Piano Digitale di Istituto - IIS Pizzini Pisani - Paola (CS) - triennio 2016-2019

revisione a.s. 2017/18 approvata nella riunione del Collegio Docenti del 31/10/2017 - precedente versione


pnsd

°°°°°°°°°

Piano Digitale di Istituto - triennio 2016-2019

rev 2017/18 - (revisione approvata unitamente al PTOF dal Collegio Docenti del 31/10/2017 )


 Quadro di riferimento 

 Azioni nell’IIS PizziniPisani di Paola 



Quadro di riferimento    [ torna su ]

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale.)

E’ un pilastro fondamentale della Legge 107/2015 che persegue l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale.

Il sito del PNSD : https://goo.gl/otLYSj

Il PNSD in pdf:


Il Piano è strutturato su quattro nuclei :

 strumenti,

 competenze e contenuti,

 formazione,

 accompagnamento.

Ad ognuno dei quattro nuclei il Piano Nazionale associa azioni che consentiranno un miglioramento complessivo di tutto il sistema scolastico.

°°°°°°°°°°°°°°°°


Strumenti [ torna su ]

Sono le condizioni che abilitano le opportunità della società dell’informazione e mettono le scuole nelle condizioni di praticarle (accesso, qualità degli spazi e degli ambienti di apprendimento, identità digitale e amministrazione digitale).

Competenze e contenuti  [ torna su ]

 Formazione del personale [ torna su ]

La formazione per il PNSD 2016-2017 presentata dal MIUR (scheda sintetica)

Il PNSD prevede la realizzazione di un percorso di formazione pluriennale centrato sull’innovazione didattica, tenendo conto delle tecnologie digitali come sostegno per la realizzazione di nuovi paradigmi educativi e come mezzo per la progettazione operativa delle attività. L’obiettivo è quello di passare da una scuola della trasmissione a quella dell’apprendimento.

Una formazione in ambito digitale non può che concepirsi integrata nel Piano Triennale di Formazione dell’istituto (vedi sezione 2 del presente documento) e  legata strattamente al Piano di Miglioramento (PDM) adottato dall’istituto.

La fruizione ottimale dei percorsi formativi scaturirà da una scelta ben ponderata che ciascun docente sarà chiamato a fare in base all’offerta prodotta a livello nazionale, regionale (snodi) e reti territoriali di scuole (o altri organismi qualificati). La normativa recente (DM 797 del 19 ottobre 2016) prevede che i diversi soggetti erogatori di percorsi formativi si coordino per rendere l’offerta stessa ampia, accessibile, adeguata ai bisogni, priva di ridondanze e ben distribuita nel tempo e nello spazio fisico e virtuale. Il quadro sarà completato con le azioni formative che l’istituto saprà gestire autonomamente con personale qualificato (interno o esterno) rivolte a curare quegli aspetti evidenziati nel PDM e predisposte in modo da rispondere al meglio alle particolari esigenze della popolazione scolastica e del personale in servizio, durante tutto il triennio 2016_2019.

 

 Accompagnamento [ torna su ]

L’azione di accompagnamento secondo il PNSD si attua attraverso la nomina di un Animatore Digitale in ogni Istituto, la formazione interna, il coinvolgimento della comunità scolastica, la creazione di soluzioni innovative.

L’Animatore Digitale è un docente che, insieme al Dirigente Scolastico e al Direttore Amministrativo, ha il compito di coordinare la diffusione dell’innovazione digitale nell’ambito delle azioni previste dal Piano Triennale di Formazione (scaturite dal PDM ) e le attività del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Individuato dal Dirigente Scolastico l’animatore digitale ha fruito di una formazione specifica (rif. Prot. N° 17791 del 19/11/2015 , vedi anche questo articolo e comunicazione  avvio formazione 03 marzo 2016 )  idonea a “favorire il processo di digitalizzazione delle scuole nonché diffondere le politiche legate all’innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno sul territorio del piano PNSD”.

Si tratta quindi di una figura di sistema e non di supporto tecnico (su quest’ultimo infatti il PNSD prevede un’azione finanziata a parte per la creazione di un Pronto Soccorso Tecnico, la #26, le cui modalità attuative devono ancora essere  dettagliate).

Il Miur chiede alla figura dell’Animatore Digitale di poter sviluppare progettualità sui seguenti ambiti (cfr. Azione #28 del PNSD):

  1. Formazione interna
  2. Coinvolgimento della comunità scolastica.
  3. Creazione di soluzioni innovative

Formazione interna: stimolare la formazione interna alla scuola sui temi del PNSD, attraverso l’organizzazione e la coordinazione di laboratori formativi  favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative.

Coinvolgimento della comunità scolastica: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di  attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.

Creazione di soluzioni innovative: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure ( es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata, uso di software didattici, uso di applicazioni web per la didattica e la professione, pratica di una metodologia comune basata sulla condivisione via cloud, informazione su percorsi di innovazione e progetti esistenti in altre scuole e agenzie esterne).


Azioni nell’IIS PizziniPisani di Paola  [ torna su ]

(Nucleo: Strumenti) [ torna su ]

  1. Nel corso del 2017/18 l’istituto continuerà ad avvalersi dell’applicativo RE-Axios (Registro Elettronico) per la rilevazione quotidiana delle attività e delle valutazioni oltre che per operazioni di scrutinio intermedio e finale. Il supporto ai docenti per l’accessibilità, usabilità, protezione dei dati, efficacia/efficienza sarà curato dall’animatore Digitale a distanza, tramite il servizio Contatti del sito, e in presenza con almeno un incontro formativo annuale da collocare nel calendario annuale delle attività formative anche in relazione al rilascio di importanti potenziementi delle funzioni dell’applicativo previste entro dicembre 2017
  2. Animatore digitale, team per l’innovazione, funzioni strumentali in servizio nello scorso a.s. 2016/17, nel tendere verso uno sviluppo sensato ed efficace di qualunque altra azione di digitalizzazione utile migliorare l’offerta formativa della scuola, hanno unanimemente individuato come prioritaria l’affidabilità per l’amministrazione e la didattica della connessione alla rete internet. Il presente Piano dunque pone come prioritaria la scelta di destinare le prime risorse utili disponibili nel corso del 2016/17 alla costruzione di un accesso diffuso, sicuro e stabile alla rete internet ad alta velocità, con eventuale stipula di un contratto di assistenza annuale con ditta specializzata del settore.
  3. In linea con quanto prevede il PDM relativamente allo sviluppo di competenze digitali, l’istituto ritiene di dover sostenere e rafforzare la sua presenza nel web amministrando risorse e processi in formato digitale attraverso il potente sistema delle App presenti nella GSuite (Google Suite For Education ). Sistema introdotto gradualmente in forma sperimentale già dal lontano 06/01/2015.

Le notevoli funzionalità offerte gratuitamente con elevatissimi standard di sicurezza, fanno ritenere più che opportuno scegliere di supportare le azioni del PDM e le relative azioni del Piano Formazione con gli strumenti della G Suite.

Entro l’anno 2017/18 si estenderà a tutto il personale docente il vincolo di utilizzo del profilo nome.cognome@iispizzinipisani-paola.gov.it  per l’accesso alla gestione digitalizzata della produzione, archiviazione, condivisione di documenti nello spazio web SegreteriaOnLine . All’efficacia del servizio contribuiranno almeno 3 unità di personale ATA appositamente istruiti. La gestione in formato digitale di documenti in SegreteriaOnLine per il 2017/18 riguarderà perlomeno i vari livelli di documenti di programmazione e gli esiti delle prove comuni per le valutazioni periodiche.

Lo stesso profilo amministrato nella G Suite d’istituto consentirà, a partire dall’ a.s. 2018/19 a tutti i docenti che avranno conseguito la certificazione Google Educator, di avviare interventi didattici supportati dalle Apps Google e in particolar modo l’app Google Classroom. Si segnalano a tal proposito le positive esperienze già condotte dai docenti del Team per l’innovazione (Apa, Novello, Curcio ), dall’animatore digitale (Reda) e dai docenti che hanno già ferquentato i percorsi formativi sulle Google Apps gestiti in collaborazione con Didasca dal nostro istituto, scuola “faro” all’interno della rete nazionale Didasweb.

(Nucleo: competenze e contenuti) [ torna su ]

  1. Prosecuzione delle attività di preparazione al conseguimento della Patente Europea del Computer (ECDL) e calendarizzazione sessioni d’esame. Il nostro istituto è affermato Test Center accreditato presso AICA (vedi pubblicizzazione su sito web)
  2. Partecipazione anche per l’anno 2017/18 alle Olimpiadi del Problem Solving per la diffusione del pensiero computazionale non solo come strategia fondamentale per l’ambito tecnologico ma anche e soprattutto  come strumento utile, unitamente alle competenze di pertinenza dell’asse matematico, alla corretta interpretazione del mondo reale con costruzione di modelli di pensiero idonei a supportare i frequenti adattamenti alle rapide innovazioni (si prevede di avviare alle gare di “allenamento” almeno due squadre che si andranno a costituire entro il mese di novembre 2017 con la collaborazione dei Consigli di classe del primo biennio dei diversi indirizzi)
  3. Con analoghe finalità, anche se perseguite con strumenti e metodi diversi, si ritiene di aderire al Progetto Programmailfuturo.it , promosso dal MIUR in collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica). L’avviamento al pensiero computazionale attraverso il coding di Programmailfuturo è prevista anche per il corrente anno perlomeno nella forma denominata “ora del codice” facilmente erogabile all’interno degli spazi orari della Matematica, dell’Informatica o della disciplina TIC, ma che potrà essere fruita anche da allievi del primo grado, genitori, cittadini in occasione di giornate di formazione/informazione sui temi del PNSD aperte al territorio o per l’orientamento in ingresso.

(Nucleo: formazione)  [ torna su ]

A seguito del riconoscimento  da parte di Didasca del ruolo di scuola faro in Italia, il nostro istituto è presente per la prima volta come erogatore di formazione totalmente on-line sulla piattaforma SOFIA con la prima edizione del percorso Google Educator, avviato il 04 ottobre 2017.

Il percorso Google Educator è di basilare importanza per un utilizzo sicuro, consapevole ed efficace della GSuite d’Istituto. Nell’anno scolastico 2017/18 sono previste fino a 5 edizioni del percorso ( maggiori informazioni su e-Zine N° 01 della Scuol@ 4.0 del 15 settembre 2017 )

(Nucleo: accompagnamento) [ torna su ]

Per l’anno 2017/18 si aderirà ad almeno uno dei momenti informativi/formativi su tematiche legate all’attuazione del PNSD si prevede saranno promossi dall’Ufficio Scolastico Regionale e/o dal MIUR ( o INDIRE). Naturalmente saranno privilegiati gli aspetti che hanno più stretta correlazione anche con obiettivi del PDM e le azioni previste dal piano di formazione triennale dell’istituto.

Paola , 31 ottobre 2107

            L’animatore Digitale

                                                                   Carlo Reda        


Accedi