Come scrivere bene al computer
Regole per gli studenti quando sono al lavoro nel laboratorio….

Scrivere al computer non significa scrivere in maniera disordinata e caotica. Anche chi scrive al computer deve rispettare le regole dell’ortografia italiana e deve anche rispettare le regole della “calligrafia”, anche se si tratta di “calligrafia digitale” per produrre documenti ben scritti. C:\Program Files\Microsoft Office\MEDIA\CAGCAT10\j0195384.wmf

I testi devono essere redatti in maniera precisa, corretta ed ordinata per essere dei testi validi. Anche gli studenti che svolgono esercizi al computer o lavori di scrittura più ampi devono rispettare queste regole per non essere “sanzionati” dall’insegnante. Indichiamo qui alcune semplici ma importanti regole da seguire quando si scrive con i computer a casa, a scuola, in laboratorio, durante le verifiche, ecc.

SEGNO / REGOLA

FORMA ERRATA

FORMA CORRETTA

1

MAIUSCOLA

Ogni testo deve cominciare sempre con la lettera maiuscola.

La maiuscola va sempre usata con i nomi propri, i nomi di stati, di popoli, di regioni, ecc. secondo le regole dell’ortografia italiana.

gli Assiri furono un popolo della Mesopotamia  

in egitto ci sono le piramidi . la più grande di esse, è la piramide di cheope

Gli Assiri furono un popolo della Mesopotamia. 

in Egitto ci sono le piramidi. La più grande di esse, è la piramide di Cheope

2

PUNTO FERMO

Dopo il PUNTO FERMO occorre cominciare sempre con la maiuscola.

Ogni periodo deve chiudersi con un punto fermo

gli Assiri furono un popolo della Mesopotamia. anche i Sumeri erano un popolo della Mesopotamia

Gli Assiri furono un popolo della Mesopotamia. Anche i Sumeri erano un popolo della Mesopotamia

3

VIRGOLA

La virgola deve essere legata alla parola precedente.

Dopo la virgola bisogna sempre lasciare uno “spazio” (barra spaziatrice)

I miei amici mi fecero molti regali , tra cui un ipod.

I miei amici mi fecero molti regali,tra cui un ipod.

I miei amici mi fecero molti regali, tra cui un ipod.

4

PUNTO E VIRGOLA

Il punto e virgola deve essere legato alla parola precedente.

Dopo il punto e virgola deve essere lasciato uno “spazio” (barra spaziatrice)

Non volli venire da te ; rimasi a casa.

Non volli venire da te; rimasi a casa.

5

DUE PUNTI

I due punti devono essere legati alla parola precedente.

Dopo il punto e virgola deve essere lasciato uno “spazio” (barra spaziatrice)

Indicai le mie preferenze  : pizza, pasta, coca-cola

Indicai le mie preferenze: pizza, pasta, coca-cola.

6

TRATTINO

Quando di usa il “trattino” per legare due parole, non devono essere lasciati spazi bianchi

Indicai le mie preferenze: pizza, pasta, coca  –  cola.

Indicai le mie preferenze: pizza, pasta, coca-cola.

7

PUNTO INTERROGATIVO

Il punto interrogativo deve essere legato alla parola precedente.

Dopo il punto esclamativo ed il punto interrogativo deve essere lasciato uno “spazio” (barra spaziatrice)

Quando vieni ?Domani

Quando vieni?Domani

Quando vieni?  Domani

8

PUNTO ESCLAMATIVO

Il punto esclamativo deve essere legato alla parola precedente.

Dopo il punto esclamativo ed il punto interrogativo deve essere lasciato uno “spazio” (barra spaziatrice)

Vieni subito qui  !Altrimenti mi arrabbio.

Vieni subito qui!Altrimenti mi arrabbio

Vieni subito qui!  Altrimenti mi arrabbio.

9

VIRGOLETTE (APERTE)

Le “virgolette” che “aprono” il discorso diretto devono essere legate alla parola seguente (e non alla parola precedente e neppure ai “due punti” precedenti).

Quindi: →  Due punti / spazio / virgolette

Il maestro chiese:”Hai portato il libro ? “

Il maestro chiese: “Hai portato il libro?” 

10

VIRGOLETTE (CHIUSE)

Le “virgolette” che chiudono il discorso diretto devono essere legate alla parola precedente

Il ragazzo rispose: “No, signor maestro  “ .

Il ragazzo rispose “No, signor maestro”.

11

INTERIEZIONE “Oh”

L’interiezione “Oh” serve ad esprimere meraviglia e si scrive con l’ “h”.

“Oh, che pena!”

La forma “O” – senza “h” – serve ad invocare qualcuno “O re!”  (vocativo)

Oh re

O re

Dario Ianneci