ASTA CP AMT REAL ESTATE SPA // AGGIORNAMENTI

 

15.11.2018. Aggiornamenti sui lotti. Da sopralluoghi effettuati nei due giorni antecedenti all’asta, è risultato quanto segue:

13.11.2018. Commissioni. Le commissioni sono computate sul prezzo di aggiudicazione del singolo lotto e vengono addizionate allo stesso. La dizione ‘commissioni d’asta’ nell’Addendum operativo del 12.10.2018, va intesa come comprensiva sia della parte ordinaria delle commissioni d’asta (fino alla soglia di € 50.000, pari al 24,59% + IVA; per la porzione tra € 50.001 e € 1.600.000, pari al 21,31% + IVA; per la porzione oltre € 1.600.000, pari al 15,16% + IVA) sia della parte straordinaria delle commissioni d’asta (extra-costo, 3,5% + IVA) stabilita dalla Liquidazione giudiziale con aggiornamento dello 01.03.2017, come precisato nell’Addendum del 24.05.2018.

12.10.2018. Seduta d’asta del 15 novembre 2018. Ad integrazione e parziale modifica dell’aggiornamento datato 24.05.2018 (in particolare per quanto concerne i tempi di formalizzazione della aggiudicazione e di pagamento dei lotti relativi al Grand Hotel Villa Igiea e al Grand Hotel et Des Palmes), la Liquidazione giudiziale ha disposto quanto segue.

La seduta d’asta per la assegnazione degli arredi conservati negli attuali Hotel AMT si tiene il 15 novembre 2018, a partire dalle ore 18.00, secondo le Regole della Vendita e i correlati Aggiornamenti, consultabili sul sito www.bonino.us. A seguito di aggiudicazione nella richiamata seduta d’asta, il Commissionario provvederà come segue:

a) per tutti i lotti, trascorso il termine di dieci giorni per quanto previsto all’art. 107 comma 4, saranno effettuate le comunicazioni agli Organi della Procedura per le verifiche ex art. 108 comma 1.

b.i) Per quanto attiene al Grand Hotel Villa Igiea e al Grand Hotel et Des Palmes:

1) per i lotti assegnati a soggetto diverso dal provvisorio Aggiudicatario dell’Hotel di cui sono arredo, in conformità alle Regole della Vendita (sezione “Fasi di vendita”, paragrafo 7), la formalizzazione della aggiudicazione avviene venti giorni dopo la stessa. Decorso detto termine, limitatamente ai lotti soggetti a vincolo di tutela culturale, ai fini del diritto di prelazione riservato alla Autorità pubblica, il Commissionario provvederà a trasmettere via pec alle preposte Autorità la denuncia di trasferimento cui è tenuto l’Acquirente ex Dlgs 42/2004, art. 59, 2) b), fornendone copia alla Liquidazione giudiziale. Il Commissionario avrà altresì cura - al termine del periodo di sessanta giorni dal momento di ricezione della denuncia di trasferimento da parte dell’Autorità competente, ovvero entro il termine più breve corrispondente ad eventuali comunicazioni da parte della Autorità competente - di informare la Liquidazione giudiziale e l’Acquirente in merito all’esito della procedura di cui agli artt. 60 e ss. del Dlgs 42/2004 (“Acquisto in via di prelazione”).

2) per i lotti assegnati al provvisorio Aggiudicatario dell’Hotel di cui sono arredo (con esclusivo riferimento al “Villa Igiea” e al “Des Palmes”, Hotel soggetti al vincolo di cui agli artt. 60 e ss. del Dlgs 42/2004: c.d. “Acquisto in via di prelazione”), l’efficacia della aggiudicazione degli arredi è sospesa fino al positivo decorrere del termine per l’Acquisto in via di prelazione con riguardo all’immobile. In assenza di esercizio della prelazione sull’immobile, l’aggiudicazione degli arredi produrrà automaticamente effetti, formalizzandosi nel termine di dieci giorni. Decorso detto termine, limitatamente ai lotti soggetti a vincolo di tutela culturale, ai fini del diritto di prelazione riservato alla Autorità pubblica, il Commissionario provvederà a trasmettere via pec alle preposte Autorità la denuncia di trasferimento cui è tenuto l’Acquirente ex Dlgs 42/2004, art. 59, 2) b), fornendone copia alla Liquidazione giudiziale. Il Commissionario avrà altresì cura - al termine del periodo di sessanta giorni dal momento di ricezione della denuncia di trasferimento da parte dell’Autorità competente, ovvero entro il termine più breve corrispondente ad eventuali comunicazioni da parte della Autorità competente - di informare la Liquidazione giudiziale e l’Acquirente in merito all’esito della procedura di cui agli artt. 60 e ss. del Dlgs 42/2004.

b.ii) Per quanto attiene agli Hotel Excelsior Palace Hotel di Palermo, Des Etrangers Hotel & SPA di Siracusa e Excelsior Grand Hotel di Catania, la formalizzazione della aggiudicazione dei lotti avviene venti giorni dopo la stessa, qualsiasi sia l’Acquirente.

c) In tutti i casi il Commissionario provvederà a rimettere fattura all’Acquirente il giorno successivo alla formalizzazione della aggiudicazione.

d) Ogni Acquirente è tenuto al saldo del prezzo dovuto (= importo di aggiudicazione + commissioni d’asta) entro trentacinque giorni dalla emissione della fattura, nel caso di lotti liberi da vincoli, ed entro trentacinque giorni dallo spirare del diritto di prelazione, in caso di lotti soggetti a vincolo culturale su cui il diritto di prelazione non sia stato esercitato.

e) Resta ferma ogni previsione contenuta nelle Regole della Vendita, ovvero negli Aggiornamenti pubblicati sul sito www.bonino.us, che non sia stata qui espressamente innovata, ivi compreso, a titolo di esempio, quanto previsto ex paragrafo 4 della sezione “Pagamenti, Commissioni, ritiro delle opere e conseguenze dell’inadempienza” delle Regole della Vendita (“Gli effetti contrattuali (inclusi quelli traslativi) si produrranno solo al buon fine del pagamento”) e quanto previsto ai punti a) e b) dell’aggiornamento del 24.05.2018 in relazione agli Hotel per i quali alla data dell’asta, 15 novembre 2018, non sia eventualmente intervenuto rogito (trattamento degli arredi degli Hotel non ancora ceduti dal gruppo AMT).

24.05.2018. Informazioni in merito allo spostamento degli oggetti e all’ultima fase d’asta - Al fine di preservare al meglio la funzionalità degli Hotel AMT, attualmente in liquidazione, la Procedura giudiziaria ha determinato le seguenti integrazioni alle Regole della Vendita, con effetto per tutti i lotti che alla data odierna non hanno ancora ricevuto una Offerta:

a)    fino al rogito relativo alla compravendita dell’hotel di cui sono arredo (di seguito, l’“Hotel”), l’asporto dei lotti indicati nella catalogazione come “beni liberi” è soggetto ad autorizzazione da parte della Liquidazione giudiziale. L’Aggiudicatario è informato dal Commissionario circa il rilascio della predetta autorizzazione entro 15 gg. dall’avvenuto saldo dell’importo complessivo (offerta vincente e accessori) dovuto per il lotto. In caso non sia autorizzato l’asporto, AMT Real Estate SpA in c.p.o. assume l’onere di conservare adeguatamente il lotto in nome e per conto dell’Aggiudicatario ed è responsabile verso lo stesso sia in caso di danneggiamento sia in caso di perdita o furto sino ad un valore massimo pari al prezzo pagato per il lotto (offerta vincente e accessori, come da fattura emessa dal Commissionario). Per la verifica della conforme condizione del Lotto al momento del ritiro, fa fede una fotografia digitale di buona qualità scattata, in presenza di personale dell’Hotel, posteriormente all’acquisto e inviata via email il giorno stesso dello scatto a fini di data certa, sia alla Liquidazione giudiziale sia al Commissionario sia all’Amministratore Delegato di AMT Real Estate SpA in c.p.o. Ripresa fotografica e invio sono a cura dell’Aggiudicatario.

b)    L’Acquirente dell’Hotel ha il diritto di acquistare dall’Aggiudicatario ogni lotto aggiudicato prima del rogito (sia esso relativo a beni liberi ovvero con vincolo pertinenziale) ed ancora conservato presso l’Hotel, entro i 30 giorni posteriori allo stesso, riconoscendo contestualmente all’Aggiudicatario un importo pari al 200% del prezzo pagato per il lotto (uguale alla somma di importo di aggiudicazione e accessori d’asta, come da fattura emessa dal Commissionario). In caso di esercizio del richiamato diritto da parte dell’Acquirente dell’Hotel, l’Aggiudicatario è obbligato alla tempestiva cessione del bene. Qualora non si addivenga alla sottoscrizione del rogito di vendita dell’Hotel entro il 31 dicembre 2019, ovvero qualora il predetto termine di 30 giorni sia decorso invano, l’Aggiudicatario ha diritto a ritirare il lotto connotato come “bene libero” da lui acquistato in sede d’asta senza ulteriore formalità. E’, per contro, sempre vietato l’asporto dei beni indicati nella catalogazione come con “vincolo pertinenziale”, in quanto vincolati all’edificio con provvedimento delle Autorità di tutela del patrimonio culturale.

c)    I lotti che non avessero ricevuto offerta entro la data del rogito di vendita dell’Hotel, siano essi connotati come “beni liberi” oppure con “vincolo pertinenziale”, saranno aggiudicati il 15° giorno del mese successivo a quello in cui è avvenuto il rogito, alle ore 18.00. Dopo le ore 14.00 del giorno precedente la giornata di aggiudicazione, saranno abilitati alla offerta su uno specifico Lotto solo i Clienti che avranno presentato, entro tale termine, almeno una offerta valida su di esso. Per espresso vincolo posto dalla Liquidazione giudiziale nel Regolamento della compravendita dell’immobile e della relativa azienda alberghiera, l’Acquirente dell’Hotel è tenuto a offrire, secondo le Regole della Vendita e i correlati Aggiornamenti consultabili sul sito www.bonino.us, e contestualmente al rogito dell’Hotel e dell’azienda alberghiera, un importo pari al 100% della stima minima per tutti i lotti al momento invenduti. Come nelle altre fasi dell’asta relativa ai beni d’arte e d’antiquariato, l’incremento rispetto all’offerta al momento vincente deve essere pari almeno al 5% e l’offerta vincente è gravata dalle commissioni (da computarsi sull’importo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, come segue: fino alla soglia di € 50.000, 24,59% + IVA; per la parte tra € 50.001 e € 1.600.000, 21,31% + IVA; per la parte oltre € 1.600.000, 15,16% + IVA) e dall’extracosto (pari al 3,5% + IVA dell’importo di aggiudicazione di ogni singolo lotto), comunicati con aggiornamento dell’1.3.2017. L’orario di conclusione della gara è posto alle ore 18.00, salvo il pervenire di un rilancio a trenta o meno minuti dall’orario previsto di chiusura: in questo caso, saranno lasciati 30 minuti di tempo dopo ogni rilancio, per consentire una successiva offerta, fino al naturale esaurirsi della gara ed il Lotto sarà aggiudicato all’ultima offerta pervenuta. Il Commissionario darà idonea evidenza a tale tornata d’asta sul sito www.bonino.us.

d)    L’Acquirente dell’Hotel sarà tenuto a saldare il prezzo complessivo dei lotti che avrà acquistato (importo di aggiudicazione, commissioni ed extracosto, come da fattura emessa dal Commissionario) non oltre il termine di 30 giorni dalla aggiudicazione di cui al punto c), salva la sola condizione sospensiva della prelazione esercitabile sui lotti d’arte e d’antiquariato a norma del Codice dei Beni Culturali.  

e)    Quanto disciplinato nel presente aggiornamento non si applica ai beni dell’Hotel San Domenico, in Taormina, in quanto lo stesso è già stato ceduto da AMT Real Estate S.p.A. in c.p.o. a terzi. Nel caso dell’Hotel San Domenico, infatti, vige, circa tutti i lotti, il diritto di prelazione di cui alle Regole della Vendita, Sezione “Fasi di Vendita”, punto 8, diritto invece disapplicato per gli altri Hotel come da aggiornamento dello 07.03.2017.

21.02.2018. Aggiornamento cataloghi - Al fine di verificare la permanenza dei lotti presso gli Hotel AMT e di individuare lotti eventualmente non censiti nella ricognizione svolta nella primavera 2015, il Commissionario ha realizzato verifiche periodiche delle sedi, da cui è emerso un generale deterioramento dei beni, in particolare i mobili, deterioramento da considerarsi addizionale rispetto alle indicazioni percentuali sulle condizioni conservative espresse in catalogo. I beni da ultimo rinvenuti saranno indicati in apposita catalogazione in pubblicazione sul sito, con evidenza della stima e del regime vincolistico.

10.05.2017. Informazioni in merito allo spostamento degli oggetti e all’ultima fase d’asta - Al fine di preservare al meglio la funzionalità degli Hotel AMT, attualmente in liquidazione, il 9 maggio 2017 la Procedura giudiziaria ha determinato le seguenti integrazioni alle Regole della Vendita, con effetto per tutti i lotti che alla data odierna non hanno ancora ricevuto una Offerta:

a)    fino al rogito relativo alla compravendita dell’hotel di cui sono arredo (di seguito, l’“Hotel”), l’asporto dei lotti indicati nella catalogazione come “beni liberi” è soggetto ad autorizzazione da parte della Liquidazione giudiziale. L’Aggiudicatario è informato dal Commissionario circa il rilascio della predetta autorizzazione entro 15 gg. dall’avvenuto saldo dell’importo complessivo (offerta vincente e accessori) dovuto per il lotto. In caso non sia autorizzato l’asporto, AMT Real Estate SpA in c.p.o. assume l’onere di conservare adeguatamente il lotto in nome e per conto dell’Aggiudicatario ed è responsabile verso lo stesso sia in caso di danneggiamento sia in caso di perdita o furto sino ad un valore massimo pari al prezzo pagato per il lotto (offerta vincente e accessori, come da fattura emessa dal Commissionario). Per la verifica della conforme condizione del Lotto al momento del ritiro, fa fede una fotografia digitale di buona qualità scattata, in presenza di personale dell’Hotel, posteriormente all’acquisto e inviata via email il giorno stesso dello scatto a fini di data certa, sia alla Liquidazione giudiziale sia al Commissionario sia all’Amministratore Delegato di AMT Real Estate SpA in c.p.o. Ripresa fotografica e invio sono a cura dell’Aggiudicatario.

b)    L’Acquirente dell’Hotel ha il diritto di acquistare dall’Aggiudicatario ogni lotto aggiudicato prima del rogito (sia esso relativo a beni liberi ovvero con vincolo pertinenziale) ed ancora conservato presso l’Hotel, entro i 30 giorni posteriori allo stesso, riconoscendo contestualmente all’Aggiudicatario un importo pari al 200% del prezzo pagato per il lotto (uguale alla somma di importo di aggiudicazione e accessori d’asta, come da fattura emessa dal Commissionario). In caso di esercizio del richiamato diritto da parte dell’Acquirente dell’Hotel, l’Aggiudicatario è obbligato alla tempestiva cessione del bene. Qualora non si addivenga alla sottoscrizione del rogito di vendita dell’Hotel entro il 31 dicembre 2018, ovvero qualora il predetto termine di 30 giorni sia decorso invano, l’Aggiudicatario ha diritto a ritirare il lotto connotato come “bene libero” da lui acquistato in sede d’asta senza ulteriore formalità. E’, per contro, sempre vietato l’asporto dei beni indicati nella catalogazione come con “vincolo pertinenziale”, in quanto vincolati all’edificio con provvedimento delle Autorità di tutela del patrimonio culturale.

c)    I lotti che non avessero ricevuto offerta entro la data del rogito di vendita dell’Hotel, siano essi connotati come “beni liberi” oppure con “vincolo pertinenziale”, saranno aggiudicati il 15° giorno del mese successivo a quello in cui è avvenuto il rogito, alle ore 18.00. Dopo le ore 14.00 del giorno precedente la giornata di aggiudicazione, saranno abilitati alla offerta su uno specifico Lotto solo i Clienti che avranno presentato, entro tale termine, almeno una offerta valida su di esso. Per espresso vincolo posto dalla Liquidazione giudiziale in sede di compravendita dell’immobile e/o dell’azienda alberghiera, qualora l’Acquirente dell’Hotel risulti aggiudicatario dello stesso Hotel e/o dell’azienda alberghiera per un importo pari o superiore – con riferimento alla procedura competitiva per la vendita gestita da Realty Advisory S.p.A. (Coldwell Banker Commercial) – al “Prezzo Subordinato”, ma inferiore al “Prezzo Base”, come definiti nel relativo Regolamento consultabile sul sito www.cbcommercial.it, esso è tenuto a offrire, secondo le Regole della Vendita e i correlati Aggiornamenti consultabili sul sito www.bonino.us, e contestualmente al rogito dell’Hotel e/o dell’azienda alberghiera, un importo pari al 100% della stima minima per tutti i lotti al momento invenduti. Come nelle altre fasi dell’asta relativa ai beni d’arte e d’antiquariato, l’incremento rispetto all’offerta al momento vincente deve essere pari almeno al 5% e l’offerta vincente è gravata dalle commissioni (da computarsi sull’importo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, come segue: fino alla soglia di € 50.000, 24,59% + IVA; per la parte tra € 50.001 e € 1.600.000, 21,31% IVA; per la parte oltre € 1.600.000, 15,16% + IVA) e dall’extracosto (pari al 3,5% + IVA dell’importo di aggiudicazione di ogni singolo lotto), comunicati con aggiornamento dell’1.3.2017. L’orario di conclusione della gara è posto alle ore 18.00, salvo il pervenire di un rilancio a trenta o meno minuti dall’orario previsto di chiusura: in questo caso, saranno lasciati 30 minuti di tempo dopo ogni rilancio, per consentire una successiva offerta, fino al naturale esaurirsi della gara ed il Lotto sarà aggiudicato all’ultima offerta pervenuta. Il Commissionario darà idonea evidenza a tale tornata d’asta sul sito www.bonino.us.

d)    L’Acquirente dell’Hotel sarà tenuto a saldare il prezzo complessivo dei lotti che avrà acquistato (importo di aggiudicazione, commissioni ed extracosto, come da fattura emessa dal Commissionario) non oltre il termine di 30 giorni dalla aggiudicazione di cui al punto c) salva la sola condizione sospensiva della prelazione esercitabile sui lotti d’arte e d’antiquariato a norma del Codice dei Beni Culturali.  

e)    Quanto disciplinato nel presente aggiornamento non si applica ai beni dell’Hotel San Domenico, in Taormina, in quanto lo stesso è già stato ceduto da AMT Real Estate SpA in c.p.o. a terzi. Nel caso dell’Hotel San Domenico, infatti, vige, circa tutti i lotti, il diritto di prelazione di cui alle Regole della Vendita, Sezione “Fasi di Vendita”, punto 8, diritto invece disapplicato per gli altri Hotel come da aggiornamento dello 07.03.2017.

26.03.2017. Hotel San Domenico. Si riporta la seguente nota della Soprintendenza di Messina, pervenuta il  21 marzo 2017: “la vendita non comporta la separazione e/o lo smembramento dell’opera d’arte mobile dal complesso nel quale è in atto collocata  né è possibile che l’acquisto comporti l’asportazione dell’opera dal luogo in cui è collocata, in conformità agli artt. 1 e 2 del DDG n. 287 del 07.02.2017”.

26.03.2017. Riduzione della base d’asta. Il 1 aprile 2017 la base d’asta del dipinto di Boldini viene ridotta, come da regole della Vendita, al 150% della stima minima, dunque a € 750.000. In forza del potere di cui alle Regola della Vendita, Clausole finali, Art. 4, il Commissionario ha invece determinato che, per l’intero mese di aprile 2017, rimarranno pari al 200% della stima minima le basi d’asta degli altri arredi degli Hotel AMT, spostando dunque al 1 maggio il termine per la riduzione delle stesse al 150% della stima minima. Ciò in considerazione della temporanea sospensione dell’asta degli arredi dell’Hotel San Domenico, seguita alla diffida del 15 marzo 2017 della Soprintendenza di Messina, ed ai chiarimenti richiesti dalla clientela in ordine ai lotti tutelati da analoghi provvedimenti nelle altre strutture alberghiere.

26.03.2017. Annullamento dell’aggiudicazione in caso di mancato saldo. Si precisa che l’annullamento della aggiudicazione in caso di mancato saldo (Regole della Vendita, Sezione “Pagamento, Commissioni, ritiro delle opere e conseguenze dell’inadempienza”, punto 6) è automatico e non richiede l’espletamento di alcuna particolare formalità né da parte del Commissionario né da parte della cedente Liquidazione giudiziale. Il Commissionario, riscontrato il mancato saldo dell’importo complessivo dovuto per l’opera a seguito di aggiudicazione sul conto corrente indicato per il pagamento e indipendentemente dal versamento di eventuali acconti, è immediatamente autorizzato a riproporre l’opera in asta, senza che nulla possa eccepire il decaduto aggiudicatario e indipendentemente dalla natura pubblica o privata dello stesso.

19.03.2017. Link Hotel San Domenico disattivato. A seguito di Diffida. Prot. n. 0001608 del 15.03.17 della Soprintendenza di Messina il link al catalogo dei lotti afferenti all’Hotel San Domenico è stato temporaneamente disattivato.

15.03.2017. Hotel San Domenico. A seguito di comunicazione della Soprintendenza di Messina pervenuta al Commissionario, il 15 marzo 2017 alle ore 17.54, è precauzionalmente sospesa la vendita dei beni elencati al Decreto del Dirigente Generale n. 287.

07.03.2017. Hotel San Domenico. Al fine di semplificare le procedure d’asta, con effetto per gli arredi di tutti gli Hotel tranne il San Domenico di Taormina, il 6 marzo 2017 la Procedura giudiziaria ha autorizzato il Commissionario a disapplicare le previsioni del regolamento di vendita relative alla prelazione sugli arredi da parte degli acquirenti degli Hotel (Regole della Vendita, Fasi di vendita, punto 8). E’ naturalmente inalterato il diritto di prelazione dello Stato su tutti i lotti soggetti a vincolo.

07.03.2017. DDG Hotel San Domenico. Il 1 marzo 2017, alle ore 18.33, successivamente all’apertura della vendita, il Commissionario ha ricevuto il Decreto del Dirigente Generale n. 287 con cui l’Assessorato per i Beni culturali e l’Identità Siciliana interviene in merito agli arredi dell’Hotel San Domenico. La legittimità di tale provvedimento è tuttora all’esame della Procedura giudiziaria, ma il contenuto ne viene pubblicato al link precedente e alla scheda dell’asta al fine di trasparenza e di tutela degli acquirenti, che sono invitati a tenerne debito conto.

01.03.2017. Chiarimento in merito ai termini di offerta / scadenza dell’asta. In merito ai termini esposti alle “Regole della vendita”, nella sezione “Fasi di vendita”, punto 3, si precisa che:

- se l’Offerta per un Lotto perviene nella prima metà del mese, lo stesso verrà aggiudicato l’ultimo giorno del mese;

- se l’Offerta perviene nella seconda metà del mese, l’aggiudicazione avviene il 15 giorno del mese successivo.

01.03.2017. Mostra Giovanni Boldini - Museo del Vittoriano. Il dipinto di Boldini, raffigurante Donna Franca Florio, sarà esposto dal 4 marzo al 16 luglio 2017 alla mostra monografica dedicata a Giovanni Boldini presso il Museo del Vittoriano – Ala Brasini. All’opera la mostra dedica uno speciale risalto: al centro del percorso espositivo e riprodotto sulla copertina del catalogo, il ritratto di Donna Franca Florio è l’opera immagine per l’intera comunicazione alla stampa e per le iniziative promozionali su tutto il territorio nazionale. Per tali ragioni, la Procedura giudiziaria ha accordato il prestito dell’opera per l’intero periodo di mostra. Pertanto, salvo accordo diretto con l’organizzatore Arthemisia Group, l’acquirente non potrà ritirare l’opera dalla mostra prima della sua conclusione.

01.03.2017. Commissioni ed extracosto. Le Commissioni vengono computate con riferimento alla aggiudicazione di ogni singolo lotto, come segue: fino alla soglia di € 50.000, 24,59% (+ IVA); per la parte tra € 50.001 e € 1.600.000, 21,31% (+ IVA); per la parte oltre € 1.600.000, 15,16% (+ IVA). Sul prezzo di aggiudicazione il Cliente acquirente è inoltre tenuto a pagare un ulteriore gravame, denominato extracosto, pari al 3,5% (+ IVA), destinato dalla Procedura giudiziaria alla copertura di costi gestionali del complesso compendio in liquidazione.

22.02.2017. Variazione dell’incremento minimo per i rilanci. L’incremento minimo per i rilanci, posto nelle Regole della vendita (p. 3, sezione “Fasi di vendita”, punti 3 e 4) al 10% viene ridotto al 5%, al fine di facilitare l’acquisizione dei rilanci. Dunque per ogni lotto la prima offerta valida è pari alla base d’asta al momento in vigore, mentre ogni successiva offerta deve presentare un incremento minimo del 5% rispetto all’Offerta al momento vincente.

22.02.2017. Definizione dell’orario di conclusione della ricezione delle offerte preliminari e dell’orario di aggiudicazione. In forza delle Regole della Vendita (“Clausole finali”, punto 4 ), l’orario di conclusione della gara, previsto originariamente alle ore 22 del quindicesimo o dell’ultimo giorno del mese, è posto alle ore 18 dello stesso giorno, salvo il pervenire di un rilancio a trenta o meno minuti dall’orario previsto di chiusura: in questo caso, saranno lasciati 30 minuti di tempo dopo ogni rilancio, per consentire una successiva offerta, fino al naturale esaurirsi della gara ed il Lotto sarà aggiudicato all’ultima offerta pervenuta. Per conseguenza, la chiusura della fase di ricezione delle offerte preliminari, che abilitano alla partecipazione alla fase di aggiudicazione (Regole della Vendita, “Fasi di Vendita”, punto 3), è posta alle ore 14 del giorno precedente.

01.02.2017. Condizione vincolistica arredi Hotel San Domenico. Come notificato alle autorità competenti la Liquidazione giudiziale, in base ai materiali forniti dalle stesse, non è in grado di determinare compiutamente i beni oggetto della dichiarazione di interesse culturale del 20 settembre 2016. Il commissionario ha fornito, nella propria catalogazione, una indicazione di massima per ogni bene (con riferimento alle schede BB CC AA 1900164425 - 1900164574 richiamate nella Dichiarazione di interesse del 18 febbraio 2015), ma il potenziale acquirente è tenuto, precauzionalmente, a considerare ad oggi sottoposti a vincolo pertinenziale e collezionistico – e dunque inamovibili – tutti gli arredi posti in vendita collocati presso l'Hotel San Domenico.

01.02.2017. Apertura della ricezione delle offerte. Si possono presentare offerte su qualsiasi dei lotti dell’asta a partire dal 1 marzo 2017 (ore 14.00) previa registrazione effettuata con le modalità previste al sito www.bonino.us e rilascio di apposito codice cliente.