Domenica 15 Ottobre 2017 - Diciannovesima Domenica dopo Pentecoste

Il potere dell’intercessione. Impareremo mai a rivolgerci in preghiera a Dio come si conviene? “Insegnaci a pregare” è la richiesta dei discepoli di Gesù che guardavano l’intensa vita di preghiera del loro Maestro. Lasciamo stare per un attimo coloro che non hanno alcun rapporto con Dio, anzi, lo escludono dalla loro vita. Noi, però, che Cristo ci ha guadagnato un rapporto personale con Dio Padre, spesso non siamo all’altezza delle potenzialità della preghiera, che è uno dei modi attraverso i quali Dio opera. Oggi consideriamo l’esempio di Mosè che intercede, prega in favore di Israele in un momento in cui nemmeno esso lo meriterebbe, perché era degenerato nell’idolatria. Che cosa impariamo da Esodo 32?

Confessione di fede: Catechismo minore di Westminster.

D/R 43 Qual' è la prefazione del Decalogo?

Testi biblici: Esodo 32:1-14; Salmi 106:1-6, 19-23; Filippesi 4:1-9; Matteo 22:1-14

Salmo da cantare: 106

Preghiera: Signore, preghiamo affinché la tua grazia possa sempre precederci e seguirci, affinché noi si possa costantemente impegnati in opere buone; per Gesù Cristo nostro Signore, che vive e regna con te e con lo Spirito Santo, un solo Dio, ora e per sempre. Amen.

Predicazione: Il potere dell’intercessione (Esodo 32)

Versione video: https://youtu.be/t1s1MKFE-UA 

Collegamenti:


Domenica 22 Ottobre 2017 - Ventesima Domenica dopo Pentecoste

Benedetto il giorno in cui ti ho incontrato? Avete mai detto a qualcuno: “Ringrazio Dio per averti incontrato. La tua presenza, soprattutto nei momenti difficili, è stata veramente provvidenziale per me. Le tue parole, i tuoi consigli, il tuo amore, la tua comprensione, la tua solidarietà… è stata ed è veramente importante. Sei veramente per me come un angelo mandato dal Signore. Voglio esprimerti tutta la mia riconoscenza”. Potremmo esprimere simili sentimenti di riconoscenza per una comunità cristiana? L’apostolo Paolo lo fa per i cristiani di Tessalonica. Come e perché così erano stati per lui? Possiamo anche noi diventare oggetto di riconoscenza per qualcuno? Consideriamolo dal testo biblico di 1 Tessalonicesi 1:2-10.

Confessione di fede: Catechismo minore di Westminster.

D/R 44 Che cosa ci insegna la prefazione del Decalogo?

Testi biblici: Esodo 33:12-23; Salmi 99; 1 Tessalonicesi 1:1-10; Matteo 22:15-22

Salmo da cantare: 99 [Il Signore è re (Ginevrino)].

Preghiera: Onnipotente ed eterno Iddio: in Cristo hai rivelato la tua gloria fra le nazioni. Preserva l’opera della tua misericordia, affinché la tua chiesa per tutto il mondo perseveri con fede costante confessando il tuo Nome; per Gesù Cristo, nostro Signore, che vive e regna con te e con lo Spirito Santo, un solo Dio, ora e per sempre. Amen.

Predicazione: Benedetto il giorno in cui ti ho incontrato? (1 Tessalonicesi 2:1-10).

Versione video: (questa settimana non c’è)-

Collegamenti: