ISIS FERMO SOLARI - VADEMECUM DOCENTI


VADEMECUM DOCENTI

(scarica il documento)

Premessa

Questo fascicolo serve a presentare la realtà scolastica dell’ISIS “Fermo Solari”.

Ad ogni docente assunto presso l’istituto viene attribuita una casella di posta elettronica di indirizzo nome.cognome@isisfermosolari.it. Conoscendo nome e cognome di un collega puoi quindi contattarlo facilmente con la posta elettronica!

1. CORSI DIURNI

LIceo Scientifico

Liceo delle scienze applicate

Istituto Professionale

OPM

C2

Operatore meccanico [Cl. 1^]

Manutenzione e assistenza tecnica [Cl. 2^-5^]

OPA

B1

Operatore agroambientale [Cl. 1^]

Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale[Cl. 2^-5^]

OPL

TBL, C1PIA

Operatore del legno [Cl. 1^]

Industria e artigianato per il Made in Italy [Cl. 2^-5^]

Istituto Tecnico

C1

Meccanica meccatronica ed energia

C3

Elettronica ed elettrotecnica

C6

Chimica, materiali e biotecnologie

C9

Costruzione, ambiente e territorio

2. CORSI ADULTI

Serale

C6

Chimica, materiali e biotecnologie

OPM

C2

Operatore meccanico [Cl. 1^]

Manutenzione e assistenza tecnica [Cl. 2^-5^]

Sede carceraria (CC)

C2

Manutenzione e assistenza tecnica

B1

Amministrazione, finanza e marketing

I nomi dei docenti che troverai nelle prossime pagine costituiranno un valido riferimento nell’avvio dell’anno scolastico. Gli incarichi potranno variare o i docenti essere avvicendati in base allo Staff organizzativo che la Dirigente presenterà nel corso di uno dei primi collegi dei docenti.

Collaboratori di sede

Sede IPSIA - Candoni

prof. Santi Restifo, prof. Andrea Scolari.

Sede ITI - LSA

prof.ssa Marina Arteni, prof.ssa Sonia Zanier.

Coordinatori corsi Adulti

Corsi serali

prof. Fulvio Bincoletto

Corsi Casa Circondariale

prof. Carmelo De Lorenzo

3. PRINCIPALI ADEMPIMENTI DI UN DOCENTE

ADEMPIMENTI INIZIALI

ADEMPIMENTI INTERMEDI

ADEMPIMENTI FINALI

4. REGOLAMENTO DI ISTITUTO

ESISTE UN REGOLAMENTO DI ISTITUTO: CONSULTALO NEL SITO e non esitare a chiedere suggerimenti ai referenti di sede in caso di dubbi: è importante fin dai primi giorni di scuola che tutti i docenti abbiano comportamenti coerenti e condivisi nei confronti degli studenti in modo da creare fin da subito un clima sereno e collaborativo in cui lavorare in sinergia per raggiungere gli obiettivi educativi e formativi che la scuola si è posta!

Di seguito un estratto del regolamento.

A - SORVEGLIANZA - RICREAZIONE

TITOLO I Durante lo svolgimento delle attività didattiche (compreso l'intervallo) gli allievi devono rimanere nell'edificio scolastico o nelle sue pertinenze e devono rimanere nella sfera di controllo dei docenti o del personale ATA incaricati della sorveglianza.
TITOLO II Al termine delle lezioni, gli studenti devono lasciare l'Istituto in modo ordinato e silenzioso, utilizzando esclusivamente l'uscita principale di ciascun edificio scolastico. E' vietato utilizzare le uscite di sicurezza.
TITOLO III Durante l’intervallo gli studenti devono uscire dalle aule e recarsi al piano terra, nell’atrio oppure nei cortili esterni di pertinenza della scuola, esclusivamente negli spazi in cui è prevista la sorveglianza dell'Istituto (di fronte alle uscite principali) e senza in nessun caso uscire dal Centro studi. E' vietato servirsi delle uscite di sicurezza o sostare sulle stesse.
Allievi: non devono mai sottrarsi alla sorveglianza dei docenti durante tutta la durata delle attività scolastiche.
Docenti: i docenti sono responsabili della sorveglianza degli studenti durante tutta la durata delle attività scolastiche. Devono segnalare sul registro elettronico le infrazioni che daranno luogo a provvedimenti disciplinari.

B - DANNEGGIAMENTI

TITOLO IV Ciascuno studente deve aver cura del proprio posto di lavoro (banco, sedia) ed evitare di produrre deterioramenti ingiustificati, colorando, imbrattando, incidendo, graffiando i muri, le porte, gli infissi, i banchi, le sedie, le lavagne, i macchinari e le altre suppellettili in dotazione delle aule e degli altri locali o pertinenze della scuola.
Allievi: è vietato danneggiare luoghi, edifici e attrezzature in qualunque modo
Docenti: devono vigilare sull'integrità dei luoghi e degli oggetti e individuare i responsabili di eventuali danneggiamenti per poter procedere a una richiesta di risarcimento.

C - PULIZIA

TITOLO V Gli studenti sono tenuti a mantenere pulite e ordinate le aule, i laboratori, le officine e tutti gli spazi dell'Istituto incluse le pertinenze esterne.  Gli studenti devono in ogni caso evitare di gettare rifiuti per terra o in qualunque altro luogo diverso dagli appositi contenitori per la raccolta differenziata.
Allievi: devono, per qualunque tipo di rifiuto, usare gli appositi contenitori della raccolta differenziata.
Docenti: devono richiamare alla pulizia degli ambienti e delle postazioni.

D - CELLULARI/DISPOSITIVI ELETTRONICI

I dispositivi elettronici personali durante le lezioni devono essere tenuti spenti e riposti nel proprio zaino/borsa.
L'utilizzo e la ricarica di dispositivi elettronici possono avvenire per fini esclusivamente didattici e solo con autorizzazione del docente.
E' vietato illegittimamente fotografare o riprendere, con ogni mezzo, momenti della vita scolastica collegati al rispetto di dati personali, compresa l'immagine, di tutti coloro vi si trovano od operano, nonché diffonderli o comunicarli ad altri in qualunque modo e forma, anche mediante dispositivi bluetooth, reti internet, social networks.
Allievi: devono tenere cellulari e dispositivi elettronici spenti e riposti nello zaino; durante tutte le lezioni possono essere utilizzati solo per scopi didattici autorizzati dai docenti; non possono essere essere ricaricati a scuola né utilizzati in alcun momento per riprendere e diffondere immagini.
Docenti: non devono usare loro stessi nè consentire l'utilizzo di cellulari e dispositivi elettronici durante le lezioni se non per attività didattiche precise e sempre monitorando che non vengano commessi illeciti. Le infrazioni devono essere segnalate sul registro elettronico e possono dar luogo a provvedimenti disciplinari.

E - LINGUAGGIO

TITOLO VI Il linguaggio deve essere rispettoso, consono al contesto e alla convivenza civile: non è ammesso il turpiloquio, la bestemmia, l'offesa personale e la minaccia in qualunque forma e nei confronti di chiunque.
Allievi:
devono utilizzare un linguaggio adeguato.
Docenti:
devono segnalare le infrazioni sul registro elettronico che possono dar luogo a provvedimenti disciplinari.

F - ABBIGLIAMENTO

L'abbigliamento deve essere decoroso e consono al luogo e al contesto (esclusione di ciabatte, pantaloncini corti, minigonne e, in generale, abiti troppo succinti).
Allievi:
devono avere un abbigliamento e un comportamento decoroso (per es. evitare di sputare).
Docenti:
devono richiamare al rispetto della regola e al contegno formale.

G - FOTOCOPIE

Gli studenti possono fare fotocopie per uso personale a loro spese utilizzando esclusivamente la fotocopiatrice a loro dedicata e solo al di fuori dell'orario di lezione. Gli allievi non possono essere incaricati dai docenti di fare fotocopie per uso didattico della classe o di singoli allievi; i docenti devono provvedere personalmente attraverso il personale ATA a ciò preposto.
Allievi:
non devono sostare nelle bidellerie, soprattutto per fotocopiare libri e appunti personali.
Docenti:
devono provvedere personalmente alla fotocopiatura dei propri materiali, evitando di incaricare gli allievi durante le ore di lezione.

H - CIBI E BEVANDE

TITOLO VII Nelle aule, nei laboratori e officine, ecc. è vietato consumare cibi e bevande.
Durante l'orario delle lezioni, agli studenti è vietato utilizzare le macchine distributrici di cibi e bevande.
Allievi:
non devono consumare cibi e bevande in classe, né uscire per comprarle durante le lezioni.
Docenti:
devono richiamare al rispetto della regola e segnalare sul registro elettronico le infrazioni. Gli allievi possono e devono attendere la ricreazione per mangiare e bere anche per il rispetto e l'attenzione dovuti al docente che svolge le lezioni. In questo modo eviteranno anche di produrre rifiuti per i quali non sono previsti contenitori nelle aule (misura 'educativa' ).

I - USO DEI SERVIZI

Durante l'orario di lezione, l'utilizzo dei servizi igienici è consentito esclusivamente col permesso dell'insegnante e a uno studente per volta. Non è consentito recarvisi al cambio di lezione, senza autorizzazione del docente: è necessario attendere l'arrivo del docente della lezione successiva e ottenere da lui il permesso.
Allievi:
devono limitare le uscite ai servizi e possibilmente utilizzare le ricreazioni.
Docenti:
devono consentire l'uscita solo ad UN allievo alla volta (in ogni caso, anche per recarsi in un ufficio o altro motivo) per evitare assembramenti rumorosi nelle aree comuni durante le lezioni.

L - FUMO

È vietato fumare nei locali della scuola e in tutti gli spazi esterni di pertinenza dell'Istituto, ai sensi della normativa vigente. E’ vietato anche l'uso delle sigarette elettroniche.
Allievi:
non devono fumare mai e in nessun luogo all'interno del centro studi. Non è consentito uscire dal centro studi
Docenti:
tutti i docenti sono tenuti a far osservare la norma, segnalando ai docenti preposti i casi in cui debba essere comminata la multa.

M - ORARI

TITOLO VIII L'inizio delle lezioni è segnalato dal suono della campanella: il primo squillo avviene cinque minuti prima dell'inizio della prima ora; il secondo coincide con l'inizio della medesima.
TITOLO IX Al primo squillo della campanella, gli studenti dovranno avviarsi alle rispettive aule per trovarsi già in classe all'inizio della prima ora.
TITOLO X Il tempo della ricreazione, sia in riferimento all'orario antimeridiano che a quello pomeridiano, è indicato dal quadro orario annuale e viene segnalato dallo squillo della campanella..
Allievi:
devono rispettare puntualmente gli orari.
Docenti:
devono rispettare puntualmente gli orari.

N - RITARDI, USCITE, GIUSTIFICAZIONI

TITOLO XI L'ammissione in classe dei ritardatari è regolata nel modo seguente:
Entro i primi dieci minuti della prima ora di lezione (antimeridiana e pomeridiana), lo studente è ammesso in classe dall'insegnante e viene considerato 'presente'  durante l'ora di lezione nel registro elettronico in cui viene annotata anche l'ora di ingresso (ritardo breve).
Oltre i dieci minuti lo studente è ammesso in classe (ritardo lungo) registrando l'ora di ingresso nelle annotazioni ma viene considerato assente nell'ora di lezione e deve fornire giustificazione del ritardo. Lo studente viene considerato presente a partire dall'inizio dell'ora successiva.
Tutte le uscite anticipate e i ritardi lunghi devono essere autorizzati dal coordinatore di sede (dall'insegnante dell'ora - se in vigore il libretto elettronico).
TITOLO XII Le richieste di giustificazione delle assenze, contenenti l'indicazione dei motivi, devono essere presentate dai genitori (o chi ne fa le veci) degli studenti minorenni o dagli studenti stessi, se maggiorenni, secondo le modalità previste dal registro elettronico, all'insegnante della prima ora, il giorno del rientro.
Allievi:
devono fornire le dovute richieste di giustificazione tempestivamente.
Docenti:
devono registrare ogni situazione di mancato rispetto dell'orario e di mancata produzione della giustificazione sul registro elettronico

5. CONTATTI UTILI 

A - HAI DUBBI SULLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE?

B - SEI UN INSEGNANTE DI SOSTEGNO? HAI DEGLI ALUNNI CERTIFICATI E/O IN DIFFICOLTÀ NELLA TUA CLASSE?

C - HAI DUBBI SULLE RISORSE INFORMATICHE?

6. ORARI CORSO DIURNO

L’attività scolastica è distribuita su cinque giorni senza il sabato. Le attività pomeridiane si effettuano solo il martedì e il giovedì, in quelle giornate le lezioni antimeridiane si compongono di cinque moduli. Nella compilazione del registro elettronico il primo modulo del pomeriggio è sempre corrispondente al settimo modulo di lezione anche se di mattina sono stati svolti cinque moduli.

ORARIO ANTIMERIDIANO

lunedì

martedì

mercoledì

giovedì

venerdì

7.50: suono della prima campanella (studenti e docenti si avviano nelle rispettive aule )

7.55-8.44

modulo 1

modulo 1

modulo 1

modulo 1

modulo 1

8.44-9.33

modulo 2

modulo 2

modulo 2

modulo 2

modulo 2

9.33-10.22

modulo 3

modulo 3

modulo 3

modulo 3

modulo 3

10.22-10.38: ricreazione, controllare i turni di sorveglianza sul proprio orario!

10.30-11.27

modulo 4

modulo 4

modulo 4

modulo 4

modulo 4

11.27-12.16

modulo 5

modulo 5

modulo 5

modulo 5

modulo 5

12.16-13-05

modulo 6

modulo 6

(solo LSA)

modulo 6

modulo 6

(solo LSA)

modulo 6

ORARIO DEI RIENTRI (MARTEDÌ E GIOVEDÌ)

13.23-14.12

MODULO 7

MODULO 7

14.12-15.01

modulo 8

modulo 8

15.01-15.17: ricreazione, controllare i turni di sorveglianza sul proprio orario!

15.17-16.06

modulo 9

modulo 9

16.06-16.55

modulo 10

modulo 10

La ricreazione rientra nel tempo scuola, è pertanto necessario controllare i propri turni di sorveglianza e le postazioni assegnate per svolgere al meglio anche questo incarico.

Ad ogni cambio modulo ogni docente deve lasciare l’aula affidando la sorveglianza ad un collaboratore scolastico e recarsi presso l’aula della lezione successiva il più velocemente possibile.

Se nel proprio orario sono previsti dei moduli a disposizione per supplenze è necessario consultare i fogli delle sostituzioni nelle bidellerie o nelle sale insegnanti per accertarsi di una eventuale utilizzazione. Nel caso non risultino supplenze assegnate bisogna comunque rimanere reperibili in sala insegnanti per tutta la durata del modulo di disposizione. Questo vale anche nel caso in cui durante le proprie ore di lezione la classe sia assente per una visita di istruzione, stage o altra attività.  È opportuno controllare più volte nel corso della giornata il foglio delle sostituzioni soprattutto nei periodi in cui vi è maggiore assenza di docenti (prime settimane di lezione e periodo invernale).

Quando viene comunicato tramite prospetto riassuntivo il numero di moduli del monte ore annuale che alcuni docenti devono recuperare e rendere alla scuola in quanto non inclusi nell’orario settimanale, bisogna concordare con i responsabili delle sostituzioni (prof. Marisa e prof.ssa Arteni) quali moduli mettere a disposizione per le sostituzioni  a meno di non aver concordato preventivamente con la Dirigenza altre attività didattiche (sportelli, recuperi, progetti…).

7. COMUNICAZIONE INTERNA EFFICACE

A. CREDENZIALI E REGISTRO ELETTRONICO

Ogni nuovo docente, appena prende servizio, deve ritirare le proprie credenziali per l’accesso alle risorse dell’Istituto presso l’ufficio del Referente per l’informatica prof. Gianni Pezzarini, stanza IP113 (interno 141).

Verranno consegnate:

Con le credenziali assegnate è necessario fare il primo accesso da una postazione fissa (aula docenti, laboratorio, aula cablata) e cambiare la password che dovrà inoltre essere aggiornata da una postazione fissa ogni tre mesi.

Con la consegna del libretto personale anche gli studenti riceveranno delle credenziali personali per l’accesso alle risorse di Istituto per cui ogni comunicazione inerente le attività scolastiche dovrà seguire il canale ufficiale. Gli studenti saranno infatti provvisti di un indirizzo di posta elettronica nome.cognomeMATRICOLA@isisfermosolari.it.

B. A COSA SERVONO LE CREDENZIALI?

Il nostro Istituto utilizza principalmente le applicazioni messe a disposizione dal Google Suite for Educational. Le credenziali individuali permettono un accesso a tutti gli strumenti web della suite.

L’assegnazione delle classi e gli orari sono consultabili nella cartella condivisa ORARI inserita nel Drive di Istituto (il link è  disponibile nel sito della scuola, Menù “Personale/Orari”).

La comunicazione interna sia con i colleghi che con gli alunni, avviene attraverso la mail istituzionale e la condivisione di cartelle e file in Google Drive: in particolare ogni coordinatore gestirà una cartella dedicata alla classe che coordina; tale cartella verrà condivisa con i docenti del consiglio di classe e conterrà tutta la documentazione relativa alla classe: verbali, piani di lavoro di classe, etc.

C. COME FUNZIONA IL REGISTRO ELETTRONICO?

Referenti: prof. Andrea Scolari, prof. Gianni Pezzarini, prof. Federico Pastore.

Ad ogni docente vengono assegnate le proprie classi. Le principali attività del registro sono:

8. PERMESSI

A. COME CHIEDERE UN PERMESSO BREVE

La domanda, sul modulo reperibile su https://www.isisfermosolari.edu.it/index.php/modulistica , va presentata all’Ufficio Personale. Può riguardare al massimo la metà dei moduli che il docente ha in orario al mattino o al pomeriggio. Il docente deve poi concordare con i docenti che si occupano delle sostituzioni (Arteni e Marisa) come recuperare i moduli, entro i due mesi successivi.

B. COME CHIEDERE GIORNATE DI FERIE CON SOSTITUZIONE

Il docente che chiede una o più giornate di ferie deve presentare la domanda reperibile su https://www.isisfermosolari.edu.it/index.php/modulistica all’Ufficio personale. Su tale modulo deve indicare quali colleghi lo sostituiranno per tutti i moduli di servizi, compresi quelli di disposizione o progetto. I sostituti non possono essere i compresenti (ITP ecc.) e nemmeno docenti liberi per assenza della classe (stage o visite di istruzione), ma solo docenti effettivamente non in servizio.

9. PROGETTO BIENNIO

Referente: prof.ssa Anna Stella Novello

È un progetto caratterizzante il nostro Istituto e coinvolge tutti i docenti essendo finalizzato a perseguire il successo scolastico attivando tutti gli strumenti a disposizione per potenziare gli strumenti cognitivi, contrastare la dispersione, l’abbandono e intervenire tempestivamente sulle situazioni di difficoltà.

AZIONI CONCRETE

10. PERCORSI IeFP TIPOLOGIA A e B

Referente: prof. Luca Marisa

I percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) sono previsti dalla legge n. 53 del 28 marzo 2003 e dal successivo decreto legislativo n. 226 del 17 ottobre 2005.

I percorsi IeFP sono finalizzati al rilascio di un attestato di qualifica professionale (al termine della terza annualità) corrispondenti al terzo livello della Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 aprile 2008 che costituisce il Quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente.

I percorsi vengono progettati e attuati secondo le modalità previste dal documento “Linee Guida per la realizzazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale - Gli standard regionali ” e fanno riferimento a figure stabilite a livello nazionale e a profili regionali definiti nel “Repertorio delle qualificazioni regionali - Repertorio dei profili professionali".

Per l’anno scolastico 2018-2019 l’ Iistituto “F. Solari” è stato autorizzato ad attuare un’offerta sussidiaria di percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) così suddivisa:

TIPOLOGIA SUSSIDIARIETÀ

(Capo II, punto 2.2 delle linee guida allegate all’intesa sancita dalla CU il 16/12/2010)

Figura nazionale Triennale

Profili professionali regionale Triennale

Anno di corso

B - Comp

Operatore meccanico

Montatore manutentore di sistemi elettro-meccanici

I

A - Int.

Operatore meccanico

Montatore manutentore di sistemi elettro-meccanici

II, III

B - Comp

Operatore del legno

Addetto alle lavorazioni di falegnameria

I, II, III

B - Comp

Operatore agricolo

Operatore agroambientale

I

A - Int.

Operatore agricolo

Operatore agroambientale

II, III

 

Con l’anno scolastico 2019-2020 tutti i percorsi dell’Istituto professionale diventano percorsi triennali di formazione professionale (FP) al termine dei quali gli studenti ottengono una qualifica e sono messi nella condizione di accedere al quarto anno (cosiddetto “tecnico”) dei percorsi FP o di sostenere il passaggio al biennio conclusivo dei percorsi di Istruzione.

A. ARTICOLAZIONE DEI PERCORSI E OBIETTIVI DIDATTICO-FORMATIVI

I percorsi finalizzati al conseguimento del diploma professionale hanno una durata triennale.

Ciascuna annualità ha una durata di 1.056 ore annue che comprendono:        

B. STANDARD FORMATIVI, OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO E VALUTAZIONE

Il Repertorio delle qualificazioni regionali, individua per ciascuna Figura/Profilo regionale i relativi standard formativi i quali costituiscono il riferimento per la progettazione dei percorsi definendo gli obiettivi di apprendimento; utilizzano quale standard di riferimento descrittivo il concetto di competenza.

Gli obiettivi di apprendimento, per ciascuna classe con percorsi IeFP (tipologia A e B), declinati in termini di contenuti e competenze attese (programmazione annuale) sono riportati in appositi report; tali report vengono utilizzati dai docenti del Consiglio di classe anche per la registrazione dei risultati di apprendimento (valutazione).

E’ necessario pertanto che i docenti compilino nel corso dell’anno i file presenti in condivisione su Google Drive.

11. REGOLAMENTO UTILIZZO RISORSE INFORMATICHE

Referente: prof. Gianni Pezzarini

Si ricorda a tutti gli utenti che l’uso delle risorse informatiche è disciplinato dal testo unico sulla privacy (D.Lgsl.vo 196/2003 e successive revisioni e modificazioni) oltre che, per attività illecite o dannose, dai Codici Penale e Civile.

In particolare il recente REGOLAMENTO emanato dal Garante per la Privacy chiede che tutte le misure IDONEE per la protezione dei dati siano messe in atto dal Titolare del Trattamento.

Si ricorda che il REGOLAMENTO ha inoltre abolito il disciplinare tecnico (allegato B) allegato al precedente testo unico (D.Lgsl.vo 196/2003) ma da un punto di vista pratico non è possibile pensare di mettere in atto delle misure IDONEE senza occuparsi di quelle che fino poco tempo fa erano considerate le precauzioni MINIME per difendere i dati personali.

Per questo motivo e per considerazioni di praticità e disponibilità degli strumenti vengono disposte le seguenti modalità di utilizzo:

  1. Gli strumenti elettronici (Computer, Tablet, Smartphone, Programmi, Reti di connessione interna e di accesso a Internet, spazi di memorizzazione, posta elettronica di Istituto, Cloud, Elearning) vanno usati con la consapevolezza che si tratta di strumenti di lavoro e non  beni/risorse lasciati ad un uso arbitrario degli incaricati.
  2. L’accesso alle postazioni di lavoro della scuola è concesso ai docenti, al personale ed agli studenti secondo precise “policy” definite dal Referente Informatico in base alle necessità di utilizzo degli stessi. Per accedere a tali strumenti vengono fornite da parte del  Referente Informatico delle “Credenziali di autenticazione” personali, consistenti in uno Username ed una Password. La password dovrà essere modificata, obbligatoriamente ed esclusivamente dal soggetto a cui è stata consegnata, al primo utilizzo e successivamente ogni tre (3) mesi. Tali credenziali di autenticazione permettono di accedere ai PC della scuola verificando la sussistenza dei diritti di accesso nel DOMINIO @isisfermosolari.local. Vale a dire che le medesime credenziali fungono da chiavi di accesso a tutti i PC dell’ISIS Solari in quanto connessi in rete all’interno dell’Istituto ed anche per la connessione degli apparati personali alla rete wireless “Solari Docenti” e, se previsto, “Solari Studenti”.

Va da sé che ogni cambiamento della password ha quindi effetto anche su tutti gli strumenti che si connettono alla rete wireless in quanto la stessa fa parte integrante del DOMINIO precedentemente indicato.

Resta altresì chiaro che i PC sopra citati e la stessa rete dell’Istituto sono da considerarsi strumenti di lavoro, non è quindi permesso utilizzare tali strumenti per scopi ludici o per motivazioni diverse da quelle riguardanti attività inerenti alla scuola. Ciò vale anche per l’utilizzo della connessione di rete mediante propri dispositivi.

  1. L’indirizzo e-mail fornito dall’istituto (per i docenti: nome.cognome@isisfermosolari.it; per gli studenti nome.cognomeMATRICOLA@isifermosolari.it) funge, unitamente alla medesima password fornita per il DOMINIO, come credenziale di accesso all’ambiente “Cloud” di Google chiamato Google Suite for Educational di cui l’Istituto è dotato. Tale Password similmente a quella del DOMINIO dovrà essere cambiata al primo accesso dall’utente, non è soggetta a scadenza trimestrale. Non necessita quindi di ulteriori modifiche a meno di perdita o furto delle credenziali di autenticazione stesse. Tramite le suddette credenziali si ha accesso oltre che alla posta elettronica d’Istituto anche a tutto l’ambiente google, il quale offre oltre alla posta elettronica spazi di memorizzazione (Drive) e numerosi altri strumenti adatti all’apprendimento.
  2. E’ fatto esplicito divieto di lasciare gli strumenti informatici incustoditi dopo aver effettuato l’accesso. Tutti gli utilizzatori devono pertanto disconnettersi quando si allontanano dal posto di lavoro in utilizzo. Si ricorda inoltre che la scuola dispone di risorse limitate e pertanto in un’ottica di collaborazione si invitano i docenti e gli studenti a non mantenere postazioni occupate se non usate. Si raccomanda di spegnere le apparecchiature al termine del loro utilizzo, sia per preservarle da usura e guasti sia per economizzare sui consumi elettrici.
  3. I dischi fissi ed i computer dell’Istituto sono soggetti a manutenzione da parte del personale preposto. Tali manutenzioni possono prevedere sostituzioni dei dischi fissi e/o dell’intero Personal Computer senza necessità di preavviso. Si invitano pertanto gli utenti a evitare la pratica di salvare localmente (sul desktop o sul disco C:\) i propri file e le proprie cartelle. Si caldeggia l’uso dello spazio di memorizzazione sul “cloud” messo a disposizione dalla google suite e il salvataggio periodico dei propri file su dispositivi removibili, a titolo di backup esterno al sistema. Si ricorda inoltre che alla fine dell’anno scolastico le credenziali di accesso alla suite di Google verranno revocate ai docenti con contratti temporanei ed agli studenti licenziati.
  4. Dal momento che le risorse vanno gestite con l’obiettivo di massimizzare l’efficienza, la standardizzazione e l’uso per i fini istituzionali, è fatto esplicito divieto agli utenti  di installare o rimuovere qualunque programma e di modificare la configurazione dei personal computer e degli altri dispositivi elettronici dati in uso temporaneo da parte dell’Istituto.
  5. I laboratori informatici, in particolare il laboratorio IT040, ed i laboratori IP215 e IP214 sono laboratori dedicati all’uso degli elaboratori da parte degli studenti. Ne viene quindi consentito e anzi incoraggiato l’uso quando è necessario o anche solo possibile poter far utilizzare gli strumenti elettronici agli allievi. Si pensa in particolare ma non esclusivamente alle ore di docenza di matematica e di lingue in cui i supporti vengono usati attivamente dai discenti. Si chiede altresì che qualora l’uso sia fatto in previsione della sola proiezione ci si orienti verso un proiettore portatile in classe unitamente a un computer portatile. Tali dispositivi sono delle “aule virtuali” e pertanto liberamente prenotabili su “ClasseViva” al pari delle aule fisiche.
  6. Eventuali disservizi, problemi riscontrati su programmi, computer, proiettori, connessioni di rete vanno segnalati tempestivamente all’ufficio del referente informatico esclusivamente indirizzando una mail a “manuntenzione@isisfermsolari.it” evitando di contattare direttamente tecnici o personale dell’Istituto per attività di manutenzione sulle apparecchiature. L’autore della segnalazione riceverà in risposta una mail con un numero di ticket della segnalazione e della persona che l’ha presa in carico.

La mancata adesione da parte dell’utente a tutte o parte delle precedenti regole di comportamento porterà alla sospensione temporanea o definitiva del diritto di accesso e uso delle risorse della struttura al contravventore.

Aggiornamenti alle presenti disposizioni verranno tempestivamente comunicate a tutti gli interessati

RECAPITI - INFORMAZIONI GENERALI

Indirizzo Istituto: via Aldo Moro 30, Tolmezzo

Telefoni: 0433-2035 (sede centrale denominata “sede IPSIA”) - 0433-2596 (“sede ITI”)

Indirizzi di posta elettronica:         udis014006@istruzione.it 

udis014006@pec.istruzione.it (certificata)

Sito WEB: www.isisfermosolari.edu.it 


VADEMECUM DOCENTI - ISIS SOLARI - 19-20                revisione: 2.1 - 10/09/2019 - fp                        pag.  di