linea orizzontale

InFormA Febbraio-2019


Segnaposto immagine

“BUDGET 2019 !!”


Abbiamo selezionato per Voi alcune novità di rilievo per
informarvi ed aggiornarvi sulle novità in materia di lavoro. In questo periodo dell’anno è opportuno predisporre il budget preventivo del costo del personale del 2019 e confrontarlo con il consuntivo del 2018.

Se preferite parlarne siamo a vostra disposizione! Buon lavoro

Area Gestione del Personale e Elaborazione Dati

Budget 2019

Il costo del personale è influenzato e ridotto dagli incentivi per l’assunzione ove applicabili, dal ricorso a forme di welfare aziendale e flexible benefits, da politiche retributive di ottimizzazione del costo del lavoro.

Quest’anno il ricorso massiccio al pensionamento per Quota 100 dovrà essere gestito sia in termini di cash-flow e reperimento della liquidità per adempiere alla liquidazione del saldo delle competenze di fine rapporto e del T.F.R. sia in termini organizzativi per il mantenimento o l’incremento dell’organico. Una circostanza che potrebbe pesare anche sulla scelta di fare assunzioni sostitutive, al di là delle più meticolose pianificazioni di budget. La gestione delle posizioni lavorative da sostituire potrebbe essere coordinata con assunzioni agevolate, oppure con esperienze di tirocinio oppure con il ricorso a contratti di apprendistato.

Lo Studio ha ideato una soluzione per fronteggiare la difficoltà finanziaria e invita il Cliente interessato a scriverci.

Tra i costi aziendali quello del personale occupa il primo posto tra i costi ed è quindi essenziale saperlo gestire efficacemente dalla fase di pianificazione a quella di controllo per intervenire o per allineare le esigenze dell’Organizzazione aziendale. Il Il budget 2019 - il costo del personale

Se preferite parlarne siamo a vostra disposizione!

Bonus Eccellenze Laureati € 8.000 per un anno

È previsto un bonus per l'assunzione di laureati cd. "eccellenti", con l'introduzione di uno sgravio totale annuale fino ad un massimo di € 8.000 nel caso di assunzione a tempo indeterminato o trasformazione di contratti a tempo determinato in rapporti stabili nel 2019.

Lo sgravio riguarda i datori di lavoro privati che assumono i soggetti con i seguenti requisiti:

- laurea magistrale, ottenuta nel periodo compreso tra il Gennaio 2018 e il 30 giugno 2019 con la votazione di 110 e lode e con una media ponderata di almeno 108/110, entro la durata legale del corso di studi e prima di aver compiuto 30 anni, in Università statali o non statali legalmente riconosciute;

- dottorato di ricerca, ottenuto nel periodo compreso tra il Gennaio 2018 e il 30 giugno 2019 e prima di aver compiuto 35 anni, in Università statali o non statali legalmente riconosciute (art. 1, commi 706-717).

Agevolazioni disabili

E' stato disposto dall'INAIL che si rimborsi al datore di lavoro il 60% della retribuzione corrisposta (fino ad un massimo di 12 mesi) al lavoratore disabile destinatario di un progetto di reinserimento lavorativo finalizzato alla conservazione del posto.

Restano validi gli sgravi per l’assunzione di disabili con riduzione della capacità lavorativa > al 79 %, pari al 70 % della retribuzione imponibile per 36 mesi. Scheda agevolazione Disabili 

Il Fondo per il reddito di cittadinanza

Il decreto legge che disciplina il reddito di cittadinanza introduce di fatto un nuovo incentivo all’occupazione. Viene, infatti, prevista la possibilità per le aziende di ricevere agevolazioni contributive in caso di assunzione di soggetti titolari di RdC. La misura dello sgravio varia in base alle modalità di assunzione e potrà essere di importo pari alla differenza tra 18 mensilità di RdC e l’importo già percepito dal neo-assunto.

Assunzioni di donne o persone over 50 anni

Individuate le aree ed i settori caratterizzati da un tasso di occupazione prevalentemente maschile, dove il tasso di disparità uomo-donna supera il 25% della media degli occupati uomo-donna in tutti i settori economici. Le assunzioni di persone con alcuni requisiti soggettivi di iscrizione nelle liste da almeno 12 mesi e la residenza in alcune aree determina l’applicazione dell’incentivo contributivo pari al 50% dei contributi dovuti fino a 18 mesi per il datore di lavoro.  Scheda Incentivi

Smart-working

Vengono apportate modifiche alla L. n. 81/23017, prevedendo che venga data la priorità di accesso alle lavoratrici, nei 3 anni successivi alla conclusione del periodo di congedo di maternità, e ai lavoratori con figli in condizioni di disabilità (art. 1, comma 486).

Area Consulenza del Lavoro & Relazioni Aziendali

Nuovo valore Contributo di Licenziamento

€ 3.006,29 pari all’82% del valore rivalutato della Naspi pari a € 1.222,07 da moltiplicarsi per 3 (valore massimo per chi ha oltre 36 mesi di anzianità). Esonerati dall’obbligo del versamento del ticket di licenziamento solo i datori di lavoro che ricorrono a procedure Cigs per 12 mesi e che richiedono espressamente di valutare le misure di ricollocazione in considerazione delle concrete prospettive di cessione dell’attività.

Quota 100 Ricambio generazionale

Esclusi dall’obbligo di preavviso e dal contributo di licenziamento, se ricompresi in piani di incentivi all’esodo, coloro che risulteranno beneficiari dello strumento di accesso anticipato alla pensione in virtù del combinato requisito di 62 anni compiuti e 38 anni di versamenti contributivi nelle gestioni AGO Inps, autonomi e gestione separata.

Premi aziendali destinati al  Riscatto di Laurea o alla Pace Contributiva

Nel settore privato le aziende potranno destinare i premi di produzione a questa innovativa forma di riscatto della Laurea per i lavoratori sotto i 45 anni al costo di € 5.241 per ogni anno di laurea fino a 5 anni, purché i periodi da riscattare siano successivi al 31/12/1995. Facilitati i pagamenti rateizzabili fino a 60 mesi che saranno detraibili nella misura del 50%. Un ulteriore strumento di riscatto contributivo richiedibile in via sperimentale dal 2019 al 2021 per i contributivi puri (post 1996) consentirà di coprire periodi scoperti al costo del 33% dei contributi riferiti “mediamente” ai 12 mesi precedenti a quelli mancanti.

Personale con funzioni direttive ed esclusione dello straordinario

Il lavoratore senza limiti di orario può autodeterminare i tempi della propria prestazione, ma questa autonomia se non gestita o se lasciata al caso, può creare problemi organizzativi; alcune soluzioni operative per imporre al personale con funzione direttive il rispetto di alcuni tempi minimi di lavoro consentono di ridurre sia il rischio di contenzioso sia il costo degli eventuali straordinari non dovuti. Per l’introduzione, nella lettera di assunzione dell’assegnazione alle funzioni direttive, di una esplicita conferma dell’assenza di vincoli di orario rimaniamo a disposizione per la formulazione corretta.

Ferie Solidali

Nel settore privato è stato introdotto un sistema solidale di cessione dei riposi e delle ferie, da parte dei dipendenti che, gratuitamente, intendono cedere ai colleghi dipendenti della medesima azienda eventuali ore o giorni di ferie, con la finalità di consentire al lavoratore in difficoltà, o con maggiori necessità, di assistere un figlio minore che, per le particolari condizioni di salute, necessita di cure costanti.

Il Consulente del Lavoro per gli Studi professionali

Dall’esempio e dalla nostra esperienza e competenza abbiamo istituito un nuovo servizio dedicato e riservato a tutti i Clienti con natura giuridica di Studi Professionali, studi Associati e StP e Professionisti. Una selezione mirata di servizi di qualità e su misura per il settore specifico.

A titolo esemplificativo comprenderanno: l’elaborazione del costo del personale, la valutazione e l’impatto dell’adesione a EBIPro, l’apprendistato professionalizzante e quello Over 29 ANNI, il contratto di reimpiego, il welfare contrattuale e aziendale, le convenzioni per i buoni pasto, le formazione e i bandi di finanziamento, gli sgravi contributivi per l’attuazione di politiche retributive e per la conciliazione vita-lavoro, la contrattazione aziendale di II livello e quella di “Prossimità”, la regolamentazione comportamentale e dal codice disciplinare alle Social Media Policy.

Per informazioni rivolgersi a consulenza@casigliaronzoni.it

Area Selezione

Creiamo opportunità di lavoro attraverso la ricerca e selezione del personale e l’intermediazione professionale

Si invitano le aziende ad attivare selezioni di personale con i requisiti soggettivi previsti dalle numerose tipologie di agevolazioni per le assunzioni di personale, riassunte nelle nostre Schede Agevolazioni che consentono di fruire di incentivi contributivi.Check List per agevolazioni contributive

Segnaliamo uno dei  migliori profili incontrati recentemente a colloquio per affidabilità, motivazione e  competenze e che  desideriamo sottoporre alla Sua cortese attenzione. Si tratta di una candidata interessata a valutare nuove proposte di lavoro presso la Vostra Azienda. Qualora desiderasse  ricevere informazioni più approfondite su questi candidati e sul nostro servizio, La invitiamo a contattare i riferimenti dell’Area HR dello Studio Casiglia e Ronzoni sotto riportati.

Resp. Amministrativo

                                                                                                                NOTE SUL PROFILO

 

 FernandaC.

 

Candidata con lunga esperienza nel settore amministrativo, contabile, fiscale e controllo di gestione, ha avuto incarichi di alta responsabilità interfacciandosi direttamente con il Consiglio di Amministrazione e gestendo in piena autonomia uno staff di 3 persone: questa esperienza ha consentito alla Sig.ra Fernanda di conoscere in toto i processi che sottendono alla Direzione Amministrativa di S.p.A. e S.r.l.. La predisposizione al raggiungimento degli obiettivi e un ottimo livello di riservatezza ha fatto sì che l’ultimo datore di lavoro Le abbia affidato via via responsabilità sempre più sfidanti.

Conoscenza approfondita del pacchetto Office e dei più diffusi Gestionali utilizzabili nel campo contabile.

Completano il profilo una buona conoscenza della lingua inglese e spagnola.

Attualmente in via di definizione la richiesta di NASpI.

 

 

 

 

 

Domiciliato a Roma zona

raggiungibile

Metro

 

 

 

Valuta Contratto a tempo determinato

RAL di riferimento € 35.000

 

Ufficio HR: hr@casigliaronzoni.it

 Area Formazione

Agevolazioni Formazione 4.0

Confermato dalla manovra di bilancio, il bonus e l’Agevolazione Formazione 4.0 sotto forma di  credito d’imposta per le spese di investimento nella Formazione dei dipendenti nella misura del 50 % delle spese ammissibili nel settore delle tecnologie.  La rimodulazione delle regole del super ammortamento dell’iper ammortamento delle spese sostenute per R&S, conferma dal 2019 al 2020 un’importante agevolazione per le PMI che potranno accedere anche a un contributo a fondo perduto per l’acquisizione di consulenze specialistiche finalizzate a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano Impresa 4.0.

Lo Studio può fornire consulenza specialistica e propone sopralluogo gratuito sul tema a richiesta consulenza@casigliaronzoni.it 

I corsi di formazione che lo Studio ha organizzato per il 2019 saranno personalizzati e svolti in aula o in sede aziendale. Per le aziende iscritte al fondo di formazione interprofessionale FonARCom i corsi potranno essere finanziati con la quota dei contributi INPS dello 0,30% già versata dalle Aziende.Questa adesione consentirà di fruire della formazione gratuita e l’iscrizione al fondo si esprime nel modello Uniemens dell’Inps.  

Si segnalano i nostri Corsi 

Corso Strategie di Successo: 12 e 13 marzo 2019

Corso on site: PensiONiamoci

Corso on site : Social Media Policy e Regolamenti Aziendali.

Area Consulenza alla Persona

Pensionamento nel 2019 per Quota 100 - Opzione Donna - Lavoratori Precoci

A partire da Aprile 2019, la combinazione dei fattori e dei requisiti soggettivi di 62 anni di età compiuti alla data della domanda e la presenza di 38 anni di versamenti contributivi, di cui almeno 32 di contributi effettivi e non figurativi, consentirà l’accesso al pensionamento in deroga ai requisiti previsti dalla Legge Fornero, che ricordiamo essere: 67 anni di età e almeno 20 anni di contributi versati, salvo eccezioni e casi specifici.

Opzione Donna: è un meccanismo che prevede la possibilità per le donne del settore privato e pubblico di andare in pensione a 58 anni se lavoratrici dipendenti  (59 se autonome) con almeno 35 anni di contributi a patto che l’assegno pensionistico sia calcolato interamente con il sistema contributivo.

Precoci: Rimane confermato a quota 41 anni di contributi necessari, senza adeguamento della speranza di vita fino a tutto il 2026, e indipendentemente dall’età anagrafica.

Come fare la domanda? Tramite Numero Verde INPS 803164, oppure OnLINE con il PIN DISPOSITIVO del Cittadino oppure tramite i Patronati. Lo Studio può occuparsi della richiesta pensione e rimane a disposizione dell’azienda per valutare analisi pensionistiche per tutti i lavoratori nati prima del 1960 e propone convenzioni agevolate per l’azienda che vorrà finanziare l’analisi pensionistica per gruppi di lavoratori. Link Pensiamoci PensiONiamoci 

Detrazioni fiscali

Sale a € 4.000 il limite di reddito per essere considerati fiscalmente a carico dei genitori. A far data dal 1° gennaio 2019, i figli di età non superiore a 24 anni, potranno essere considerati fiscalmente a carico se non superano il nuovo limite di reddito nell’anno pari a € 4.000,00, diversamente, per i figli di età maggiore a 24 anni, il limite di reddito resta invariato a 2.840,51 euro. Link modulo detrazione fiscale.

Lavoro domestico

A febbraio, tutte le famiglie che hanno assunto colf, badanti o baby-sitter, dovranno  fornire anche la Certificazione Unica CU  (ex CUD) insieme alla busta paga mensile per dichiarare l’ammontare complessivo delle somme erogate nel 2018 al lavoratore domestico. La certificazione unica deve essere firmata e rilasciata al lavoratore entro il 7 marzo e servirà alle vostre colf e badanti per la dichiarazione dei redditi. Questo documento può essere utilizzato dai lavoratori anche per l’lsee, in caso di richiesta di prestazioni agevolate, per l’accesso ai servizi di pubblica utilità e per le pratiche di rinnovo del permesso di soggiorno.

Ulteriori informazioni sul nostro sito 

http://www.casigliaronzoni.it

Articolo a cura della C.d.L Cristina Fioroni                      

28 febbraio 2019 Il Centro Studi