controllate prima di pensare di di aver perso il bagaglio.
Molto importante tenere il tag della valigia fino all'uscita dall'aeroporto   (i funzionari controllano che i tag corrispondano all'etichetta sui vostri bagagli, se non l'avete è un problema).

PERDITA O DANNI AI BAGAGLI

In caso di perdita di dei bagagli personali dovrete contattare in primis gli addetti LOST AND FOUND dell’aeroporto, prima di uscire dall’area degli arrivi, e compilare i documenti che vi saranno dati. All’uscita è necessario comunicarlo immediatamente alla guida che vi attenderà. Il giorno successivo sarà probabilmente necessario ritornare in aeroporto per riconoscere il bagaglio (è una procedura richiesta dalle autorità che cerchiamo di evitare, ma non dipende nè da Viaggiaconcarlo, né dallo staff nepalese che vi assiste).

Allo stesso modo, in caso di danno, è necessario contattare il personale dell’aeroporto e, in secondo momento, scrivere personalmente alla compagnia entro 24 ore dal volo internazionale, apportando la documentazione richiesta. Possiamo assistere il viaggiatore in questa procedura, ma il titolare del biglietto elettronico è la persona che deve interessarsi dei propri beni.

INCONTRO CON LO STAFF

Davanti all’uscita, sotto la pensilina, troverete la nostra guida ad attendervi con il banner di Viaggiaconcarlo. Prima della partenza vi verrà comunicato il nome della persona, generalmente la guida per le visite culturali o la guida trekking. Per gli arrivi in orari notturni ci sarà il driver con i vostri nomi.

MONETA E CAMBIO

La valuta locale è la Rupia Nepalese (NPR). A seconda della data della vostra partenza, consigliamo di consultare questo sito web: https://www.oanda.com/lang/it/currency/converter/ per un’aggiornata conversione della valuta.  

CONSIGLI PER IL CAMBIO

LE SPESE EXTRA INDICATIVE DURANTE IL SOGGIORNO IN NEPAL

I costi per i pasti a Kathmandu e  Pokhara vanno da 25 a 30 euro al giorno per pranzo e cena a persona.

Durante il trekking i pasti sono inclusi, i costi extra che potreste avere sono:

Per i souvenir potete richiedere direttamente alla guida a seconda di esigenze specifiche, ci sono negozi molto economici, ma anche boutique con pietre preziose e pashmine di qualità. Solo in quest’ultimi è possibile acquistare con carta, negli altri consigliamo sempre l’uso di moneta locale.

PERNOTTAMENTI E RELATIVI SERVIZI

Sui programmi di viaggio vengono gli hotel che verranno inclusi in programma: si intendono le strutture di che Viaggiaconcarlo intende utilizzare, ma che vengono confermate solo al momento dell’effettiva prenotazione.

Per le partenze di gruppo è possibile richiedere un upgrade degli hotel a Kathmandu, ma risulta difficile durante il resto del tour (dipende dal viaggio). La quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50-70% del supplemento singola (a seconda del programma e viene indicato nelle note QUOTE E SERVIZI IN OGNI PROGRAMMA), da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento
E’ invece sempre possibile richiedere la stanza singola per il pernottamenti a Kathmandu e Pokhara.

CHECK- IN & CHECK-OUT IN HOTEL:
Check- in: 13:00 o 14:00
Orario di partenza: 11:00 o 12:00
Check-in in anticipo o check-out in ritardo sono soggetti a disponibilità e con supplemento. Da richiedere almeno al momento della prenotazione.

PERNOTTAMENTI DURANTE IL TREKKING

Le strutture utilizzate durante il trekking sono MOLTO SEMPLICI: stanze da due o più persone con bagni in comune senza riscaldamento. Il riscaldamento è generalmente disponibile solo nella sala pranzo, e non è possibile richiedere la sistemazione in camera singola. E’ indispensabile avere un sacco a pelo. Indichiamo generalmente temperature sempre più rigide per i pernottamenti in quota per evitare che venga sottovalutata l’importanza di avere un sacco a pelo caldo.

E’ possibile affittare il sacco a pelo a € 2,00 al giorno (dall’inizio alla fine del trekking), e in tal caso è obbligatorio avere un sacco lenzuolo per una questione igienica e di usura dei materiali (leggere paragrafo MATERIALI IN PRESTITO).

Ricordiamo che anche i sacchi a pelo, come il resto del materiale, sono garantiti dalla qualità e affidabilità Ferrino. Tuttavia, essendo sacchi a pelo non personali, ma affittati a diversi viaggiatori, è possibile che la resa non sia esattamente la stessa di quella di un sacco a pelo personale che viene usato con meno frequenza. Consigliamo quindi comunque, soprattutto per i trekking ad alta quota e le spedizioni, di avere il proprio sacco letto ed equipaggiamento personale.

Le stanze sono generalmente da 2 persone, ma possono essere anche camerate con 3 o 4 letti a seconda della zona e della disponibilità.

Per l’utilizzo dell’acqua calda per la doccia il costo può oscillare da 200 a 500 NRP a seconda delle guest house e delle zone.

PASTI DURANTE IL TREKKING:

PERNOTTAMENTI IN HOME STAY

Si intendono pernottamenti in villaggi all’interno di case locali, quindi le sistemazioni sono MOLTO SEMPLICI, i bagni possono essere all’interno o all’esterno, ma le condizioni igieniche saranno precarie, o comunque non equiparabili agli standard europei. Non possiamo inoltre garantire sempre stanze doppie, e può trattarsi di stanze con più posti letto. Inoltre sarà possibile trovare insetti o ragni in qualsiasi stagione, zanzare soprattutto nella stagione monsonica. Se si soffre di fobie in tal senso, si prega di non richiedere questo tipo di sistemazioni. Non è possibile richiedere la sistemazione in camera singola e il sacco lenzuolo è sempre consigliato. Per quanto riguarda i sacchi a pelo, dipende dalla stagione e dalla zona dell’home stay. Per il pasti in Nepal, si prega di leggere il paragrafo sul CIBO

PERNOTTAMENTI IN MONASTERI

I pernottamenti in monasteri possono essere anche questi più o meno strutturati come guest house o sistemazioni molto semplici a seconda della località. Nella maggior parte dei casi i bagni sono comuni, anche situati fuori dagli edifici. Le stanze possono essere da 2 persone o camerate di più persone a seconda della disponibilità. Non trattandosi di hotel, le sistemazioni in monastero potrebbero non essere non confermabili in caso di feste/riunioni religiosi, per cui i monaci occupano loro stessi i monasteri, implicando quindi un cambio programma. Le prenotazioni potrebbero quindi non essere confermate o cambiate all’ultimo momento per eventi non prevedibili dall’organizzatore. Per quando riguarda i pasti in monastero si prega di leggere il paragrafo sul CIBO

SPEDIZIONI

I pernottamenti durante le spedizioni richiedono l’uso di tende, generalmente per i nostri viaggi abbiamo equipaggiamento FERRINO. Al momento della definizione dei servizi è possibili richiedere tende singole, sempre e quando logisticamente sia fattibile. I pernottamenti in tenda, come gli escursionisti che aderiscono a questi tipi di viaggio dovrebbero sapere, richiedono un elevato grado di adattamento e di capacità logistiche per una buona sinergia con lo staff. A seconda della spedizione, della durata, e della difficoltà possono essere organizzati campi da cucina per l’intera durata del viaggio, o solamente per alcuni giorni (anche solo organizzato dalla guida e non dallo staff cucina in caso di poche persone e per pochi giorni). In questo caso è veramente indispensabile seguire le indicazioni riportate per allergie ed intolleranze alimentari, in modo da organizzare al meglio la preparazione della spedizione. E’ molto importante considerare che i materiali devono essere utilizzati con criterio (si prega di prendere visione del paragrafo MATERIALI IN PRESTITO)

MATERIALI IN PRESTITO

Il viaggiatore che richiede materiali in prestito si impegna a verificare la funzionalità degli stessi al momento del ritiro. Il viaggiatore si impegna all’utilizzo dell’equipaggiamento tecnico e degli accessori presi in prestito in modo da evitare danni. Viaggiaconcarlo richiederà al viaggiatore il pagamento dei materiali in caso di danni, causati o subiti, o mancata riconsegna.

TRASPORTI

Le strade in Nepal non sono in ottime condizioni: sia dal punto di vista della manutenzione delle stesse, sia a causa dell’elevatissimo traffico che allunga i tempi di spostamento, soprattutto se ci si muove nei mesi monsonici. Considerato quanto la rete infrastrutturale sia poco sviluppata, ricordiamo che in alcuni percorsi le strade possono essere pericolose, specialmente nella zona himalayana.

TRASPORTI SU STRADE DI MONTAGNA REGIONI DEL DOLPO, MUSTANG, ANNAPURNA, MANASLU, KHUMBU (EVEREST), LANGTANG.

Questi itinerari prevedono percorsi su strade di montagna di alta quota, sterrate e dissestate e, con piogge abbondanti, il fondo stradale sarà fangoso ed è possibile che sia necessario effettuare parte dei percorsi a piedi per motivi di sicurezza. Inoltre si potrebbero verificare frane o cadute di massi, che potrebbero provocare incidenti che coinvolgano i viaggiatori, e/o danni o infortuni, anche gravi, al viaggiatore. Molti dei percorsi non sono adatti a chi soffre di vertigini.

TRASPORTI AEREI DOMESTICI

Per molti programmi  è previsto l’uso di voli domestici operati da compagnie che non sono conformi ai parametri previsti dalla  Commissione Europea e come tali inserite nella Black List dei vettori aerei, che è possibile consultare su questa pagina web, aggiornata al 28.11.2018: Black List

E’ possibile consultare altre informazioni sulla sezione Sicurezza aerea curata in collaborazione con l’Enac ed il sito della Commissione Europea).

Nessuna compagnia assicuratrice copre il rischio conseguente ad un viaggio aereo a mezzo di compagnia aerea inserita in detta Black List. Tutte le compagnie nepalesi, le uniche che effettuato i viaggi interni in Nepal, sono su detta Black List. Con la sottoscrizione del presente contratto il viaggiatore è pertanto informato che eventuali incidenti aerei non sarebbero coperti da compagnia assicuratrice alcuna.

I voli domestici possono subire ritardi e cancellazioni in caso le condizioni meteo non siano ottimali, in tutti i periodi dell’anno. In tal caso, a seconda dell'itinerario, delle condizioni meteo, del numero di partecipanti, e delle specifiche condizioni logistiche previste dal programma di viaggio, si deciderà se

a) attendere il volo per un ulteriore giorno;

b) effettuare il percorso via terra;

c) cambiare itinerario se non ci sono i tempi e le condizioni per portare a termine l'itinerario come previsto.

Nella suddetta possibilità, la compagnia non si farà carico di eventuali spese addizionali. Eventuali problemi e/o spese dovuti alla cancellazione o a ritardi della tratta aerea Lukla-Kathmandu, in qualunque periodo dell'anno, non sono a carico dell’agenzia. C'è la possibilità di prendere elicotteri con pagamento in loco, a carico del viaggiatore, anche se non sono garantiti soprattutto nel periodo delle spedizioni (aprile e maggio) o in caso di condizioni meteo avverse. Si prega di prendere visione del paragrafo: CANCELLAZIONE/RITARDI VOLI DOMESTICI IN NEPAL

Nel caso c) si prega di tenere in considerazione quanto espresso per i percorsi via terra.

Nel caso del TREKKING IN MUSTANG nel periodo monsonico:

Questo itinerario nel periodo da giugno a settembre, periodo monsonico, in caso di impossibilità di arrivare a Jomson in tempi utili per svolgere l'itinerario in programma, non può essere sostituito con altri trekking della stessa durata e con le stesse caratteristiche. Verrà quindi proposto un programma alternativo di viaggio a seconda delle condizioni meteo. I permessi acquistati non sono rimborsabili (usd 500).

BAGAGLI

Il peso concesso sui voli per  questi voli è di 10kg bagaglio in stiva e 5 kg bagaglio a mano, si può pagare in loco per i kg in eccesso (circa 2-3 euro al kg circa).

Il perso sui voli per Pokhara/Nepalganj/Biratnagar è di 20 kg in stiva e 5 kg bagaglio a mano

ABBIGLIAMENTO

L’abbigliamento in Nepal dipende dal tipo di viaggio che affronterete, dalle zone in cui andrete e dal periodo dell’anno in cui vi recherete nel paese. Vi sapremo dare dettagli più precisi a seconda del vostro itinerario, ma generalmente consigliamo indumenti comodi e pratici, e di portare sempre con voi uno (o più ) capi impermeabili.

Durante i trekking consigliamo indumenti sportivi che consentano la più ampia libertà di movimento e non ostacolino la circolazione sanguigna con elastici o lacci troppo stretti, escludendo i capi in fibre sintetiche che impediscono la traspirazione corporea, specie negli ambienti a clima caldo. Importante è prevedere un abbigliamento a strati: meglio pensare a più capi da indossare, anche sovrapposti, in modo da adeguare il grado di copertura ai cambiamenti climatici e da proteggersi contro vento e sbalzi di temperatura. In generale possiamo consigliare:

Le liste pratiche per l’abbigliamento e l’equipaggiamento consigliati possono essere consultati sulla nostra web all’indirizzo: https://viaggiaconcarlo.com/equipaggiamento e in caso si consigli specifici la persona di riferimento per informazioni dettagliate è Carlo al +39 349 297 0535.

BAGAGLI DURANTE IL VIAGGIO

Potete arrivare in Nepal con la valigia che preferite, in generale che siano comode per voi.

-Per i trekking: diamo in dotazione 1 borsone da 110lt ogni due persone, che son quelli che verranno trasportati dai portatori durante il trekking e che quindi non devono superare il peso complessivo di 20 kg (quindi un 10 kg a persona). In caso aveste necessità di più kg sarà necessario avere un altro portatore ad un costo extra.

-consigliamo di avere una sacca morbida a parte o delle borse di plastica per tenere separati gli indumenti dai compagni di viaggio.

- Per le spedizioni è a disposizione un portatore a persona.

-Per i tour culturali potrete viaggiare con le vostre valigie, anche rigide. In caso fossero previsti spostamenti in bus turistici o locali in autonomia, per vostra comodità è meglio avere uno zaino.

INFORMAZIONI GENERALI DEL PAESE

CAPITALE: Kathmandu
POPOLAZIONE: 24.785.000
SUPERFICIE:
147.181 km2
FUSO ORARIO:
+4,45h rispetto all’Italia; +3,45h quando in Italia è in vigore l’ora legale. L’ora legale non è applicata.

CLIMA: In Nepal il clima varia principalmente a seconda dell'altitudine: si passa dal clima subtropicale con una stagione piovosa nella striscia pianeggiante meridionale, al clima temperato nella bassa montagna, al clima glaciale nelle cime dell'Himalaya.
Le piogge sono abbondanti nel periodo del monsone estivo (fine maggio - fine settembre), che però penetra con difficoltà in alcuni valli interne e nei versanti settentrionali. Sui versanti meridionali, a parità di quota la zona orientale è più piovosa di quella occidentale.

Le temperature si aggirano tra i 18 e i 22 gradi da novembre a febbraio a Kathmandu e sui 26 gradi circa in primavera (marzo e aprile). Anche se il clima è mite, l’escursione termica è abbastanza forte.

Per informazioni più precise sui climi consigliamo: https://www.climieviaggi.it/clima/nepal

Temperature Kathmandu:

Temperature medie/ Mesi

Gennaio

Febbraio

Marzo

Aprile

Maggio

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

annuali

Temperature medie massime (c°)

16

18

21

24

25

25

24

25

24

23

20

17

21,83

Temperature medie minime (c°)

2

4

7

10

13

16

17

16

15

12

7

3

10,17

QUANDO ANDARE IN NEPAL: In Nepal è comunque possibile viaggiar tutto l’anno. Autunno e primavera sono i periodi ideali, sia per i trekking sia per gli itinerari più culturali, ma anche in inverno (con un buon equipaggiamento tecnico per il freddo se si decide di fare un trekking nelle zone dell’Himalaya) possiamo godere di vedute meravigliose per il cielo terso e pulito, e percorsi senza turismo.

In estate, durante il periodo monsonico (da inizio giugno a settembre) possiamo percorrere senza problemi le regioni transhimalayane del Dolpo (non consigliato a chi soffre di vertigini) e del Mustang. Nonostante queste zone siano considerate ideali per il trekking sottolineiamo che i voli per raggiungere l’inizio del trekking spessono vengono cancellati, e

La maggior parte degli altri percorsi trekking non sono praticabili: i voli per alcune regioni

Alcune strade di altri percorsi di trekking potrebbero invece essere non praticabili, le viste coperte e potrebbero esserci sanguisughe nelle zone di foresta.

LINGUA: La lingua ufficiale in Nepal è il Nepali, parlato da circa il 90% della popolazione.

RELIGIONE: la religione dominante è quella induista (90% della popolazione). Il 7% è di fede buddista e la restante parte è di fede musulmana.

ECONOMIA: Le principali voci dell’economia nepalese sono il settore primario (allevamento e agricoltura) e turismo. Il Nepal non è un paese industrializzato a causa della carenza delle infrastrutture. Per quanto riguarda il settore primario, in tutto il Paese è diffuso l'allevamento, specie quello bovino (che in genere si pratica mediante transumanza stagionale) pur con alcune differenze: nel bassopiano l’allevamento è complementare o subordinato all'agricoltura, al di sopra dei 3000 metri diventa l'attività economica di base.Si allevano lo yack (fornisce lana, pelli, carne e latte, viene usato come animale da soma), bufali, ovini,  caprini e volatili da cortile. Per quanto riguarda l’agricoltura, la limitata estensione delle terre coltivabili e le difficili condizioni morfologiche e climatiche consentono solo una modesta agricoltura di sussistenza e impongono la necessità di praticare un fitto terrazzamento dei versanti montuosi nonché di ricorrere all'irrigazione nelle zone aride.

L’agricoltura viene praticata principalmente nelle poche aree pianeggianti del Nepal, in particolare nel Terai la zona meridionale confinante con l’India.Per quanto riguarda l’industria legata ai prodotti agricoli, molto attiva nelle pianure meridionali del Terai, sono numerose le fabbriche per la lavorazione dello zucchero, della iuta, del riso, nonché mulini per la produzione di vari tipi di olio, di senape su tutti.

Anche il settore tessile è storicamente molto attivo.

Nella Valle di Kathmandu a causa della continua urbanizzazione, le industrie più attive sono quelle legate all’edilizia, soprattutto per la produzione di cemento e mattoni.

TELEFONO E INTERNET

Prefisso telefonico dall’Italia: 00977

Prefisso telefonico per l’Italia: 0039

Consigliamo sempre di contattare il proprio gestore telefonico prima della partenza per conoscere il proprio piano e sapere se è attivo il roaming internazionale. Consigliamo anche di chiedere al proprio gestore riguardo al Nepal, perché con alcune compagnie risulta difficile inviare SMS o riceverne

NOTIZIE PRATICHE PER LA SIM CARD

E’ possibile acquistare una sim card in loco, ad un costo di circa € 5, a cui è necessario aggiungere una spesa di circa € 4 per un pacchetto dati. Durante i trekking, non è possibile comunque sempre garantita la copertura.

TELEFONO SATELLITARE IN DOTAZIONE PER LE SPEDIZIONI

Per le spedizioni oltre i 6000 mt vengono dati in dotazione i telefoni satellitari per le emergenze. Le telefonate personali hanno un costo supplementare di € 2 al minuto, che verranno pagate in loco al rientro dal trekking/spedizione.

WIFI

A Kathmandu, Pokhara, Tansen, Lumbini, Chitwan il wifi gratuito è presente nella maggior parte delle strutture e dei ristoranti. Durante il trekking è invece a pagamento.

COMUNICAZIONI CON I FAMIGLIARI

Trattandosi di viaggi in aree remote vi consigliamo di avvertire i familiari in Italia che per alcuni giorni potreste non avere connessione e quindi di non preoccuparsi. Per qualsiasi evenienza possono contattare Claudia (00393440877108) per avere notizie o per qualsiasi emergenza. NB: Se non si tratta di emergenza reale e si vogliono avere notizie si richiede gentilmente di mandare un wapp/sms e saranno al più presto ricontattati.

VOLTAGGIO

Tensione: 230 V

Frequenza: 50 H

Prese elettriche di tipo C, D e M.

Frequenza di rete poco stabile. Le prese sono a due buchi (spina schuko). Consigliamo di portarsi un adattatore per ogni evenienza e una pila elettrica essendo possibili dei black-out.

In Nepal c’è quella che viene chiamata ripartizione di carico (load shedding), cioè la corrente viene distribuita per zone secondo fasce orarie approssimative. C’è maggior disponibilità di corrente in estate e meno in inverno perché collegata alla produzione idroelettrica. In quasi tutte le strutture si possono ricaricare piccoli apparecchi elettronici (cellulari, laptop), anche quando manca l’elettricità, grazie alla presenza di batterie di back-up, soprattutto nelle maggiori città come Kathmandu e Pokhara.  Non sempre questo è possibile in alcune parti del paese. Nei lodge, durante i trekking,  possibile ricaricare pagando una piccola somma (dai 2 ai 5 euro), e forniamo anche piccoli pannelli solari per la ricarica.

Per chi avesse uno smartphone, è possibile scaricare l’app “Nepal Load Shedding Schedule”, che informa quali sono gli orari in cui c’è elettricità nelle diverse zone di Kathmandu: riguarda, però, soltanto la capitale.

CIBO

La cucina nepalese varia a seconda della zona e dell’etnia, ma subisce le influenze dell’India e del Tibet. Le tradizioni culinarie sono comunque accomunate da uso di riso e di spezie e peperoncino.

Il riso costituisce l'alimento principale: il bhat di Dhal (letteralmente lenticchie e riso, serviti generalmente con curry e verdure cotte a vapore) è il piatto più comune. La cucina nepalese fa uso di carne di bufalo, di agnello e di volatili (ma dal momento che è cara viene consumata solo nei giorni festivi e in occasione di grandi eventi). A nord troviamo i momo, ravioli al vapore o fritti tipici del Tibet, le patate e la carne di yak. Tipica anche la Thukpa (una zuppa a base di brodo di carne in cui cuocere pasta e verdure), quasi sempre molto piccante.  In città è facile trovare molte alternative, anche di cucina internazionale, mentre nelle zone più remote o durante i trekking il dal bhat e i noodles (spaghetti) sono i piatti principali che vengono serviti.

La bevanda tipica del Nepal è il tè molto fermentato e seccato in piccoli grani. Il tè (di ottima qualità perché viene coltivato in una zona vicina a Darjeeling, ai confini con l'India) viene mescolato con il latte e lo zucchero e viene servito caldo. Il latte viene utilizzato per produrre lo yogurt e una bevanda tipica chiamata lassi, (fatta di yogurt e acqua).

ALLERGIE ED INTOLLERANZE ALIMENTARI

I viaggiatori troveranno nella scheda escursionista valida come contratto di viaggio una sezione per notificare intolleranze ed allergie alimentari.

Per i celiaci consigliamo di stampare il certificato da portare con voi durante il viaggio: https://drive.google.com/a/viaggiaconcarlo.com/file/d/0B2vvcV7WsW9pT3E0dWk2TkNuODA/view?usp=drivesdk

Se pensate di avere problemi di adattamento alla cucina locale,vii consigliamo di portare con voi alimenti di vostro gradimento dall'Italia.

Per i celiaci consigliamo di portare dall'Italia prodotto gluten free, non facilmente reperibili in Nepal, soprattutto per viaggi trekking e/o spedizioni per assicurarsi di non avere problemi.

Se gli itinerari prevedono pernottamenti in monasteri, generalmente è inclusa la cena: si tratta di una zuppa semplice. I monasteri non sono hotel e ristoranti e non si possono richiedere altri piatti. Nel rispetto dei monaci chiediamo di non portare del cibo extra a tavola, ma potrete consumarlo nella vostra stanza.

I supermercati della zona di Thamel sono piuttosto forniti e vicini agli hotel generalmente consigliati per i pernottamenti, quindi non avrete particolari difficoltà a rifornirvi prima della partenza del tour/trekking.

MALATTIE E VACCINAZIONI

INFORMAZIONI GENERALI

La condizioni sanitarie in Nepal sono precarie e, in caso di trekking/spedizione, non si trovano strutture affidabili, motivo per cui chiediamo obbligatoriamente l’assicurazione sanitaria che comprenda il recupero in elicottero.

Nel Paese sono presenti alcune malattie endemiche, soprattutto nelle zone più calde e remote, ma con una giusta prevenzione è molto difficile contrarre queste infezioni. Le possibilità di contrarre queste malattie cambiano a seconda della zona visitata, ma le probabilità scendono nei percorsi più turistici e in alcuni periodi dell’anno, da noi suggeriti.

Queste sono le vaccinazioni solitamente consigliate (ripetiamo, consultare un medico con anticipo rispetto alla partenza).

• infezioni tifoidee da acqua o cibo contaminati;

• rabbia, diffusa a causa dell’alto numero di animali randagi che circolano anche nei centri urbani;

• colera, contro il quale il vaccino offre protezione solo parziale;

• meningite (meningococcica). Il rischio di contagio è basso per gli stranieri ma il decorso può essere rapido e spesso fatale. Si consiglia il vaccino a chi effettua trekking per un periodo superiore ad una settimana;

• encefalite giapponese, con basso rischio di contagio. Si consiglia il vaccino a chi si trattiene a lungo nel Terai;

• poliomielite. Gli occidentali sono generalmente già vaccinati;

• ciclospora, morbo intestinale, già nota come “blue-green algae”, è presente soprattutto nel periodo caldo (da aprile a luglio) e tende a sparire verso novembre.

Il rischio di contrarre l’epatite è più elevato nella piana del Terai.

Obbligatoria solo la vaccinazione contro la  febbre gialla, solo se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Non consigliamo la profilassi antimalarica, a meno che non ci si rechi nelle aree tropicali meridionali del Nepal soprattutto in stagione monsonica e per più giorni.

Dal punto di vista della qualità del cibo non incontrerete problemi nelle strutture alberghiere e nei lodges in cui alloggiamo durante i trekking , così come nei ristoranti di Kathmandu, Pokhara, Chitwan e in generale in tutti i luoghi più turistici. Importante ricordarsi sempre di non bere acqua direttamente dai rubinetti e di non aggiungere ghiaccio nelle bevande. E’ consigliato anche non mangiare verdura cruda e frutta non sbucciata.

Consigliamo di chiedere sempre consigli alle nostre guide su dove e cosa mangiare, ed essere attenti alla propria igiene personale.

A chi soffre di malattie cardiocircolatorie, di ipertensioni o di qualsiasi tipo di problema respiratorio consigliamo vivamente di parlare con un dottore prima di intraprendere un viaggio ad altitudini elevate.

Consigliamo di portare con sé una scorta di farmaci personali, di cui discutere con il proprio medico. In generale alcuni farmaci utili potrebbero essere: aspirina con vitamina C, disinfettanti intestinali (Bimixim), antidiarroici (tipo Imodium, Dissenten), antinfluenzali/ antidolorifici,  antinfiammatori, antibiotico per le vie respiratorie o ad ampio spettro,  crema antibiotica, fazzoletti umidificati, fazzolettini disinfettanti (Citrosil o simili), collirio, cerotti.

Altre avvertenze:

• bere solo acqua o bevande in bottiglia (da aprire in presenza del consumatore), senza aggiunta di ghiaccio;

• bollire o purificare sempre l’acqua prima di berla;

• non mangiare cibi crudi.

In casi di emergenza sanitaria, il sito della Farnesina viaggiaresicuri.it raccomanda i seguenti riferimenti (aggiornato ad agosto 2018):

- Dr Buddha Basnyat (medico di fiducia per il Nepal), NEPAL INTERNATIONAL CLINIC, Laldurbarmarg 47, Kathmandu, +977-1-4434642 /35357 o cell +9779841206918 o +977981206919)

- NORVIC INTERNATIONAL HOSPITAL, opposite the Maternity Hospital, (Prashuti Griha, Thapathali, P.O. BOX 14126, Kathmandu, Tel + 977-1-4258554 /4218230

- CIWEC CLINIC (presenti a Kathmandu, di fronte all’Ambasciata britannica, e Pokhara), Tel         977-1-442 4111 977-1-443 5232 977-1-4413163

-Tribhuvan University Teaching Hospital(ospedale governativo),  Maharajgunj, Kathmandu Tel:+977-1-441 2303 / 4412505 / 4412605

-    Metropolitan Police Range Office, Hanuman Dhoka, Kathmandu 00977-1-4261945 / 4261790 fax 4266305

-    Home Ministry, Singha Durbar, Kathmandu Tel. 00977-1-4211211/4211208/4211214

Consigliamo comunque sempre di parlare con il proprio medico o con il Centro di Medicina

di Viaggi dell’ASL di appartenenza, prima di mettersi in viaggio.

MAL DI MONTAGNA

La sindrome di alta montagna (AMS) è causata dalla difficoltà del nostro fisico a reagire rapidamente alla ridotta disponibilità di ossigeno quando l'escursionista raggiunge quote più elevate. In realtà la percentuale di ossigeno rimane la stessa dal livello del mare fino alla cima dell’Everest, ma la diminuzione della pressione riduce la quantità di ossigeno nei nostri polmoni. In alcuni casi, molto rari, la pressione più bassa ad altitudini elevate può causare la fuoriuscita di liquido dai capillari dei polmoni e del cervello. Questo può causare condizioni di pericolo di vita che si manifestano sotto forma di edema polmonare (HAPE) e edema cerebrale (HACE).

Se eventuali sintomi di HAPE o HACE si manifestano già in forma lieve, l'escursionista va fatto scendere di quota immediatamente.

Gli scienziati hanno trovato una scarsa correlazione tra malattia di altezza e avanzamento dell'età, sesso o livello di forma fisica.

I fattori primari che sono stati connessi all'AMS sono:

- un rapido tasso di ascesa

- sovraffaticamento del corpo

- Disidratazione

Il vostro corpo ha la capacità di adattarsi alla ridotta disponibilità di ossigeno, ma bisogna dare una giusta quantità di tempo durante la salita. Più del 75 % di alpinisti di grande esperienza, durante una salita in quota, può soffrire di lievi sintomi associati all'AMS.

Le nostre guide sono preparate per monitorare la vostra condizione e modificare la velocità di ascesa per ridurre i rischi connessi con l’AMS.

L'acclimatamento, e le varie tecniche da noi adoperate per affrontarlo, sono importantissime.

E' importante, anche quando sembrano noiose, ascoltare le nostre guide. Vi ripeteranno continuamente di andare tranquilli, bere tanta acqua, mangiare bene… Ma credeteci, lo fanno per il vostro bene!

Ci sono medicinali per la prevenzione e la cura urgente dell' AMS. Le nostre guide vi spiegheranno bene tutto questo durante il trekking o la spedizione

DURANTE IL VIAGGIO

Vi ricordiamo che nel kit sanitario a disposizione delle guide ci sono medicine da viaggio di base (nepalesi). Le guide hanno nozioni di primo soccorso, ma non sono medici. Se necessitate di medicinali specifici dovrete portarli con voi. Inoltre, come specificato nel contratto di viaggio, in caso foste allergici ad alcuni medicinali, è obbligatorio portare la lista tradotta in inglese.

All’arrivo siete inoltre invitati a ricordare alle vostre guide eventuali allergie o intolleranze alimentari.

Se durante il vostro viaggio dovesse insorgere qualsiasi incomprensione con la guida, disservizio che possa pregiudicare la buona riuscita del viaggio o altri eventi che crediate stiano incidendo negativamente sul proseguire dell’esperienza, vi chiediamo di contattare IMMEDIATAMENTE i nostri numeri utili, in modo che si possa risolvere qualsiasi questione in tempi brevi.

Lamentele su questioni considerate risolvibili in itinere non verranno prese in considerazione se espresse solamente a fine viaggio, mentre sono sempre ben accetti consigli e suggerimenti.

In caso di emergenze sanitarie la guida o voi personalmente potete sempre contattare i nostri numeri di riferimento.

TELEFONI UTILI STAFF ITALIANO

CLAUDIA +393440877108

TELEFONI UTILI STAFF NEPALESE

ARUN +977 9851120604

SICUREZZE

Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito https://www.dovesiamonelmondo.it/?1

Il Nepal è un paese sicuro, soprattutto nei percorsi e negli itinerari consigliati.

In alcune regioni remote possono verificarsi disordini di natura politica o legati a problematiche etniche (in Nepal ci sono più di 70 gruppi etnici) e, purtroppo, come in molti paesi in via di sviluppo, la corruzione è una problematica importante.

Kathmandu è una città sicura, conta solo alcuni episodi di micro-criminalità legati a furti, come in qualsiasi altra città, e per questo è sempre bene mantenere alto il livello di attenzione ai propri beni personali, soprattutto nella zona turistica di Thamel. Non ci sono, però, altri tipi di problemi riscontrati per i turisti che possono visitare Kathmandu senza preoccupazioni.

Da evitare gli scioperi e le manifestazioni (chiamati banda), che spesso in alcune zone della città vengono proclamati soprattutto da minoranze etniche. Purtroppo in caso di scioperi nel settore dei trasporti, la viabilità stradale viene pesantemente compromessa con conseguenti disagi anche per i turisti.

Nella regione himalayana, e quindi durante i trekking, i tempi dei Maoisti sono ormai terminati.

Non esistono quindi problemi di nessun tipo per i turisti in questo paese ospitale, abitato da persone semplici, sorridenti e accoglienti.

Il Nepal è un paese a elevato rischio sismico. Occorre tenere anche presente che nel periodo monsonico (orientativamente da giugno a settembre) sussiste il pericolo di smottamenti, frane e alluvioni.

Tra il 2015 e il 2017 ci sono stati problemi e disturbi di natura politica nella zone del Terai, a seguito dell’approvazione della nuova costituzione nepalese, motivo per cui è necessario prestare massima prudenza se si viaggia nella zona.

MANCE E DONAZIONI

In Nepal la mancia è molto gradita. Noi consigliamo sempre di dare la mancia in considerazione del livello di soddisfazione che avete avuto con il nostro staff. La mancia è un sentimento che deve nascere dal cuore, difficile quindi stabilire delle cifre. Considerato però che spesso ci viene chiesto a quanto dovrebbe ammontare vi suggeriamo le medie delle mance, sempre considerando che è un qualcosa che decide il cliente e nulla di obbligatorio.

MEDIA MANCE A GRUPPO PER GUIDA AL GIORNO

GRUPPO DI PERSONE

DAYS OF TRIP

1-2

3-5

5-8

10 e più

1-10

€11.00

€12.00

€13.00

€15.00

11-20

€10.00

€11.00

€12.00

€13.00

21-30

€10.00

€10.00

€11.00

€12.00

MEDIA MANCE A GRUPPO PER ASSISTENTE AL GIORNO

GRUPPO DI PERSONE

DAYS OF TRIP

1-2

3-5

5-8

10 e più

1-10

€9.00

€10.00

€11.00

€13.00

11-20

€8.00

€9.00

€10.00

€11.00

21-30

€8.00

€8.00

€9.00

€10.00

MEDIA MANCE A GRUPPO PER PORTATORE AL GIORNO

GRUPPO DI PERSONE

DAYS OF TRIP

1-2

3-5

5-8

10 e più

1-10

€7.00

€8.00

€9.00

€10.00

11-20

€6.00

€7.00

€8.00

€9.00

21-30

€6.00

€6.00

€7.00

€8.00

SUMMIT BONUS

PER TUTTE LE SPEDIZIONI E' PREVISTO UN SUMMIT BONUS OBBLIGATORIO ANCHE SE NON SPECIFICATO NELLE ESCLUSIONI DEI PROGRAMMI.

I SUMMIT BONUS VANNO DAI 100 USD AI 500 USD A PERSONA A GUIDA IN CASO DI SUMMIT.

AMBASCIATE E CONSOLATI

AMBASCIATA ITALIANA NON PRESENTE A KATHMANDU.

Consolato Generale Onorario d’Italia

Heritage Plaza - I, 2nd Floor

P. O. Box no. - 7970

Kamaladi, Kathmandu

Nepal

Tel: +977-1-4169089 / 4169088

Fax: +977-1-4169088

e-mail: kathmandu.onorario@esteri.it

E’ competente il Consolato Generale d’Italia a Calcutta:

5G Rev. Lalbehari Shah Sarani (Formerly New Road)

Alipore

Kolkata 700027

Tel. 0091-33-24792414/ 24792426. - Fax 0091-33-24793892

Cellulare di emergenza: 0091 9831212216

Telefono satellitare Nera Immarsat: 00870763617766

e-mail : consolatogenerale.calcutta@esteri.it

VIAGGIACONCARLO BY HIMALAYAN TRAILFINDER

Viaggiaconcarlo by Himalayan Trailfinder è situata nel quartiere turistico e alpinistico di Thamel, nel centro di Kathmandu. Il nostro team locale garantisce professionalità e ottima assistenza e, per buona parte dell’anno, personale italiano è presente in sede. Agenzia di Kathmandu: 

https://goo.gl/maps/BKzusRuJ31s

Indirizzo:

Post BOX - 14219 Thamel - KATHMANDU (Di fianco all’ Hotel Red Planet) Cellulare Nepal: +977 9806713590 Ufficio Nepal: +977-1-4700760 4700860, 4700960

NUMERI UTILI AL VOSTRO ARRIVO:

Al vostro arrivo un membro del nostro staff vi attenderà all’uscita principale dell’aeroporto, con un cartello che riporta il vostro nome e il logo della nostra compagnia. Per qualsiasi urgenza potete contattare il nostro team locale ai seguenti numeri.

Local agents English Speaking: Ms Shanu (+977 9841456531)/ Mr Arun (+977 9851120604)/ Mr Niran (+977 9803309736)

TURISMO RESPONSABILE

Viaggiaconcarlo è un tour operator mirato a un turismo sostenibile e responsabile.

L’obiettivo è quello di aiutare l’economia locale attraverso il turismo, inserendo nei programmi strutture familiari e coinvolgendo più persone locali nell‘organizzazione di ogni viaggio.

Crediamo in un turismo autentico, inteso non come una vacanza, ma come una vera esperienza di vita e un arricchimento dei propri valori morali e culturali.

Come sempre, la cosa più importante è ricordare che siamo in un paese con usi e costumi diversi, e che è fondamentale rispettare la cultura del paese che ci sta ospitando, e delle tribù con le quali entrerete in contatto.

Prima di scattare foto o video, chiedete sempre il permesso e aspettate un cenno o una conferma. Non lasciate traccia del vostro passaggio e rispettate l’ambiente circostante.

Non regalate caramelle ai bambini e non date loro denaro: se volete regalare qualcosa a chi incontrate, parlatene sempre con la vostra guida.

Ricordate inoltre che Non è consentito esportare oggetti antichi di più di 100 anni e prodotti derivanti da animali protetti, inclusi i prodotti tessili derivanti da animali protetti.


ISTRUZIONI PER COMPILAZIONE VISTO ONLINE

Per ottenere il visto Nepalese On line, prima della partenza (consigliamo di procedere almeno 2/3 giorni prima), dovete seguire le seguenti istruzioni:

Vai su internet e collegati al seguente link:

http://online.nepalimmigration.gov.np/tourist-visa

Una volta aperta la pagina, per la compilazione del visto, dopo aver messo i tuoi dati personali e quelli del  tuo passaporto, dovrai seguire le seguenti istruzioni:

1) PERMANENT ADDRESS

STREET NAME: La via di casa tua (Es. Piazza verdi)

STREET NUMBER: Numero civico del tuo indirizzo

PIN NUMBER: Cap della tua città (Siccome siete arrivati in Nepal, capita che il sistema non accetti numeri. In questo caso metti il nome della tua citta).

2) ADDRESS IN NEPAL (ESATTAMENTE NELLO STESSO ORDINE)

HOUSE NUMBER: 129

STREET NAME: SAMJHANA GALLI

WARD NUMBER: 29

VDC/MUNICIPALITY: KATHMANDU

DISTRICT: KATHMANDU

PHONE NUMBER: 00977 1 4700760

OCCUPATION: Professione

TELEPHONE NUMBER: Tuo numero di telefono, cellulare va benissimo

VISA REQUESTED FROM: Mettete il giorno di arrivo in Nepal, e il giorno della ripartenza dal Nepal

FIRST VISIT TO NEPAL: Data di arrivo in Nepal

TYPE OF VISA: Tourist

VALIDITY OF VISA: Mettere il giorno della ripartenza dal Nepal

OPZIONE (3 opzioni) : New visa

3) ADDRESS IN NEPAL

OPZIONE: Hotel

NAME OF HOTEL: Hotel Manang (o l’Hotel in cui alloggerete)

INDIRIZZO

WARD: 29

MUNICIPALITY: KATHMANDU

DISTRICT: KATHMANDU

IMMIGRATION OFFICE, LASCIARE OPZIONE COME DA DEFAULT.

Successivamente:

Andare sulla FOTO in alto a sinistra e caricare dal computer una foto "simile" ad una fototessera, dove si veda bene il viso.

Spesso, nel caricarla, si posiziona storta sul file. NESSUN PROBLEMA!

Infine, una volta terminata la compilazione, premete SUBMIT.

A questo punto il sistema farà una ricapitolazione dei tuoi dati.

Se tutto corrisponde, si aprirà un PDF da stampare. In caso contrario, vi riporterà alla pagina principale ed evidenzierà in rosso i campi eventualmente errati. Correggeteli.

Ricaricate eventualmente la foto (purtroppo, se vi fanno tornare indietro, ogni volta è necessario ricaricare la foto), premette nuovamente SUBMIT e il processo andrà a buon fine.

STAMPATE IL PDF e portate con voi una copia in aeroporto per presentarla all’immigrazione. Al vostro arrivo a Kathmandu, una volta entrati nella sala grande con i counter dell'immigrazione, procedete in fondo alla sala per il pagamento della VISA.

Consegnerete quindi la vostra stampa, assieme al corrispettivo in Euro a seconda della durata del vostro soggiorno.* Da qui, andate infine al counter dell' immigrazione, consegnate il passaporto e la ricevuta di pagamento assieme alla copia del visto on line che, nel frattempo, vi hanno riconsegnato.

VISTO

PERMANENZA

PREZZO IN DOLLARI

TURISTICO

15 GIORNI

25,00

TURISTICO

30 GIORNI

40,00

TURISTICO

90 GIORNI

100,00

In alternativa troverete dei visa point automatici all'aeroporto, dove potrete presentare direttamente l'application (aspettatevi circa 30/45 min di coda).

Before printing think about environment and costs!

Prima di stampare pensa ai costi ambientali!!!

www.viaggiaconcarlo.com         SCHEDA TECNICA NEPAL /13