loghi.png

Festa della Famiglia

Regolamento

della festa e dei giochi

Cuore contrade.jpg

REGOLAMENTO 2016

(“2016” d’ora in poi anno in corso)

ART. 1

“La Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”

“La Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade” è un'iniziativa del Gruppo Famiglie Mignagola (in seguito brevemente detto GFM), gruppo appartenente alla parrocchia di Mignagola.

ART. 2

“Scopi”

“La Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade” è un insieme di svariate competizioni di seguito descritte, che non hanno carattere agonistico, ma unicamente ricreativo.

ART. 3

“Partecipanti”

La partecipazione alla “Festa della Famiglia e ai Giochi delle Contrade” è riservata a tutti gli abitanti entro i limiti territoriali della parrocchia di Mignagola, aderenti alle normative di questo Regolamento.

ART. 4

“Direzione della Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”

La direzione della “Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade” spetta esclusivamente al GFM. Il “Comitato della Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade” è composto da tre (3) membri, il quale rimane in carica per tutto il periodo necessario alla buona riuscita della manifestazione, esercitando le attribuzioni conferitegli dal presente Regolamento ed in genere coadiuvando il GFM nelle funzioni suddette.

ART. 5

“Il Comitato della Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”

Il “Comitato della Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade” si identifica per l’anno in corso nelle persone di:

Sig. _______________________________

Sig. _______________________________

Sig. _______________________________

ART. 6

“Requisiti alla partecipazione”

Requisiti necessari alla partecipazione alla “Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade“, per i colori della propria Contrada, sono:

  1. Abitare entro i limiti territoriali della parrocchia di Mignagola;
  2. Obbligo di attenersi al presente Regolamento di ogni singolo gioco;
  3. Obbligo per i ragazzi non ancora maggiorenni che partecipano ai tornei di calcio e volley di liberatoria da parte dei genitori, che firmeranno, prima della partecipazione alle gare, una dichiarazione di responsabilità;
  4. La partecipazione di un minorenne ai giochi della domenica si intende preventivamente autorizzata dal genitore o da chi ne fa le veci.

  1. La Direzione, il Circolo Noi ed il GFM (Gruppo Famiglie Mignagola) non sono responsabili per eventuali incidenti/infortuni subiti e/o danni arrecati a terzi od a cose, da tutti i partecipanti alle manifestazioni descritte in questo regolamento.

ART. 7

“Vie coinvolte”

Le vie coinvolte sono quelle stabilite nell’allegato “A” e sono state stabilite anche in base al principio dei limiti territoriali della parrocchia di Mignagola.

ART. 8

“Responsabilità”

Gli Organizzatori declinano ogni responsabilità dovuta a danni a persone e/o cose.

ART. 9

“Presa visione del Regolamento”

Il presente Regolamento deve esser visionato dal Capo Contrada e dal Vice Capo Contrada di ciascuna Contrada e, conseguentemente, esser rigorosamente rispettato. La partecipazione ai giochi della Contrada si intende conferma di presa visione del regolamento.

ART. 10

“Nomina del Capo Contrada”

Ogni Contrada partecipante, deve nominare un “Capo Contrada” responsabile, ed un “Vice Capo Contrada”, i quali rappresenteranno la propria Contrada durante tutte le fasi della “Festa della Famiglia e Giochi delle Contrade” ed in ogni situazione.

Eventuali reclami saranno rappresentati, solo da loro, al “Comitato del La Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”.

ART. 11

“Il Capo Contrada”

Il Capo Contrada è responsabile e rappresentante della Contrada stessa; prende visione del Regolamento; esercita tutte le attività conferitegli dal presente Regolamento, rispondendo al GFM ed al Comitato della “Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade” dell’osservanza di esso da parte della Contrada di appartenenza.

Il Capo Contrada, quale responsabile dell’organizzazione, direzione e gestione dell’attività della propria Contrada, ha rango gerarchico preminente nei confronti di tutti gli altri atleti che rappresenta.

ART.12

“Doveri del Capo Contrada”

Il Capo Contrada di ciascuna Contrada che partecipa alla “Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade“, ha il dovere di fare pubblicità alla manifestazione nel territorio; di far partecipare

alla manifestazione tutti coloro che lo desiderano nel rispetto del presente Regolamento; di selezionare i soggetti per la partecipazione alle gare.

ART. 13

Le squadre devono essere formate in base a quanto stabilito nell’allegato “B”.

ART. 14

“Partecipazione alle competizioni”

I soggetti rappresentanti la squadra della propria Contrada, possono partecipare indistintamente a più competizioni. Ovviamente, in caso di sovrapposizione di gare, non saranno accettati rinvii o ritardi che possano danneggiare il calendario dei giochi.

Se una contrada non si presenta ad una competizione e/o non forma una squadra avrà immediatamente una penalizzazione di -3  punti.

ART. 15

“Calendario e gare in programma”

Il calendario della manifestazione della “Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade“ per l’anno in corso, è così strutturato:

Sabato 21 maggio

Torneo di calcio e di green volley

Domenica 29 maggio

Corsa con gli sci

Corsa con le balle di fieno

Passa l’uovo

Sciogli treccia

Staffetta per (bambini/e)

Gioco delle noccioline (bambini/e)

Cuffia e mollette  (bambini/e e adulti)

Lancio delle stelle cadenti (bambini/e e adulti)

CERIMONIA DI CHIUSURA E CONSEGNA DEL “TROFEO DELLE CONTRADE” ALLA CONTRADA VINCITRICE.

ART.16

“Regolamenti gare”

Parte integrante del presente Regolamento sono gli allegati che disciplinano ogni singola gara in programma.

ART. 17

“Punteggio delle gare”

Il punteggio è così stabilito:

1° classificato: 6 punti;

2° classificato: 3 punti;

3° classificato: 2 punti;

4° classificato: 1 punti;

In caso di parità di 2 o più squadre nella stessa gara verranno assegnati i medesimi punti (es. in caso di 2 primi posti a pari merito, il punteggio assegnato sarà: 6, 6, 2,1).

La classifica finale della manifestazione sarà pubblicata sull’apposito sito www.gruppofamigliemignagola.it

Novità:

Ogni contrada ha a disposizione 1 JOLLY  che può essere utilizzato UNA SOLA VOLTA nel gioco in cui si sente più forte. L'uso del JOLLY da diritto al raddoppio del punteggio conquistato in quel gioco.

ART. 18

“Penalità”

Le contestazioni possono essere fatte valere solo dal Capo Contrada  e/o suo Vice nominato alla sottoscrizione dei regolamenti al “comitato festa della famiglia” il quale deciderà a suo insindacabile giudizio.

Se il reclamo non verrà accettato sarà applicata una penale di -6 punti.

In caso di contestazioni NON fatte valere dal Capo Contrada o suo Vice sarà applicata una penale di -6 punti.

In caso di contestazione con ragione la classifica verrà rivista.

ART. 19

“Ricorsi”

Qualsiasi situazione particolare non contemplata dal seguente regolamento, verrà regolamentata al momento dai giudici della gara e, per ultimo, dal “Comitato del La Festa della

Famiglia e i Giochi delle Contrade”, le cui decisioni sono insindacabili.

ART. 20

“Nomina dei giudici”

I giudici che vigileranno affinché le regole dei singoli giochi siano rispettate, sono nominati direttamente dal “GFM”.

ART. 21

“Caso di parità al termine di tutti i giochi”

A conclusione di tutte le gare, qualora si verifichi il caso di perfetta parità tra più Contrade, l’assegnazione del Trofeo delle Contrade sarà stabilita da un’ulteriore sfida con gioco a sorpresa.

ART. 22

“Domenica della Festa della Famiglia”

La domenica della Festa della Famiglia inizierà alle 10.00 con la Santa Messa proseguirà con il ritrovo alle ore 11:30 presso il piazzale del circolo NOI di Mignagola.

Ogni Contrada dovrà munirsi dello stendardo e bandiere con i colori di appartenenza, di tamburi, fischietti etc. (e chi più ne ha più ne metta) per rendere più spettacolare l'aspetto coreografico della giornata (è ammessa qualsiasi cosa).

Ogni Contrada verrà presentata solo all'interno del PalaAgorà.

ART. 23

“Comportamento all'interno del PalaAgorà durante il pranzo della Festa della Famiglia”

Al fine di rendere il pranzo della “Festa della Famiglia” fruibile a tutti, in particolare ai bambini ad agli  anziani, è fatto divieto, durante il pranzo, dell’uso di qualsiasi strumento (es. fischietti, percussioni, tamburi ecc..) che possa provocare rumori molesti e fastidiosi. Sono ammessi solo cori con le sole voci.

ART. 24

“Assegnazione del Trofeo della Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”

Alla Contrada vincitrice dei giochi, verrà materialmente consegnato “Il Trofeo delle Contrade”

e provvederà a custodirlo nella propria sede fino alla successiva disputa.

ART. 25

Si ribadisce altresì che, in ogni caso, quello non espressamente indicato nel presente Regolamento, oggetto di controversia, sarà tempestivamente  vagliato e risolto dai giudici di gara e dal “Comitato del La Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”, il cui giudizio è inappellabile

Allegati

REGOLAMENTO DEL "GIOCO CALCIO"

Sono iscritte al torneo 4 squadre di bambini che già giocano a calcio. Le 4 squadre verranno abbinate, prima dell'inizio del torneo, alle 4 contrade.

  1. REGOLE DI GIOCO

Il torneo adotta le regole attuali della F.I.G.C. calcio.

        2.         RESPONSABILITA’

L’Organizzazione declina ogni responsabilità per quanto possa accadere a persone o cose prima, durante e dopo le gare del Torneo.

L’iscrizione è considerata come attestazione di IDONEITA’ FISICA ALLO SVOLGIMENTO DEL GIOCO CALCIO COME PREVISTO DALLE VIGENTI LEGGI (buona salute) e l’Organizzazione non è tenuta a richiedere il certificato medico di buona salute, ogni atleta è responsabile della propria incolumità fisica, prima, durante e dopo la manifestazione. L’Organizzazione è pertanto esonerata da ogni responsabilità civile e penale per ogni evento fisico possa accadere sia agli atleti che agli spettatori presenti, prima, durante e dopo la manifestazione.

I partecipanti al torneo sono personalmente responsabili dei propri oggetti personali lasciati incustoditi negli spogliatoi, nei pressi o sui campi di gioco. L’Organizzazione declina ogni responsabilità per eventuali furti o danni ai medesimi.

Il presente regolamento si intende integralmente accettato all’atto dell’iscrizione. Con l’iscrizione i partecipanti sollevano l’Organizzazione da ogni responsabilità.

Per ogni controversia e per tutto quanto non espressamente indicato nel presente regolamento, gli Organizzatori esprimono parere vincolante ed insindacabile.

REGOLAMENTO DEL "GREENVOLLEY"

 

Una squadra può essere composta da un massimo di 3 o 4 persone + riserve. Sono ammessi anche giocatori tesserati FIPAV.

Il torneo si svolgerà su un campo in erba con rete alta mt 2,30. Le squadre si devono presentare in campo con la formazione richiesta in base al torneo di partecipazione, inoltre devono essere sempre in campo i giocatori e le riserve, nel rispetto del regolamento del torneo:

Volley ragazzi/e misto a 4 (2+2 o 3+1)

Le squadre verranno suddivise in gironi. Alla fase finale accederanno tutte le squadre in base ai risultati della prima fase. In caso di parità, al termine degli incontri, faranno testo la differenza punti e se ancora in parità, lo scontro diretto. Le partite si giocheranno al meglio dei 3 set al 15 e in caso di parità vince la squadra che segna il 16° punto. In caso di parità nei 2 set, si giocherà il tie break al 15, la vittoria dovrà essere con scarto di 2 punti.

Per le regole del gioco si fa riferimento alla pallavolo indoor, tranne che per la seguente specifica: in campo non esiste posizione di prima o seconda linea, la squadra è tenuta

solamente  a rispettare il turno di battuta presentato all’inizio dell’incontro all’arbitro.

L’iscrizione è considerata come attestazione di IDONEITA’ FISICA ALLO SVOLGIMENTO DELLA PALLAVOLO COME PREVISTO DALLE VIGENTI LEGGI (buona salute) e l’Organizzazione non è tenuta a richiedere il certificato medico di buona salute, ogni atleta è responsabile della propria incolumità fisica, prima, durante e dopo la manifestazione. L’Organizzazione è pertanto esonerata da ogni responsabilità civile e penale per ogni evento fisico possa accadere sia agli atleti che agli spettatori presenti, prima, durante e dopo la manifestazione.

I partecipanti al torneo sono personalmente responsabili dei propri oggetti personali lasciati incustoditi negli spogliatoi, nei pressi o sui campi di gioco. L’Organizzazione declina ogni responsabilità per eventuali furti o danni ai medesimi.

Il presente regolamento si intende integralmente accettato all’atto dell’iscrizione. Con l’iscrizione i partecipanti sollevano l’Organizzazione da ogni responsabilità. Per ogni controversia e per tutto quanto non espressamente indicato nel presente regolamento, gli Organizzatori esprimono parere vincolante ed insindacabile.

Con riferimento all'ART. 3 solo le squadre saranno composte con persone abitanti entro i limiti territoriali della parrocchia di Mignagola.

L’Organizzazione declina ogni responsabilità per quanto possa accadere a persone o cose.

REGOLAMENTO

“GIOCO SCI A COPPIE”

Il gioco vedrà impegnate le quattro contrade contemporaneamente che gareggeranno in un unico campo diviso in quattro corsie. In ognuna di queste saranno poste tre bandiere che andranno aggirate a slalom ed una quarta a fine corsia che fungerà da boa.

Parteciperanno otto persone per contrada, 2 adulti (uomo e donna),  2 adulti (uomo e donna), 2 ragazzi e 2 bambini.

Ad ogni contrada verranno date due coppie di sci in legno, una a misura adulti ed una per ragazzi.

I primi due concorrenti di ogni contrada dovranno posizionarsi con gli sci ai piedi dietro a linea di partenza (entrambe le assi dovranno essere completamente dietro la linea). Al segnale del giudice di gara dovranno avanzare verso la prima bandiera e passare alla sua destra, proseguire verso la seconda che dovranno aggirare a sinistra e così via fino alla boa. Qui giunti dovranno girarle attorno per ricominciare lo slalom al contrario in direzione della liea di partenza affrontando le bandiere come all’andata una volta a destra ed una a sinistra.

Quando avranno COMPLETAMENTE SUPERATO la linea di partenza CON TUTTI GLI SCI la seconda coppia di concorrenti, che si sarà già preparata con l’altra coppia di sci ai piedi e posizionata COMPLETAMENTE DIETRO la linea di partenza, potrà partire e ripetere il percorso come spiegato sopra.

L’ordine di partenza sarà adulti uomini, ragazze, adulti donne, ragazzi.

Ogni contrada avrà un giudice posizionato sulla linea di partenza per controllare le partenze.

Vince la contrada che termina i quattro turni nel minor tempo, sommando le eventuali penalità riscontrate.

PENALITA’

Per ogni bandiera saltata e non affrontata a slalom sono previsti 10 sec di penalità

sci.png

REGOLAMENTO DELLA

"CORSA CON LE BALLE DI FIENO"

Si formeranno quattro squadre, una per contrada e gli adulti partecipanti a questo

gioco dovranno fare un percorso trasportando una ad una 6 balle di fieno a forma di

parallelepipedo fino a costruire una piramide.

Ogni balla potrà essere trasportata da 2 persone le quali la posizioneranno correttamente per

la costruzione della piramide.

Una volta depositata la balla correttamente a fine percorso un arbitro alzerà la mano a dare il

via alla successiva balla.

La piramide dovrà essere composta da 3 balle alla base, 2 al primo piano e 1 sulla cima.

Sarà cronometrato il tempo impiegato a costruire la piramide. Lo scopo del gioco costruire la

piramide nel minor tempo possibile.

Ogni squadra dovrà essere composta da almeno 4 persone e un massimo di 12.

La durata del gioco è di 5 minuti ed è consentito l’uso di guanti.

Quello non espressamente indicato nei suddetti punti, oggetto di controversia, sarà tempestivamente vagliato e risolto dai giudici di gara e dal “Comitato del La Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”, il cui giudizio è inappellabile.

REGOLAMENTO DEL

"PASSA L’UOVO"

Si formeranno 4 squadre, una per contrada. Ogni contrada potrà disporre di un massimo di 20 persone, che formeranno 10 coppie, e avrà a disposizione 10 uova. Giocherà una contrada alla volta. Ogni coppia dovrà, passandosi l'uovo, compiere un percorso composto da 5 livelli (5 distanze differenti tra la coppia).

Al segnale del giudice di gara partirà la prima coppia. La coppia successiva partirà, sempre al segnale del giudice, solo quando la coppia precedente avrà terminato l'intero percorso o quando si fermerà ad uno dei livelli a causa della caduta dell'uovo.

Scopo del gioco è portare al termine del percorso e nel minor tempo possibile, il maggior numero di uova intatte. L'uovo viene considerato rotto se fuoriesce albume.

E' vietato l'utilizzo di guanti.

Ogni uovo depositato intatto vale 10 punti, ogni livello completato vale 2 punti.

REGOLAMENTO DEL

"SCIOGLI TRECCIA"

Punto 1

La treccia sarà composta da 120 nodi quindi è ininfluente la lunghezza ché può variare da treccia a treccia.

Punto 2

Ogni contrada parteciperà con 7 componenti e con riferimento all'ART. 3 solo con persone abitanti entro i limiti territoriali della parrocchia di Mignagola, di cui 6 (3 da un lato e 3 dall’altro) dovranno provvedere allo scioglimento della stessa intrecciandosi tra di loro mentre uno farà nel mezzo da “sostenitore/tendi treccia” con le braccia alzate. Quest’ultimo componente può essere sostituito senza mai abbassare la treccia.  La treccia deve essere sciolta comunque nel tempo massimo di 5  minuti.

Punto 3

La classifica viene stabilita in ordine decrescente al miglior tempo impiegato nello sciogliere la treccia con Punteggio:

1° classificato  6 punti

2° classificato  3 punti

3° classificato  2 punti

4° classificato  1 punto

Quello non espressamente indicato nei suddetti punti, oggetto di controversia, sarà tempestivamente vagliato e risolto dai giudici di gara e dal “Comitato della La Festa della Famiglia e i Giochi delle Contrade”, il cui giudizio è inappellabile.

REGOLAMENTO DEI

"GIOCHI DI GRUPPO PER BAMBINI/E"

Non si prevede un regolamento, ma solo una linea guida, al fine di lasciare ai nostri bambini/e la massima espressione sia fisica che culturale. In caso di gare che prevedono un numero di bambini/e ci si adegua alla contrada con numero minore di partecipanti.

Guida del gioco

“STAFFETTA PER BAMBINI ”

Si formeranno quattro squadre, una per contrada ed i bambini/e partecipanti a questo gioco

dovranno percorrere un percorso, rispettando gli ostacoli e non aggirarli.

Vince la contrada con il maggior numero di bambini che hanno terminato il percorso entro il

tempo prefissato.

Saranno effettuate 2 manche: 1 per i bambini delle elementari e una per i bambini delle

medie.

La durata del gioco è di 5 minuti.

Guida del gioco

“DELLE NOCCIOLINE ”

Si formeranno quattro squadre, una per contrada ed i bambini/e partecipanti a questo gioco, da una linea

segnata sul campo, dovranno tirare delle noccioline su 2 secchi posti a diversa distanza. E’ obbligatorio

alternare un tiro su un secchio ed un sull’altro.

Lo scopo del gioco è tirare nei due secchi più noccioline possibili.

Ad ogni nocciolina presente nel primo secchio si da il punteggio di 1 mentre a ad ognuna di quelle poste sul secondo il punteggio di 2. La somma totale è il punteggio del gioco.

Vince la contrada che alla fine del gioco avrà la somma maggiore.

Saranno effettuate 2 manche: 1 per i bambini delle elementari e una per i bambini delle medie.

La durata del gioco è di 5 minuti.

Guida gioco del

“CUFFIA E MOLLETTE"

Il gioco vedrà impegnate contemporaneamente le 4 contrade. Ogni contrada presenterà la propria squadra formata da 1 adulto e 5 bambini: scopo del gioco è attaccare il maggior numero possibile di mollette, del colore della propria contrada, alla cuffia indossata dall'adulto. Se una molletta si stacca dalla cuffia non verrà conteggiata.

L'adulto sarà seduto e non potrà in alcun modo aiutare i bambini nell'attaccare le mollette alla cuffia. L'età dei bambini che possono giocare deve essere massimo 12 anni (nell'anno del compleanno).

Tempo a disposizione 3 minuti.

40 mollette per contrada a disposizione.

Guida gioco del

“LANCIO DELLE STELLE CADENTI

Età: 8-12 anni

Età: adulti

Partecipanti per squadra n° 10

Tempo previsto 5 minuti

In questo gioco le quattro squadre si sfidano tutte contemporaneamente. I concorrenti di ciascuna squadra saranno disposti attorno ad un cesto posto ad una altezza di circa 4/5 metri. Ogni giocatore troverà posta a terra una  stella cadente che deve cercare di far entrare nel canestro lanciandola nel modo che preferisce.

In caso di maltempo alcuni dei tornei e dei giochi sopra elencati potrebbero essere comunque svolti. 

GLI ORGANIZZATORI DECLINANO OGNI RESPONSABILITA’ PER EVENTUALI INCIDENTI CHE POTREBBERO VERIFICARSI AD ATLETI, COSE O TERZI PRIMA, DURANTE O DOPO LE PARTITE.

ALLEGATO “A”

Le vie sono stabilite in base al principio della “Parrocchia”

Via Carducci

Via e Vicolo Pirandello

Vicolo Manin

Via Deledda

Via Leopardi

Via Grande di Mignagola

(dalla Chiesa verso Carbonera)

Via Codalunga

Via Don I. Cagnin

Via Graere

Via Vivaldi

Via Grande di Mignagola

 (dalla Chiesa verso San Giacomo)

Via San Martino

Vicolo Spercenigo

Via Papa Roncalli

Via Cartiere

Via Levada

Via Greguoli

Via Valdemoneghe

Via Quintavalle

Via Comisso

Via Duca D’Aosta

Vicolo Cima da Conegliano

ALLEGATO “B”

Età per i giochi (nell’anno del compleanno)

Calcio ragazzi

dai 10 anni

ai 14 anni

Volley

dai 14 anni

ai 18 anni

Corsa con gli sci/balle di paglia

Bambini/e

dai 6 anni

ai 10 anni

Ragazzi/e

dagli 11 anni

ai 17 anni

Donne

dai 18 anni

Uomini

dai 18 anni

Sciogli treccia

tutti

no limiti

Passa l’uovo

tutti

no limiti

Giochi di gruppo della domenica per i bambini/e

Bambini/e

fino ai

12 anni

CALENDARIO A 4 SQUADRE

/maggio

Ore:

 

punteggio

Squadra2

Squadra1

Squadra3

Squadra4

/maggio

Ore:

 

punteggio 

Squadra1

Squadra3

Squadra4

Squadra2

/maggio

Ore:

 

punteggio 

Squadra4

Squadra1

Squadra2

Squadra3

CALENDARIO A 3 SQUADRE

 - A Riposo: Squadra3

/maggio

 

 

 

 

Squadra2

Squadra1

0-0

 - A Riposo: Squadra2

/maggio

 

 

 

 

Squadra1

Squadra3

0-0

 - A Riposo: Squadra1

/maggio

 

 

 

 

Squadra2

Squadra3

0-0

Squadra1        Aquila d'Argento

Squadra2        Drago Rosso

Squadra3        Grifone d’Oro        

Squadra4        Toro Blu

TROFEO DELLE CONTRADE

Classifica

2015

1 classificata Contrada Grifone d’Oro

2014

1 classificata Contrada Grifone d’Oro

2013

1 classificata Contrada Drago Rosso

2012

1 classificata Contrada Drago Rosso

2011

1 classificata Contrada Drago Rosso

2010

1 classificata Contrada Toro Blu

2009

1 classificata Contrada Aquila d’Argento

Noi Associazione Mignagolax50.png

GFM

chiesa001.jpg

COMUNE DI CARBONERA