Delibera del Collegio Docenti n.31 del 16/05/2018                Delibera del Consiglio di Istituto n°123 del 21/05/2018



INDICE

REGOLAMENTO DELLA  SCUOLA DELL'INFANZIA        3

Puntualità        3

Orario di funzionamento        3

Accoglienza        3

Contributo dei collaboratori scolastici all'attività delle sezioni        3

Abbigliamento        3

Assenze        3

Oggetti personali e materiale utile al bambino        3

Igiene personale e prevenzione pediculosi        4

Diete        4

Spostamenti in mensa        4

Utilizzo dell'atrio e del cortile        4

Uscita        4

Termine delle attività        4

Responsabilità nella vigilanza degli alunni        4

Assenze ingiustificate        4

Infortuni e assicurazione        4

Somministrazione dei medicinali        5

Inserimento a scuola dei bambini di 3 anni        5

Uscite didattiche e visite guidate        5

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA        6

Regolamento delle scuole a tempo pieno        6

Orari di funzionamento delle scuole a tempo pieno        7

Regolamento delle scuole a tempo normale        8

8. Nessun estraneo può entrare nell’edificio scolastico senza previa autorizzazione    del Dirigente Scolastico e/o del Referente di plesso. (Q.re Pace)        8

Orari di funzionamento delle scuole a tempo normale        8

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO “ENRICO FERMI”        10

Orario di funzionamento della scuola Secondaria di I grado        10


REGOLAMENTO DELLA  SCUOLA DELL'INFANZIA

Puntualità

Per tutto il personale, sia al momento dell'inizio, sia al momento della fine del proprio orario di lavoro, è tassativa la puntualità.

I docenti garantiscono la presenza  a scuola 5 minuti prima del proprio orario di servizio.

Orario di funzionamento

Il funzionamento delle Scuole d’Infanzia è dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 16.00. La giornata è organizzata come di seguito schematizzato.

Entrata: 8:00 - 9:00

Entrata posticipata: 10:00 (solo per casi eccezionali e non frequenti) previa comunicazione alle scuole entro le ore 9.00.

Merenda: prevista

Uscita antimeridiana: 12:00 - 12:15

Pranzo: 12:15 - 13:15

1^a uscita pomeridiana: 13:30 - 14:00

2^a uscita pomeridiana: 15:30 - 16:00

Gli orari dell’uscita antimeridiana, del pranzo e della 1^a uscita anticipata possono variare da plesso a plesso per motivi organizzativi delle cucine, doppi turni pasto laddove la mensa è utilizzata da 2 scuole o laddove avviene l’asporto.

Accoglienza

I bambini sono accolti nel locale indicato dall'insegnante di turno nell'orario previsto nei vari plessi. I genitori devono sempre accompagnare fino all'interno della scuola i bambini e affidarli all'insegnante. I collaboratori scolastici rimangono nell'atrio per sorvegliare l'entrata e vi permangono nel corso dell'orario delle attività didattiche, se non impegnati per supporto didattico o assistenza alla persona.

Contributo dei collaboratori scolastici all'attività delle sezioni

Il collaboratore scolastico di turno accompagna gli alunni ai servizi igienici. Se il docente in servizio si allontana dall’aula per improrogabile necessità, deve consegnare la sezione al collaboratore scolastico che svolge attività di vigilanza.

Abbigliamento

Per l'autonomia dei bambini è sconsigliato l'utilizzo di body, salopette, cinture, bretelle. Evitare inoltre l'uso di ciabatte, che possono risultare pericolose, preferendo pantofole o scarpe da ginnastica. Gli insegnanti non sono responsabili per lo scambio o lo smarrimento di indumenti e oggetti personali, pertanto i genitori sono invitati a contrassegnare indumenti e oggetti con il nome del bambino.

Assenze

Le assenze dei bambini devono essere motivate, comunicando alla scuola se le stesse siano dovute a malattia o a motivi di famiglia.

E’ obbligatorio giustificare anticipatamente le assenze per vacanza.

Dopo cinque (5) giorni di assenza per malattia, il bambino può ritornare a frequentare la scuola soltanto dietro presentazione del certificato del medico curante.

Oggetti personali e materiale utile al bambino

E’ opportuno che i bambini non portino a scuola giocattoli e oggetti personali; la scuola non si assume la responsabilità circa eventuali smarrimenti, furti o deterioramenti.

Il materiale utile per il bambino e indumenti:

Ogni materiale o indumento dovrà essere non di valore (le insegnanti declinano ogni responsabilità circa smarrimenti e/o danneggiamenti).  

Igiene personale e prevenzione pediculosi

Ricordiamo che l'igiene personale è importantissima, garanzia di convivenza serena. I collaboratori  scolastici e gli insegnanti curano il rispetto delle norme igieniche quotidiane nei vari momenti della giornata (attività didattica, spuntino, mensa e corretto utilizzo dei servizi igienici). I genitori sono invitati a controllare giornalmente la pulizia dei figli e degli abiti per evitare spiacevoli inconvenienti. Consigliamo a coloro che hanno bambine con i capelli lunghi di tenerli raccolti.

Diete

In caso di allergie o intolleranze alimentari è indispensabile produrre certificazione medico-specialistica da consegnare all’Ufficio Scuola del Comune e contestualmente presso l’Ufficio di Segreteria.

Per le diete in bianco, per il primo  giorno è sufficiente la richiesta dei genitori. Dopo, è necessario il certificato del medico curante.

Nel rispetto della circolare del Servizio Scuola del Comune di Macerata n. 24127/99, non è possibile consumare a scuola dolci casalinghi.

Spostamenti in mensa

Per accedere alla mensa i bambini si dispongono in modo ordinato sotto la supervisione degli insegnanti in servizio.

Utilizzo dell'atrio e del cortile

Gli insegnanti in servizio si dispongono negli spazi (atrio e giardino) in modo strategico, così da poter controllare e prevenire ogni occasione di rischio.

Uscita 

I genitori che non prendono in consegna il bambino personalmente lo devono affidare a persona maggiorenne il cui nominativo risulti nel foglio deleghe compilato all'inizio dell'anno scolastico.

Termine delle attività

Al termine delle attività il  collaboratore scolastico sorveglia l'uscita posizionandosi nell'atrio.

Responsabilità nella vigilanza degli alunni

Al termine delle lezioni non si può sostare sui giochi all'interno e all'esterno della scuola, né soffermarsi nel cortile e/o nell’atrio dell'edificio scolastico, nè consumare merende. Durante le assemblee e i colloqui si invitano i genitori a non portare con sé i propri figli, sia per motivi di sicurezza, in quanto non è possibile sorvegliarli adeguatamente, sia per evitare disturbo alle attività in corso.

Assenze ingiustificate

Dopo 30 giorni di assenza ingiustificata, l’alunno perderà il diritto alla frequenza a favore del primo bambino inserito nella lista di attesa per l’ingresso alla scuola d’infanzia.

Infortuni e assicurazione

Gli insegnanti di ciascuna sezione, all’inizio dell’anno, riceveranno  un elenco con il recapito di ogni bambino, corredato del numero telefonico di reperimento di un genitore o di persona di fiducia.

In caso di incidente occorso ad un bambino durante l’orario scolastico, dopo aver prestato i primi soccorsi, l’insegnante provvede ad avvertire tempestivamente i genitori o chi ne fa le veci e l’Ufficio di Presidenza.

Se il caso lo richiede l’insegnante stesso provvede a chiamare o a far chiamare sollecitamente l’auto-ambulanza.

Subito dopo l’incidente l’insegnante redige un verbale in un unico esemplare.

Nel verbale devono essere indicati con precisione:

• dati anagrafici del bambino, sezione, luogo, ora, dinamica ed esito dell’incidente;

• nomi di eventuali testimoni;

• precisazione relativa alla presenza dell’insegnante al momento dell’incidente;

• soccorsi prestati e conseguenze riportate.

Nel caso di intervento medico ed ospedaliero, si allega il relativo certificato.

Qualora l’incidente si verifichi durante il tragitto da casa a scuola e viceversa o in altri momenti extrascolastici coperti da assicurazione, l’insegnante invita i genitori a presentare la relativa documentazione.

L’istituto, all’inizio dell’anno scolastico, stipula una assicurazione integrativa, obbligatoria per tutti i bambini e a carico delle famiglie. Tale assicurazione serve a coprire i rischi derivanti da responsabilità civile e a risarcire eventuali infortuni.

Somministrazione dei medicinali

Gli insegnanti non possono somministrare farmaci ordinari. Nei casi di necessità, sarà cura del genitore provvedere personalmente.

La somministrazione dei farmaci salvavita avviene soltanto dopo la consegna della scheda tecnico/procedurale compilata dal medico specialista previa formazione a scuola di tutti i docenti del Plesso . La compilazione della scheda deve avvenire in modo esauriente e con calligrafia leggibile (stampatello).

Inserimento a scuola dei bambini di 3 anni             

Tutti I bambini di 3 anni neo-inseriti non mangiano a scuola nei primi 15 giorni (permanenza solo mattutina). L’ingresso a mensa avviene a partire dalla terza settimana con frequenza fino alle ore 14.00 per altri 15 gg. Entro la metà di ottobre, i bambini frequenteranno la scuola a orario completo.

Nel rispetto dei tempi sopra detti, la scuola può adottare un ingresso scaglionato in due gruppi dei bambini.

Per gli anticipatari, in linea di massima si applicheranno le stesse regole dei nuovi iscritti. Modalità e tempi di inserimento e frequenza saranno, comunque, valutati singolarmente in funzione del grado di autonomia dell’alunno.

Uscite didattiche e visite guidate

Tutte le uscite didattiche e le visite guidate sono considerate come momento integrante dell’attività didattica e sono inserite nella programmazione di sezione. Non è prevista la partecipazione dei genitori, salvo casi eccezionali e autorizzati dal Dirigente Scolastico.

Il personale accompagnatore e gli alunni sono coperti dalla assicurazione stipulata dall’Istituto.

Docenti accompagnatori

E’ prevista la presenza di almeno un docente ogni quindici bambini e nel caso di alunni portatori di disabilità si designa, in aggiunta al numero degli accompagnatori, anche l’insegnante di sostegno, o l’assistente all’autonomia per garantire una sorveglianza più mirata.

In casi particolari il Dirigente Scolastico valuterà la possibilità di ricorrere anche ai collaboratori scolastici.


REGOLAMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

Regolamento delle scuole a tempo pieno

Al fine di regolare l'ordinaria organizzazione di vigilanza sugli alunni minori dal momento iniziale dell'affidamento e sino a quando gli alunni non siano riaffidati ai genitori o a soggetti maggiorenni, cui sia stato delegato l'accompagnamento al termine delle attività scolastiche, si precisa quanto segue.

  1. Ciascun docente deve trovarsi in aula almeno cinque minuti prima dell'inizio delle lezioni dove accoglierà gli alunni. Un collaboratore scolastico regola l’ordinato flusso degli alunni. Per gli alunni temporaneamente infortunati, il collaboratore presente si attiva utilizzando l'ascensore. Per agevolare l'accesso e l’uscita degli alunni disabili, il coordinatore di plesso darà indicazioni specifiche ai docenti ed ai collaboratori scolastici, ad integrazione delle disposizioni emanate dal Dirigente Scolastico.
  2. Gli alunni entrano nell'edificio scolastico 5 minuti prima del suono della campanella.
  3. Per gli alunni i cui genitori fanno richiesta del servizio pre-scuola, l’ingresso è consentito nei 20 minuti che precedono il suono della campanella. L’assistenza è a carico dei collaboratori scolastici e/o dei docenti, valutata la consistenza del gruppo dei bambini che fruiscono del servizio. L’autorizzazione a fruire del servizio pre-scuola è data dal Dirigente scolastico e può essere in qualsiasi momento revocata laddove la scuola non sia in grado di garantire i più alti gradi di tutela dei minori con le risorse di cui dispone. Laddove le risorse non fossero sufficienti, la scuola può rendere il servizio a pagamento.
  4. Durante l'attività didattica la classe non può essere abbandonata per alcun motivo dal docente titolare se non in presenza di altro docente o di un collaboratore scolastico che svolga l'attività di vigilanza e comunque solo in caso di improrogabile necessità.
  5. Durante l’attività didattica le lezioni non possono essere interrotte. Sono fatte salve le interruzione per comprovata urgenza.
  6. Durante i periodi di attività gli alunni possono lasciare l'aula per recarsi ai servizi igienici, uno per volta per ciascuna classe, sorvegliati dai collaboratori, uno dei quali deve essere sempre presente nel corridoio; non è invece consentito che gli alunni vengano utilizzati per svolgere incarichi relativi al funzionamento scolastico (fotocopie, recupero di materiale necessario, ecc.) cui è destinato il personale ausiliario.
  7. Alla fine di ogni periodo di lezione, il docente affida la classe al collega che subentra e si trasferisce con la massima sollecitudine nella nuova classe. Il docente che non  sia stato impegnato in attività didattiche deve trovarsi nei pressi dell'aula in cui svolgerà il successivo periodo di lezione. Qualora due docenti debbano subentrare reciprocamente, uno dei due affida temporaneamente la classe a un collaboratore scolastico.
  8. Nel corso della giornata, il collaboratore scolastico, compatibilmente con le esigenze del plesso e con il proprio orario di lavoro, è a disposizione per incarichi riguardanti il funzionamento scolastico e per sorvegliare l'afflusso ai servizi igienici.  Le fotocopie vengono fatte dal collaboratore scolastico nelle seguenti fasce orarie: 09:00-09:50; 12:00-14:00.
  9. Negli spostamenti dall'aula alla palestra o all'aula informatica/biblioteca, il docente si accerta che tutti gli alunni siano disposti in fila ordinatamente per due prima di iniziare il tragitto (una coppia dietro l'altra senza punti di contatto, per motivi di sicurezza).
  10. Il collaboratore scolastico garantisce il regolare flusso degli alunni ai servizi igienici.
  11. Durante l'intervallo il docente presente nell'aula assiste gli alunni per l’intera durata (se continua l'attività sulla classe anche nell'ora successiva) o fino al cambio con l'insegnante che subentra; in condizioni di bel tempo è consentito, durante l'intervallo, accompagnare gli alunni delle proprie classi nel cortile dopo aver verificato la chiusura del cancello e l’assenza assoluta di mezzi all’interno. Per l'intervallo nel cortile dell'edificio scolastico, le classi possono occupare tutto lo spazio di pertinenza; gli insegnanti si dispongono in modo strategico per controllare gli allievi e prevenire possibili rischi.
  12. Al termine delle lezioni antimeridiane ogni docente del tempo normale accompagna gli alunni fino al cancello d'ingresso della scuola e affida coloro che usufruiscono del servizio mensa alle insegnanti incaricate di assistenza.
  13. Al termine dell'intervallo mensa, i docenti in servizio assicurano l'assistenza degli alunni presenti. Alle ore 14.00 gli allievi  del tempo normale che si fermano a mensa sono affidati ai genitori.
  14. Al termine delle attività didattiche il docente accompagna gli alunni della classe fino all'uscita e affida gli alunni alle persone autorizzate; verifica che non rimangano alunni negli spazi di pertinenza della scuola e, in caso contrario, li accoglie in attesa della persona delegata a prelevarli.
  15. Per l'uscita anticipata e/o l'ingresso posticipato degli alunni, le giustificazioni dovranno essere compilate da parte del genitore o persona delegata su un modulo prestampato fornito dal personale ausiliario; l'insegnante di classe firmerà la richiesta. In ogni caso, l’ingresso dell’alunno in classe avverrà al successivo cambio dell’ora.
  16. Il personale ausiliario, durante il periodo delle attività didattiche, ha il compito di sorvegliare con attenzione il flusso degli alunni ai servizi igienici ai piani.
  17. Durante la pausa mensa, il collaboratore scolastico pulirà i bagni.
  18. Al termine delle attività didattiche il docente accompagna gli alunni della classe fino all'uscita, chiedendo una disposizione ordinata e verificando che le classi rimangano distinte nello spostamento. Il docente verifica che non rimangano alunni negli spazi di pertinenza della scuola e, in caso contrario, li accoglie in attesa della persona delegata a prelevarli.
  19. Per le uscite anticipate degli alunni, le giustificazioni vengono controfirmate dal coordinatore di plesso per delega del Dirigente Scolastico. Il coordinatore può a sua volta delegare i singoli insegnanti di classe.

Orari di funzionamento delle scuole a tempo pieno

SCUOLA PRIMARIA “ANNA FRANK” DI VILLA POTENZA

Orario di apertura: da lunedì a venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 17.00

Entrata: 8:05

Ricreazione: 10:05 - 10:15

Pranzo: 12:00 - 13:00

Uscita: 16.05

SCUOLA PRIMARIA “SANDRO PERTINI” DI PIEDIRIPA

Orario di apertura: da lunedì a venerdì, dalle ore 7:30 alle ore 18:30

Entrata: 8:10

Ricreazione: 10:10 - 10:20

Mensa e dopomensa: 12:10 - 14:10

Uscita: 16:10

SCUOLA PRIMARIA “ENRICO MEDI”

Orario di apertura: da lunedì a venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 17.00

Entrata: 8:10

Ricreazione: 10.00 10.10

Pranzo: 12:00 - 13:00

Uscita: 16.10

SCUOLA PRIMARIA “ENRICO FERMI” - MONTESSORI

Orario di apertura: da lunedì a venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 17.00

Entrata: 8:10

Ricreazione: 10.00 - 10.10

Pranzo: 12:00 - 13:00

Uscita: 16.10

Regolamento delle scuole a tempo normale

  1. Ciascun docente deve trovarsi in aula almeno cinque minuti prima dell'inizio delle lezioni dove accoglie gli alunni. Un collaboratore rimane davanti alla porta di ingresso per sorvegliare l'entrata degli alunni e trattiene eventuali genitori che richiedono un colloquio con l'insegnante di classe; sarà il docente a indicare le modalità del ricevimento.
  2. Per gli alunni i cui genitori fanno richiesta del servizio pre-scuola, l’ingresso è consentito nei 15 minuti che precedono il suono della campanella. L’assistenza è a carico dei collaboratori scolastici e/o dei docenti, valutata la consistenza del gruppo dei bambini che fruiscono del servizio. L’autorizzazione a fruire del servizio pre-scuola è data dal Dirigente scolastico e può essere in qualsiasi momento revocata laddove si valuti un grado di maturazione dell’alunno non adeguato per garantire i più alti gradi di tutela dei minori. I genitori sono tenuti ad esibire al Dirigente Scolastico la dichiarazione del datore di lavoro di entrambi. L’autorizzazione concessa potrà essere revocata dal D.S., accertato il mancato utilizzo per due  mesi consecutivi.
  3. Laddove le risorse non fossero sufficienti, la scuola può rendere il servizio a pagamento.
  4. Ogni insegnante può decidere se trascorrere l'intervallo in aula, nell'atrio o in giardino, avendo cura di non abbandonare mai la classe se non in presenza di un altro docente o di un collaboratore scolastico. In giardino le insegnanti si devono disporre in modo strategico per controllare gli alunni e prevenire possibili rischi.
  5. L'atrio viene utilizzato nell'intervallo dai gruppi classe a turni (stabiliti dalle insegnanti durante la programmazione). Non è consentito giocare a calcio e con palloni.
  6. Gli alunni si recano ai servizi igienici uno alla volta durante le ore di lezione. Il personale ausiliario ha il compito di controllarne gli spostamenti anche durante l'intervallo e il dopo mensa.
  7. Al termine delle attività didattiche il docente accompagna gli alunni della classe fino all'ingresso, mantenendo una disposizione ordinata e verificando che le classi rimangano distinte nello spostamento. L'insegnante affida gli stessi alle persone autorizzate e verifica che non rimangano alunni negli spazi pertinenti alla scuola e, in caso contrario, li accoglie in attesa della persona delegata a prelevarli. Non è consentito agli alunni già affidati alle persone autorizzate rientrare negli spazi di pertinenza dell’edificio scolastico.
    Per l'ingresso posticipato e/o l'uscita anticipata degli alunni, le giustificazioni devono essere compilate da parte del genitore, o persona delegata, su un modulo prestampato fornito dalla Segreteria; l'insegnante di classe autorizza l'ingresso o l'uscita.
  8. Nessun estraneo può entrare nell’edificio scolastico senza previa autorizzazione del Dirigente Scolastico e/o del Referente di plesso.

Orari di funzionamento delle scuole a tempo normale

SCUOLA PRIMARIA “Q.RE PACE”

Orario di apertura: da lunedì a venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 17.00 (indicare l’orario del collaboratore)

Entrata: 8:00

Ricreazione: 10.00 - 10.10

Uscita: 13.00

SCUOLA PRIMARIA “EDMONDO DE AMICIS”

Orario di apertura: da lunedì a venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 17.00 (indicare l’orario del collaboratore)

Entrata: 8:05 

Ricreazione: 10.00 - 10.10

Uscita: 12.35


REGOLAMENTO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO “ENRICO FERMI”

  1. I Docenti devono trovarsi cinque minuti prima dell'inizio delle attività didattiche nell'atrio della scuola, dove, insieme ai collaboratori scolastici, accolgono gli alunni. Quando il docente inizia il servizio nelle ore successive alla prima, deve trovarsi a scuola cinque minuti prima del cambio dell'ora.
  2. Durante l'attività didattica la classe non può essere abbandonata per alcun motivo dal docente titolare se non in presenza di altro docente o di un collaboratore scolastico che svolga attività di vigilanza e, comunque, solo in caso di improrogabile necessità.
  3. Durante i periodi di attività gli alunni possono lasciare l'aula per recarsi ai servizi igienici uno per volta per ciascuna classe. Non è invece consentito che gli alunni vengano utilizzati per svolgere incarichi relativi al funzionamento scolastico (fotocopie, recupero materiale necessario, ecc) cui è destinato il personale ausiliario.
  4. Alla fine di ogni periodo di lezione, il docente affida la classe al collega che subentra e si trasferisce con la massima sollecitudine nella nuova classe. Il docente che non sia stato impegnato in attività didattiche deve trovarsi nei pressi dell'aula in cui deve svolgere il successivo periodo di lezione al suono della campana del cambio d'ora. Qualora due docenti debbano subentrare reciprocamente, uno dei due affida temporaneamente la classe ad un collaboratore scolastico o al collaboratore al piano. Affinché tali operazioni possano svolgersi con regolarità si raccomanda di programmare la fine della lezione in concomitanza del suono della campana di cambio dell'ora.
  5. Negli spostamenti dalla propria aula ad aule speciali (palestra, musica, informatica, ecc.) il docente si accerta che tutti gli alunni siano pronti ed ordinatamente disposti in fila per due prima di iniziare il trasferimento. Alla fine di ogni periodo di lezione, il docente affida la classe al collega che subentra e si trasferisce con la massima sollecitudine nella nuova classe. Gli alunni non possono essere lasciati senza assistenza; un collaboratore scolastico sarà sempre presente sul piano per facilitare la rotazione dei docenti nel cambio dell'ora.
  6. L'accesso ai servizi igienici è consentito ad un solo alunno per classe, evitando il cambio dell'ora. Gli alunni non possono essere incaricati di alcun compito fuori dall'aula relativo al funzionamento scolastico (fotocopie, vocabolari, registratori, video e televisore, mappamondo, computer, ecc.); a tale scopo sono preposti i collaboratori scolastici.
  7. L'intervallo può essere effettuato anche in cortile, qualora le condizioni  atmosferiche lo permettano. I docenti incaricati vigilano sugli alunni, mentre i collaboratori scolastici regolano l'accesso ai servizi. Terminato l'intervallo, gli alunni non possono andare in bagno. Al termine dell'intervallo in cortile ogni docente accompagna la sua classe in aula. Il collega supplente si fa carico anche del turno di assistenza.
  8. I docenti, per vigilare in modo attento, si dispongono in posizioni strategiche in modo da prevenire ogni occasione di rischio. I collaboratori scolastici garantiscono il regolare flusso degli alunni ai servizi igienici.
  9. Il docente dell’ultima ora si accerta che gli alunni lascino la classe in ordine (banchi allineati, sedie infilate fino in fondo sotto al banco, LIM spenta, lavagna pulita, pavimento e sottobanco pulito). Le aule lasciate in disordine non verranno sistemate dal collaboratore.
  10. Il docente dell'ultima ora accompagna la propria classe fino al cancello esterno, chiedendo una disposizione ordinata e verificando che non rimangano alunni negli spazi di pertinenza della scuola.
  11. Gli alunni che si spostano con lo scuolabus, qualora questo non fosse già presente al momento dell'uscita, ne aspettano l'arrivo all'interno del cortile della scuola.
  12. Il Coordinatore di Plesso, delegato dal Dirigente, delega a sua volta l’insegnante di classe a firmare in sua vece l'autorizzazione all'uscita anticipata degli alunni.

Orario di funzionamento della scuola Secondaria di I grado

Orario di apertura: da lunedì al venerdì, dalle ore 07.30 alle ore 14.00, fatte salve le aperture per consentire attività pomeridiane.

Entrata: 07.50

Uscita: 12.50 (13.50 per le classi a settimana corta, con il sabato libero)

Ricreazione: 09.54-10.07

Pranzo: 13:00 - 14:00 (per gli alunni le cui famiglie richiedono il servizio mensa).


I Regolamenti di plesso possono essere soggetti a modifiche annuali in funzione di variazioni nell'organizzazione logistica e/o didattica. Eventuali modifiche alle norme stabilite verranno approvate nell'ambito del Collegio dei Docenti, del Consiglio di Istituto e rese note a genitori ed alunni tramite affissione all'albo on-line della scuola (sezione REGOLAMENTI).


Istituto Comprensivo Fermi di Macerata                                                                     Allegato 1 del Regolamento d’Istituto

        pag.