GUIDA ALLA SEGMENTAZIONE - ITALIANO

LISTA DEI CONTENUTI

I.  Le basi

A. Tempi nella segmentazione

B. Diverse tecniche di Segmentazione

II.  Standards

A. Accuratezza del Timing

B. Lunghezza di un segmento per il dialogo

C. Estensioni e Gaps (spazi vuoti)

D. Gestione di più voci

E. Segmentazione testo scritto

F. Segmentazione delle canzoni

III. Responsabilità di chi segmenta

A.  Buona educazione

B.  Aggiungere i Credits

IV. Errori tecnici più frequenti

A. Segmenti che si sovrappongono

B. Errore durante il salvataggio

  1. Le Basi


A. TIMER DELLA SEGMENTAZIONE

Al fine di acquisire dimestichezza con la Tempistica nella segmentazione (Timer), controllate questo video di Viki:

Creare ed Editare Segmenti

TASTI DI SCELTA RAPIDA

I tasti di scelta rapida hanno grande importanza e vi aiuteranno sia ad acquisire velocità, che accuratezza.

I seguenti tasti sono quelli più usati da coloro che si occupano della segmentazione:

  1. Barra spaziatrice: Per aprire o chiudere un nuovo segmento
  2. Shift (tasto della maiuscola) + Barra spaziatrice: Chiude ed apre simultaneamente un segmento (utile per segmentare senza mettere il video in pausa)
  3. S: Seleziona un segmento
  4. Ctrl/Cmd (tasto di comando) + ← / →: Sposta l’inizio del segmento in avanti o indietro di 0.1 secondi.
  5. Ctrl/Cmd (tasto di comando) + ↓ / ↑: Sposta la fine del segmento in avanti o indietro di 0.1 secondi.
  6. F or P: Avvia o mette in pausa il video
  7. Del: Cancella il segmento selezionato

Picture

Si può accedere ai tasti di scelta rapida, per vedere l’elenco completo, cliccate sul punto interrogativo nell’angolo in basso a destra del Timer per la segmentazione.

MISURAZIONE DELLA DURATA

Picture

Sul Timer per la segmentazione, 5 trattini = 1 secondo.

|    `    `    `    `    | = 1 secondo

Quindi, lo spazio fra  `    `  è di 0.2 secondi, e metà dello spazio corrisponde a  0.1 secondi.

B. DIVERSE TECNICHE DI SEGMENTAZIONE

METODO BASE

Il metodo più utilizzato è quello di aprire un segmento (tramite la pressione sulla barra spaziatrice) quando si comincia a sentire la voce per poi chiuderlo (premendo nuovamente la barra spaziatrice) quando non si sente più il suono della voce. Subito dopo si riporta il segmento all’inizio e se ne controlla la precisione. Per farvi vedere un esempio del metodo base per la segmentazione, vi invitiamo a guardare il video preparato da Amypun dove vengono creati i primi due segmenti. Come promemoria vi anticipiamo che, il metodo di segmentazione usato in questo video, è il “metodo XXL” (di cui parleremo più avanti):

https://youtu.be/SdXI3XlvO0I

SEGMENTAZIONE CONTINUA

Il seguente metodo di segmentazione è a "segmentazione continua", e si ottiene cliccando sul tasto shift (lettera maiuscola) + barra spaziatrice per chiudere ed aprire un segmento dopo l’altro, nello stesso momento, senza che il video si fermi. Usando questo metodo, si può segmentare un’intera parte/sezione prima di mandare indietro il video per effettuare il controllo sulla precisione dei segmenti (edit). L’utilizzo di questo metodo crea però dei piccoli spazi tra un segmento ed il seguente, che devono essere poi eliminati per una resa migliore, sistemando di volta in volta la fine di ogni segmento.

La segmentazione continua è utile quando si ha un riscontro visivo della “waveform” che sarebbe la riproduzione grafica del suono (somiglia ad un’onda ed è presente solo sui canali che hanno ottenuto la licenza) oppure quando si presume che esistano delle interruzioni nei dialoghi. Per vedere un video dove viene utilizzato il metodo della segmentazione continua, potete controllare questo spezzone tratto da Pablo Escobar e creato da luzclarita81:

https://youtu.be/RAUP6q4U0og

SEGMENTAZIONE XXL

Un altro metodo utilizzato è il cosiddetto “metodo XXL”.

Questo è il modo migliore per evitare  la creazione di piccoli spazi (gaps) causati da altre tecniche. Si parte dalla creazione di un segmento lunghissimo (XXL Segment),  effettuando i segmenti più piccoli di seguito, e cancellando le eventuali aree non necessarie solo successivamente. Questo procedimento avviene nel modo seguente:

  1. Premere la barra spaziatrice per aprire il segmento non appena si sente la voce.
  2. Premere il tasto Freccia a destra oppure trascinare la barra che segna il tempo per estendere il segmento fino al termine della scena o del dialogo. Così facendo si otterrà un lungo “Segmento XXL”. Per chiuderlo premere nuovamente la barra spaziatrice.
  3. Premere il tasto R (o portare indietro manualmente) per riascoltare il segmento XXL.
  4. Tagliare il segmento XXL in segmenti più piccoli usando i tasti F/P per fermarsi quando si sente l’inizio della voce premendo poi la barra spaziatrice per effettuare la chiusura. Per ogni segmento controllare che la tempistica sia corretta.
  5. Qualora vi siano aree che non contengono voce e/o testo, eliminarle così da lasciare solo i segmenti importanti e necessari. Fare attenzione a non dimenticare di cancellare i segmenti vuoti.

Guardate l’inizio di questo video per  vedere il metodo XXL mentre viene realizzato:

https://youtu.be/jemtEhYX9Lo

Più si procede con la segmentazione e più si acquisisce familiarità nel tagliare i segmenti, potreste anche elaborare una vostra tecnica di segmentazione, potreste sviluppare un metodo personale. Ci sono diversi modi di realizzare una segmentazione sta a voi decidere quale tecnica sia la più adatta a voi!

II. STANDARDS


A. ACCURATEZZA DEL TIMING

I sottotitoli dovrebbero avere inizio nello stesso momento in cui si sente la voce, oppure nello stesso momento in cui sul video appare un testo scritto. Perché un sottotitolo appaia sullo schermo, la linea verde deve essere visibile subito dopo il limite dato dall’inizio del segmento (vedi immagine seguente).

Picture

Il riquadro del sottotitoli appare non appena la linea verde supera di poco l’inizio del segmento (linea gialla)

Come si stabilisce se un segmento è a tempo? Perché la linea verde appare subito dopo l’inizio del segmento facendo così apparire il sottotitolo, il segmento deve essere a tempo in modo che la voce o il testo sullo schermo possa essere visto/sentito non appena la linea verde supera l’inizio del segmento.

Le immagini sottostanti mostrano segmenti a tempo, in anticipo e in ritardo. La linea verde deve apparire al primo segnale della voce (quando si sente il primo suono della parola):  

Segmento a tempo:

Segmento in anticipo:

Segmento in ritardo:

Picture

Picture

Picture

Questo segmento è a tempo perché la linea verde segue - ma non troppo - la linea gialla.

Questo segmento è in anticipo perché la linea verde è troppo distante dall’inizio del segmento (più di 0.1secondi).

Questo segmento è in ritardo perché la linea verde non è dopo la linea gialla. Piuttosto si sovrappone ad essa. Il sottotitolo non appare quando si sente la voce, perciò il segmento è in ritardo.

CREARE UN SEGMENTO PERFETTAMENTE A TEMPO

Come si può creare un segmento perfettamente a tempo? Un modo facile è seguire questi semplici passi:

Nota: Si parte da un segmento XXL per facilitare la procedura. Questo metodo può essere, comunque, sempre usato anche con altri tipi di segmentazione.

Picture

Primo passo:

Fermarsi al primo suono della voce che si percepisce.

Picture

Secondo passo:

Cliccare la barra spaziatrice per tagliare. A questo punto, il segmento è leggermente in ritardo, perché il primo suono della voce si percepisce prima che il sottotitolo appaia sullo schermo. Perciò, dobbiamo regolare il segmento in modo che cominci un po’ prima.

Picture

Terzo passo:

Selezionare il segmento da variare premendo il tasto  S.

Picture

Quarto passo:

Spostare l’inizio del segmento di 0.1 secondi premendo, una volta, i tasti Ctrl/Command + Freccia a destra.

Picture

In questo modo, questo è ciò che vedrete quando il segmento  non è evidenziato. Ci sarà un piccolo spazio tra l’inizio del segmento e la linea verde presente al primo suono della voce. Il segmento è a tempo e garantisce che il sottotitolo “appaia” a tempo con l’immagine della persona che inizia a parlare sul video.  

CONTROLLARE CHE IL SEGMENTO SIA A TEMPO

Adesso che sapete come creare un segmento perfettamente a tempo, cerchiamo di imparare come controllare se un segmento pre-esistente sia a tempo o meno. Per effettuare il controllo, fermarsi non appena si sente il primo suono della voce e  porsi le seguenti domande:

  1. La linea verde si sovrappone a quella gialla? In questo caso il segmento è in ritardo. Per favore seguite le due immagini che seguono riguardanti la segmentazione in ritardo.
  2. Esempio 1: La linea verde si sovrappone a quella gialla. Il segmento è in ritardo.

Picture

             Esempio 2: La linea verde è a sinistra rispetto alla linea gialla. Il segmento è in ritardo.

                                             Picture

  1. La linea verde si trova a destra rispetto alla linea gialla? Se sì, il segmento è a tempo oppure in anticipo. Per determinare se sia in anticipo o a tempo, premere una volta il tasto Shift (maiuscola) + la freccia a sinistra, poi rispondete alle seguenti domande:
  1. La linea verde si sovrappone a quella gialla adesso? Se sì, il segmento è a tempo.

Screen Shot 2015-04-17 at 8.55.29 PM.png  arrow.png 

Screen Shot 2015-04-19 at 9.36.48 PM.png

La linea verde è a destra rispetto alla linea gialla.

Dopo aver premuto il tasto Shift (maiuscola)+ freccia a sinistra, la linea verde si sovrappone a quella gialla. Il segmento è a tempo.

  1. La linea verde è ancora a destra della linea gialla? Se sì, il segmento è in anticipo.

Screen Shot 2015-04-17 at 9.16.05 PM.png  arrow.png

Screen Shot 2015-04-19 at 9.31.44 PM.png

La linea verde è a destra della linea gialla.

Dopo aver premuto Shift (maiuscola) + freccia a sinistra, la linea verde è ancora a destra rispetto alla linea gialla. Il segmento è in anticipo.

METODO ALTERNATIVO PER CONTROLLARE  I SEGMENTI IN  RITARDO

Esiste un altro metodo per controllare che i segmenti non siano in ritardo. Questo metodo è utile quando non si è certi di percepire acusticamente il momento in cui si inizia a sentire la voce. Quando si suppone che un segmento possa essere in ritardo, si seleziona il segmento precedente cliccando sul tasto S. Si avvia il segmento premendo il tasto R. Si deve fare attenzione se alla fine di questo si sente il suono della voce del personaggio che parlerà dopo, oppure non si sente nulla. Se non si percepisce alcun suono significa che il segmento seguente non è in ritardo. Se, al contrario, si sente l’inizio della voce del personaggio che parla dopo, allora vuol dire che il segmento è in ritardo e dev’essere sistemato. Dopo averlo sistemato, dovrete nuovamente ascoltare il segmento precedente per verificare che alla fine non contenga alcuna voce del personaggio che parlerà dopo. Prestate attenzione però, perché potrebbe anche essere che il segmento che state controllando sia in anticipo, quindi assicurarvi che non stiate mettendo il segmento in anticipo più di quanto necessario.

B. LUNGHEZZA DEL SEGMENTO IN UN DIALOGO

Non esiste una lunghezza perfetta per tutti i segmenti. Quando si tagliano i segmenti, la persona che se ne occupa deve partire dal presupposto che il massimo di caratteri di stampa accettati è di 120 e si deve pensare a come il sottotitolo potrebbe apparire sullo schermo.  Ad esempio, chi creerà il sottotitolo dovrà includere <br> più volte per separare il dialogo fra uno o più personaggi o righe? L’immagine seguente mostra un sottotitolo che occupa tre righe, e quindi troppo spazio sul video, coprendo parzialmente l’immagine. Sono dunque da preferire al massimo tre righe.

Picture

Come linee guida, i segmenti che hanno una durata che rientri tra i 3.5 ed i  6 secondi di  lunghezza, includendo  1-secondo di  estensione prima di sezioni “vuote”, sono di solito ottimali. Questo serve ad essere certi che i sottotitoli non eccedano rispetto al limite dei caratteri consentiti. Inoltre, i segmenti non dovrebbero avere una durata inferiore ad un secondo altrimenti gli spettatori potrebbero non avere tempo di leggere il sottotitolo.

Comunque, la lunghezza di un segmento può variare a seconda della situazione. Pensate sempre alla velocità e alla fluidità del discorso:

VELOCITÁ DEL DISCORSO

Quando si parla piano, quando le persone sono esitanti, quando viene posta una domanda lentamente, oppure quando si dicono le ultime parole su un letto di morte, si deve preferire un segmento con durata più lunga. Ecco due esempi di segmenti che durano più a lungo a causa della persona che sta parlando: Picture

Dato che la persona sta parlando lentamente con pause frequenti, un segmento più lungo è da preferire perché si adegui all’intera situazione.

Picture

Dato che la persona qui parla in maniera relativamente lenta, tutto il discorso è adatto ad essere inserito in un segmento più lungo.

Quando qualcuno parla in modo molto lento e prende spesso delle pause, può causare un’interruzione del pathos e della comprensione della traduzione se le parole sono troppo frammentate. Quindi, è preferibile che tutto il discorso venga fatto rientrare in un unico lungo segmento, anche se questo dovesse durare più dei sei secondi previsti.  Nell’esempio seguente, la persona che parla allunga la frase di proposito. Anche se fra le parole vi sono parecchie pause è meglio mantenere la frase intera per fare in modo che lo spettatore possa capirla nella sua interezza.

Persona che parla: “Aarooonnnn (1 secondo)…(1.5 secondi di silenzio) per favore (1.5 seconds)…(1 secondo di silenzio) non tradire (1.5 secondi)…tuo padre (.5 secondi).”

Inoltre, la lunghezza massima raccomandata di 6 secondi può essere disattesa se chi parla sta ripetendo la stessa parola o la stessa frase (ad esempio, sta cantando, facendo auguri, ripetendo una filastrocca). Si tengono insieme le ripetizioni perché:

  •  Gli spettatori non vedranno il cambio di sottotitolo  in ogni ripetizione per via dei diversi segmenti. Ad esempio: “Fermo! Fermo! Fermo!” allo spettatore apparirà come un’unica scritta “Fermo!”
  • Se ciò non avvenisse l’impatto emozionale andrebbe perduto.

DISCORSO VELOCE

Per i discorsi veloci, come ad esempio: liti o rapidi scambi di notizie, i segmenti possono durare di meno poiché sorge la necessità di inserire parecchie parole in breve tempo. Ad esempio nel video seguente: Picture

I protagonisti stanno ascoltando un notiziario alla radio. Dato che il cronista sta parlando velocemente, i segmenti creati sono più corti di 4 secondi ognuno.

INTERIEZIONI/ESPRESSIONI E LUNGHEZZA DEL SEGMENTO

Espressioni senza significato

Interiezioni ed espressioni senza significato che di solito sono comprese in tutto il mondo non devono essere segmentate. Gli esempi di queste interiezioni ed espressioni sono: “uhm”, “uh”, “eh”, “ehm”, e “ah”. Nello stesso modo non dovrebbero venire segmentate espressioni coreane come “aigoo” e “aish”, ed espressioni cinesi come “ayoo” o “ayaa” che di solito sono scartate dai segmenti e nei sottotitoli perché intraducibili.

I segmenti dovrebbero iniziare appena si sente cominciare il suono della parola che dev’essere effettivamente tradotta; comunque, ci sono circostanze particolari in cui una frase inizia con interiezione, incluso:

  1. Quando, aggiungere l’interiezione, serve a rendere più lungo un sottotitolo facilitando così la lettura da parte dello spettatore.
  2. Quando, allungando il segmento,  si evita che due persone parlino nello stesso sottotitolo.

Consideriamo che ci siano tre persone che stanno parlando, chiamati: Adam, Becky e Charles.

Adam: Non mi piace per niente! (2.5 sec)

Becky: Aigoo, vero! (incluso “aigoo”, la frase dura 1sec; togliendolo solo 0.6 sec)

Charles: Bene, cosa possiamo fare al riguardo? (3.5 sec)

Se non avessimo fatto cominciare il segmento con “aigoo”, seguendo la regola di escludere le interiezioni e le espressioni, allora avremmo dovuto inserire la frase di Becky nel segmento precedente, dato che la lunghezza era solo di 0.6 sec ed era troppo breve perché lo spettatore avesse il tempo di leggere il sottotitolo.  

Nel caso che una risposta sia troppo corta, abbiamo la possibilità di fare cominciare la frase da “aigoo”. Questo permette che il segmento pronunciato da Becky diventi abbastanza lungo da rimanere da solo e da permettere che ogni personaggio abbia il proprio segmento.

Al fine di dare ad ogni sottotitolo tempo sufficiente perché venga letto e per evitare che due persone parlino nello stesso segmento, divideremo quindi i segmenti come segue:

A: “Non mi piace per niente!” (2.5 sec) / B: “Aigoo, vero!” (1 sec) / C: “Bene, cosa possiamo fare al riguardo?” (3.5 sec)

Nell’esempio di cui sopra, il segmento di Becky (B) viene seguito immediatamente da quello di un’altra persona, quindi non possiamo aggiungere il secondo di estensione previsto alla fine della battuta di Becky. Se, comunque, il segmento fosse seguito da silenzio invece che da un dialogo, al discorso di Becky andrebbe aggiunta l’estensione finale della durata di un secondo. Se così fosse, il segmento di Becky non avrebbe più necessità di inserire “aigoo” perché sarebbe lungo abbastanza:

Adam: Non mi piace per niente! (2.5 sec)

Becky: Aigoo, vero! (escludendo “aigoo”, la lunghezza  è di 0.6 secondi; con l’estensione, diventa 1.6 secondi)

Perciò, i segmenti verranno così divisi:

A: “Non mi piace per niente!” (di Becky resta solo “Aigoo” come estensione di questo segmento) / B: “Vero!” (0.6secondi + 1 secondo di estensione)

Espressioni con significato

Non tutte le interiezioni sono prive di significato e quando le espressioni sono attinenti al dialogo, devono essere incluse.

Di seguito metteremo degli esempi di estensioni che vanno segmentate altrimenti comprometterebbero il senso del dialogo:

  • Uh?/Eh? (Significato: “Cosa?”)
  • Oh mamma! (“Oh” è parte della frase e non dev’essere escluso)

Chi segmenta deve prestare una particolare attenzione a non escludere parole rilevanti. Suoni che sembrano non avere significato in una lingua possono averlo in un altro idioma.

Ad esempio, il suono coreano “eo” (어), può avere significato di  “sì/già”. Un ascoltatore non coreano potrebbe interpretare il suono “eo” come l’interiezione “oh”, perciò sarà cura del segmentatore determinare se tale espressione abbia senso e debba essere segmentata.

Ricordatevi che tutte le parole pronunciate devono essere segmentate anche se parziali. Questo include i balbettii di una persona che sta tartagliando.

  • “N-n-non avvicinarti di più”
  • “Co--cos’hai detto?”

Comunque, se la persona che parla viene interrotta da un’altra, potrebbero servire due segmenti per ogni soggetto che sta parlando. In questo caso, fate riferimento alla sezione che tratta di come comportarsi nel caso di   dialogo con più protagonisti.

Se non siete sicuri se un’espressione debba essere segmentata o meno scegliete di includerla per non commettere errori.

REGOLE GENERALI SULLA LUNGHEZZA DEI SEGMENTI (RIASSUNTO)

  • Cercate sempre di dividere i segmenti  da persona a persona, evitando che le battute di due personaggi coincidano nello stesso segmento in qualunque modo. Qualora non fosse possibile includere una frase per intero in un solo segmento, cercare di separarla seguendo le pause del discorso.
  • Evitate di creare un segmento che duri meno di un secondo  e che quindi non dia il tempo allo spettatore di leggere la battuta.
  • Unire il più possibile in una sola frase le battute brevi della STESSA persona che sta parlando, tenendo a mente che la lunghezza massima raccomandata per un segmento è di 6 secondi.  
  • In generale, i segmenti non dovrebbero superare i 6 secondi; esistono comunque delle eccezioni. Considerate sempre, quanto e con quale velocità le cose vengono dette.  Per esempio, la regola  sulla lunghezza raccomandata di 6 secondi può essere, in taluni casi, disattesa, come quando colui che parla lo fa molto lentamente oppure la battuta nella frase è sempre la stessa ripetuta più volte.  
  • Non dovete segmentare interiezioni/espressioni senza senso (ed es. Uhm, uh, Mmm). Comunque se un’interiezione è seguita da una battuta di un personaggio, allora unitela alla frase nello stesso segmento (esempio: “Oh… adesso capisco.”). Per dare al sottotitolo una durata che permetta allo spettatore di leggere la battuta o per evitare che due persone parlino all’interno dello stesso segmento.

C. ESTENSIONI E GAPS (SPAZI VUOTI)

Quando si crea un segmento dove a seguire non c’è un dialogo o un testo scritto (definito “sezione vuota”), non fate finire il segmento alla fine della voce. Fate durare il segmento ancora di 1 o 1.2 secondi dopo la fine della voce, così da permettere agli spettatori di leggere il sottotitolo.  

Picture

La voce finisce circa a 12:025, per cui il segmento si prolungherà fino a 12:035.

​Per ottenere un’estensione che sia esattamente della durata di un secondo, fermate il video alla fine del suono dell’ultima parola pronunciata, poi premete una volta il tasto freccia a sinistra. Questo tasto di scelta rapida vi permetterà di spostarvi in avanti di un secondo esatto, e lì dovrete far terminare il segmento.

Nel caso di dialogo continuativo, dovrete ridurre al minimo la discontinuità causata dai piccoli “flash” causati dai sottotitoli che appaiono sullo schermo. Per farlo, dovete evitare che si formino dei “gaps”, cioè dei vuoti fra un sottotitolo e l’altro, che durino meno di 0.5 secondi fra un segmento e l’altro. Per esempio, potete vedere un gap (spazio vuoto) inferiore a 0.5 secondi nell’immagine sottostante, compreso fra 6:30 e 6:31:  

Picture

Anche se il segmento è già stato esteso di 1 secondo dopo la fine della voce, il segmento deve essere ulteriormente esteso di altri 0.5 secondi per poter chiudere il gap. Chiudere il gap estendendo la fine del segmento fino a 6:30:

Picture

D. GESTIONE DI PIÚ VOCI

Segmentare può essere complicato quando si presenta l’occasione di più persone che parlano nello stesso momento. Le linee guida, in generale, cercano di separare in segmenti le battute di un personaggio rispetto ad un altro. Comunque, ci sono volte in cui separare le battute non è possibile. Un esempio di due persone che parlano contemporaneamente può avvenire quando:  

  1. Le battute di coloro che stanno parlando si sovrappongono, e non c’è modo di separarle.
  2. Una battuta di dialogo è inferiore a 1 secondo ed è troppo breve per rimanere da sola in un sottotitolo. Ad esempio, ci sono volte in cui una persona parla dicendo qualcosa di molto breve fra due segmenti lunghi:
  1. Personaggio A: Lo sai che questo potrebbe essere difficile? (5.5 sec) 
  2. Personaggio B:  (0.4 sec)
  3. Personaggio A: Allora è meglio che tu sia pronto a lavorare di più per risolvere il problema (5.0 sec)
  1. In un caso come questo, si deve inserire quanto detto dal Personaggio B alla battuta della prima riga del Personaggio A, in quanto è la risposta breve alla sua domanda. 
  2. Due persone si scambiano brevi saluti (ciao/arrivederci, sì/no, grazie/prego, ecc.)

Cosa fare quando ci sono più di due persone che parlano allo stesso tempo? Quando una scena contiene

più di due voci che si sovrappongono, segmentare la voce che predomina. Se non c’è una voce più alta delle altre (come nel caso di voci di sottofondo), non è necessario tagliare un segmento. Se avete dei dubbi, create il segmento nell’eventualità possa servire.

E. SEGMENTAZIONE TESTO SCRITTO

La segmentazione del testo scritto dev’essere effettuata quando è importante nel video (ad esempio, titoli, numero degli episodi, cartelloni, messaggi sul cellulare), anche quando le scritte sono in inglese o in un’altra lingua o sono dei numeri (esempio, 123). Tutte le cose scritte che abbiano una qualche importanza devono essere segmentate.  

La segmentazione di un testo scritto dovrebbe iniziare quando il testo appare sullo schermo, proprio come avviene per la segmentazione che ha inizio non appena si sente la voce. Il momento in cui appare il testo sullo schermo deve corrispondere, contemporaneamente, a quanto scritto nel sottotitolo:

  • Far partire il segmento quando la telecamera inquadra il testo scritto
  • Far partire il segmento quando il testo comincia ad apparire sullo schermo (già alla prima sfumatura), anche se non ancora leggibile
  • Se il testo scritto comincia ad apparire sullo schermo una lettera per volta, far partire il segmento già dalla prima lettera

Diversamente da quanto applicato per i dialoghi, le estensioni per il testo scritto subiscono variazioni a seconda della durata di permanenza sullo schermo e delle parole presenti nel testo stesso. Se il segmento sul testo è lungo e può essere letto senza estensione, essa non va aggiunta, e il segmento può essere chiuso non appena scompare la scritta sullo schermo. Comunque, se il testo è troppo lungo ed il tempo per la lettura insufficiente, allora l’estensione può essere aggiunta.

Talvolta il testo scritto appare in contemporanea con il  dialogo. In questo caso, si include nel sottotitolo enfatizzando il testo quando possibile. Sebbene possano avverarsi situazioni diverse in cui testo scritto e parlato si presentano nello stesso momento, ecco alcune linee guida da seguire:

  • Quando testo e conversazione avvengono contemporaneamente, segmentare dall’inizio alla fine del testo/dialogo
  • Se il testo scritto è presente prima che cominci il dialogo (più di un secondo) creare un segmento separato per il testo ed uno per il dialogo
  • Se il dialogo comincia prima del testo scritto, far partire il segmento appena inizia la voce.

Se si ha testo scritto e voce insieme in un segmento, la traduzione del testo avrà sempre una sua riga (separata dal testo con <br> di interruzione). I sottotitoli per il dialogo dovrebbero apparire in una riga ed il testo nell’altra.

F. SEGMENTAZIONE DELLE CANZONI

QUANDO DOVREBBERO ESSERE SEGMENTATE LE CANZONI?

La tavola seguente riassume quando dovrebbero essere segmentate le canzoni. Le seguenti sono le situazioni basilari che si incontreranno. Alcuni Channel Manager (Direttori di Canale) possono avere criteri diversi riguardo quando le canzoni vanno segmentate, ma quanto segue è ciò che di solito ci si aspetta venga fatto:

Situazione

Segmentare?

Commenti

Le canzoni ed il dialogo hanno volume identico

Quando le canzoni hanno il volume alto, quanto quello del dialogo, le parole servono a sottolineare la situazione.

Le canzoni sono percepibili per 30 secondi o di più

Quando una canzone si sente per almeno 30 secondi, la canzone è spesso una parte importante della scena e deve essere tradotta per accentuare la percezione emotiva.

Canzoni con sottotitoli già sullo schermo

Le canzoni che hanno già i sottotitoli sullo schermo indicano che la canzone ha uno scopo che non può essere eliminato  e devono essere tradotte.

Canzoni in sottofondo

No

Le canzoni che sono come sottofondo per coprire rumori (ad es. musiche negli ascensori o canticchiate), non hanno bisogno di sottotitoli

CANZONI E DIALOGO/TESTO

Segmentare diventa complicato quando una scena include una canzone in contemporanea con un dialogo o un testo scritto importante. In questi casi, si deve cercare di far coincidere dialogo e canzone, quando possibile (esempio, quando l’inizio della canzone e testo scritto o parlato coincidono). Comunque, se ciò non fosse possibile, concentrarsi sul testo/dialogo e poi, terminato il parlato o il testo scritto, focalizzarsi sulla canzone.

Per favore, guardate il video seguente come esempio di parlato e di canzone presenti insieme. In particolare, controllate il segmento al minuto 44:15 (1:05 nel video sottostante). La battuta, “Soo Wan, sei a casa”, inizia approssimativamente in contemporanea con la canzone, perciò il segmento è stato tagliato tenendo conto di entrambe. Il segmento si estende un secondo dopo la fine del discorso perché comprende anche la canzone:

Il video seguente dimostra un cambio di punto di focalizzazione tra dialogo e canzone. Il metodo utilizzato è questo perché includere dialogo e canzone nello stesso segmento sarebbe stato troppo complicato e lo spettatore non sarebbe riuscito a leggere bene i sottotitoli.

LUNGHEZZA DEL SEGMENTO PER LE CANZONI

Per le canzoni, i segmenti sono spesso più lunghi di quanto avvenga per i dialoghi convenzionali-tra i 6 e gli 8 secondi di durata-perché le parole tendono ad essere allungate.

Comunque, ci sono volte in cui la canzone ha un ritmo veloce (ad esempio nel rap) ed i segmenti si abbreviano. Inoltre, la lunghezza del segmento dipende dalla lingua.

Se non capite la lingua che state segmentando, cantare le canzoni potrebbe essere una sfida notevole. La cosa migliore per fare una segmentazione precisa nel segmentare canzoni in un’altra lingua è far pratica seguendo degli esempi. Se state segmentando un progetto  che ha una canzone ricorrente, è buona norma  controllare come è stata segmentata in precedenza da altri così da farsi un’idea migliore di come la canzone si inserisca all’interno della parte di cui vi state occupando. Se non ci fossero esempi a cui rifarsi, provate i trucchi seguenti:

  • Canticchiate la canzone per trovarne il ritmo. Vi aiuterà a distinguere le strofe e le parti del coro.
  • Seguite le pause e l’intonazione musicale. Le pause naturali vi aiuteranno a capire quando una nuova strofa sta per cominciare. Poi eliminate la parte solo musicale. Fatelo proprio appena sentite che la strofa sta finendo, in modo da capire quando finisce la pausa musicale.
  • Se siete così fortunati da avere la OST scritta della canzone, saranno proprio questi sottotitoli già esistenti a farvi vedere dove la strofa inizia e finisce.

Spesso è preferibile che, in ogni segmento, sia presente una strofa o una frase intera della canzone. Il che significa che non è necessario che in una canzone ci sia l’interruzione ad ogni pausa.

A seguire ci sono esempi di come possono essere ben segmentate le canzoni nelle varie lingue:

  • Inglese — Notare che i segmenti nel primo video sono più lunghi che  nel secondo per via della velocità nel ritmo delle canzoni:
  • Spagnolo ​— Notare che i segmenti non sono tagliati ad ogni pausa. Piuttosto attendono che ogni frase abbia senso compiuto:
  • Taiwanese —​ Notare che i segmenti sono più corti nel primo caso perché le strofe sono più veloci. Fare un confronto con le strofe più lunghe del secondo esempio:
  • Coreano —​ Notare che questa canzone è lenta, quindi i segmenti sono più lunghi:​
  • Giapponese — Notare che i segmenti non sono tagliati ad ogni pausa:

III. RESPONSABILITÀ DI CHI SEGMENTA


A. BUONA EDUCAZIONE

Per favore seguite queste semplici linee guida mentre segmentate sui vari canali:

  1. CHIEDERE IL PERMESSO: Prima di cominciare a segmentare in un canale, dovete avere il permesso di farlo dal responsabile del canale (Channel Manager) o dal Moderatore. Se venite accettati, verrete aggiunti come incaricati alla segmentazione. In segno di buona educazione anche coloro che sono più bravi a segmentare (Power Segmenters) dovrebbero chiedere allo staff del canale il permesso di lavorare sui video.  

    Nota di Viki: Potete segmentare Notizie, Musica e Canali Classici senza essere autorizzati dal Channel Manager. Potete farlo liberamente sui canali diretti da Viki, ma come segno di cortesia prima contattate il Channel Manager se lui/lei sono membri della Comunità di Viki.
  2. RISERVARE PARTI:  Per favore non riservate parti solo per voi. Per “riservare” intendiamo creare segmenti in una o più parti (sullo stesso o su diversi canali) con l’intenzione di escludere altri che vorrebbero partecipare alla segmentazione, riservando la parte esclusivamente per voi. Fare questo è ingiusto nei confronti degli altri e rende il processo di segmentazione più lento. Una volta finita la vostra parte, se c’è un’altra parte non segmentata su cui non sta lavorando nessuno potete continuare a lavorare su quella.  
  3. EPISODI NON DIVISI: Nei progetti on-air, per favore non segmentate un video prima che sia diviso in parti. Se vi trovaste di fronte ad un video non ancora diviso in parti, per favore mandate un PM (Messaggio Privato) al Channel Manager o al Moderatore così che possano contattare Viki perché il video venga diviso.
  4. LENTEZZA NELLA SEGMENTAZIONE: Se siete relativamente lenti e state lavorando su un progetto live (dal vivo), scegliete una delle parti finali dell’episodio così che coloro che sono più veloci possano permettere a chi sottotitola di iniziare a lavorare l’inizio dell’episodio il più presto possibile.
  5. PARTI INCOMPLETE: Cercate di segmentare una parte in una sola seduta. Se dovete interrompere o lasciare, scrivete un commento nello spazio riservato alla “Team Discussion” così che altri membri del team ne vengano a conoscenza e possano finire di segmentare la parte se necessario. Se scoprite che la sezione di un altro non è stata segmentata potete portarle a termine.
  6. PARTI FINITE: Una volta che avete finito di fare la vostra parte, scrivetelo nello spazio riservato alle “Team Discussion” indicando quale parte è stata completata.
  7. SEGMENTAZIONE DELL’ULTIMA PARTE DELL’ULTIMO EPISODIO: Se siete l’ultimo a finire la parte di un episodio e non ci sono moderatori, oppure non avete avuto istruzioni in merito, per favore aprite il video in modo che coloro che si occupano dei sottotitoli possano cominciare a lavorarci. (Per aprire un video, cliccare su More > Unlock video).Picture
  8. PERFORMANCE DI SEGMENTAZIONE: Il Chief Segmenter (Capo alla segmentazione) di un canale è una persona addetta al controllo di qualità (QC) che rivede l’accuratezza dei segmenti e li sistema quando necessario. In molti casi, il Chief Segmenter può darvi dei consigli se iniziate ad avere dei dubbi riguardo la vostra capacità a segmentare. Talvolta il Chief Segmenter può notare degli errori importanti nei segmenti che avete fatto e può mandarvi un messaggio  per farvi sapere cosa dovete migliorare. Se avvenisse, fate tesoro dei consigli e sforzatevi di evitare di commetterli nuovamente in futuro, anche sistemando parti specifiche se necessario.

    Se vi accorgete che una parte è segmentata in modo scadente, per favore fatelo sapere al Channel manager, al Moderatore o al Chief Segmenter così che possa venire corretta ed i sottotitoli possano essere inseriti in modo soddisfacente.

B. AGGIUNTA DEI TEAM CREDITS

Su viki è consuetudine inserire i “Team Credits” in ogni parte dell’episodio, quindi è necessario che si pensi al posto migliore dove metterli. I “credits” solitamente sono nel formato : <i>Sincronia e Sottotitoli offerti da ____________ Team @ Viki.com</i>.

  1. Ogni parte di ogni episodio ha un segmento che dura dai 5 ai 10 secondi per inserire i  team credits. Non inserire mai più di un “Team credit” per parte.
  2. I “Team credits” dovrebbero essere inseriti a seconda della parte dell’episodio/film:
  1. Nella prima parte dell’episodio/film, provare a mettere i “credits” all’inizio.
  2. Per la parte centrale  dell’episodio/film, cercare di inserire i “credits” al centro.
  3. Per la parte finale dell’episodio/film, cercate di inserire i  “credits” verso la fine.
  4. Comunque, se la parte non ha un’area per l’inserimento dei “credits” che permetta di seguire le regole di cui sopra, usate il vostro giudizio per inserirli in una parte che sia adatta allo scopo.
  5. Se un film non è stato diviso in parti, mettete i credits all’inizio, al centro e alla fine del video.
  1. I “Team credits” dovrebbero essere inseriti in aree che non creino distrazione. Per esempio:
  1. Durante una scena senza dialogo o azioni salienti, preferibilmente durante una scena secondaria o durante la transizione da una scena ad un’altra  (esempio: passaggio da giorno a notte, dall’ufficio alla strada).
  2. Prima di un cambio di scena (esempio: i “credits” non dovrebbero essere visibili fra due scene diverse).

IV. ERRORI TECNICI PIÙ FREQUENTI


A. SEGMENTI CHE SI SOVRAPPONGONO: "un segmento si sovrappone ad un altro."

Picture

I segmenti che si sovrappongono sono uno degli errori più comuni che si incontrano durante la segmentazione. Ci sono varie ragioni per le quali si verifica questo errore, ma di solito è causato da un’estensione eccessiva quando si cerca di chiudere un gap. Per risolvere l’errore, si possono seguire i passi seguenti:

  1. Fare il refresh della pagina.
  2. Se l’errore avviene mentre si chiude un gap, provare nuovamente a farlo, ma effettuando il salvataggio manualmente prima e dopo che il primo segmento tocchi il seguente.
  3. Provare con un browser oppure con un computer diverso.
  4. Uscire dal programma per un po’ e riprovare in seguito. Se state facendo i segmenti di un progetto on air e nessuno dei tentativi precedenti funziona, lasciate un commento nelle Team Discussion così che altri possano completare la vostra parte.
  5. Contattare l’Help Center di Viki.

B. SALVATAGGIO NON RIUSCITO: "I segmenti segnati in rosso non sono stati salvati. Per favore riprovate."

I salvataggi non riusciti si verificano  quando per errore non si riescono a salvare i segmenti. Talvolta la causa dell’errore è chiara (per esempio nel caso della sovrapposizione di alcuni segmenti), ma altre volte i segmenti non vengono salvati per un ignoto bug di Viki. Per risolvere l’errore, provare ad effettuare manualmente il salvataggio premendo “Enter” o “Save”. Per sicurezza è bene salvare di tanto in tanto mentre si procede nella segmentazione per evitare che si perda il lavoro fatto quando c’è un errore e che ci si affidi soltanto al salvataggio automatico.  

Guida tradotta da simonadeluca_54

Revisione: klaudiotta - superivi