logo1.png

 SummerSchool  I territori dell’Economia civile”

Il fine dell’economista civile è uno solo: il bene comune.

Il bene totale è una somma, il bene comune è un prodotto.

(LECTIO MAGISTRALIS  di S. Zamagni al Festival dell’Economia civile di Campi Bisenzio - 19/11/2016)

7 - 11 Agosto 2017

Centro nazionale per lo Sviluppo sostenibile Legambiente

(Rispescia)

La Summer School

La Summer School nasce dall’esigenza crescente di valorizzare e promuovere le esperienze di Economia Civile in Italia per fornire una base di conoscenza, a studenti universitari e a chi, sul territorio, svolge attività economiche, o vorrebbe farlo, rifacendosi a nuovi modelli nei quali le ricadute sociali vadano di pari passo con il business.

Obiettivo del corso

Il corso ha l’obiettivo di fornire, a chi si sta occupando o intende occuparsi di Economia civile, una bussola sui cambiamenti in atto in termini di legislazione, percorsi aziendali, studi universitari e progettazione nazionale ed europea. Obiettivo primario è tradurre l’approfondimento universitario e scientifico in azioni attraverso le quali condurre e gestire attività di Economia civile sui territori, anche attraverso lo scambio di esperienze replicabili. La co-progettazione sarà parte integrante della formazione che sarà sviluppata anche secondo modalità on the job. Il corso fornirà strumenti e conoscenze per acquisire maggiore consapevolezza economica e intraprendere nuove attività. Obiettivo ulteriore è la maggiore conoscenza delle esperienze sul tema al fine di favorire uno scambio di buone pratiche immediatamente trasferibili nei territori e in ambito universitario. I partecipanti saranno stimolati a cogliere le opportunità e gli strumenti utili a diventare facilitatori e promotori di laboratori di economia civile, sia per intraprendere insieme ad altri percorsi di impresa civile.

Temi trattati

Metodologia usata

Il corso è stato modulato alternando interventi frontali di esperti a titolo di approfondimento e attività di scambio tra i partecipanti attraverso formazione secondo modalità non-formali e workshop.

Ulteriore novità è rappresentata dalla possibilità di “immersione” nel festival: i partecipanti saranno coinvolti, nella fascia pomeridiana, nei dibattiti previsti dal programma dell’iniziativa e potranno inoltre prendere parte gratuitamente agli eventi musicali e artistici previsti durante Festambiente

Preiscrizione tramite modulo on-line

 (CLICCA QUI o NEL LINK CONTENUTO NELL’ARTICOLO)

Il calendario

Lunedì 7 Agosto - I territori dell’economia civile

__________

L’economia non può e non deve restare terreno riservato agli “esperti”: oggi è chiaro che ci riguarda tutti, e tutti dobbiamo poter capire quei processi di cui siamo parte e che influenzano la nostra vita quotidiana. Si può immaginare che imprese sociali, cooperative e altre organizzazioni giochino un ruolo innovativo nella struttura della società? (da “mercato” di Stefano  Zamagni)

16,30 Presentazione del corso ”I territori dell’economia civile”.  Auditorium ENAOLI. A cura di Enrico Fontana Responsabile nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e direttore della Nuova Ecologia

 

18,30 Workshop “Co-progettazione di attività economiche civili nei territori”.  Piazza dell’Economia civile. Lorenzo Barucca Coordinatore nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e Alessio di Addezio Ufficio Economia civile

 

20,00 Incontro:  “Società Benefit e B Corp e i percorsi sui beni comuni”

Partecipano:  sen. Mauro del Barba,  Dario De Rossi Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Treviso, Laura Muzi Labsus. Michele Manelli Presidente Salcheto e consigliere Equalitas Nicola Christian Rinaldi co-founder Little genius international srl, società benefit  Nicola Christian Rinaldi co-founder Little genius international srl, società benefit  Dr.ssa Ruhma Yusuf Rinaldi Preside Little genius international school. Conduce:  Enrico Fontana Responsabile nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e direttore della Nuova Ecologia.

Durante l’incontro festeggeremo l’apertura della Summerschool con del vino Obvius offerto da Cantine Salcheto

Martedì 8 Agosto - Finanza Etica

__________

La Finanza Etica mira ad introdurre come parametri di riferimento, oltre al rischio e al rendimento, anche il riflesso dell’investimento sull’economia cosiddetta “reale”, a modificare i comportamenti “finanziari” in senso più sociale e a finanziare tutte le attività che si muovono in un’ottica di sviluppo umanamente ed ecologicamente sostenibile. Tra queste, quindi, sia le attività tradizionali del cosiddetto settore non profit – cooperazione sociale ed internazionale, ecologia, tutela dei diritti umani, attività culturali e artistiche ecc. – sia quelle più di frontiera come il commercio equo e solidale, l’agricoltura biologica, la produzione eco-compatibile e più in generale tutte quelle attività imprenditoriali che producono sul territorio un beneficio sociale e ambientale.

16,30 La Finanza Etica nei territori dell’Economia Civile

℅ Auditorium ENAOLI

A cura di Simone Siliani Direttore della Fondazione Finanza Etica.

 

18,30 Workshop “Costruire sistemi di finanza etica”. Piazza dell’Economia civile. A cura di Lorenzo Barucca Coordinatore nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e Alessio Di Addezio Ufficio Economia civile di Legambiente.

 

20,00 Incontro:  “Presentazione del Ginnasio dell’Economia civile”

Allenarsi alla finanza etica per moltiplicare le esperienze imprenditoriali per rafforzare i territori rendendoli più equi, sostenibili e giusti

℅ Piazza dell’Economia civile. Partecipano:  Carlo Andorlini  Comitato scientifico nazionale di Legambiente e Simone Siliani, direttore della  Fondazione Finanza Etica. Conduce: Lorenzo Barucca Coordinatore nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente.

Mercoledì 9 Agosto - Economia della collaborazione

___________

16,30 L’economia della collaborazione miti, rischi e opportunità. Auditorium ENAOLI. A cura di Carlo Andorlini Comitato scientifico nazionale di Legambiente.

 

18.30  Workshop “Ingredienti di collaborazione”. Piazza dell’Economia civile. A cura di Lorenzo Barucca Coordinatore nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e Alessio Di Addezio Ufficio Economia civile  di Legambiente.

 

20.00 Incontro:  “La normativa sulla sharing economy”. Piazza dell’Economia civile. Intervista On. Veronica Tentori, prima firmataria del disegno di legge sull’economia di collaborazione, e Gabriele Ferrieri, co-founder e Finance & Marketing manager di ICarry, a cura di Enrico Fontana Responsabile nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e direttore della Nuova Ecologia.

Uno degli effetti della Sharing Economy riguarda la condivisione e la partecipazione dei beni pubblici. Ormai siamo in grado di fare massa critica come nel caso dell’acqua, dell’energia, dei rifiuti. Per esempio affinché la raccolta differenziata in un paese come il nostro diventi una prassi consolidata, ci vuole un impegno enorme dal punto di vista della sensibilizzazione e sul messaggio dell’utilità del farla. Dobbiamo però partire dal fatto che ci vuole tempo: la gente non è abituata ad agire in senso responsabile rispetto alla collettività. Vedo che qualcosa sta cambiando e che le persone cominciano a capire che per evolversi bisogna uscire dal proprio piccolo interesse individuale. Estratto da http://wisesociety.it - intervista a Davide Pellegrini

Giovedì 10 Agosto -  Il ruolo della Pubblica Amministrazione

__________

Come facilitare un’economia che davvero sia spalla di istituzioni e società civile?

Per costruire praticamente questo processo prima culturale e poi operativo stiamo sperimentando un cantiere permanente di lavoro e di sperimentazione a Campi Bisenzio (FI). Sarà il primo “Distretto dell’economia civile per la città resiliente e collaborativa” per immaginare e costruire una realtà urbana in grado di sviluppare delle risposte innovative a bisogni sociali, economici e ambientali in uno spirito di comunità e in grado di costruirsi grazie all'impegno di istituzioni, società civile e in particolar modo di quella economia "civile" che è fondamentale per lo sviluppo e la crescita delle persone e del loro benessere.

16,30 Le Pubbliche amministrazioni e l’Economia civile

℅ Auditorium ENAOLI

a cura di Luca Raffaele  Project manager Next, Nuova economia per tutti.

 

18.30  Workshop “Processi virtuosi verso lo sviluppo del Distretto di economia civile”. Piazza dell’Economia Civile. A cura di Lorenzo Barucca Coordinatore nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e Alessio Di Addezio Ufficio Economia civile di Legambiente.

 

20,00 Incontro:  “Le città del ben-vivere”. Piazza dell’Economia Civile. Partecipano: Emiliano Fossi Sindaco di Campi Bisenzio (Fi) e Delegato alla Partecipazione dell'Anci Toscana, Luca Raffaele Project Manager NeXt Nuova economia per tutti, Paola Caporossi Vice-presidente Fondazione Etica,  Vittorio Bugli Assessore alla Presidenza della Regione Toscana. Conducono: Enrico Fontana Responsabile nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e direttore della Nuova Ecologia e Lorenzo Barucca Coordinatore nazionale Ufficio Economia civile.

 

“Le città del ben-vivere” (libro a cura di Leonardo Becchetti, edito da ECRA)

In Italia siamo spesso testimoni di buone pratiche e idee creative. Da questa riflessione nasce “Le città del ben-vivere”, libro-manifesto che raccoglie alcune delle migliori idee di addetti ai lavori, studiosi, professionisti al servizio degli amministratori locali per far rifiorire le nostre città. Un collage ricchissimo che unisce cooperative di comunità, amministrazione di beni comuni condivisi, fiscalità premiale che stimola le virtù civiche dei contribuenti a costo zero per le finanze pubbliche, tavoli di cooperazione partecipata, acceleratori di capitale sociale per il sud, smart working, finanza etica, soluzioni per il contrasto all'azzardo e molto altro.

Venerdì 11 Agosto - Il volano delle comunità

_________________

Sono cooperative di comunità quelle caratterizzate dall’essere diretta espressione delle comunità locali di riferimento e dall’avere come propria missione la salvaguardia e la valorizzazione delle comunità stesse, attraverso la creazione di posti di lavoro in particolare per i giovani, la realizzazione di servizi necessari alle comunità, il recupero di produzioni e mestieri tradizionali, la valorizzazione sotto il profilo turistico e ambientale.  

16,30 Le Cooperative di Comunità: il quadro normativo e le buone pratiche. Auditorium ENAOLI. A cura di Enrico Fontana e Alessandra Bonfanti Responsabile piccoli comuni e mobilità dolce di Legambiente.

 

18,00 Workshop  “Animare le comunità per l’impresa civile”. Piazza dell’Economia civile. A cura di Lorenzo Barucca Coordinatore nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e Alessio Di Addezio Ufficio Economia civile  di Legambiente.

 

 

19.30 Incontro:  Comunità, il sostantivo dell’Economia civile.  Spazio incontri Festambiente. Partecipano: Stefano Ciafani Direttore generale di Legambiente, Fabio Brescacin Presidente EcorNaturasì, Filippo Ugolini Coordinatore Academy Area Waste, Energy e Real Estate presso Sida Group, don Enzo Capitani Direttore Caritas diocesana di Grosseto, Niclo Vitelli Responsabile Organizzazione Legacoop Toscana, Paola Caporossi Vicepresidente Fondazione Etica, Lorenzo Cresti Rethinking Economics, Francesco Morace Presidente di Future concept lab, Andrea Di Stefano Responsabile Progetti speciali Novamont. Conduce: Enrico Fontana Responsabile nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente e direttore della Nuova Ecologia.

 

A conclusione consegna degli attestati ai partecipanti della SummerSchool.

La parola comunità richiama immediatamente alla mente il concetto di cooperativa. Quando parliamo di cooperative di comunità parliamo di luoghi in cui la cooperazione svolge un ruolo fondamentalmente nell’erogazione dei servizi essenziali e nel recupero e nella valorizzazione di alcuni dei luoghi più belli d’Italia. Promuovere, sostenere e accompagnare la nascita di nuove cooperative di comunità significa creare i presupposti per la nascita di nuova e stabile occupazione. Partendo dai bisogni più profondi delle comunità di abitanti (nelle aree interne come nelle periferie metropolitane) possiamo sperare di uscire in modo dignitoso dalla crisi che ci sovrasta ormai da due lustri.

Luoghi

Le giornate formative si svolgeranno nel contesto della Piazza dell’Economia Civile e parte delle lezioni saranno realizzate in luoghi “inconsueti”, immersi nella natura del Parco regionale della Maremma.

Vitto

Cena nel Ristorante vegetariano di Festambiente


Alloggi convenzionati a carico dei partecipanti

Tariffe ospiti Festambiente + tassa di soggiorno

STELLE

HOTEL

MAIL

SINGOLA B.B.

DOPPIA B.B.

TRIPLA B.B.

DOPPIA USO SINGOLA B.B.

LET. AGG. DOPPIA

LET. AGG. TRIPLA

QUADRUPLA

TAX

PARCHEGGIO PRIVATO

4

AIRONE - VIA SENESE 35 GROSSETO - TEL. 0564 412441 - GROSSETO

http://www.hotelairone.eu/ info@hotelairone.eu

€ 60,00

€ 70,00

€ 135,00

€ 70,00

N.D.

N.D.

N.D.

€ 1,50

€ 5,00

4

GRANDUCA Via Senese 170 - Tel 0564 453833

hotelgranduca2@gmail.com http://www.hotelgranduca.com/

N.D

€ 90,00

N.D.

€ 65,00

€ 20,00

N.D.

N.D.

€ 1,50

SI

3

NUOVA GROSSETO PIAZZA MARCONI 26 GROSSETO TEL. 0564 414105

http://www.hotelnuovagrosseto.com/nuovagrosseto@tin.it

€ 60,00

€ 100,00

€ 120,00

N.D

N.D.

N.D.

N.D.

€ 1,20

€ 4,00

3

SAN LORENZO VIA PIAVE  22 GROSSETO - TEL 0564 27918

info@sanlorenzogrosseto.com  http://www.hotelsanlorenzo.net

€ 61,00

€ 104,00

€ 129,00

€ 86,00

€ 25,00

€ 25,00

N.D.

€ 1,20

NO

3

I CRESPI VIA AURELIA SUD - LOC. I CRESPI - 58100 GROSSETO TEL/FAX 056424770

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1

HOTEL RISPESCIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

R.T.A. 4 STELLE

FATTORIA LA PRINCIPINA

info@fattorialaprincipina.it http://www.fattorialaprincipina.it

N.D

€ 130,00

€ 150,00

€ 90,00

€ 20,00

€ 20,00

N.D.

€ 1,50

SI

4

FATTORIA LA MAREMMANA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3

ALBERGO MAREMMA 11, VIA FULCERI PAOLUCCI DÈ CALBOLI - 58100 GROSSETO  TEL. +39 0564 22293  FAX.+39 0564 22051

hotelmaremma@tin.it https://www.albergomaremmagrosseto.it/

€ 45,00

€ 75,00

€ 90,00

€ 55,00

N.D.

N.D.

N.D.

€ 1,20

NO

Costi

La Summer School è aperta a studenti universitari,, imprese locali e nazionali, amministratori locali.

Sono previste agevolazioni per i soci Legambiente

Costo per modulo: 70 Euro

Costo intero corso: 250 Euro

Preiscrizione tramite modulo on-line

 (CLICCA QUI o NEL LINK CONTENUTO NELL’ARTICOLO)

A conclusione del corso verrà rilasciato  l’attestato di partecipazione (20 ore)

Per gli educatori e formatori di Legambiente Scuola e Formazione

Il corso è inserito nel programma di formazione del registro nazionale degli educatori ambientali di Legambiente per un totale di 12 ore.

http://www.legambientescuolaformazione.it/registro-nazionale-degli-educatori-ambientali-di-legambiente

Partecipano a vario titolo:

Enrico Fontana

Direttore del mensile di Legambiente La nuova Ecologia, romano, classe 1958, è giornalista professionista dal 1988. Ha lavorato, nei primi anni novanta, nei quotidiani Paese Sera e La Stampa e nel settimanale L’Espresso. Membro della segreteria nazionale di Legambiente ha coniato, nel 1994, il termine Ecomafia e curato fino al 2005 la pubblicazione del Rapporto annuale.

Dal 2016 è Responsabile nazionale Ufficio Economia civile di Legambiente

Simone Siliani 

Nato a Firenze nel 1962. Laureato in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Firenze. È approdato all'impegno sociale attraverso l’esperienza dei movimenti pacifisti fiorentini e la collaborazione con padre Ernesto Balducci, alla rivista Testimonianze, di cui è oggi condirettore. Giornalista pubblicista dal 1984, è direttore della rivista online Cultura Commestibile dal 2010. Ha una lunga esperienza politica nella pubblica amministrazione, prima come consigliere regionale della Toscana (1990-1993), poi come presidente del Consiglio Regionale della Toscana (1993-1995). Dal 1995 al 2000 è assessore regionale alle riforme istituzionali, politiche sociali e sport, cooperazione allo sviluppo. In questo periodo porta la Regione Toscana ad aderire, in qualità di socio, a Banca Etica. Infine dal 2000 al 2006 è nominato assessore alla cultura del Comune di Firenze. Lavora poi nel settore dei beni culturali con Cooperativa Archeologia. Dal 2006 al 2011 collabora con la Fondazione Culturale Responsabilità Etica, in particolare nell'organizzazione di Terra Futura. Dall'agosto 2011 fino al settembre 2016 svolge le funzioni di consigliere nell'ambito del Gabinetto della Presidenza della Giunta Regionale della Toscana. Da ottobre 2016 è direttore della Fondazione Culturale Responsabilità Etica.

Luca Raffaele 

Sono un giovane urlatore. Ma non di motti. Ho sempre militato in associazioni e movimenti ambientalisti, tra un liceo a Roma, gli studi universitari in giro per l'Italia e tanta pallacanestro. Contro ogni facile pregiudizio mi sono laureato alla Luiss, l'università che mi ha centrato sui temi dell'economia sostenibile e del rispetto per l'ambiente, la società, il lavoro e i sogni. Vorrei descrivere quello che leggerete nei miei post, ma credo che lascerò a voi le conclusioni del lavoro che ogni giorno svolgo con passione e determinazione, attorniato spesso da grandi professionisti con tanta esperienza, ai quali mi ispiro, cercando però sempre di mantenere il mio centro. Collaboro da tre anni con l'associazione Next – Nuova Economia X Tutti. Sono project manager e mi butto spesso nella mischia per far valere progetti nei quali credo fermamente. Insieme a Next cerco di valorizzare quello che di buono già esiste: imprese, gruppi cittadini, iniziative di singoli o di altre associazioni. Per noi non fa differenza, ma facciamo la differenza insieme per sensibilizzare il più grande numero di italiani ad un concetto di economia più simile alle nostre vite quotidiane. Per me economia è cultura e cultura è azione: nient'altro può sostituire il fare di ognuno di noi.

Davide Pellegrini 

Laureato in Lettere Moderne, specializzato in management della cultura e progettazione europea, collabora con università, enti pubblici e imprese nel settore dell’innovazione e sviluppo sostenibile. Ricercatore e manager attento al cambiamento del mondo contemporaneo ha maturato competenze in diversi settori, dalle scienze sociali alla digital economy. È il fondatore della rete The Next Stop dedicata all’incontro tra il management culturale e l’innovazione, è fondatore di Lateral Training think tank dedicato alla consulenza sui temi del business coaching, corporate storytelling e marketing digitale. È trainer e formatore professionista, sia nell’ambito comportamentale che in quello del design di nuovi processi organizzativi. È presidente dell’Associazione Italiana Sharing Economy e Direttore Scientifico del primo festival di settore, il Ferrara Sharing Festival. Ha pubblicato il libro per Franco Angeli Corporate Story Design, manuale per la progettazione e  gestione di storie d’impresa.
È web designer e senior content marketer per passione, curiosità, professione. Ama leggere, scrivere, vedere film in quantità industriale e occuparsi di nuove tendenze e linguaggi dell’ambiente digitale. Non disdegna gli studi sulla gamification e il game design.
Ha fondato diverse riviste, Event Mag, Lime Magazine, The Circle (ancora in pubblicazione).

Carlo Andorlini

Carlo Andorlini nato a Firenze nel 1967. Laureato in Scienze del Servizio Sociale e del no-profit, lavora nei primi anni di professione sociale in un centro diurno per minori, fonda ed è presidente di una cooperativa sociale denominata “Macramè”, dal 2008 al 2013 coordina per la Regione Toscana il primo sistema per le politiche giovanili e poi il programma  del Presidente della Regione chiamato “Giovanisì” e per un anno è impegnato come esperto a Bruxelles presso il Comitato delle Regioni sul tema Garanzia Giovani. Collabora a più riprese come responsabile nazionale dei settori giovani e formazione di Libera e nel 2014/15 svolge un’esperienza come capo gabinetto del Sindaco del Comune di Campi Bisenzio . Attualmente si occupa di formazione e consulenza nel no-profit e nel pubblico in tutta Italia sui temi dell'innovazione sviluppata dai sistemi collaborativi e sulle nuove traiettorie di autonomia giovanile. Tra le varie attività co-dirige la collana editoriale “Newfabric” di Pacini editore, è docente a contratto dal 2006 all'Università degli studi di Firenze, Facoltà di Scienze Politiche nel corso “Disegno e gestione dei servizi sociali”, è nel Comitato tecnico scientifico di Legambiente collaborando nel settore “Economia civile”, è nello staff del Centro Studi Merlini, collabora con numerosi enti del terzo settore e pubblici. Inoltre, è nel comitato editoriale di Welfare Oggi di Maggioli Editore.

On. Mauro del Barba

Nato a Morbegno, in provincia di Sondrio, il 20 luglio 1970: sposato e padre di due figli di 8 e 4 anni, nutro da sempre una forte passione per la montagna, in particolare per lo sci alpino e il trekking.

Sono cresciuto a stretto contatto con le varie associazioni cittadine, entrando nel gruppo scout cittadino, nella Protezione Civile e nel gruppo antincendio boschivo. Nel frattempo mi sono laureato in Scienze dell’Informazione all’Università degli Studi di Milano, ottenendo un dottorato quadriennale di ricerca per poi essere assunto, nel 1997, presso la Banca Popolare di Sondrio. Ho cominciato come programmatore COBOL fino a diventare responsabile dei progetti in staff alla Direzione Generale.

Niclo Vitelli

E’ stato segretario della Federazione versiliese del Pci; consigliere comunale e assessore al Comune di  Viareggio;

Presidente del Festival Pucciniano negli anni Ottanta e ha fatto parte successivamente del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Festival Puccini di Torre del Lago; capogruppo del Pci al comune di Seravezza e consigliere all’Associazione Intercomunale Versilia; dirigente alle relazioni industriali al cantiere navale SEC di Viareggio; responsabile del CTL di Legacoop nella provincia di Lucca; responsabile regionale di Lega Pesca; responsabile politiche concertative di Legacoop Toscana. Attualmente responsabile organizzazione di Legacoop Toscana. Vive a Piano di Conca nel Comune di Massarosa e lavora a Firenze.

On. Veronica Tentori

Laureata in architettura al Politecnico di Milano col massimo dei voti nel 2010, ottiene nel 2011 l'abilitazione all'esercizio della professione di architetto, vince un concorso come tecnico comunale a Cinisello Balsamo (MI), carica dalla quale è in aspettativa. Oltre all'architettura, l'urbanistica, la sostenibilità ambientale e la musica si appassiona alla politica entrando a far parte fin dai 16 anni di età della Sinistra Giovanile e poi nel Partito Democratico. Prima firmataria della proposta di legge sull’economia collaborativa, la cosiddetta sharing economy, che si propone come un nuovo modello economico e culturale, capace di promuovere forme di consumo consapevole che prediligono la razionalizzazione delle risorse basandosi sull’utilizzo e sullo scambio di beni e servizi piuttosto che sul loro acquisto, dunque sull’accesso piuttosto che sul possesso. Essa è chiamata anche economia della condivisione ed è fondata dunque su un valore radicato nelle nostre comunità sin dai tempi precedenti l’avvento delle nuove tecnologie: il digitale ha abilitato e diffuso questo fenomeno, ampliandone le potenzialità e l’accessibilità. L’impasse dei modelli economici tradizionali e la crisi occupazionale hanno creato condizioni ancora più favorevoli per la diffusione di questo nuovo modello di consumo, che apre nuove opportunità di crescita, occupazione e imprenditorialità fondate su uno sviluppo sostenibile economicamente, socialmente e ambientalmente e che ha in sé un approccio volto alla partecipazione attiva dei cittadini e alla costruzione di comunità resilienti, ovvero in grado di rafforzare la propria capacità di influenzare il corso di un cambiamento facendovi fronte in maniera positiva.

Emiliano Fossi

Sindaco di Campi Bisenzio - Nato il 2 settembre 1973 a Firenze.  Segretario del partito dei Ds Unione Comunale di Campi Bisenzio per 4 anni, Consigliere comunale e Capogruppo durante la Giunta Chini, membro della Segreteria metropolitana fiorentina dei Ds responsabile della Comunicazione e organizzazione, dal 2004 è Assessore di Campi Bisenzio.  Sposato e padre di Matilde e Lorenzo.  Sensibile ai viaggi di Chatwin, alla ricerca di Terzani, al suono dei Depeche Mode, al Drugo del Grande Lebowski e al colore viola della Fiorentina.

Alessandra Bonfanti

Laureata in comunicazione sociale, responsabile nel Direttivo di Legambiente per le politiche sui piccoli comuni e la mobilità dolce, si occupa delle relazioni esterne su questi temi e cura campagne di comunicazione e sensibilizzazione per Legambiente sui temi dello sviluppo locale, del turismo lento e del paesaggio. Collabora con la testata Nuova Ecologia per cui cura una rubrica mensile sui temi del territorio. Sviluppa progetti di economia civile e di green economy nelle aree interne del Paese con una particolare attenzione per le cooperative di comunità e i processi partecipati di rilancio economico e sociale.

Laura Muzi

Si è laureata in diritto amministrativo presso l’Università Sapienza di Roma e successivamente ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Diritto pubblico dell’economia nella facoltà di Economia del medesimo ateneo. Ha svolto anche un periodo di ricerca a Berlino, presso la facoltà di Giurisprudenza della Alexander von Humboldt Universität. La sua tesi di dottorato si è incentrata sul tema della gestione condivisa dei beni comuni ambientali, con un focus particolare sulle risorse idriche. Attualmente è assegnista di ricerca all’Università di Roma Tor Vergata in diritto amministrativo e si occupa di garanzie procedimentali in ambito europeo. Ha collaborato con varie amministrazioni locali su progetti di semplificazione amministrativa.

Dario de Rossi

Dottore Commercialista da 25 anni e Revisore Legale. “Illuminato” dalla paternità, circa dieci anni fa, si è fortemente convinto che tutti possono contribuire a creare il cambiamento che vorrebbero vedere nel mondo e, per questo, si impegna ad aiutare le imprese nel trovare nuovi modi per produrre un valore non solo economico, ma anche sociale ed ambientale. Per incrementare la sua “cassetta degli attrezzi” ha conseguito, nel 2013, un master in “gestione ambientale strategica” presso l’Università degli Studi di Padova. E’ delegato dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Treviso nel direttivo di Proetica, associazione di Treviso - partecipata da Unindustria Treviso e Ordine dei Commercialisti di Treviso - che da oltre dieci anni si impegna ad incentivare ed ampliare la conoscenza e la diffusione della responsabilità sociale delle imprese.

E’ diventato, salutandone con entusiasmo l’introduzione in Italia, un esperto di Società Benefit approfondendone i contenuti anche attraverso studi condotti, unitamente ad altri, nell’ambito della Fondazione Nazionale dei Commercialisti. Collabora attivamente con Nativa srl SB, società che ha fatto parte del gruppo di lavoro per l’introduzione delle Società Benefit in Italia, alle attività di divulgazione e promozione di questo nuovo modo di fare impresa. La sua attività professionale, a corollario e per meglio supportare la valorizzazione delle imprese, è rivolta anche all’implementazione e vigilanza dei modelli organizzativi di gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 e dei sistemi di gestione anticorruzione.

Michele Manelli. Viticoltore in Toscana a Montepulciano, ha fatto crescere l’azienda che guida, la Salcheto, quale modello di efficenza ambientale e sostenibilità in generale, convinto da sempre che l’impresa debba essere il fulcro di un nuovo progresso sociale. Negli anni si è impegnato per promuovere progetti di ricerca, sviluppo e governo della filiera vitivinicola orientati alla sostenibilità, in particolare impegnandosi alla fondazione di Equalitas, di cui oggi è Consigliere, società controllata dalla Federazione dei Consorzi Italiani del Vino che ha sviluppato una norma per la gestione della sostenibilità del vino di cui è stato tra i primi contributori.

Alessio di Addezio

Nato a Roma nel 1978 dopo un diploma da ragioniere (pentito) e varie incursioni in ambito teatrale e “artistico” ha messo la testa a posto iniziando  un percorso lavorativo che l’ha  portato a lavorare in grandi multinazionali, nel settore food prima e nell’ambito del CRM e marketing poi. In parallelo anima feste di compleanno, gioca al teatro in alcune scuole romane, collabora con agenzie di comunicazione in veste di copy e partecipa a incursioni verdi con 4cantoni. Con alcune esperienze di volontariato alle spalle e un’associazione di cui diventa presidente approda in Legambiente nel 2009 abbandonando, dopo 10 anni di onorata carriera, il “posto fisso”. In associazione si occupa dapprima di Educazione, Formazione Ambientale e Volontariato per poi approdare nel settore merchandising di cui diviene responsabile. Attualmente impegnato negli uffici Fundraising ed Economia Civile (con incursioni spot in altri ambiti associativi) è attivo nell’A.P.S. Tavola Rotonda di Roma e nel circolo territoriale Legambiente Mondi Possibili e, con queste due realtà, contribuisce alla gestione del Centro di Educazione Ambientale “Il Casone-Valle dell’Aniene” in provincia di Roma.

Lorenzo Barucca

Nato a Roma nell' 81. Son cresciuto con Legambiente. Ho partecipato al mio primo campo Legambiente nel 1993 come bambino. Ho per tanti tanti anni fatto il magazziniere e poi educatore a Festambiente (Rispescia) per poi tornare, dopo la laurea in Economia e Commercio alla Sapienza di Roma, a continuare il percorso con il Servizio Civile Nazionale nell'ufficio Legambiente Scuola e Formazione. L'esperienza in associazione mi ha spinto ad aprire nel 2007 insieme ad altri amici il Circolo Legambiente Mondi Possibili di Roma. Per raccontarmi utilizzerei tre parole: Lavoro, Bellezza, Futuro. Lavoro perché credo che l'agire sugli ambienti per migliorarli possa portare ad aprire posizioni lavorative in Italia e nel mondo e questo nesso, tra sviluppo sostenibile e imprese civili, lo sto rivedendo nel percorso nazionale dell'Economia civile che sto approfondendo e coordinando. La continua ricerca della Bellezza nel nostro agire associativo è la spinta ad insistere: La Bellezza delle relazioni, dei luoghi e delle sfide. Infine la volontà di incidere sul Futuro dell'Italia e del mondo condividendo pensieri e percorsi in una comunità aperta, dinamica e appassionata capace di sceglierlo. Attualmente mi occupo di Economia Civile in qualità' di Coordinatore Nazionale dell'Ufficio, dei Centri di Educazione Ambientale quale responsabile nazionale ricopro inoltre il ruolo di Responsabile progetto GreenStations e sono membro della Commissione Nazionale Scuola e Formazione. Invitato permanente nell' Assemblea nazionale dei delegati.


Legambiente è l’organizzazione ambientalista con la diffusione più capillare in Italia: oltre 115.000 tra soci e sostenitori, 1.000 gruppi locali, 30.000 classi che partecipano a programmi di educazione ambientale, più di 3.000 giovani che ogni anno partecipano ai nostri campi di volontariato, oltre 60 aree naturali gestite direttamente o in collaborazione con altre realtà locali. Legambiente è un’associazione senza fini di lucro, le attività che organizziamo sono frutto dell'impegno volontario di migliaia di cittadini che con tenacia, fantasia e creatività si impegnano per tenere alta l'attenzione sulle emergenze ambientali del Paese. La lotta all'abusivismo edilizio, la solidarietà e la difesa dell'ambiente sono tra le battaglie dell'associazione, che ha smascherato, nel corso degli anni, le azioni criminali delle ecomafie (Termine coniato dall’associazione nel 1994) e raggiungendo l’obiettivo dell’introduzione degli Ecoreati nel codice penale. Un impegno a cui si è affiancato, da sempre, quello per la promozione di un nuovo modello economico, basato sulla sostenibilità ambientale e sociale. E’ in questo orizzonte che si inserisce il nuovo impegno di Legambiente per la promozione e la diffusione dell’Economia civile, ovvero di un’economia di mercato fondata su valori come la felicità pubblica, il bene comune, le virtù civiche, che hanno ispirato una scuola di pensiero con profonde radici nel nostri Paese, a partire dalle lezioni di Economia civile scritte da Antonio Genovesi nella seconda metà del Settecento. Una scuola di pensiero tornata di straordinaria attualità, anche grazie al lavoro di economisti come Stefano Zamagni, Luigino Bruni e Leonardo Becchetti, di fronte al perdurare di una crisi che sembra senza vie d’uscita.

Next nuove economie per tutti

NeXt Nuova Economia X Tutti è una rete di organizzazioni della società civile, di consumatori, di imprese e del Terzo Settore che promuove una Nuova Economia più sostenibile attraverso nuove forme di dialogo e di interazione tra cittadini, imprese e giovani/studenti.

Il centro nazionale per lo Sviluppo Sostenibile

Il centro nazionale per lo Sviluppo Sostenibile “Il Girasole”, situato a Rispescia a pochi chilometri da Grosseto, è la sede operativa (e struttura ricettiva) di Legambiente più grande d'Italia. Il Centro raggruppa le attività locali e nazionali del Circolo Festambiente e dell'associazione del Cigno. Al suo interno figurano l'Ufficio nazionale delle energie rinnovabili e Il Centro per lo sviluppo sostenibile Il Girasole, Legambiente solidarietà, l'Osservatorio sul turismo e il Dipartimento internazionale dell’associazione. Il centro ospita, inoltre Festambiente, il festival nazionale a impatto zero di Legambiente che ospita ogni anno oltre 80.000 visitatori e al quale si è ispirata la rete FestambienteNet che, a oggi, conta circa 40 eco-eventi organizzati dai nostri circoli locali in tutta Italia.

Labsus, il Laboratorio per la sussidiarietà, ha un obiettivo ben preciso, fondato su una certezza. La certezza è che le persone sono portatrici non solo di bisogni ma anche di capacità e che è possibile che queste capacità siano messe a disposizione della comunità per contribuire a dare soluzione, insieme con le amministrazioni pubbliche, ai problemi di interesse generale.

Festambiente

Festambiente è il festival nazionale a impatto zero di Legambiente, uno dei più importanti eventi europei dedicati all’ecologia e alla solidarietà. Nato nel 1989 combina svago e tematiche ambientali grazie a concerti, conferenze, teatro, cinema all'aperto, Città dei bambini e sana alimentazione con numerosi punti ristoro a base di prodotti tipici, naturali e a filiera corta. Promuove la qualità della vita in tutti i suoi aspetti: dalla salvaguardia del patrimonio ambientale alle innovazioni tecnologiche, dalla promozione delle fonti rinnovabili alla tutela delle tradizioni e culture locali, solidarietà, svago e divertimento per grandi e piccoli. Inoltre aderisce alla campagna Azzero Co2 annullando le proprie emissioni. E’ in questa cornice che Legambiente ha deciso di proporre la propria Summer School di Economia Civile: Festambiente è un esempio tangibile e replicabile di economia civile sul territorio, “casa” estiva dell’associazione e progetto pilota dal quale sono derivate numerose esperienze virtuose di sostegno e autofinanziamento dei nostri gruppi locali.


Media partner:

La Nuova Ecologia

Editoriale La Nuova Ecologia è una società cooperativa senza fini di lucro, costituita nel 1995 da Legambiente per la gestione delle proprie riviste e di numerose altre iniziative ad esse collegate. E’ nata e opera nella convinzione che l’informazione, la formazione e la comunicazione ambientali siano strumenti fondamentali nella politica dello sviluppo sostenibile. Oltre alla prevalente attività editoriale, organizza convegni e seminari, manifestazioni, rassegne cinematografiche, corsi di giornalismo e di formazione, cura l’ufficio stampa per conto di aziende private e di enti pubblici. Alla base del lavoro svolto c’è un costante impegno alla tutela e la valorizzazione di principi etici nei rapporti economici e sociali.

Italia che Cambia

Facciamo un gioco. Provate a immaginare cosa accadrebbe se i mondi legati all’eco-sociale, alle reti di economia etica e solidale, alla decrescita, all’associazionismo, alla difesa del territorio, al cambiamento degli stili di vita decidessero di mettersi insieme. Sono tutte persone e realtà che, spesso senza neppure conoscersi l’un l’altra, ottengono risultati incredibili. Dove potrebbero arrivare insieme?

È proprio a questa domanda che vogliamo dare una risposta. È la nostra grande sfida. Vogliamo creare strumenti che mettano insieme tutti gli attori silenziosi di quell’Italia che esiste ma che attualmente è invisibile dall’esterno, perché ignorata dai mass media. Vogliamo raccontare e rappresentare quei milioni di cittadini fino ad oggi esclusi dai circuiti informativi, offrendogli allo stesso tempo una serie di servizi fondamentali alla valorizzazione e alla messa in rete delle loro azioni, in modo che tutti voi possiate navigare in maniera facile e completa in questi mondi e usare i servizi intrecciati di tutte queste realtà: spostarvi per il paese in modo sostenibile, fare acquisti in maniera consapevole, apprendere tecniche di autoproduzione, vendere o scambiare beni e servizi con chi ha la vostra stessa sensibilità.

Siamo solo all’inizio di un percorso collettivo. Possiamo gettare le basi, tutti assieme, per un cambiamento concreto di questo paese verso modelli di sviluppo più etici e sostenibili. Partiamo insieme per questo viaggio?

Preiscrizione tramite modulo on-line

 (CLICCA QUI o NEL LINK CONTENUTO NELL’ARTICOLO)

Progetto realizzato con il contributo di

logo_w.png

Logo.png

B_BCorp_logo_POS.jpg 

(LOGHI SEMPRE ACCOSTATI)

Media partner