UISP sportpertutti Motociclismo Logo 110x65.jpg

UISP NAZIONALE

STRUTTURA DI ATTIVITÀ’ MOTOCICLISMO


REGOLAMENTO NAZIONALE MINIMOTO

UISP MOTOCICLISMO 

PREMESSA

La UISP Motociclismo in risposta alle specifiche esigenze degli associati praticanti la disciplina sportiva del Motociclismo, elabora il presente ordinamento al fine di conformare la pratica delle attività ed i relativi percorsi formativi secondo criteri condivisi di buona tecnica e sicurezza.

UISP pratica, promuove e organizza la pratica amatoriale del Motociclismo considerando l’approccio alle attività competitive come ulteriore occasione ludico motoria di confronto e condivisione tra associazioni e soci praticanti.

Le associazioni affiliate promuovono la pratica del Motociclismo secondo criteri stabiliti dal presente regolamento. La UISP Motociclismo si impegna a far rispettare, nell’ambito delle proprie competenze, quanto definito dal Consiglio Nazionale UISP in materia di specificità.

ISTITUZIONE

UISP Motociclismo indice una serie di manifestazioni per atleti possessori di minimoto.

MANIFESTAZIONE

I Trofei comprendono diverse manifestazioni, nell’arco dell’anno solare, da disputarsi in unica giornata.

SCOPO

Il Trofeo vuole radunare appassionati della velocità motociclistica per confrontarsi in competizioni, nella massima lealtà e trasparenza, con minimoto aventi prestazioni simili tra loro, a scopo promozionale e di aggregazione, riducendo al minimo possibile i costi generali per gli Atleti e gli Organizzatori.


ORGANIZZATORE

L’organizzazione delle gare è affidata alle Associazioni Sportive Italiane, in regola con l’affiliazione UISP, che ne facciano richiesta alla  UISP Motociclismo. La richiesta deve pervenire nei tempi stabiliti per l’accettazione e l’inserimento a Calendario.

L’Organizzatore deve:

COMUNICAZIONI

Tutte le notizie ufficiali riguardanti manifestazioni sono disponibili al sito www.uisp.it/motociclismo

SVOLGIMENTO DELLE GARE

Le gare si disputano in unica giornata con prove di qualificazione e doppia gara di velocità con la possibilità di iscriversi ad una seconda disciplina pagando il 50% di supplemento della tassa; qualora non venga raggiunto il numero minimo di 8 piloti partenti, una Classe si potrà accorpare ad altra compatibile, con estrapolazione di classifiche separate. Rimane comunque a discrezione del Direttore stabilire gli accorpamenti.

L’organizzatore può prevedere nel Programma di Gara, uno stage riservato a piccoli piloti della categoria non competitiva denominata PrimiPassi.

 MODALITÀ DI AMMISSIONE

Sono ammessi atleti di ogni nazionalità con Licenza Master, rilasciata da una Società Sportiva

Il Direttore ha facoltà di non accettare piloti che possano pregiudicare la sicurezza in pista.

NORMA COMPORTAMENTALE

L’Iscritto deve condividere principi di lealtà e rettitudine sociale e sportiva, attenersi alle disposizioni degli Organizzatori, con l’obbligo di astenersi da ogni forma di illecito e da qualsivoglia indebita esternazione pubblica lesiva della dignità e al decoro della UISP Motociclismo, degli Organizzatori e degli Impianti. Inoltre l’Iscritto risponderà, con la Responsabilità Oggettiva, dei propri accompagnatori e per manomissioni ai motocicli.

Chi non rispetta in ogni parte il presente Regolamento Generale, il Regolamento Sportivo e il Regolamento Tecnico incorrerà nelle sanzioni disciplinari della UISP Motociclismo e della UISP.

PROGRAMMA DI GARA

La gara è retta dal Programma stilato dall’Organizzatore.

Il Programma viene stilato ed esposto a termine iscrizioni.

La gara, che si disputa con ogni condizione atmosferica, inizia alla chiusura delle Operazioni Preliminari e si conclude con le Premiazioni.

IMPIANTI E PERCORSI.

Le gare si disputano su percorsi, provvisori o permanenti, verificati da un tecnico della UISP Motociclismo.

GIURIA

Viene introdotta la figura della Giuria come organo direttivo, composta da 3 membri: il Direttore, Responsabile. ed una terza persona (verificatore tecnico), scelta in accordo tra le prime 2.

La Giuria prenderà tutte le decisioni relative alla manifestazione (variazioni al Programma, accorpamenti delle classi, verifiche tecniche, provvedimenti disciplinari eccetera ) .

DIRETTORE

Ha il compito di gestire le gare attivando la partenza e l’arrivo, gli allineamenti ed effettuare le segnalazioni ai piloti a mezzo di apposite bandiere.

 Il Direttore è competente per tutte le decisioni disciplinari.

La sua postazione sarà presso la zona del traguardo.

Se impossibilitato al prosieguo delle sue mansioni, durante la manifestazione, il Direttore potrà essere sostituito dal Responsabile

GIUDICE

Ha il compito di sovrintendere la gara per conto della UISP Motociclismo, collaborando con il Direttore.

Il Responsabile non potrà essere tesserato nella stessa Società Sportiva del Direttore.

SEGRETARIO DI GARA

Avrà cura di redigere tutta la documentazione riguardante la gara.

CRONOMETRAGGIO

Il cronometraggio deve essere curato da personale specializzato.

Se mancante, il Direttore predispone le qualifiche a mezzo di batterie, per il cui schieramento si procederà per sorteggio.

SERVIZIO SANITARIO

Durante l’attività competitiva deve essere presente almeno un’ambulanza, attrezzata al primo soccorso ed un medico.

NORMA TRANSITORIA

La UISP Motociclismo si riserva di concedere deroghe al presente Regolamento Generale, al Regolamento Sportivo e al Regolamento Tecnico, per comprovati e validi motivi, mettendoli per iscritto.

Modifiche e/o chiarimenti ai regolamenti e calendari, a trofeo iniziato, possono intervenire per comprovati validi motivi di forza maggiore; in tal caso la UISP Motociclismo avrà cura di informare gli atleti iscritti e pubblicarle nel sito Internet www.uisp.it/motociclismo.

Per quanto non espresso nel presente Regolamento Generale, nel Regolamento Sportivo e nel Regolamento Tecnico valgono le disposizioni generali della UISP Motociclismo. I regolamenti del Trofeo, sono applicabili ad altre manifestazioni su tutto il territorio Italiano.


REGOLAMENTO SPORTIVO

PRE-ISCRIZIONE

La pre-iscrizione ai Trofei si regolarizza, una sola volta per tutte le gare dell’anno, compilando via Internet l’apposito modulo (

di richiesta numero gara almeno entro 15 giorni dalla prima gara cui si partecipa, per poter compilare gli elenchi.

La preiscrizione è curata dalla UISP Motociclismo che ne darà pubblicità per tempo.

ISCRIZIONE GARE

Ad ogni gara, l’Iscritto è ufficialmente tale versando la Tassa di Iscrizione di massimo Euro 50,00 entro le ore 19:30 del giorno precedente la gara, o massimo Euro 75,00 entro le ore 8,30 del giorno della gara in ogni caso fissate nel Regolamento Manifestazione.

Tutte le ragazze partecipanti ai vari Trofei Uisp vedranno la loro quota di partecipazione dimezzata del 50%.

CLASSI

La Classe è il gruppo di appartenenza dell’Atleta; in base all’età o al peso, o al tipo di propulsore della minimoto utilizzata, le classi sono così costituite:

Tutte le età sono intese all’anno solare, solo gli 8 anni minimi devono essere compiuti.

Il peso del pilota sarà verificato con l’abbigliamento da gara indossato, tuta-casco-guanti e paraschiena, ( non sono ammesse zavorre, al termine di prove o gara è ammessa una tolleranza dell’1 %.

ASSEGNAZIONE TITOLI

Il titolo di vincitore del Trofeo si assegna all’atleta che ottiene il punteggio totale più alto nella somma dei risultati ottenuti,. Se al termine del trofeo due o più conduttori hanno lo stesso punteggio, si dichiara meglio classificato chi ha riportato il maggior numero di vittorie, poi si considerano i secondi posti, poi i terzi eccetera.

Non si possono sommare punti ottenuti in classi diverse.

Assegnazione punti

 i punti vengono assegnati in base alla posizione di Classifica di gara.

10°

11°

12°

13°

14°

15°

25

20

16

13

11

10

9

8

7

6

5

4

3

2

1

QUALIFICHE.

Le qualifiche cronometrate si disputano in due turni di 5/7 minuti ogni classe, a seconda della lunghezza del tracciato.

Per la posizione in griglia vale il miglior tempo assoluto ottenuto da ciascun pilota.

Nel caso una classe abbia un numero di iscritti superiori alla capienza della pista, nel numero di 5 o meno, i piloti saranno divisi in due gruppi e gli autori dei 7 tempi più veloci di ogni gruppo accedono alla gara finale; la Pole sarà occupata dall’autore del miglior tempo, il secondo posto dal migliore dell’altro gruppo e così via fino al 14° posto; gli esclusi disputeranno una batteria (corsa breve) per l’assegnazione dei restanti posti in griglia, che saranno assegnati in base all’Ordine di Arrivo della batteria.

La batteria avrà una durata di circa il 60% della corsa finale.

Se gli eccedenti la capienza saranno 6 o più, si disputeranno 2 gare distinte; i piloti saranno divisi, per sorteggio, in 2 gruppi per le qualifiche; i migliori tempi (in numero uguale ogni gruppo) riempiranno la griglia per la Gara A, i restanti disputeranno la gara B. Rimane comunque a discrezione del Direttore di Gara stabilire i 2 gruppi, dopo le qualifiche. I piloti della gara B prenderanno punti partendo dalla posizione successiva al numero dei classificati per la gara A. La gara B si disputerà prima della gara A e i primi 3 arrivati saranno premiati. Dopo la prima manifestazione, i due gruppi delle batterie saranno composti secondo il sistema “Teste di Serie” in base alla Classifica Generale provvisoria.

PROCEDURA DI PARTENZA.

I piloti devono presentarsi presso il cancello di ingresso pista entro 10 minuti dall’inizio della corsa, per il montaggio dei transponder.

Al segnale del Direttore essi si porteranno sulla propria posizione in griglia a motore spento, con tutta la moto dietro l’apposita marcatura di posizione; ultimata la predisposizione in griglia, il Direttore ordina la chiusura dei cancelli (eventuali ritardatari non potranno più accedere alla pista) e impartirà le ultime indicazioni per la partenza.

Al segnale di via libera si procede celermente con 1 giro di riscaldamento e ricognizione per tornare in griglia, correttamente seduti sulla moto e coi motori accesi, dove il Direttore procederà il Via.

Il Via viene dato con lo spegnimento della luce rossa del semaforo (2/5 secondi dopo l’accensione) o con lo sventolio della bandiera Italiana (dall’alto verso il basso).

Qualora una minimoto presenti avaria, la stessa e il pilota dovranno allontanarsi dalla zona di partenza.

Solo nel caso di rottura del sistema di avviamento, saranno concessi 2 minuti per il ripristino.

Durante la partenza, il pilota deve mantenere una traiettoria lineare fino alla prima curva.

La corsa.

E ‘composta di due finali, inizia con il segnale di via e termina con l’esposizione della bandiera a scacchi.

La classifica di gara sarà decretata dalla somma dei punteggi; a parità di punteggio la premiazione avverrà in base all’arrivo della seconda finale.

CORSA SOSPESA.

In caso di sospensione delle qualifiche cronometrate per pioggia o altro, queste verranno riprese al più presto ripartendo dalla interruzione.

Se viene interrotta una batteria di qualifica entro i primi 3 giri, la batteria va ripetuta partendo da capo; se la batteria si interrompe prima del compimento del 75% dei giri previsti, si riprenderà quando possibile per terminare, altrimenti viene considerata valida la classifica al giro precedente l’interruzione.

Se la corsa (Finale) si sospende entro il compimento dei primi 3 giri, si riprenderà da capo, altrimenti si dovranno compiere i giri rimanenti con un nuovo schieramento in base alla classifica parziale; in questo caso, la classifica viene stilata con la somma dei 2 Ordini di Arrivo (giri e tempi).

Se la corsa viene sospesa dopo aver percorso il 75% dei giri previsti, la corsa si riterrà conclusa con la classifica stilata in base al giro precedente l’interruzione.

Se la corsa viene interrotta dopo il compimento del 35% dei giri e prima del 75% , e per forza maggiore non può essere ripresa, la gara si ritiene conclusa e verrà assegnato il punteggio dimezzato.

Se la corsa viene interrotta prima del compimento del 35% dei giri, e per forza maggiore non può essere ripresa, la gara si ritiene rinviata o annullata.

CONDOTTA DI GARA

Durante la competizione, i conduttori non devono compiere manovre riprovevoli, sleali o pericolose.

E’ vietato impennare, procedere a zig-zag e compiere brusche manovre.

Per nessun motivo è consentito percorrere la pista, o parte di essa, in senso contrario.

I primi tre classificati, se richiesto, appena depositata la moto al Parco Chiuso, dovranno celermente portarsi alla premiazione.

La minimoto può essere mossa solo dal proprio propulsore o dalla forza fisica dell’atleta, senza aiuti esterni.

DISTANZE

Le distanze massime da percorrere per la corsa sono:

Classificazione

Si considera classificato il pilota che transita sotto la bandiera a scacchi avendo compiuto almeno il 75% dei giri del vincitore.

Per le donne verrà estrapolata classifica separata.

Il pilota in avaria, può prendere la bandiera a scacchi spingendo la moto, purché non pregiudichi la sicurezza in pista, ed entro il tempo di 1 minuto dopo l’arrivo del primo in classifica.

PARCO CHIUSO.

I corridori dovranno alla fine di ogni prova o gara, con la massima sollecitudine e senza interferenza alcuna, portare le moto al parco chiuso per le verifiche tecniche.

Il rifiuto comporta la squalifica.

Le minimoto possono poi essere ritirate presentando la Licenza o il Pass.

PREMI

I premi-gara sono di natura rappresentativa (coppe, medaglie, targhe ecc.) a discrezione dell’Organizzatore; vengono premiati i primi 5 classificati di ogni classe.

La Premiazione andrà effettuata dinanzi al podio con le moto dei Primi TRE Piloti classificati ai margini dello stesso.

I vincitori del Trofeo verranno premiati a fine stagione dalla UISP Motociclismo;

ACCOMPAGNATORI

I genitori e gli accompagnatori, durante lo svolgimento delle gare, devono tenere un comportamento corretto e non intervenire in pista per nessun motivo; nei casi di necessità sono presenti i Giudici e il Medico.

SOSTA AI BOX

Il pilota che intende rientrare ai box deve segnalare la manovra a chi segue, alzando una mano o un piede, ed evitare brusche manovre.

ZONA BOX

Nella zona box, opportunamente segnalata, possono accedere solo gli addetti ai lavori e 1 accompagnatore per ogni pilota in pista, purché munito di pass e maggiorenne.

PASS MECCANICO

Per ottenere il pass, l’accompagnatore dovrà presentarsi, in sede di Iscrizioni (vedi art. 1), con la tessera di Socio UISP, specialità motociclismo. Il pass è gratuito.

Non è consentito l’accesso all’area box a persone sprovviste di pass; la recidività provoca sanzioni disciplinari nei confronti del pilota stesso.

SANZIONI.

ROTTURA MOTORE

 In caso di rottura del propulsore, al pilota è consentita la sua sostituzione purché poi ne verifichi la regolarità con la direzione gara.

 

 


REGOLAMENTO TECNICO

MOTOCICLI AMMESSI.

Il Giudice e il Direttore hanno facoltà di non accettare minimoto che presentino in tutto o in parte lavorazioni che possano pregiudicare la sicurezza dei piloti. La “minimoto” è una motocicletta di piccole dimensioni simile alle vere moto da corsa. In base al propulsore, le minimoto sono divise in tre categorie:

a) minimoto con motore a scoppio a 2 tempi:

b) minimoto con motore a scoppio a 4 tempi;

c) minimoto con motore elettrico.

CARATTERISTICHE MINIMOTO

Ciclistica

 

 

Motore a 2 Tempi

Durante lo svolgimento delle manifestazioni è vietato utilizzare accessori elettronici (telemetria, sistemi di cronometraggio, auricolari eccetera); è ammesso il semplice contagiri e/o sonde misurazione calore.

Motore a 4 tempi

·

Motore elettrico:

 

 

Limitazioni particolari:

Classe Pulcini, motore 2 tempi:

 

 

· Classe Pulcini, motore 4 tempi:

 

Classe Pulcini, ciclistica:

Classe Primavera, motore 2 tempi:

 

Flangia Primavera 15 mm.jpg

Classe Senior,motore 2 tempi

Classe Primavera, motore 4 tempi:

·

VERIFICHE TECNICHE.

L’Organizzazione ha facoltà di effettuare verifiche tecniche in qualsiasi momento durante la manifestazione e al termine di qualifiche e gare. Il pilota, o chi per lui, è tenuto a smontare le parti del motociclo da verificare che saranno visionate dal Giudice Di Gara.

Il rifiuto viene considerato irregolarità tecnica.

RECLAMO

Entro 15 minuti dopo la fine della corsa, l’iscritto può presentare un reclamo accompagnato dalla tassa di Euro 50,00 (se tecnico per ogni parte da verificare) al Direttore che eseguirà i controlli del caso; con l’esito positivo la tassa viene resa.

ABBIGLIAMENTO PROTETTIVO

In pista è sempre obbligatorio indossare: casco integrale omologato, giacca antistrappo o maglia con para gomiti, guanti coprenti tutta la mano, pantaloni con ginocchiere o parastinchi, scarpe coprenti la caviglia, paraschiena (chi si avventura in pista senza le protezioni lo fa a proprio rischio e pericolo).

Tuttavia è consigliato servirsi di tuta adeguata, in vendita nei negozi specializzati. Non risparmiarsi sulla qualità del casco. 

UTILI REGOLE SUL CASCO.

 

 

REGOLAMENTO STAGE FORMATIVO PRIMIPASSI

UISP Minimoto

PREMESSA

UISP Motociclismo in risposta alle specifiche esigenze degli associati praticanti la disciplina sportiva del Motociclismo, elabora il presente ordinamento al fine di conformare la pratica delle attività ed i relativi percorsi formativi secondo criteri condivisi di buona tecnica e sicurezza.

UISP pratica, promuove e organizza la pratica amatoriale del Motociclismo considerando l’approccio alle attività competitive come ulteriore occasione ludico motoria di confronto e condivisione tra associazioni e soci praticanti.

Le associazioni affiliate promuovono la pratica del Motociclismo secondo criteri stabiliti dal presente regolamento. UISP Motociclismo si impegna a far rispettare, nell’ambito delle proprie competenze, quanto definito dal Consiglio Nazionale UISP in materia di specificità.

UISP Motociclismo indice e regolamenta una serie di esibizioni collettive non competitive per bambini possessori di minimoto, denominata PrimiPassi Minimoto

MANIFESTAZIONI.

Gli stage hanno carattere puramente ludico e formativo, è vietata qualsiasi caratteristica agonistica, come ordine di arrivo, classifiche parziali o generali, premiazioni per merito.

ORGANIZZAZIONE

L’organizzazione degli stage è affidata alle singole Associazioni Sportive, in regola con l’affiliazione UISP, che ne facciano richiesta.

Per poter accedere agli stage, i bambini devono essere accompagnati da un genitore e possedere:

  1. Tessera UISP
  2. Avere compiuto l’età minima di 6 anni.

Utilizzare una minimoto rispondente ai requisiti richiesti di seguito e con le seguenti limitazioni:

         Immagine1.jpg

Indossare adeguato abbigliamento protettivo come previsto dal Regolamento Tecnico Minimoto.

ISCRIZIONI.

Le iscrizioni devono pervenire entro 1 ora prima dello svolgersi l’esibizione; l’importo della tassa è a discrezione dell’Organizzatore; occorre presentare la tessera del bambino e la tessera UISP Motociclismo del genitore

Certificazione medica.

Per la tessera UISP occorre presentare al Motoclub il Certificato NON AGONISTICO, rilasciato dal medico pediatra del bambino, o con il libretto scolastico dello sportivo. Il certificato vale 365 giorni dalla data del rilascio.

SVOLGIMENTO.

Prima dell’accesso in pista l’Organizzatore deve comunicare le modalità dell’esibizione informando tutti i partecipanti e i genitori, meglio contemporaneamente (briefing), sulla modalità di partenza collettiva e di arresto, e sul numero dei giri da percorrere, o del tempo di permanenza in pista.

Ogni permanenza in pista non deve superare la distanza di Km. 4 oppure 8 minuti per ogni esibizione.

Per accedere in pista, i genitori devono presentare la tessera UISP Motociclismo

ACCOMPAGNATORI.

Tutti gli accompagnatori dei bambini devono attenersi alle disposizioni dell’Organizzatore per garantire le massime misure di sicurezza.

SOSTA AI BOX.

Il bambino che intende rientrare ai box prima del termine dell’esibizione, deve segnalare la manovra a chi segue, alzando una mano o un piede, ed evitare brusche manovre.

E’ vietato fermarsi lungo il percorso e procedere in senso contrario.

Verifiche tecniche

Qualora l’Organizzatore ne ravvisi la necessità, questi può predisporre controlli tecnici ed escludere eventuali minimoto non conformi.


Regole sul casco.

Uisp - Unione Italiana Sport Per tutti – Struttura di Attività Motociclismo

00155 Roma (RM) – L.go Nino Franchellucci, 73 – Tel. 06/43984305 – Fax 06/43984320

motociclismo@uisp.it – www.uisp.it/motociclismo - C.F.: 97029170582