ISTITUTO COMPRENSIVO 1

                                                                                      DI FROSINONE

                                                                         

PROGETTO ACCOGLIENZA

Scuola Primaria

 anno scolastico 2017/18

PREMESSA

L'accoglienza degli alunni è ritenuta un momento importante per la scuola, che segna i bambini e le famiglie nellinizio di un nuovo “percorso di vita” ricco di attese ma anche di timori.

Il periodo dell’accoglienza è fondamentale per l’avvio proficuo del percorso formativo dell’alunno. Rappresenta una tappa prioritaria per l'inserimento dei nuovi alunni e consiste in  specifiche attività atte a favorire l'integrazione,la conoscenza e lo “stare bene insieme”. Sentirsi a proprio agio in un ambiente nel quale ciascuno riesca a crescere, esprimendo se stesso e relazionandosi con gli altri in modo costruttivo, evitando  fenomeni di disagio.
L’accoglienza vuole rendere familiare l’ambiente della scuola e promuovere la partecipazione degli alunni e delle famiglie alla realtà scolastica intesa come comunità allargata.

L’accoglienza vuole inoltre favorire la cultura della Sicurezza al fine di interiorizzare comportamenti idonei per la difesa della propria e altrui incolumità.

 Una didattica flessibile unita all’utilizzazione di diversi tipi di linguaggio permette di instaurare un clima sereno e collaborativo e di dare a tutti la possibilità di esprimersi e di integrarsi in uno spazio sicuro.

FINALITÀ

1. Facilitare un progressivo adattamento alla realtà scolastica, attraverso l'esplorazione di uno spazio accogliente, sereno e stimolante per una positiva socializzazione (alunni nuovi).

2. Rinnovare e consolidare il senso di appartenenza alla comunità scolastica (alunni frequentanti).

3. Responsabilizzare gli alunni all’osservanza delle norme a tutela della Sicurezza.

OBIETTIVO GENERALE

Promuovere  la relazione con gli altri, l’accettazione dell’ambiente scolastico e delle sue regole.

Favorire i processi di autonomia.

Acquisire i comportamenti corretti e le abilità necessarie per affrontare situazioni di rischio o di emergenza.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

 Favorire un sereno distacco dalla famiglia.

 Familiarizzare con l’ambiente scolastico.

 Conoscere e instaurare rapporti positivi con i compagni, i docenti e il personale scolastico.

 Acquisire fiducia e sicurezza e rinforzare i processi di autonomia.

 Favorire l’inserimento e l’inclusione di alunni in situazione di handicap, con disagio e alunni stranieri.

Percepire la scuola come luogo in cui poter vivere piacevoli esperienze.

Far acquisire l’opportuna conoscenza dell’ambiente scolastico e della sua rappresentazione per imparare a muoversi in sicurezza al suo interno.

Rafforzare il controllo delle emotività nelle situazioni di pericolo( panico, ansia, paura..).

DESTINATARI

Gli alunni di tutte le classi.

MODALITÀ ORGANIZZATIVE  PLESSO “MADONNA DELLA NEVE”

Ingresso classi 2 A- 3 A- 5 A ore 08.15.

Accoglienza degli alunni e famiglie delle classi prime nel piazzale antistante la scuola ore 09.00.

Ogni bambino siglerà la propria presenza su un cartellone murale già predisposto, lasciando la propria impronta della mano.

Presentazione del personale docente ai genitori.

Presentazione del progetto educativo-didattico che la scuola offre, informazioni pratiche.

Saluto del Dirigente Scolastico.

 Attività ludico-didattiche (saluto di benvenuto con relativo pensiero ricordo dagli alunni delle altre classi, conversazioni guidate, attività di ascolto, di ritaglio, di coloritura, consegna DIPLOMA in ricordo del primo giorno di Scuola).

Attività ritmiche e coreografiche guidate da Silvia Parogni (ins.danza).

MODALITÀ ORGANIZZATIVE  PLESSO “DE MATTHAEIS”

Nel secondo giorno di scuola, lunedì 18 settembre, ci sarà inizialmente l’intervento dell’insegnante di teatro Luisanna Trigiani e poi un’attività musicale dei bambini di quarta con l’insegnante Cottarelli Marzia.

MODALITÀ ORGANIZZATIVE  PLESSO “LAGO MAGGIORE”

Nel corso della successiva settimana, in tutte le classi della scuola primaria del Comprensivo, continueranno ad essere proposte attività che favoriscano e rinforzino relazioni positive e la piena socializzazione. Verranno in particolar modo proposti giochi vari per identificare, riconoscere e leggere etichette, simboli, segnali presenti nella scuola, per saper attivare azioni e comportamenti in situazioni di pericolo.

ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP

Gli alunni portatori di handicap dovranno avere un ruolo attivo nel progetto. Le attività previste saranno strutturate in modo tale da permettere l’inserimento dei bambini, tenendo conto della specificità dei bisogni.

Tutti i plessi di scuola Primaria dedicheranno una parte della mattinata di lunedì 18 settembre alla sicurezza.