Protocollo di intesa per lo sviluppo e la promozione

dei processi di innovazione e Open Government

nel Comune di Matera

Il Comune di Matera, rappresentato da Salvatore Adduce nella sua qualità di Sindaco e legale rappresentante dell’Amministrazione (nel seguito “Comune”), e l’Associazione Wikitalia, associazione non a scopo di lucro con sede in Roma Via de’ Barbieri 6  rappresenta da Riccardo Luna nella sua qualità di Presidente (nel seguito “Associazione”)

Premesso

Che il Comune persegue l’obiettivo di favorire la partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica e promuove costantemente la trasparenza, garantendo la partecipazione al procedimento amministrativo ed il diritto di accesso alla documentazione;

Che, per il migliore raggiungimento di tali finalità, opera sviluppando continuamente le possibilità offerte dalla rete internet e dalle più recenti tecnologie dell’ informazione e della comunicazione;

Che sempre al suddetto scopo garantisce la disponibilità e l’accessibilità dei dati pubblici prodotti, raccolti e conservati presso l’Amministrazione in modo da consentirne la fruizione e la utilizzazione da parte dei cittadini, delle imprese e delle altre pubbliche amministrazioni;

Che in data 13 dicembre 2011 si è costituita in Roma l’Associazione Wikitalia che si configura come rete di associazioni, organizzazioni, enti, gruppi e persone singole.

Che la Associazione ha per scopo  di abilitare, grazie all’utilizzo di internet e delle nuove tecnologie, nuove forme di collaborazione tra istituzioni e cittadini, identificando fra gli altri, come obiettivo specifico, la costruzione e lo sviluppo di un centro per la progettazione e l’attuazione  di tecniche di governo fondate sulla collaborazione costruttiva  tra cittadini ed istituzioni assistita dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione;

Che la stessa Associazione persegue inoltre l’obiettivo di costruire nuovi canali di partecipazione alle politiche pubbliche da parte dei cittadini, impegnandosi nella diffusione della cultura e degli strumenti per l’utilizzazione dei dati pubblici.

Tutto ciò premesso e considerato, tra il Comune di Matera e l’ Associazione Wikitalia si sottoscrive quanto segue;

Art. 1

(Premesse)

Le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente protocollo.

Art.2

(Finalità e obiettivi del presente protocollo di intesa)

Il Comune di Matera e l’Associazione Wikitalia intendono perseguire, ciascuno nell’ambito dei rispettivi ruoli, una concreta collaborazione allo scopo di promuovere la partecipazione dei cittadini al governo della cosa pubblica, sviluppando e sperimentando modelli di governance fondati sulla collaborazione in rete e sulla conseguente positiva interazione tra cittadini e istituzioni,

Art.3

(Oggetto del protocollo di intesa)

L’oggetto del protocollo si declina nelle seguenti azioni congiunte:

1. sperimentazione di strumenti di partecipazione dei cittadini attraverso la rete internet, anche mediante la pubblicazione, in formati standard e sempre più accessibili, dei lavori del Consiglio Comunale e della Giunta;

2. scambio di conoscenza, trasferimento tecnologico, promozione e organizzazione congiunta di eventi, convegni e seminari sui temi dell’innovazione, dell’open government e dell’e-government;

3. scambio di conoscenza e di pratiche sul tema dell’Open Government e dell’Open Data con il personale del Comune, in un momento di formazione interno. Questo evento sarà a titolo gratuito e della durata di due giorni, a spese dell’Associazione. Lo scopo è quello di fare capacity building dall’interno, per aumentare la consapevolezza del personale ed il loro grado di autonomia decisionale in questi ambiti, per facilitarne la governance;

4. sperimentazione di strumenti di partecipazione e di condivisione secondo le pratiche del movimento Open Data internazionale su eventuali progetti da individuare e concordare con l’amministrazione Comunale.

Art.4

(Modalità operative)

1. L’attuazione del presente protocollo si svilupperà attraverso la stipula di specifici atti convenzionali, individuati dalla giunta comunale, che stabiliranno le procedure operative relative a ciascun progetto e gli eventuali aspetti economici, ferma restando la generale mutua collaborazione tra le parti per il perseguimento delle finalità più sopra indicate.

Art. 5

(Impegni delle parti)

1. Il Comune condivide con l’Associazione i processi di gestione e sviluppo del patrimonio informativo ritenuti di interesse congiunto per le finalità del presente Protocollo;

2. l’Associazione si impegna a mettere a disposizione del Comune strumenti sperimentali di partecipazione ritenuti utili per perseguire le finalità del Protocollo, migliorando così la diffusione dei dati pubblicati dall’Ente, e promuovendo nuove forme di comunicazione e interazione con i cittadini.

Art.6

(Riservatezza e trattamento dei dati)

Le Parti si impegnano reciprocamente a trattare e custodire i dati e/o le informazioni, sia su supporto cartaceo che informatico, relativi all’attività di collaborazione in qualunque modo riconducibili al presente Protocollo d’Intesa  in conformità alle misure e gli obblighi imposti dal decreto legislativo n. 196/2003.

Le Parti potranno utilizzare i dati, le informazioni acquisiti anche a propri fini istituzionali e di ricerca, sempre se riferibili al presente Protocollo d’Intesa.

Resta inteso che l’Associazione utilizzerà i dati pubblici esposti dal Comune seguendo le licenze d’uso e le note legali associate dal Comune stesso ai relativi dataset esposti.

Art.7

(Oneri e stipula)

Il presente Protocollo d’Intesa, redatto in due originali, è esente da bollo; è soggetto a registrazione in caso d’uso ai sensi degli articoli 5, 6, 39 e 40 del D.P.R. n. 131 del 26 aprile 1986 e s.m.i.. Le spese dell’eventuale registrazione sono a carico della Parte che la richiede.

Art. 8

(Durata e recesso)

Il presente protocollo di intesa avrà durata fino al 31/05 /2014 fatto salvo il potere di risoluzione o di recesso anticipato da parte di ciascuna delle parti tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Art. 9

(Rinnovo)

Il Protocollo d’Intesa potrà essere rinnovato previo consenso delle Parti, espresso per iscritto entro e non oltre due mesi dalla scadenza naturale, dovendosi intendere esclusa ogni possibilità di proroga o rinnovazione tacita.

Art.10

(Modifiche e foro competente)

Il presente protocollo potrà essere integrato o modificato consensualmente dalle Parti ai fini del migliore perseguimento delle finalità..

Le parti convengono di definire in via amichevole qualsiasi vertenza che possa nascere dall’interpretazione del presente Protocollo d’Intesa. Per ogni ulteriore controversia è competente il Foro di Matera.

Firmato

Per il Comune di Matera

(Salvatore Adduce)

Per l’Associazione Wikitalia

(Riccardo Luna)